Archivio Giurisprudenza per:
Tag: Diritto venatorio e della pesca


CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez. 2^, 10/10/2019 Sentenza C‑674/17

Autorità: Corte di Giustizia UE | Tags: Diritto processuale europeo, Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora

DIRITTO VENATORIO – Caccia di gestione – Deroghe al divieto di uccisione deliberata del lupo – Presupposti – FAUNA E FLORA – Conservazione degli habitat naturali e della flora e della fauna selvatiche – Regime di rigorosa tutela delle specie animali – Canis lupus (lupo) – Valutazione dello stato di conservazione delle popolazioni della specie interessata – Direttiva 92/43/CEE – DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO – Competenza – Giudice del rinvio.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. UNITE, 04/10/2019, Sentenza n.40847

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Uccelli detenuti in isolamento per essere utilizzati come richiami – Mantenimento del vincolo del sequestro – Delitto di maltrattamenti di cui all’art. 544-ter cod. pen. – Art. 727 cod. pen. – DIRITTO VENATORIO – Violazione della legge sulla caccia – Richiami vivi – Confisca obbligatoria contemplata da una previsione speciale – Legge n. 356/1992 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misure cautelari reali – Sequestro penale – Procedimento di riesame – Disciplina – Sdoppiamento in probatorio e preventivo – Artt. 324, 354 , cod. proc. pen. – Giurisprudenza Cass. Sez. Unite – Sequestro preventivo, probatorio e conservativo – Pronuncia di condanna – Confisca del prezzo o del profitto del reato – Leggi speciali – Corpus normativo di riferimento – Decreto penale di condanna – Confisca ordinata dal giudice o restituzione delle cose sequestrate – P.M. nuovo sequestro – Procedimento di riesame – Revoca del provvedimento di sequestro – Presupposti e limiti – Rinnovata disponibilità del bene per la protrazione dell’illecito – Cose suscettibili di confisca obbligatoria.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 17/09/2019, Sentenza n.38470

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Armi, Diritto urbanistico - edilizia, Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – CACCIA – Caccia alla volpe a distanza inferiore ai centocinquanta metri in direzione di fabbricati – Intento ad attività venatoria – C.d. atto tipico della caccia – Irrilevante l’uccisione di animali – L. n. 157/1992 – Reato di accensione ed esplosioni pericolose – Art. 703 cod. pen. – Configurabilità del reato – GIURISPRUDENZADIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Nozione di via pubblica – Strada aperta al pubblico passaggio – Vie di comunicazione tra fondi liberamente percorribili – Inclusione.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/07/2019, Sentenza n.30698

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – CACCIA – Nozione di esercizio o attività di caccia – Mezzi destinati a tale scopo o in attitudine di ricerca della fauna o di attesa – Interpretazione legislativa – Accertamento dell’esercizio venatorio – Giudizio di fatto – Artt.12, 13, 21, 30, 31 L. n.157/1992 e ss.mm.. – Parco o area protetta regionale – Divieti di esercizio venatorio e di ingresso con armi – Presupposti – Efficacia e limiti della L. 6/12/1991, n. 394.


CORTE COSTITUZIONALE – 10 luglio 2019, n. 171

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA  – Art 13, c. 1 l.r. Piemonte n. 5/2018 – Individuazione delle specie cacciabili e dei periodi di caccia – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 08/05/2019, Sentenza n.19653

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Nozione di "atteggiamento di caccia" – Necessità d’insieme di elementi – Attività prodromica o preliminare – Fattispecie: cani e richiami senza armi o altri strumenti per la cattura dell’uccellagione  – Artt. 12, 21, 30, L. n. 157/1992. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/05/2019, Sentenza n.19224

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Aree protette, Danno ambientale, Diritto venatorio e della pesca

AREE PROTETTE – Aree protette marine – Cattura di esemplari – Soglia di punibilità – Tutela anticipata – Condotte potenzialmente idonee – DANNO AMBIENTALE – Atti prodromici al danno ambientale – L. n.394/91 – DIRITTO DELLA PESCA – Attività di pesca subacquea nell’area marina protetta – Atteggiamento colposo – Condotte vietate – Elencazione non tassativa ma esemplificativa – Evitare comunque il nocumento al bene giuridico protetto – C.d. anticipazione della soglia penale da comportamenti concretamente lesivi dell’assetto floro-faunistico – Giurisprudenza. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.17691

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Impiego di piccioni come esca – Sevizia e rilevanti sofferenze – Mancanza del requisito della necessità – DIRITTO DELLA PESCA – Pesca del pesce siluro – Sofferenza provocate all’esca e non giustificate dall’esigenza della pesca – Artt. 544-ter e 727 cod. pen. – Tutela degli animali ed esclusione dell’applicabilità delle norme penali – Ratio ispiratrice della norma n.189/2004 – Giurisprudenza – Titolo IX bis del libro secondo del codice penale.


