Archivio Giurisprudenza per:
Tag: Maltrattamento animali


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 19 marzo 2021, Sentenza n.10758

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Mera apposizione sull’animale del collare elettronico – Configurabilità del reato – Esclusione – Evento del reato – Tipicità della condotta – Produzione di gravi sofferenze – Necessità – Fattispecie: inutilizzo del collare – Art. 727, c.2, cod. pen. – Giurisprudenza.


CONSIGLIO DI STATO – Sez. 3^, 8 febbraio 2021, n. 1186

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Fauna e Flora, Maltrattamento animali

FAUNA E FLORA – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Sperimentazione animale coinvolgente primati non umani (macachi) – Progetto di ricerca – Possibilità di recuperare la funzione visiva nella forma della cecità corticale – Miglioramento qualità di vita nei pazienti emianoptici – Accertamento conformità del procedimento alle regole di cui al D.Lgs. n. 26/2014 – Principio di sostituzione – Principio di riduzione – Principio del perfezionamento – Principio delle 3R – Considerando n. 11 direttiva 2010/63/UE – Osservanza – Art. 13 TFUE – Benessere degli animali – Principio vincolante per gli Stati membri – Art. 19 D.Lgs. n. 26 del 2014 – Ambito di applicazione – Reinserimento animali nell’habitat naturale – Facoltà – Dovere di motivazione (minima) – Non automaticità delle opzioni (Massime a cura di Alessia Tersigni)


CORTE DI GIUSTIZIA UE, Grande Sezione, 17 dicembre 2020 Sentenza n. C‑336/19

Autorità: Corte di Giustizia UE | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Protezione degli animali durante l’abbattimento – Obbligo di stordire gli animali prima di abbatterli – Deroga nell’ambito della macellazione rituale – Possibilità per gli Stati membri di adottare norme nazionali che mirano ad assicurare agli animali una maggiore protezione in caso di macellazione rituale – Interpretazione – Normativa nazionale che impone, in caso di macellazione rituale, uno stordimento reversibile e inidoneo a provocare la morte – Articolo 13 TFUE – Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – Libertà di religione – Libertà di manifestare la propria religione – Limitazione – Proporzionalità – Mancanza di consenso tra gli Stati membri dell’Unione europea – Margine di discrezionalità riconosciuto agli Stati membri – Principio di sussidiarietà – Validità – Diverso trattamento della macellazione rituale e dell’abbattimento di animali durante attività venatorie o di pesca nonché durante eventi culturali o sportivi – Insussistenza di discriminazione – Articoli 20, 21 e 22 della Carta dei diritti fondamentali – Rinvio pregiudiziale – Regolamento (CE) n. 1099/2009.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 20 novembre 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Maltrattamento animali, Rifiuti

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Detenzione degli animali con modalità tali da arrecare gravi sofferenze incompatibili con la loro natura – Maltrattamento di animali – Natura del reato permanente – Art. 2 L. n. 150/1992 – Art. 727, c.2°, cod. pen. – RIFIUTI – Natura di rifiuti depositati in un garage – Sottoprodotto – Onere della prova – Rifiuti speciali costituiti da materiale ferroso (parti di auto, radio dismesse, cancelli in ferro ecc.) – Ecoreati – Attività di gestione di rifiuti che non sia assolutamente occasionale – Art. 452-quaterdecies – Artt. 256, 260 d.lgs. n. 152/2006 – Fattispecie – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Violazione di legge – Errores in iudicando o in procedendo – Art. 325 cod. proc. pen..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 16 novembre 2020, Sentenza n.32157

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Detenzione impropria di animali domestici (tre gatti) – Manifesta crudeltà e gravi sofferenze – Modalità di custodia inconciliabili con la condizione propria dell’animale – Elemento oggettivo – Affidamento a terzi inesperti la cura – Comportamento colposo – Fattispecie – Art. 727 cod.pen..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 27 ottobre 2020, Sentenza n.29816

