Archivio Giurisprudenza per:
Tag: Pubblica amministrazione


CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.Un. 08/11/2016 sentenza C-243/15

Autorità: Corte di Giustizia UE | Tags: Diritto processuale europeo, Fauna e Flora, Pubblica amministrazione

FAUNA E FLORA – Ambiente – Conservazione degli habitat naturali – CONVENZIONE DI AARHUSPUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Partecipazione del pubblico ai processi decisionali e accesso alla giustizia in materia ambientale – Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Diritto ad una tutela giurisdizionale effettiva – Progetto di costruzione di una recinzione – Sito protetto di Strážovské vrchy – Procedimento amministrativo di autorizzazione – Organizzazione per la tutela dell’ambiente – Domanda diretta a ottenere la qualità di parte nel procedimento – Rigetto – Ricorso giurisdizionale – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 92/43/CEE.


CONSIGLIO DI STATO – 31 ottobre 2016

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Diritto processuale amministrativo, Inquinamento atmosferico, Pubblica amministrazione

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Gas a effetto serra – Sistema di scambio di quote di emissione – Disciplina comunitaria e nazionale – Definizione di “nuovo entrante” – Dir. 2003/87/CE – D.lgs. n. 216/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Giudicato – Attività amministrativa discrezionale – Effetto conformativo – Nuove ragioni ostative al soddisfacimento della pretesa azionata – Adozione di un secondo diniego – Presunzione di elusione del giudicato.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 28/10/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – DIRITTO URBANISTICO – Abuso d’ufficio – Prova del dolo intenzionale desunta da elementi sintomatici – Intenzionalità del vantaggio – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Giudice dell’udienza preliminare – Compiti e limiti – Disamina del merito del materiale probatorio – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/10/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

* DIRITTO URBANISTICO – Reati edilizi – Ordine di demolizione impartito dal giudice con la sentenza di condanna – Revoca – Atto amministrativo di sanatoria – Potere-dovere del giudice dell’esecuzione – Verifiche ed effetti – Requisiti di forma e di sostanza – Accertamento di conformità – Art. 27, 29, 31, 36, 37, 45, 98 d. lgs. n.380/2001 T.U.E.PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Sanatoria edilizia – Adozione di un provvedimento negativo – Obblighi del responsabile del procedimento – Comunicazione all’istante i motivi ostativi all’accoglimento della domanda – Art. 10 bis L. n.241/1990 – Formazione del silenzio-rifiuto – Inutile decorso del termine di 60 gg. dalla richiesta.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE – 13 ottobre 2016

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Appalti, Pubblica amministrazione

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Contratti degli enti pubblici – Forma scritta ad substantiam – Modificazioni alla disciplina concordata – Introduzione in via di mero fatto – Esclusione – Interpretazione del contratto – Ricerca della comune intenzione dei contraenti – Comportamento complessivo delle parti successivo alla stipulazione – Limiti – APPALTI – Norme che disciplinano gli appalti pubblici – Artt. 59 e 30 d.lgs. n. 50/2016 – Obiettivo del conseguimento di una prestazione tecnicamente e qualitativamente adeguata al miglior prezzo ragionevolmente compatibile – Modifiche alle condizioni determinate attraverso l’applicazione delle regole di evidenza pubblica – Preclusione – Modifica del contenuto del programma negoziale successivamente all’aggiudicazione o alla stipulazione del contratto – Violazione dei principi di trasparenza e par condicio – Appalto di opere pubbliche – Fatture commerciali – Effecacia di comportamento processuale implicitamente ammissivo del diritto sorto dal contratto – Limiti – Ragioni.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 04/10/2016 Sentenza n.41498

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale europeo, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

