Archivio Giurisprudenza per:
Tag: Diritto venatorio e della pesca


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 10 agosto 2021, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Caccia – Detenzione illecita di esemplari di fauna selvatica – Condotta autorizzata in base ad una legge regionale ma penalmente rilevante – Mera violazione dell’obbligo di apporre l’anello ai volatili – Requisiti del decreto di condanna – Art. 460, cod. proc. pen. – Artt. 21, 30, L. n. 157/1992 – Art. 9, c.2, L. Reg. Veneto n. 15/1997 – Fauna selvatica – Tutela dell’ambiente e dell’ecosistema – Riparto delle competenze tra Stato e Regione – Competenza concorrente – Art. 117 Cost..


TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 1 luglio 2021

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Reato contravvenzionale di cui all’art. 21, c. 1, lett. i) l. n. 157/1992 – Sanzione amministrativa accessoria di carattere interdittivo – Sospensione della licenza – Diniego di rinnovo – valutazioni e interessi sottesi – Differenza – fatti di reato oggetto della sanzione – Rilevanza impeditiva del rinnovo.


CORTE COSTITUZIONALE – 31 maggio 2021, n. 113

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Termini dei periodi di caccia – Modifica da parte delle Regioni – Limiti – Immodificabilità delle relative durate – Art. 27, c. 1-bis l.r. Molise n. 19/1993 – Illegittimità costituzionale – Mancata previsione del parere ISPRA – Riduzione degli standard uniformi di tutela della fauna.


TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 21 maggio 2021

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Esercizio dell’attività venatoria entro cento metri da un immobile – Divieto –  Stabile dismesso come allevamento – Irrilevanza – Situazione di pericolo – Sospensione della licenza del porto di fucile per uso caccia – Legittimità – Art. 21, c. 1, lett. e) l. n. 157/1992.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 20 maggio 2021, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Allevamento di cinghiali – Utilizzo degli animali per l’addestramento e allenamento per gare di cani (anche su fauna selvatica) – Reato di maltrattamento di animali (terrore, sofferenze e stress) – Configurabilità del reato – Detenzione impropria di animali produttiva di gravi sofferenze – Nozione di gravi sofferenze – Tutela penale degli animali – Configurabilità del reato di cui all’art. 727 cod. pen. – Fattispecie – DIRITTO VENATORIO – Caccia – Addestramento e allenamento in zone predeterminate ed in periodi prestabiliti – FAUNA E FLORA – Piani faunistico-venatori – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Scriminante di cui all’art. 51 cod.pen. – Presupposti e limiti – Art. 10, c.8 lett. e) L. n. 157/1992.


TAR LOMBARDIA, Brescia – 14 aprile 2021

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Revoca della licenza di porto di fucile per uso caccia – Artt. 30 e 32 l. n. 157/1992 – Presupposto della recidiva – Reati di cui all’art. 30, c. 1, lett. d) e i) – Oblazione – Conseguenze – Adozione vincolata del provvedimento – Ulteriore valutazione in ordine all’affidabilità del soggetto – Esclusione.


CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 1^, 17 marzo 2021 Sentenza C‑900/19

Autorità: Corte di Giustizia UE | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora

FAUNA E FLORA – Ambiente – Conservazione degli uccelli selvatici – DIRITTO VENATORIO – Divieto di ricorrere a qualsiasi metodo di cattura degli uccelli – Autorizzazione a ricorrere in virtù di una deroga a un siffatto metodo consacrato dagli usi tradizionali – Presupposti – Assenza di altra soluzione soddisfacente – Giustificazione dell’assenza di “altra soluzione soddisfacente” con la sola preservazione di detto metodo tradizionale – Selettività delle catture – Normativa nazionale che autorizza la cattura di uccelli tramite l’impiego di vischio – Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2009/147/CE.


TAR VALLE D’AOSTA, Sez. unica – 9 marzo 2021, n. 16

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Calendario venatorio – Atto di ordinaria amministrazione adottato annualmente – Efficacia differita nel tempo – Efficacia temporale limitata – Necessità di adeguamento alle circostanze concrete in cui è opportuno esercitare l’attività venatoria – Indicazione volta per volta delle specie cacciabili (Massima a cura di Camilla Della Giustina)


TAR LAZIO, Roma – 9 marzo 2021

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Attività venatoria – Disciplina da parte delle Regioni – Applicazione della deroga di cui all’art. 9, lett. c) della Direttiva 2009/147/CE – Accertamento in fatto – Mancanza di dati scientifici di riferimento – Deroga ai limiti di protezione di cui agli art. da 5 a 8 della medesima direttiva – Esclusione – Fattispecie: prelievo in deroga del fringuello.