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

DIRITTO VENATORIO – Caccia – Attività venatoria – Uccisione di un animale – Inflizione di ulteriori sofferenze non necessarie – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Reato di maltrattamenti di animali – Legge n. 157/1992 e maltrattamento di animali previsto dall’art. 544-ter cod. pen. – Concorso dei reati – Rapporto di specialità – Esclusione – Bene giuridico protetto – Fauna selvatica come patrimonio indisponibile dello Stato – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Applicazione della pena detentiva o di quella pecuniaria alternativamente previste – Poteri del giudice.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 24 Settembre 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Fauna e Flora, Maltrattamento animali

FAUNA E FLORA – Uccisione, distruzione, cattura, prelievo, detenzione di esemplari di specie animali o vegetali selvatiche protette – Reato di cui all’art.727-bis cod. pen. – Direttiva 92/43/CE e Dir. 2009/147/CE – Art. 727-bis codice penale – Rilevanza penale e offensività del fatto – Requisti – C.d. clausola di esiguità – DIRITTO VENATORIO – Disciplina sulla caccia e art. 727-bis codice penale – Ambito di applicabilità – Legge n.157/1992 – Clausola di riserva – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Detenzione di animali con modalità tali da arrecare loro gravi sofferenze – Configurabiltà del reato – Art. 727, c.2, cod. pen..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 16 luglio 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO DI ANIMALI – Animali ricoverati in struttura incompatibile con la loro natura e produttiva di grandi sofferenze – Condizione illecita di custodia degli animali – Responsabilità a titolo di colpa per il reato di cui all’art. 727, comma 2, cod. pen. – Sussistenza.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 29 Maggio 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Tutela degli animali – Sequestro preventivo – Affidamento provvisorio a privati degli animali oggetto di sequestro – Natura provvisoria dell’affidamento – Delitti contro il sentimento per gli animali – Artt. 544 bis, 544 ter, 544 quater, 545 quinquies e 727 cod. pen. – Giurisprudenza – Detenzione di animali nelle condizioni incompatibili con la loro natura – Nuove fattispecie contravvenzionale – Misura ablativa della confisca obbligatoria ex art. 240 comma 2 n. 2 del codice penale – Applicazione.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 7^, 29/05/2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali, Rifiuti

RIFIUTI – Gestione dei rifiuti – Abbandono o deposito incontrollato di rifiuti – Configurabilità del reato a prescindere dal tipo di attività svolta – Impresa o ente con personalità giuridica o operante anche di fatto – Art. 2082 cod. civ. – Art. 256 d.lgs. n. 152/2006 – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Reato di maltrattamenti di animali – Animali allevati in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze – Fattispecie: animali abbandonati tra i rifiuti ed esposti a grave rischio sanitario – Art. 727, 2°c., cod. pen..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 7 Aprile 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Utilizzo del collare elettrico – Finalità educativa/addestramento del proprio cane – Reato di cui all’art. 727 comma 2 cod. pen. – Configurabilità – Condizioni incompatibili con la natura dell’animale e produttive di gravi sofferenze – Fattispecie.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 20 Febbraio 2020, Sentenza n.6609

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Abbandono di animali – Configurabilità della condotta di distacco volontario dall’animale – Contravvenzione ex art. 727 cod. pen. – Microchip – Elemento soggettivo del reato di abbandono di animale – Illecito contravvenzionale realizzato indifferentemente con dolo o con colpa – Configurabilità del dolo nella forma eventuale – Concorso nel reato – Fattispecie: corresponsabilità dell’abbandono del cane del marito (proprietario) se lo lascia in custodia all’ex che lo detesta – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Manifesta infondatezza dei motivi – Inammissibilità – Prescrizione – Effetti.