DIRITTO URBANISTICO – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Reati edilizi e diritto comunitario – Ordine di demolizione e diritto “assoluto” alla inviolabilità del domicilio – Disciplina la c.d. demolizione d’ufficio – Giurisprudenza CEDU – Artt. 27, 29, 31, 36, 44,lett. b) e e), d.P.R. 380/2001Art. 181, comma 2, d.lgs. 42/2004 – Ordine di demolizione di un immobile abusivo – Autonoma funzione ripristinatoria del bene giuridico leso – Obbligo di fare – Tutela del territorio – Esclusione della prescrizione stabilita dall’art. 173 cod. pen. – Ordine ‘giudiziale’ di demolizione – Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio – Revocabilità – Effetti della sentenza di applicazione della pena su richiesta (patteggiamento) – Irrevocabilità della sentenza – Competenza del P.M. ad eseguire l’ordine di demolizione – Finalità ripristinatoria dell’assetto del territorio – Diversa natura e finalità delle pene principali – Applicazione analogica della norma sulla prescrizione – Esclusione – Trasferimenti di proprietà del bene da demolire – Competenza del P.M. – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – C.d. demolizione d’ufficio – A prescindere dall’individuazione di responsabili – Finalità esclusivamente ripristinatoria dell’originario assetto del territorio – Differenza tra art. 27 e 31 d.P.R. 380/2001 – Acquisizione dell’opera abusiva al patrimonio del Comune e demolizione ‘in danno’, a spese dei responsabili dell’abuso – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Reati edilizi – Opere abusive – Richiesta di revoca o di sospensione dell’ordine di demolizione – Istanza di condono o sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna – Poteri e verifiche del giudice dell’esecuzione – Potere autonomo e non alternativo al quello dell’autorità amministrativa – Esclusione dell’estinzione della sanzione per il decorso del tempo o per la prescrizione quinquennale – Giurisprudenza – Ricorso per cassazione – Casi d’inammissibilità – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Forme di “normazione mascherata” e c.d. “sentenze gemelle” – Questione di legittimità costituzionale e diritto CEDU quale parametro interposto di legittimità.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/10/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

* DIRITTO URBANISTICO – Ristrutturazione edilizia e cambio di destinazione d’uso – Permesso a costruire – Necessità – Somma a titolo di contributo di costruzione – Artt. 22, e 36 D.P.R. n. 380/200 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Falso innocuo – Idoneità dello stesso ad ingannare comunque la fede pubblica – Infedele attestazione (nel falso ideologico) – Compiuta alterazione (nel falso materiale) – Fattispecie: falsa attestazione di una situazione urbanistica – Falso per induzione del pubblico ufficiale – Concorso tra reato di cui all’art. 483, e il reato di cui all’art. 479 c.p..


CONSIGLIO DI STATO – 28 settembre 2016

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Pubblica amministrazione

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – ENTI LOCALI – Spese – Impegno e liquidazione – Artt. 183 e ss. D.lgs. n. 267/2000 – Commissario ad acta – Inapplicabilità – Ragioni.


TRIBUNALE DI PALERMO CIVILE Sezione 3^, 23/09/2016 Sentenza n. 4580

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Danno ambientale, Diritto sanitario, Fauna e Flora, Pubblica amministrazione

DIRITTO SANITARIO – FAUNA E FLORA – Danni procurati dal cane randagio – Risarcimento dei danni spetta all’Azienda Sanitaria Provinciale (ASP) – Responsabilità civile extracontrattuale ex art. 2043 c.c. – Pericolo occulto – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – DIRITTO SANITARIO – Responsabilità randagismo – Servizi Veterinari – Legge quadro n. 281/1991 – Anagrafe Canina – Competenze tra Comuni e Servizi Veterinari – Omissioni dell’uno o dell’altro Ente o di entrambi – Individuazione caso per caso – Responsabilità oggettiva ex art. 2052 c.c..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 6^ 14/09/2016 Sentenza n.38224

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Procedimento amministrativo, Pubblica amministrazione

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reati contro la P.A. – Presupposti per l’applicazione delle misure cautelari personali – Pericolo di reiterazione di reati – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Applicazione delle misure cautelari personali – Requisito dell’attualità del pericolo di reiterazione del reato – Esigenze cautelari di cui all’art. 274, lett. a) cod. proc. pen. – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/08/2016 Sentenza n.35577

