Archivio Giurisprudenza per:
Tag: Diritto processuale civile


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 22 settembre 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione, Rifiuti

RIFIUTI – Tassa concernente lo smaltimento dei rifiuti – Natura non riconducibile a un rapporto sinallagmatico con il singolo utente – Mancato servizio di raccolta dei rifiuti – Diritto alla riduzione del 40% – Onere per il contribuente di provare eventuali esenzioni o riduzioni – Obblighi delle amministrazioni locali – Prova da parte dell’Ente della fonte dell’obbligazione tributaria – Contribuente, onere di provare la sussistenza delle condizioni per l’esonero o riduzione – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Riduzioni cd. tecniche della tassa sui rifiuti – Contrazione del servizio – Presupposti operativi disciplinati dalla legge – Riduzione del 20% e 40% – Ope legis a prescindere da loro previsione nel regolamento comunale – Differenza con il regime delle riduzioni o esenzioni di natura agevolativa –  Mancanza di esplicite previsione del regolamento comunale – Effetti – Poteri del giudice di merito – L. n. 147/2013 – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Natura del processo tributario con quello civile – Effetti sull’obbligazione tributaria – Giurisprudenza.


TRIBUNALE DI LATINA, Sez. Lavoro – 15 settembre 2020

Autorità: Tribunali di Merito | Tags: Diritto processuale civile, Pubblico impiego

DIRITTO PROCESSUALE – PUBBLICO IMPIEGO – Rito “Fornero” – Art. 1, comma 47, L. n. 92/2012 – Art. 63, comma 2, D. Lgs. n. 165/2001 – Rito ordinario – Mutamento del rito – Procedimento disciplinare – Art. 7 L. n. 300/1970 – Accesso agli atti del procedimento disciplinare – Non obbligatorietà per il datore di lavoro di mettere a disposizione del lavoratore la documentazione aziendale relativa ai fatti contestati – Violazione del principio di terzietà – Art. 55 bis, comma 4, D. Lgs. n. 165/2001 – Artt. 54, 97, 98 Cost. – Timbratura cartellino marcatempo – Falsa attestazione della presenza in servizio con modalità fraudolenta – Illecito disciplinare – Lesione del vincolo fiduciario tra dipendente pubblico e Amministrazione – Legittimità licenziamento (massima a cura di Luca Maria Tonelli)


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 31 Agosto 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Danno ambientale, Diritto processuale civile, Fauna e Flora, Legittimazione processuale, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

FAUNA E FLORA – Danni cagionati dalla fauna selvatica – RISARCIMENTO DEL DANNO – Criterio di imputazione della responsabilità – Proprietà – DANNO AMBIENTALE – Tutela dell’ambiente e dell’ecosistema – Art. 2052 c.c. – L. n. 157/1992 – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Legittimazione passiva – Individuazione in via esclusiva della Regione – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Delega o poteri direttamente titolari di altri Enti – Chiamata in causa nell’azione risarcitoria – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Nesso eziologico tra il comportamento dell’animale e l’evento lesivo – Onere della prova grava sul danneggiato – Spetta alla Regione fornire la prova liberatoria del caso fortuito.


CORTE DEI CONTI, SEZ. II GIURISD. CENTRALE D’APPELLO – 4 agosto 2020, n. 176

Autorità: Corte dei Conti | Tags: Danno erariale, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione

DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – DANNO ERARIALE – Ricorso per revocazione di una sentenza della Corte dei Conti – Errore di fatto – Presupposti – Mancata allegazione – Inammissibilità del ricorso. (Massima a cura di Luca Maria Tonelli)


CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 08 luglio 2020, Sentenza n.14231

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Comportamento illecito della P.A. – Violazione del principio del «neminem laedere» – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Annullamento in autotutela – Domanda di risoluzione del contratto di compravendita del terreno – Risarcimento dei danni – Lesione dell’affidamento sulla legittimità dell’atto ampliativo caducato – Lesione dell’integrità del patrimonio – Configurabilità – Danni subiti dal privato – RISARCIMENTO DEL DANNO – Efficacia causale del danno-evento da affidamento incolpevole – Lesione dell’integrità patrimoniale ex art. 2043 cod. civ. – Giurisdizione ordinaria – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Riparto della giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo – Natura giuridica della posizione dedotta in giudizio – Petitum sostanziale e causa petendi – Fattispecie – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^ 22 giugno 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Danno ambientale, Diritto processuale civile, Fauna e Flora, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