CORTE COSTITUZIONALE – 13 marzo 2019, n. 44

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto venatorio e della pesca

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Compatibilità idraulica degli interventi da realizzare all’interno degli alvei o sulle sponde dei corsi d’acqua – Art. 15, cc. 1 e 2 l.r. Liguria n. 29/2017 – Contrasto con l’art. 93, c. 1, r.d. n. 523/1904 – Riduzione del livello di protezione fissato dalla normativa statale – Illegittimità costituzionale –  Art. 15, c. 3 l.r. Liguria n. 29/2017 –  Illegittimità costituzionale limitatamente alle parole «, e interventi imprevisti e non programmati su utenze di interesse pubblico oggetto di concessione» –  Art. 15, c. 3 l.r. Liguria n. 29/2017 –  Interventi in somma urgenza eseguiti in caso di calamità o legati a eventi potenzialmente in grado di contaminare un sito – Realizzazione in deroga alle disposizione vigenti – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza – Art. 15, cc. 4, 5, 6 e 7 l.r. Liguria n. 29/2017 – Dichiarazione di illegittimità costituzionale in via conseguenziale – CACCIA – Attività di controllo faunistico – Art. 2, c. 3-bis l.r. Liguria n. 4/2014, introdotto dall’art. 24, c. 2, l.r. Liguria n. 29/2017 – Ampliamento del novero delle persone abiliate all’attività di realizzazione dei piani di abbattimento – Illegittimità costituzionale– Art. 47, comma 7-ter, l.r. Liguria n. 29/1994, introdotto dall’art. 35, c. 3, l.r. Liguria n. 29/2017 – Commercio di fauna selvatica morta – Ampliamento delle ipotesi di deorga al divieto di  cui all’art. 21, c. 1 l. n. 157/1992 – Illegittimità costituzionale.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/03/2019, Sentenza n.10926

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Caccia e tabellazione delle aree protette – Mancanza di tabellazione o sua inadeguatezza – Consapevolezza del divieto – Reato di esercizio illecito della caccia – Configurabilità – Onere della prova – Legge n. 157/1992. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 31/01/2019, Sentenza n.4877

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO VENATORIO – Caccia di animali a rischio di estinzione – Specie specifiche protette – Convenzione di Berna – Reato di uccellagione – Fattispecie di pericolo a consumazione anticipata – Differenza tra caccia e uccellagione – Giurisprudenza – Legge n. 157/1992 – Causa di non punibilità  ex art. 131 bis cod. pen. – Limite alla discrezionalità del giudizio – Fattispecie:  cattura con rete a tramaglio con particolare e prolungata sofferenza per l’esemplare di avifauna catturato a causa del tentativo di liberarsi. 


CORTE COSTITUZIONALE – 25 gennaio 2019, n. 10

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Allevamento dei cani – Attività strumentale all’esercizio della caccia – Riconducibilità al concetto di attività venatoria – Legislazione regionale – Limiti – Art. 17, c. 50, lett. i), numero 5) l.r. Lazio n. 9/2017 – Illegittimità costituzionale.


CORTE COSTITUZIONALE – 17 gennaio 2019, n. 7

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Leggi regionali che riducono il numero di specie cacciabili – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza – L. n. 157/1992 – Variazione delle specie cacciabili – Utilizzo di uno strumento normativo diverso dal d.P.C.M. – E’ consentito – Calendario venatorio – Atto amministrativo.


TAR UMBRIA – 17 gennaio 2019

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Autorizzazione regionale alla preapertura della caccia – Presupposto – Esistenza e validità di un piano faunistico venatorio – Art. 18, c. 2 l. n. 157/1992 – Piani di abbattimento selettivi – Selezione degli ungulati – Regolamentazione anche al di fuori dei periodi e degli orari di cui alla legge n. 157/1992 – VINCA e VAS – Non sono richieste – Artt. 4, 5 e 6 d.lgs. n. 152/2006.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/01/2019, Sentenza n.734

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora

DIRITTO VENATORIO – Caccia – Specie particolarmente protetta – Uccisione dell’avifauna – Uccellagione – FAUNA E FLORA – Convenzione di Berna – Conservazione della flora e della fauna – Direttiva uccelli 147/2009/CE – Art. 30, L. n.157/1992. 