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo di tutela indiretta e beni paesaggistici – Disciplina dei c.d. “vincoli indiretti” – Artt.45, 46, 47, 172 e 169-181 d.lgs. 42/2004 – Reati di abuso d’ufficio e concorso in esecuzione di opere edili in assenza di permesso di costruire e di autorizzazione della Soprintendenza – Art. 323 cod. pen. – Artt. 10, 22, 27, 44, lett. c), d.P.R. 380/2001DIRITTO URBANISTICO – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Integrazione del reato di abuso d’ufficio – Duplice distinta valutazione di ingiustizia – Condotta e vantaggio patrimoniale – Art. 323 cod. pen. – Giurisprudenza – PROCEDURA PENALE – Abuso d’ufficio – Verifica dell’atteggiamento psicologico dell’agente – Prova dell’intenzionalità del dolo – Ricorso per cassazione – Principio di correlazione fra accusa e sentenza – Verifiche.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. Feriale 08/08/2016 Sentenza n.34728

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

DIRITTO URBANISTICO – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Opere abusive – Ordine di demolizione – Violazione dei sigilli – Committente dei lavori e custode – Momento consumativo del reato – Art. 349 c.p. – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 28/07/2016 Sentenza n.33043

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Beni sottoposti a vincolo paesaggistico – Immobili o aree o intere zone – Nozione di immobili e zone vincolate – Artt. 3, 32 e 44, lett. e), d.P.R. n.380/2001Artt. 136, 138, 141, 142 e 181, c.1 bis, d.lgs. n.42/2004 – Violazione dell’art. 181 del D.Lgs. n. 42/2004 – Natura di reato formale e di pericolo – Configurabilità indipendentemente dal danno arrecato al paesaggio – Art. 734 cod. pen. – Giurisprudenza – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi eseguiti in zone assoggettate a vincolo paesaggistico – Permesso di costruire – Opera difforme da quella autorizzata – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reato di abuso d’ufficio – Presupposti per la configurabilità – Prova del dolo intenzionale – Intenzionalità del vantaggio – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione fondato sugli stessi motivi proposti con l’appello e motivatamente respinti – Inammissibilità – Configurabilità del concorso di persone nel reato – Efficacia causale – Contributo agevolatore e di rafforzamento del proposito criminoso – Ricorso per Cassazione – Limiti di intervento. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/06/2016 Sentenza n.26434

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Danno ambientale, Diritto degli alimenti, Pubblica amministrazione, Rifiuti, Sicurezza sul lavoro

RIFIUTI – Delega di funzioni da parte dei vertici aziendali – Responsabilità ambientale dell’amministratore delegato – Assenza di una delega formale – Aziende private nessun obbligo della forma scritta – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Obbligo di delega scritta di funzioni ai soggetti preposti nella P.A. – Individuazione delle responsabilità penali nelle strutture complesse – DIRITTO ALIMENTARE – Obbligo di delega scritta di funzioni settore alimentare – SICUREZZA SUL LAVORO – Obbligo di delega scritta di funzioni nel settore lavoro – Infortuni sul lavoro – Artt. 110 e 256 c.4° D.Lgs. n.152/2006.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/05/2016 Sentenza n.22245

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Inquinamento atmosferico, Pubblica amministrazione

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – ARIA – Emissioni in atmosfera – Illecita installazione o attivazione di impianto – Assenza della preventiva autorizzazione – Artt. 267 e 279, comma 1, d.lgs. n.152/06PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Violazione dell’art. 279, c.1°, d.Lgs. n.152/2006 – Natura di un reato permanente, formale e di pericolo – Controllo preventivo della pubblica amministrazione.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 25/05/2016 Sentenza n.21936

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Pubblica amministrazione, Rifiuti