TAR MARCHE – 12 febbraio 2020

Autorità: T. A. R. | Tags: Fauna e Flora, Maltrattamento animali

FAUNA E FLORA – MALTRATTAMENTO ANIMALI – Comune – Regolamento volto a disciplinare l’uso delle aree pubbliche per spettacoli circensi – Divieti assoluti e generalizzati impeditivi dell’uso di animali nei circhi – Illegittimità – Ragioni.


CONSIGLIO DI STATO – 23 gennaio 2020

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Fauna e Flora, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – FAUNA E FLORA – Sperimentazione su animali – Autorizzazione a progetti di ricerca – Prova circa l’inesistenza di alternative alla sperimentazione invasiva e foriera di sofferenze – Somministrazione di cibo e liquidi sufficienti.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 16/12/2019, Sentenza n.50778

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Competizioni non autorizzate tra animali – Corse clandestine di cavalli – Reati contro il sentimento per gli animali – Allenamenti estenuanti e somministrazioni di farmaci in o pericolosi per la salute degli animali – Associazione a delinquere – Fattispecie – Art. 544 ter e 544 quinquies cod. pen. – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Distinzione tra associazione per delinquere e concorso di persone nel reato continuato – Art. 416 cod. pen. – Rito abbreviato condizionato nell’ambito del giudizio immediato – Diritti di difesa – Omessa fissazione dell’udienza in contraddittorio tra le parti – Effetti.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. UNITE, 04/10/2019, Sentenza n.40847

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Uccelli detenuti in isolamento per essere utilizzati come richiami – Mantenimento del vincolo del sequestro – Delitto di maltrattamenti di cui all’art. 544-ter cod. pen. – Art. 727 cod. pen. – DIRITTO VENATORIO – Violazione della legge sulla caccia – Richiami vivi – Confisca obbligatoria contemplata da una previsione speciale – Legge n. 356/1992 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misure cautelari reali – Sequestro penale – Procedimento di riesame – Disciplina – Sdoppiamento in probatorio e preventivo – Artt. 324, 354 , cod. proc. pen. – Giurisprudenza Cass. Sez. Unite – Sequestro preventivo, probatorio e conservativo – Pronuncia di condanna – Confisca del prezzo o del profitto del reato – Leggi speciali – Corpus normativo di riferimento – Decreto penale di condanna – Confisca ordinata dal giudice o restituzione delle cose sequestrate – P.M. nuovo sequestro – Procedimento di riesame – Revoca del provvedimento di sequestro – Presupposti e limiti – Rinnovata disponibilità del bene per la protrazione dell’illecito – Cose suscettibili di confisca obbligatoria.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 5^, 02/10/2019, Sentenza n.40438

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Maltrattamento animali, Risarcimento del danno

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Differenza giuridica tra chi infligge atroci sofferenze agli animali e chi intende salvarli – Diritti degli animali in senso a-tecnico, a-giuridico – Protezione degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici – Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, stipulata a Strasburgo il 13/11/1987 e ratificata in Italia con la legge 4/11/2010 n. 201 – RISARCIMENTO DANNI – Condanna generica al risarcimento del danno – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Nozione di privata dimora – Elementi – Estensibilità ai luoghi di lavoro – Presupposti – Nozione onnicomprensiva di profitto oggetto del dolo specifico del delitto di furto – Funzione delimitatrice della tipicità – Concorso di persone nel reato – Contributo causale del concorrente morale – Forme differenziate e atipiche della condotta criminosa – Rapporto di causalità efficiente con le attività poste in essere dagli altri concorrenti – GIURISPRUDENZA.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^, 18/09/2019, Sentenza n.38596

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Associazioni e comitati, Danno ambientale, Legittimazione processuale, Maltrattamento animali, Risarcimento del danno

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Affidamento degli animali – Provvedimento di sequestro o di confisca – Configurabilità del reato di maltrattamento – Elemento soggettivo del dolo eventuale – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Legittimazione a costituirsi parte civile di associazioni – ASSOCIAZIONI E COMITATI – Diritti e facoltà degli enti e delle associazioni – DANNO AMBIENTALE – Risarcimento del danno diretto dal reato – Art. 544 bis e 544 ter cod. pen..