FAUNA E FLORA – Risarcimento dei danni cagionati dagli animali selvatici (cinghiali) – Patrimonio indisponibile dello Stato – Criterio di imputazione della responsabilità – Soggetto pubblico responsabile – Stato, Regione ed altri enti – Legge n. 157/1992 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Collisione autovettura a seguito della con un piccolo branco di cinghiali – Responsabilità per i danni cagionati dalla fauna selvatica – RISARCIMENTO DANNI – Prova liberatoria – Dimostrazione che il fatto sia avvenuto per “caso fortuito” – Onere gravante sulla Regione – Nesso causale tra condotta dell’animale selvatico oggetto di proprietà pubblica e i danni – Artt. 2049, 2051, 2052 c.c. – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Tutela e la gestione della fauna selvatica – Responsabilità per danni – Criterio di individuazione del cd. legittimato passivo.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^ 18 giugno 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Appalti, Diritto processuale civile, Diritto urbanistico - edilizia

APPALTI – Appalti di lavori privati – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere di ristrutturazione edilizia – Rovina e difetti di cose immobili – Protezione dell’incolumità pubblica – Presupposti – Differenza tra immobili nuovi e preesistenti – Esclusione – Medesimi gravi pregiudizi – Art. 1669 c.c. – Fattispecie – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Notifica di atti processuali non andata a buon fine per ragioni non imputabili al notificante – Riattivazione del processo notificatorio – Trasferimento del difensore domiciliatario della parte destinataria della notifica – Art. 325 c.p.c..


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^, 15 Giugno 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto del lavoro, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Contratto d’opera professionale con la P.A. – Forma scritta ad substantiam – Necessità – Atto sottoscritto dal professionista e dell’organo dell’ente legittimato – Indicazione dell’oggetto della prestazione e l’entità del compenso – Limiti della delibera dell’organo collegiale dell’ente – Atto di rilevanza interna – DIRITTO DEL LAVORO – Incarico professionale (contratto d’opera con la P.A.) – Mancata eccezione di nullità del contratto – Formazione del giudicato sulla validità del contratto – Sanatoria “per facta concludentia” – Esclusione – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Appello incidentale – Eccezione c.d. di merito e soccombenza teorica – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^, 12 giugno 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Impianti di depurazione delle acque reflue – Servizio di depurazione – Pagamento della tariffa – Mancata fruizione o controprestazione – Esclusione – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Servizio di depurazione non fornito – Tariffa riferita al servizio di depurazione – Complessiva tariffa del servizio idrico integrato – Natura sinallagmatica del rapporto – Quota versata e pretesa restitutoria – Oneri del creditore di una prestazione contrattuale – Prova della fonte (negoziale o legale) – Fattispecie: funzionamento e svolgimento del servizio di depurazione delle acque reflue domestiche – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – La prescrizione breve sui contratti di durata e il carattere della periodicità – Art. 2948, comma 1, n. 4), cod. civ. – Onere della prova assegnata dal giudice a una parte diversa da quella che ne era onerata – Regole di scomposizione delle fattispecie – Art. 2697 cod. civ. – Art. 360, c.1, n. 3), cod. proc. civ..


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. UNITE, 23 Aprile 2020, Ordinanza n.8092

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Danno ambientale, Diritto processuale civile, Inquinamento atmosferico, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

DANNO AMBIENTALE – Impresa nociva o intollerabile per i terzi – Immissioni/emissioni inquinanti – Tutela della salute e risarcimento del danno – Riparto della giurisdizione – Competenze – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Attività conforme ai provvedimenti autorizzativi della pubblica amministrazione – Rapporto di supremazia nei confronti dei soggetti terzi della P.A. – Esclusione – Artt. 298, 300, 304, 309, 310, 313 del D.Lgs n.152/2006 – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Tutela della salute ed eliminazione dei danni attuali e potenziali delle immissioni intollerabili – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Tutela inibitoria e quella risarcitoria del danno in forma specifica – Fatto produttivo di danno ambientale che rechi un danno personale alla salute o alla proprietà – Giurisdizione ordinaria – Fattispecie: emissioni di un impianto termovalorizzatore di incenerimento – Artt. 844, 2043 del codice civile – Tutela del diritto fondamentale alla salute – Limitazione dell’esercizio dei pubblici poteri – Art. 32 della Costituzione – Posizione di preminenza della funzione della pubblica amministrazione – Esclusione – Domanda di risarcimento del danno proposta dai privati nei confronti della pubblica amministrazione o dei suoi concessionari.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^, 20 Aprile 2020, Sentenza n.7947