RIFIUTI – Raggruppamento e abbruciamento – Reimpiego dei materiali come sostanze concimanti o ammendanti – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Comuni – Facoltà di sospendere, differire o vietare la combustione in caso di condizioni sfavorevoli o rischi per l’incolumità e la salute umana – Artt.182,185, 256 e 256-bis d.lgs. n. 152/2006 – Scarti vegetali esclusione dal novero dei rifiuti – Abbruciamento di materiale agricolo forestale naturale – Verde pubblico o privato – Normali pratiche agricole.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 25/05/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Compatibilità paesaggistica ed incidenza sull’ordine di demolizione – Requisiti di sanabilità dell’abuso – Accertamento del giudice penale – Condono ambientale – Presupposti di fatto e giuridici legittimanti l’applicazione – Compatibilità ambientale e reato urbanistico – Artt. 31 d.P.R. n.380/2001 e 167 d.lgs. n.42/2004DIRITTO URBANISTICO – Ordine di demolizione delle opere abusive – Violazione paesaggistica – Obbligo di rimessione in pristino dello stato dei luoghi – Rilascio compatibilità ambientale – Effetti – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Demolizione di opere abusive – Competenza in materia di esecuzione del Pubblico Ministero – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Competenza amministrativa concorrente – Art. 655 cod. proc. pen.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 20/04/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto processuale penale, Pubblica amministrazione, Rifiuti

* ACQUE – Rifiuti liquidi e acque di scarico – Esclusione e limiti dalla disciplina sui rifiuti – RIFIUTI – Smaltimento dei rifiuti – Configurabilità del reato – Condotta occasionale  – Artt.74, 256, cc.1 e 4, 279, c.1, d. L.vo n.152/2006PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Gestione dei rifiuti – Impianto di depurazione delle acque – Comunicazione tempestiva dei malfunzionamenti – Inosservanza delle prescrizioni dell’autorizzazione – Natura di reato di mera condotta – Idoneità della condotta a recare concreto pregiudizio al bene finale – Impedimento alla pubblica amministrazione dell’esercizio dei suoi poteri di controllo – INQUINAMENTO IDRICO – Gestione impianto di depurazione delle acque – Responsabilità del legale rappresentante destinatario dell’autorizzazione – Elemento soggettivo della colpa grave – Configurabilità (anche se non si segue direttamente il trattamento e la manutenzione degli impianti) – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso in Cassazione – Limiti rinnovata valutazione dei fatti o rivalutazione del contenuto delle prove acquisite – Riserva esclusiva al giudice del merito – Controllo del giudice di legittimità sui vizi della motivazione – Coerenza strutturale della decisione – Fattispecie: “rifiuto liquido”, derivanti dal lavaggio di automezzi con idropulitrice e omessa tempestiva comunicazione del guasto elettrico dell’impianto di depurazione delle acque meteoriche da parte del responsabile.


TAR VENETO – 4 aprile 2016

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Riconoscimento del diritto (art. 2944 c.c.) e rinuncia alla prescrizione (art. 2937 c.c.) – Impegno ad adempiere manifestato nell’ambito di un contratto sui sia rimasta estranea la P.A. creditrice – Effetti – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Parcheggi destinati al completamento degli standard (art. 41 quinquies L. n. 1150/1942) – Parcheggi privati (art. 41 sexies L. n. 1150/1942) – Differenza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.6^ 31/03/2016 Sentenza n.13038

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Pubblica amministrazione

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Peculato – Consumazione del reato – Abuso d’ufficio e peculato nozione differenze e giurisprudenza – Peculato d’uso e nozione di restituzione – Nozione di appropriazione – Uscita del bene dalla disponibilità della pubblica amministrazione che ne è titolare – Delitto di abuso d’ufficio – Artt. 81, 314, 323 bis, 479 e 646 cod. pen. – Reato di falso ideologico in atto pubblico – Atti cosiddetti interni o destinati ad inserirsi nel procedimento amministrativo – Configurabilità del reato per qualsiasi documento, benché non imposto dalla legge, compilato da un pubblico ufficiale nell’esercizio delle sue funzioni – Falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici – Note di missione – Fattispecie: appropriazione dell’autovettura di servizio, utilizzata per ragioni estranee ad esso in relazione alla falsa attestazione nel libretto di servizio della predetta autovettura.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez.6^ 31/03/2016 Ordinanza n.6243

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Espropriazione, Procedimento amministrativo, Pubblica amministrazione

