+39-0941.327734 abbonati@ambientediritto.it

Archivio Giurisprudenza per:
Tag: Beni culturali ed ambientali


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 22 marzo 2024, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Associazioni e comitati, Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reati edilizi in zona vincolata paesaggisticamente e sismicamente e con destinazione d’uso “verde agricolo” – Permesso di costruire – Necessità – Interventi di nuova costruzione – Modifica permanente della conformazione del suolo – ASSOCIAZIONI E COMITATI – Enti del terzo settore – Principio di “sussidiarietà orizzontale” – Deroga generalizzata alle disposizioni in materia di titoli abilitativi – Esclusione – C.d. «indifferenza urbanistica» – Art. 71 d. lgs. n.117/2017 – Fattispecie – Artt. 3, 10, 44 d.P.R. 380/2001 – Conversione di un campo da tennis in un campo da padel – Realizzazione di un impianto sportivo in zona agricola – Divieto – Trasformazione permanente del terreno con aggravio del carico urbanistico – Opere costruite abusivamente – Sequestro preventivo – Obbligo di motivazione del giudice – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Interventi edilizi con presentazione della SCIA o permesso di costruire – Individuazioni del regime autorizzativo – Art. 136, D. L.vo n. 42/2004 – Artt. 10, 22 T.U.E – Reati paesaggistici – Interventi eseguiti in area sottoposta a vincolo paesaggistico – Regime autorizzativo – Interventi non soggetti ad autorizzazione e interventi previo dell’autorizzazione paesaggistica – Art. 146 d.lgs. 42/2004 (codice dei beni culturali e del paesaggio) – Rilascio postumo dell’autorizzazione paesaggistica – Limiti – C.d. «abusi minori» – Rispetto del requisito della doppia conformità – Artt. 146, 167, D. L.vo n. 42/2004 – Art. 36, 45 T.U.E.


T.A.R. VENETO, Sez. 2^ – 19 marzo 2024, n.

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali, Boschi e macchia mediterranea

BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA – Riduzione di superficie boscata in assenza di qualsiasi autorizzazione – Ordinanza di rimessione in pristino dello stato dei luoghi per lavori di sistemazione agronomica di area boscata – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Assenza di autorizzazione paesaggistica – Sanatoria paesistica postuma – Limiti – Artt. 167 e 181 del D. Lgs n. 42/2004. (Massima a cura di Aniello Formisano)


TAR VENETO – 18 marzo 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Interesse storico-artistico particolarmente rilevante – Artt. 10 e 13 d.lgs. n. 42/2004 – Rinnovata valutazione da parte dell’amministrazione preposta –Giudizio precedentemente espressi – Vincolo – Esclusione – Soppravenienze fattuali – Non sono richieste -Nuova considerazione del valore culturale di elementi già noti.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 26 febbraio 2024, Sentenza n.8152

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto demaniale, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia

DIRITTO DEMANIALE – Area demaniale – Pregiudizio per l’ecosistema protetto dal vincolo paesaggistico – Sequestro preventivo impeditivo di un bene demaniale – Responsabilità del Sindaco e del Funzionario (resp. del procedim.) – Lavori per un itinerario di cicloturismo per e-bike – Nesso di strumentalità – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 44 del d.P.R. n. 380/2001 – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Art. 181 del d. Lgs. n. 42/2004 – Artt. 518 duodecies e 518 sexiesdecies n. 1 cod. pen. – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misura cautelare reale (sequestro preventivo) – Valutazione del “fumus commissi delicti” e del periculum in mora – Giudizio prognostico – Inesistenza o mera apparenza della motivazione – Fattispecie – Art. 606, c,1°, lett.e), cod. proc. pen..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 21 febbraio 2024, Sentenza n.7538