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto processuale civile

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Gestori del servizio idrico integrato – Obbligo del pagamento del canone di depurazione e prestazione del servizio – Casi di esclusione – Impossibilità materiale di fruizione del servizio di depurazione o di mancato funzionamento dello stesso per fatto non imputabile all’utente – Giurisprudenza – Esistenza di un impianto funzionante – Onere della prova a carico del soggetto erogatore del servizio – Natura di corrispettivo di una prestazione commerciale complessa – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Motivazione della sentenza “per relationem” con richiamo alla relazione di consulenza tecnica d’ufficio – Motivazione specifica in presenza di critiche alla CTU – necessità.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. UNITE 1 Aprile 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Danno ambientale, Diritto dell'energia, Diritto processuale amministrativo, Diritto processuale civile, Diritto processuale penale, Inquinamento acustico, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

INQUINAMENTO ACUSTICO – Pale eoliche – Immissioni sonore intollerabili – Violazione delle distanze – Linee guida della Regione Campania – RISARCIMENTO DEL DANNO – Eliminazione della rumorosità molesta – Art. 844 c.c. Fattispecie: impatto acustico di aerogeneratori di un parco eolico – Giurisdizione del giudice ordinarioDIRITTO PROCESSUALE CIVILE – PENALE – AMMINISTRATIVO – Riparto della giurisdizione tra giudice ordinario e giudice amministrativo – Determinazione sulla base della domanda – Causa petendi – Giurisprudenza – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Inosservanza da parte della P.A. dei comuni canoni di diligenza e prudenza – Gestione e manutenzione dei beni ad essa appartenenti – Principio del neminem laedere..


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.1^ 17 marzo 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Appalti, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

APPALTI – Distinzione tra contratto di subappalto e contratto principale di appalto di opera pubblica – Autonomia contrattuale – Natura privatistica e pubblica dei due contratti – Disciplina del codice civile – Applicabilità – Autonomia negoziale delle parti – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Disciplina normativa sugli appalti pubblici – Inapplicabilità per il contratto di subappalto – Condizioni e limiti – Ritardato adempimento di una obbligazione di valuta – RISARCIMENTO DEI DANNI – Richiesta di risarcimento dei fanni – Calcolo degli interessi legali – Risarcimento del maggior danno – Onere della prova – Art. 1224, cod. civ. – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Ricorso per cassazione – Cattivo esercizio del potere di apprezzamento delle prove non legali da parte del giudice di merito – Vizio denunciabile – Esclusione.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^, 6 Marzo 2020, Ordinanza n.6392

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Diritto sanitario, Fauna e Flora, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Danni causati dai cani randagi – Compito della cattura e della custodia dei cani vaganti o randagi – Incolumità della popolazione – RISARCIMENTO DANNI – Responsabilità civile – Nesso causale – Necessità – Artt.2043 e 2051 c.c. – FAUNA E FLORA – Dovere di prevenzione – DIRITTO SANITARIO – Servizio veterinario – Unità sanitarie locali – Legge quadro nazionale n. 281/1991 – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Procedimento camerale – Deposito di un atto non qualificabile come controricorso – Privo dei requisiti essenziali – Artt. 366, 370, 372, 378 e 380 c.p.c.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^, 25 Febbraio 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Rifiuti

CODICE DELL’AMBIENTE – RIFIUTI – Gestione del servizio pubblico nel territorio del comune o dei comuni – Trasporto rifiuti urbani – Esenzione dall’obbligo di tenuta dei formulari di identificazione – Condizioni – Utilizzazione di un centro di stoccaggio o di trasferenza – Fattispecie – Giurisprudenza – Dlgs n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Giusto processo e mero errore materiale – Elementi acquisibili nel giudizio alla conoscenza del giudice.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^, 11 Febbraio 2020, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Fornitura del servizio idrico – Mancata depurazione acque o fruizione del servizio – Restituzione del corrispettivo versato dall’utente – Mancanza della controprestazione – Obbligo di adeguamento dell’impianto alla normativa vigente – Art. 155, d.lgs. n.152/2006 – Mancato rispetto del vincolo sinallagmatico tra prestazioni e somministrazione – Giurisprudenza – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Quota della tariffa riferita al servizio di depurazione – Contratto di utenza – Quota della tariffa del servizio idrico integrato – Natura di corrispettivo contrattuale – Effettiva fruizione del servizio di depurazione – Necessità – Natura sinallagmatica del rapporto – Inapplicabilità della prescrizione breve – Art. 2948 c.c. – Restituzione della quota di tariffa riferita al mancato servizio – Natura di illecito istantaneo con effetti permanenti – Calcolo della decorrenza della prescrizione – Durata del danno e della condotta – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Canone per lo scarico e la depurazione delle acque reflue – Controversie relative alla debenza – Riparto di giurisdizione in materia di servizi pubblici – Criteri – «Petitum» sostanziale – Giurisdizione del giudice ordinario – Sentenze impugnabili e motivi di ricorso – Art. 360, cod. proc. civ. – Presupposti e limiti – Ricorso per cassazione – Cattivo esercizio del potere di apprezzamento delle prove non legali – Giudice di merito.


CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 04/02/2020, Sentenza n.2502

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto dell'energia, Diritto processuale civile

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Tutela ambientale – Principio di precauzione – Impedimento del deterioramento di tutti i corpi idrici superficiali – Determinazioni delle competenti Autorità di bacino – Criterio del cosiddetto 2L – DIRITTO DELL’ENERGIA – Ubicazione di nuovi impianti per la produzione di energia elettrica – Criteri per il rilascio del provvedimento di concessione ad uso idroelettrico – Tutela dello stato di tutti i corpi idrici superficiali – Principio, cd. di no deterioration – Linee-guida di cui al d.m. del 28/07/2004 – Disciplina di matrice sovranazionale – Attuazione anche della direttiva 2000/60/CE – Norma autoapplicativa o self executing – Art. 76, comma 4, lett. b), del d.lgs. n. 152/2006 – Principio di precauzione – Giurisprudenza – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Sentenze dei tribunali regionali delle acque pubbliche – Appello – Accelerazione dei tempi – Comunicazione della sentenza a mezzo posta elettronica certificata – Effetti – Decorrenza del termine speciale per l’impugnazione.


CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 2 Febbraio 2020 , Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto dell'energia, Diritto processuale civile

CODICE DELL’AMBIENTE – Rilascio del provvedimento di concessione ad uso idroelettrico – ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Protezione dello stato dei corpi idrici superficiali e provvedimenti delle Autorità di bacino – Principio di precauzione – Linee guida per la predisposizione del bilancio idrico di bacino – Criteri per la definizione del minimo deflusso vitale – Determinazioni delle competenti Autorità di bacino – DIRITTO DELL’ENERGIA – Ubicazione di nuovi impianti per la produzione di energia elettrica – Conto delle confluenze – Criterio del cosiddetto 2L – Interpretazione e applicazione – Direttiva 2000/60/CE – Artt. 76, 96 d.lgs n.152/2006 – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Appello avverso le sentenze dei tribunali regionali delle acque pubbliche – Comunicazione della sentenza a mezzo PEC (posta elettronica certificata) – Decorrenza del termine per l’impugnazione – Specialità del sistema delle impugnazioni nel rito delle acque pubbliche – Accelerazione dei tempi mediante rilievo immediato all’attività di comunicazione del solo dispositivo – Giurisprudenza.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^, 29 Gennaio 2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Diritto urbanistico - edilizia, Legittimazione processuale

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – CONDOMINIO – Divieto di sopraelevazione – Inidoneità delle condizioni statiche dell’edificio – Sicurezza antisismica della sopraelevazione e dell’edificio sottostante – Presentazione di una progettazione antisismica dell’opera eseguita e dell’intero edificio – Necessità – Nuova opera – Costruzione sopra l’ultimo piano dell’edificio – Valutazione della legittimità delle opere sotto il profilo del pregiudizio statico – Conseguimento della concessione in sanatoria di costruzioni in zone sismiche – Rilascio del certificato di abitabilità – Ininfluenza – Rapporto pubblicistico tra P.A. e privato – Prevalenza dell’art. 1127 c.c. – Diritto di sopraelevazione del proprietario dell’ultimo piano – Nozione e limiti – Condizioni statiche – Divieto assoluto – Consenso unanime dei condomini – Denuncia proposta a distanza di quindici anni dalla realizzazione della sopraelevazione – Azione volta ad accertare il pregiudizio per le condizioni statiche dell’edificio – Imprescrittibilità dell’azione – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Richiesta del singolo condomino e non soltanto l’amministratore di pronunzie di riduzione dei luoghi nel pristino stato – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Violazione del dovere di lealtà e probità delle parti.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 09/01/2020, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Fauna e Flora, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