TAR SICILIA, Catania, Sez. 2^ – 23 febbraio 2021, n. 558

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Istituzione e mantenimento di un’azienda faunistico venatoria – Decadenza della concessione rilasciata – Rifiuto di alcuni proprietari dei fondi ricompresi nell’ambito dell’azienda faunistica di mettere a disposizione i propri terreni – Legislazione regionale – Consenso dei proprietari – Presupposto necessario – Efficacia preclusiva – Necessità del consenso anche per il mantenimento delle opere già effettuate – Art. 44, c. 1 Cost. – Limiti ­– Principio del rispetto della proprietà privata – Bilanciamento – Esercizio attività venatoria sui fondi non recintati – Differenza – Generale tolleranza – Impossibilità di ricavare ulteriori limiti dello ius excludendi. (Massima a cura di Alessia Tersigni)


CORTE COSTITUZIONALE – 17 febbraio 2021, n. 21

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Fauna selvatica – Controllo delle popolazioni di cinghiale – Art. 37, cc. 3 e 4 l.r. Toscana n. 3/1994 – Estensione dell’elenco dei soggetti abilitati – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza – Equiparazione dei cacciatori abilitati alla caccia di selezione agli ungulati a quelli formati e selezionati sulla base di programmi concordati dall’ISPRA – Illegittimità costituzionale – Controllo dei cinghiali per prevenire o eliminare i danni alle produzioni agricole – Art. 37, c. 4-quater – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza – Non incide sugli standard di tutela ambientale – Potere di controllo – Metodi ecologici (Massime a cura di Agatino Lanzafame)


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 17 febbraio 2021, Sentenza n.6146

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Caccia – Abbattimento di specie protetta – Denuncia redatta dalle guardie zoofile dell’E.N.P.A. – Poteri di vigilanza e di accertamento – Artt. 2, 12, 28, 30 Legge n. 157/1992 – Convenzione di Berna – Fattispecie – Competenza delle guardie zoofile – Qualifica di agenti di polizia giudiziaria – Orientamenti giurisprudenziali – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Principio di necessaria correlazione tra accusa e sentenza – Applicazione – Diritto alla difesa.


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 3^ – 7 gennaio 2021, n. 231

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA – Diritti esclusivi di pesca – Cessione del diritto di sfruttamento delle risorse ittiche mediante Convenzione – Rilascio del nulla osta ai fini delle autorizzazioni di pesca – Giurisdizione del giudice amministrativo – Art. 25 del regolamento provinciale pesca approvato dal Consiglio Provinciale di Rovigo con delibera n. 07/10840 del 20 marzo 2017 – Art. 11 della legge 241/90. (Massima a cura di Antonio Persico)


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 6^, 16 dicembre 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA – Differenza tra uccellagione e caccia con mezzi vietati – Disciplina – Sanzioni – Prelievo di uova, nidi e piccoli nati – Artt. 2, 3, 30 L. n. 157 del 1992.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 14 dicembre 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Aree protette, Diritto venatorio e della pesca

AREE PROTETTE – Attività venatoria in zona destinata a riserva naturale – Rete dei siti Natura 2000 – Zona di Protezione Speciale (ZPS) e Zone speciali di conservazione (ZSC) – Disposizione integrativa del precetto penale –  Legge n. 394/1991 – Art 30 L. n. 157/1992 – DIRITTO VENATORIO – Caccia in area protetta – Esercizio venatorio – Zone con divieto assoluto di esercizio venatorio – Delimitazione dell’area con tabelle perimetrali – Parchi nazionali conoscenza presunta – Altre aree protette onere della prova – Piani faunistico-venatori regionali – Cartografia pubblicata sul sito internet – Assoluto e inderogabile divieto di esercizio venatorio ex lege –  Concetto di “aree naturali protette” – Verifica della disciplina applicabile.