ESPROPRIAZIONE – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Liquidazione dell’indennità di espropriazione – Dichiarazione di pubblica utilità – Valore di mercato del bene espropriato – Procedimenti espropriativi – Effetti della dichiarazione d’illegittimità costituzionale – L. n.359/1992 – Legge n.244/2007 – dP.R. n. 327/2001 – dlgs. n.302/2002 – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Liquidazione dell’indennità di espropriazione per le aree edificabili – Metodo sintetico-comparativo – Individuazione del prezzo di mercato dell’immobile – Metodo analitico ricostruttivo – Valutazioni di mercato relative alle aree edificabili – Accertamento del costo di trasformazione del fondo – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/03/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso d’ufficio – Responsabile dell’ufficio tecnico – Rilascio di un’autorizzazione in violazione delle norme di legge e regolamenti – Elemento psicologico e configurabilità del reato – Condotta del pubblico ufficiale – DIRITTO URBANISTICOArt. 27 DPR n. 380/2001


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 10/03/2016 Sentenza n.9949

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale amministrativo, Diritto processuale europeo, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

DIRITTO URBANISTICO – Violazioni edilizie – Ordine di demolizione delle opere abusive – Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio – Possibilità dì revoca della demolizione – Interesse pubblico – Natura intrinsecamente penale della demolizione – Esclusione – Reati edilizi e urbanistici – Ipotesi di astratta condonabilità delle opere – Sospensione del procedimento e l’estinzione dei reati – Requisiti oggettivi per la condonabilità – Artt. 27 e 31 d.P.R. 380/2001  PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Natura amministrativa della demolizione – Giurisprudenza – Estinzione della sanzione per il decorso del tempo o per prescrizione quinquennale – Esclusione – Natura di sanzione ‘ripristinatoria’ – Ragioni di tutela del territorio  – Demolizione ordinata dal giudice penale – Potere autonomo e non alternativo a quello dell’autorità amministrativa – Procedimento di esecuzione della demolizione – Revoca da parte del giudice penale – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Natura della prescrizione penale – Tutela di interessi individuali – Natura decorso del tempo quale causa estintiva in urbanistica – amministrativo – Prevalenza di interessi pubblici – Ripristino dell’assetto del territorio – Ricorso per cassazione – Stessi motivi proposti con l’appello – Inammissibilità – Genericità delle doglianze – Difetto di specificità dei motivi – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Diritto CEDU – Natura e applicazione – Parametro interposto di legittimità – Cd. normazione mascherata – Sistema costituzionale delle fonti – C.d. “sentenze gemelle” (Corte Cost. n. 348 e 349 del 2007) – Art. 117 Cost..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Pubblica amministrazione, Rifiuti

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reato di tentato ABUSO DI UFFICIO – Presupposti per la configurabilità – Abuso di ufficio in concorso – Pubblico ufficiale non autore del provvedimento – Valutazione della condotta – Artt. 323 e 351, cod. pen. – RIFIUTI – Fattispecie: revoca dell’ordinanza contingibile ed urgente con cui il Sindaco aveva ordinato di rimuovere e smaltire i rifiuti contenenti amianto dall’autore stesso precedentemente interrati.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 04/03/2016 Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

* DIRITTO URBANISTICO – Costruzione in zona sismica – Reati di omessa denuncia dei lavori e presentazione dei progetti – Inizio dei lavori senza preventiva autorizzazione scritta dell’Ufficio competente – Natura di reati permanenti – Giurisprudenza – Costruzione di un fabbricato e limiti di altezza – Criteri per il calcolo – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Zona sismica e pericolo per la pubblica incolumità – Documentazione progettuale che non corrisponda alla materialità della opere successivamente realizzate deve intendersi tamquam non esset – Preventivo avviso di inizio del relativi lavori – Esercizio del potere di controllo demandato agli Uffici tecnici regionali e agli UTC – Artt. 44, 93 e 95 dPR n. 380/2001 – Legislazione antisismica – Reato previsto dall’art. 93 del dPR n. 380/2001 – Natura permanente – Intervento edilizio in zona sismica – Organi tecnici della pubblica Amministrazione – Effettivo potere di vigilare – Responsabilità.


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!