FAUNA E FLORA – Attraversamento strada di animali selvatici – Scontro con un capo di fauna selvatica – PUBBLICA AMMINISTRAZIONERISARCIMENTO DANNI – Risarcimento del danno – Responsabilità aquiliana, ex art.2043 cod. civ. – Percentuale attribuita in concorso di colpa del danneggiato – Mancata ripulitura della vegetazione ai margini della carreggiata – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Onere della prova – Allegazione agli atti – Necessità – Mancanza – Inammissibilità del ricorso – Art. 366, c.1°, num. 6, cod. proc. civ. – Principio della disponibilità delle prove – Compiti del giudice – Art. 115 cod. proc. civ. – Fattispecie – Principio della soccombenza – Conseguenze sfavorevoli in ordine alle spese processuali – Diritto di difesa delle parti.


CORTE DI CASSAZIONE, Sez. UNITE CIVILE, 13 Dicembre 2019, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Appalti, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione

APPALTI – Gara – Procedura di affidamento in appalto di lavori di manutenzione straordinaria di un tratto autostradale – Impugnazione di tale provvedimento di aggiudicazione – domanda di declaratoria di inefficacia del contratto di appalto – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Controversie successive alla stipulazione del contratto – Interpretazione dei diritti e degli obblighi delle parti – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Regolamento di giurisdizione.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. UNITE, 05/12/2019, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale amministrativo, Diritto processuale civile, Diritto urbanistico - edilizia, Pubblica amministrazione

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Distacchi di intonaco dal muro condominiale – Ordinanza per evitare pericoli – Provvedimenti a tutela dell’incolumità pubblica dei cittadini – CONDOMINIO – Muri condominiali – Individuazione dei proprietari tenuti alla manutenzione – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Regolamento di giurisdizione – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Provvedimenti necessari per evitare pericoli per l’incolumità dei cittadini – Potere pubblico esercitato dall’Amministrazione – Verifica della correttezza Amministrativa – Conflitto di giurisdizione tra TAR e Tribunale – Risoluzione – DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO – Accertamento incidentale da parte del giudice amministrativo.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^, 24/09/2019, Ordinanza n.23633

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Diritto sanitario, Fauna e Flora, Pubblica amministrazione, Risarcimento del danno

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Responsabilità per i danni causati dai cani randagi – Responsabilità solidale del Comune e dell’Azienda Unità Sanitaria – Legge quadro nazionale n. 281/1991 – Rischio per l’incolumità della popolazione – FAUNA – Randagismo – Eventuale pericolosità degli animali – DIRITTO SANITARIO – Compito della cattura e della custodia dei cani vaganti o randagi – RISARCIMENTO DANNI – Responsabilità del Comune e ASL. – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Omesso esame di elementi istruttori – Fatto storico rilevante in causa comunque considerato dal giudice.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 5°, 12/09/2019, Ordinanza n.22767

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione, Rifiuti

RIFIUTI – Raccolta rifiuti comunale non svolta o svolta in grave violazione – Riduzione della Tarsu – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Effettiva erogazione del servizio di raccolta rifiuti – Diritto alla riduzione – Onere probatorio grava sul contribuente – Art. 59, D.Lgs. n. 507/1993 – Tasse e servizi – Regolamento comunale che escluda o limiti il diritto alla riduzione Tarsu e D.Lgs. n. 507 del 1993 – Disapplicazione per contrasto con la disciplina primaria Mancata raccolta dei rifiuti – Responsabilità dell’amministrazione comunale – Grave violazione delle prescrizioni del regolamento del servizio di nettezza urbana – Poteri della CTR – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Fatti costituenti fonte dell’obbligazione tributaria – Onere della prova spetta all’amministrazione – Esenzioni o riduzioni tariffarie – Onere della prova spetta all’interessato – Obbligo della denuncia – GIURISPRUDENZA.


CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 3^, 10/09/2019, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione, Rifiuti

RIFIUTI – Abbandono di rifiuti – Area adibita a discarica abusiva – Funzione di protezione e custodia del proprietario dell’area – Condotta colposamente omissiva del prorietario – Integrazione del reato – Presupposti – Art. 264 d.lgs. 3 aprile 2006 n. 152 – Fattispecie – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Competenza a conferire la procura alle liti – Sindaco – Ordinamento delle autonomie locali – Delibera della giunta comunale – Atto meramente gestionale e tecnico privo di valenza esterna – Art. 50 d.lgs. n. 267/2000 – GIURISPRUDENZA – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Denuncia di un reato perseguibile d’ufficio e responsabilità per danni a carico del denunciante – Limiti – Art. 2043 cod. civ..


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!