TAR ABRUZZO, L’Aquila – 24 novembre 2020

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Ambiti Territoriali di caccia – Natura – Organismi di diritto pubblico – Convergenza di interessi settoriali contrapposti – Composizione nell’adozione delle concrete misure di gestione – Peso di ciascuna categoria negli organi direttivi – Art. 14, c. 10 l. n. 157/1992 – Vincolo fiduciario – Revocabilità del mandato ad nutum.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 04 novembre 2020, Sentenza n.30720

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Aree protette, Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Perimetrazione e divieto di caccia – C.d. sistema della tabellazione – AREE PROTETTE – Ingresso con armi in area protetta sita all’interno di un parco regionale – Esercizio dell’attività venatoria in area interdetta – Sequestro preventivo di armi e munizioni – Fattispecie: presunzione di conoscenza per essere nato in un determinato ambito territoriale – Esclusione.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 27 ottobre 2020, Sentenza n.29816

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

DIRITTO VENATORIO – Caccia – Attività venatoria – Uccisione di un animale – Inflizione di ulteriori sofferenze non necessarie – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Reato di maltrattamenti di animali – Legge n. 157/1992 e maltrattamento di animali previsto dall’art. 544-ter cod. pen. – Concorso dei reati – Rapporto di specialità – Esclusione – Bene giuridico protetto – Fauna selvatica come patrimonio indisponibile dello Stato – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Applicazione della pena detentiva o di quella pecuniaria alternativamente previste – Poteri del giudice.


TAR LIGURIA – 26 ottobre 2020

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Giudizio amministrativo – Effetto conformativo – Atti espressione di un potere esercitato ciclicamente – Calendario venatorio – Interesse alla conformazione anche successivamente alla conclusione della stagione di caccia.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 24 Settembre 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora, Maltrattamento animali

FAUNA E FLORA – Uccisione, distruzione, cattura, prelievo, detenzione di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette – Reato di cui all’art.727-bis cod. pen. – Direttiva 92/43/CE e Dir. 2009/147/CE – Art. 727-bis codice penale – Rilevanza penale e offensività del fatto – Requisti – C.d. clausola di esiguità – DIRITTO VENATORIO – Disciplina sulla caccia e art. 727-bis codice penale – Ambito di applicabilità – Legge n.157/1992 – Clausola di riserva – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Detenzione di animali con modalità tali da arrecare loro gravi sofferenze – Configurabiltà del reato – Art. 727, c.2, cod. pen..


TAR PUGLIA, Bari – 3 settembre 2020

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – AREE PROTETTE – Calendario venatorio – ISPRA – Natura – Amministrazione regionale – Determinazioni difformi rispetto al parere dell’organo tecnico – Presupposti e limiti – Aree contigue ai parchi naturali – Esercizio del prelievo venatorio – Divieto – Insussistenza – Regione Puglia – Attività venatoria nelle ZPS e nelle zone SIC – Disciplina.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 05 agosto 2020, Sentenza n.23583

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Aree protette, Armi, Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Caccia – AREE PROTETTE – Attività venatoria in area protetta – ARMI – Sequestro dell’arma – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Reiezione dell’istanza dì revoca del sequestro probatorio del corpo del reato – Art. 21, c.1, lett. b), L. n. 157/1992 – Art. 30, L. n. 394/1991.


TAR VENETO – 23 luglio 2020

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Procedimento amministrativo

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Silenzio inadempimento – Interesse legittimo – Potestà pubblica – autoritativa – Competenza – Giudice amministrativo – PESCA – Diritti esclusivi di pesca – Diritti soggettivi perfetti – Carattere patrimoniale – Beni disponibili – Atti di godimento – Diritto privato – Diritto patrimoniale di natura privatistica – Godimento a terzi – Pagamento di un canone annuale (massima a cura di Camilla Della Giustina).


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^, 25 giugno 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Attività venatoria di gruppo – Battuta di caccia al cinghiale – Omicidio colposo – Rapporto di causalità tra la condotta colposa e l’evento lesivo – Esercizio della caccia con fucile costituisce attività pericolosa – Regole cautelari prudenziali – Sufficiente libertà e sicurezza del campo di tiro – Traiettoria del proiettile – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Omesso avviso del rinvio dell’udienza all’imputato non comparso – Effetti – Nullità di ordine generale a regime intermedio.


TAR PIEMONTE, Sez. 2^ – 25 maggio 2020, n. 320

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA E PESCA – Calendario venatorio – Esenzione dall’annotazione dei capi abbattuti per le spese oggetto di incentivazione faunistica, ungulati e tipica fauna alpina approvati dalla Giunta regionale – Illegittimità – Contrasto con l’art. 12, c. 12 bis, l. n. 157/1992.


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!