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/05/2019, Sentenza n.22579

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Omessa cura di una malattia – Configurabilità del reato – Art. 544 ter, in relazione all’art. 582, cod. pen. – Nozione di lesione – Apprezzabile diminuzione della originaria integrità dell’animale – Conseguenza di una condotta volontaria commissiva od omissiva – Protrarsi della malattia senza adeguate cure – Rilevanza della condotta tenuta per crudeltà o senza necessità – Dolo specifico o generico – Differenza tra un comportamento doloso o colposo – Art. 544 ter e 727 cod. pen. – Giurisprudenza. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.17691

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Impiego di piccioni come esca – Sevizia e rilevanti sofferenze – Mancanza del requisito della necessità – DIRITTO DELLA PESCA – Pesca del pesce siluro – Sofferenza provocate all’esca e non giustificate dall’esigenza della pesca – Artt. 544-ter e 727 cod. pen. – Tutela degli animali ed esclusione dell’applicabilità delle norme penali – Ratio ispiratrice della norma n.189/2004 – Giurisprudenza – Titolo IX bis del libro secondo del codice penale.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/04/2019, Sentenza n.14734

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Diritto sanitario, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Impedire a un animali o rendere difficoltosa la deambulazione o il mantenere una posizione eretta – Art. 727 cod. pen. – Configurabilità – Nozione di maltrattamento di animali – Nozione di detenzione impropria di animali – Giurisprudenza – DIRITTO SANITARIO – Produzione del certificato medico – Verifica fiscale – Indicazione generica e certificazione medica inadeguata – Valutazione del giudice – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Decreto penale oggetto di opposizione – Effetti e caso di provvedimento abnorme – Art. 464, c.3, cod. proc. pen.. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/02/2019, Sentenza n.6728

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Calcio violento al cane – Condotta violenta su animali – Lesioni di una certa entità confermati anche da certificazione sanitaria – Configurabilità dell’art. 544 ter cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Controllo di legittimità sulla motivazione – Limiti e presupposti – Giurisprudenza. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 31/01/2019, Sentenza n.4876

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Amputazione della coda (taglio volontario e non necessario) – Nozione di lesione – Detenzione in condizioni incompatibili con la natura degli animali – Stato di malnutrizione – Fattispecie ontologicamente distinte ed autonome – Reato permanente – Artt. 582, 544 ter e 727 cod.pen.. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 02/01/2019, Sentenza n.4

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale penale, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Detenzione di animali in condizioni incompatibili – Reato di maltrattamento di animali ex art. 727, c.p. – Grave sofferenza – Elemento oggettivo della fattispecie – Presunzione in re ipsa – Fattispecie – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Impedimento del difensore a comparire in udienza debitamente documentate e tempestivamente comunicate – Obbligo di nominare un sostituto processuale o di indicare le ragioni della mancata nomina – Esclusione – Controllo sulla motivazione della Suprema Corte – Verifica di tre requisiti – Necessità. 


CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 23/11/2018, Sentenza n.52837

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto venatorio e della pesca, Maltrattamento animali

MALTRATTAMENTO ANIMALI – Tutela degli animali – Presupposti giuridici dei reati di cui agli articoli 727 ed 544-ter cod. pen. – Detenzione in gabbie di animali in condizioni incompatibili con la loro natura – Crudeltà senza necessità – L. n.157/1992 e art. 727 cod. pen. rapporto di specialità – Esclusione – DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA – Caccia – Salvaguardia delle specie di fauna selvatica in via d’estinzione – Specifica verifica della minaccia d’estinzione della specie – Non necessaria – Convenzione di Berna – Cattura, detenzione e uccisione intenzionale – Art. 30, c.1, lett. l), L. 157/1992. 


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!