TAR PIEMONTE – 28 novembre 2018

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

* CACCIA – Programma di controllo della specie cinghiale – Preventivo parere dell’ISPRA – Art. 19, c. 2 l. n. 157/1992 – Carenza – Rilascio del parere con riferimento ad un precedente regolamento – Insufficienza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/11/2018, Sentenza n.52837

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Tutela degli animali – Presupposti giuridici dei reati di cui agli articoli 727 ed 544-ter cod. pen. – Detenzione in gabbie di animali in condizioni incompatibili con la loro natura – Crudeltà senza necessità – L. n.157/1992 e art. 727 cod. pen. rapporto di specialità – Esclusione – DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA – Caccia – Salvaguardia delle specie di fauna selvatica in via d’estinzione – Specifica verifica della minaccia d’estinzione della specie – Non necessaria – Convenzione di Berna – Cattura, detenzione e uccisione intenzionale – Art. 30, c.1, lett. l), L. 157/1992. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/11/2018, Sentenza n.50137

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora

FAUNA E FLORA – Detenzione di una renna per un allestimento natalizio – Elenco degli animali potenzialmente pericolosi per la salute e per l’incolumità pubblica – DIRITTO VENATORIO – Detenzione di esemplari di specie selvatica o provenienti da riproduzioni in cattività – Pericolo per la salute e per l’incolumità pubblica – Possesso di una autorizzazione all’allevamento di fauna selvatica a scopo alimentare, di ripopolamento, ornamentale ed amatoriale – Necessità – Fattispecie – Giurisprudenza – Art. 1 D.M. 19/04/1996 – Art. 6, c.1, L. n. 150/1992.


TAR LOMBARDIA, Milano, Sez. 4^ – 5 novembre 2018, n. 2484

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Regione Lombardia – Piano di gestione per l’allodola – Natura vincolante – Carnieri differenziati – Parere dell’ISPRA – Violazione del piano e del parere – Superamento del numero complessivo di capi cacciabili – Illegittimità.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.49703

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Boschi e macchia mediterranea, Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora

DIRITTO VENATORIO – CACCIA – Esercizio dell’uccellagione mediante utilizzo di archetti in area boschiva – Natura di reato pericolo a consumazione anticipata – La cattura fisica dell’animale non è necessaria – FAUNA – Predisposizione delle reti o di analoghi mezzi idonei alla cattura della fauna selvatica – Momento della consumazione del reato – BOSCHI – Esercizio di uccellagione in area boschiva – Giurisprudenza – Caccia con mezzi vietati ed uccellagione – Distinzione – Configurabilità del reato di uccellagione – Elementi – Indiscriminata cattura di uccelli – Potenzialità offensiva degli strumenti di cattura – Art. 30 c.1 lett. e) L. n.157/1992 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Inammissibilità del ricorso per cassazione – Effetti – Dichiarazione di cause di non punibilità – Esclusione – Art. 129 c.p.p..


TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 9 ottobre 2018

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

* CACCIA E PESCA  – Esercizio della caccia con ausilio di richiami vietati – Sospensione della licenza di porto di fucile per uso di caccia – Art. 32 l. n. 157/1992 – Norma di carattere speciale rispetto alla prescrizione di cui all’art. 10 del T.U.L.P.S. –  Presupposti per la sospensione.


TAR LIGURIA – 5 ottobre 2018

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora

* FAUNA E FLORA – CACCIA – Cinghiali presenti nelle aree urbanizzate e periurbane – Ordinanza sindacale – Rimozione demandata agli agenti di vigilanza faunistica regionale – Difetto del requisito della contingibilità – Art. 36 l.r. Liguria n. 29/1994.


TAR PIEMONTE – 4 ottobre 2018

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

* CACCIA – Controllo delle specie di fauna selvatica – Ricorso massiccio ai piani di abbattimento, con ruolo marginale per i metodi ecologici – Impostazione contraria suggerita dall’ISPRA – Art. 19 , c. 2 L. n. 157/1992 e 20, c. 1 l.r. Piemonte, n, 5/2018 – Sospensione del programma per il contenimento del cinghiale.


TAR SICILIA, Palermo, Sez. 2^ – 19 settembre 2018, ordinanza n. 847

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto venatorio e della pesca

CACCIA – Parere dell’ISPRA sullo schema di calendario venatorio – Atto obbligatorio ma non vincolante – Scelta dell’amministrazione in sostanziale contrasto – Serie ragioni giustificative esposte con congrua e adeguata motivazione – Necessità.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 28/08/2018, Sentenza n.39055

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca

DIRITTO ITTICO – Pesce di taglia inferiore a quella consentita – Novellame di sarda (bianchetto) – Detenzione a fini commerciali – Nuova disciplina – Depenalizzazione –  Disposizioni che sostituiscono sanzioni penali con sanzioni amministrative – Effetti anche sulla sentenza di patteggiamento – Giurisprudenza – d.lgs. n. 4/2012 – L. n.154/2016. 


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!