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Reati paesaggistici – Interventi su aree vincolate soggetti a preventiva autorizzazione paesaggistica – Effetti e limiti del rilascio postumo dell’autorizzazione paesaggistica – Artt. 146, 167, 181 d.lgs. n. 42/2004 – Sanatoria urbanistica ex art. 36 d.P.R. n. 380/2001 – Esclusione – Possibilità della rimessione in pristino – Interventi su opere e in aree vincolate esclusi dall’autorizzazione paesaggistica – Accertamento – Interpretazione logico-sistematica di carattere finalistico delle disposizioni regolamentari – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Costruzioni realizzate in zona sismica (all’interno di una proprietà privata) – Sicurezza e pubblica incolumità – Controllo preventivo da parte della P.A. a prescindere dai materiali utilizzati e dalle relative strutture – Natura precaria o permanente dell’intervento – Ininfluenza – Artt. 36. 44, 83 e 93-95 d.P.R. n. 380/2001 – Realizzazione di un muro di recinzione e di un piazzale idonei a modificare l’assetto urbanistico del territorio – Permesso a costruire – Necessità – Deposito allo sportello unico degli elaborati progettuali, dopo la realizzazione delle opere – Sanatoria – C.d. «doppia conformità» – Assenza del preventivo ottenimento dell’autorizzazione sismica – Esclusione – Art. 3, lett. e), 36, 45, 93, T.U.E. – Reati edilizi – Applicabilità della circostanza attenuante – Abbattimento volontario dell’opera abusiva o adeguamento del manufatto abusivo alle prescrizioni urbanistico-edilizie violate – Anteriormente al giudizio ed in assenza di ordinanza sindacale di demolizione – Comunicazione della CILA successivamente all’inizio dei lavori ma a intervento in corso di esecuzione – Effetto di riduzione della sanzione – Art. 6-bis, c. 5, d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Applicabilità o meno della causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto – Artt. 131-bis e 133 cod. pen. – Giudizio abbreviato – Determinazione della pena – Ricorso in cassazione di questioni non prospettata in appello – Esclusione – Artt. 609 e 606, comma 3, cod. proc. pen.


CORTE COSTITUZIONALE – 19 febbraio 2024, n. 19

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Tutela del vincolo paesaggistico-ambientale – Inosservanza della disciplina – Determinazione della sanzione – Individuazione della competenza – Riferimento alle materie sostanziali a cui le sanzioni si riferiscono – Disciplina relativa alla tutela del vincolo paesaggistico-ambientale – Competenza legislativa esclusiva dello Stato – Ineludibili esigenze di uniformità – Art. 83 l.r. Lombardia n. 12/2005 – Illegittimità costituzionale.


CONSIGLIO DI STATO – 14 febbraio 2024

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo paesaggistico – Automatica incompatibilità di ogni intervento – Esclusione – Valutazione dell’amministrazione preposta alla tutela del vincolo – Diniego – Motivazione (Massima a cura di Giovanni Zaccaria)


CONSIGLIO DI STATO – 9 febbraio 2024

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali, Rifiuti, VIA VAS AIA

RIFIUTI – VIA, VAS E AIA – Principio di gerarchia – Direttiva europea 98/2008 – Recupero come combustibile per la produzione di energia – Impianti di incenerimento – Ruolo nella transizione all’economia circolare – Principi – Fattispecie: Piano di Gestione dei Rifiuti di Roma Capitale – Individuazione delle aree idonee alla costruzione di un impianto – Preventiva adozione della VAS – Non è richiesta – L.r. Lazio n. 15/2022, art. 4 – Questione di legittimità costituzionale per invasione di una materia di competenza esclusiva statale – Non rilevanza – Ordinanze commissariali – Fonte di legittimazione autonoma nella disciplina statale – D.L. n. 50/2022 – Commissario straordinario per la gestione dei rifiuti nel territorio di Roma capitale – Conferimento dei poteri – D.l. per la gestione del giubileo – Limitazione temporale alla data del 31 dicembre 2026 – Potere di adozione ed efficacia degli atti – Differenza – Ambiente – Materia di competenza esclusiva statale – Riallocazione dele funzioni amministrative in materia ambientale al livello coerente con il principio di adeguatezza – Poteri derogatori attribuiti al commissario – Piani regionali – Portata non vincolante – Autorità competente in materia di VAS – Individuazione in data successiva all’adozione della proposta di piano – Potere speciale e derogatorio attribuito con d.l. n. 50/2022 – Scostamento dalla disciplina tipica del procedimento di VAS – Rapporti tra autorità competente e autorità procedente in materia di VAS – Relazione interorganica – Piano di gestione dei rifiuti di Roma capitale – Nomina di un organo della Città metropolitana quale autorità competente – Soggetto formalmente distinto da Roma Capitale e dal Commissario di Governo – Soggezione dell’organo tecnico al sindaco metropolitano – Inconfigurabilità – Principio generale della distinzione tra organi di indirizzo politico ed organi amministrativi – Produzione regionale di rifiuti urbani indifferenziati – Roma Capitale – Percentuale del 65,1% – Termovalorizzazione – Principi di gerarchia e di autosufficienza e prossimità territoriale – Direttiva 2008/98 CE – Insufficienza delle percentuali di riciclaggio – Potenziamento di altre misure – Inceneritore – Ragionevolezza e sostenibilità degli obiettivi – Obiettivo della gerarchia dei rifiuti – Margine di discrezionalità in capo agli Stati membri – Valutazione degli effetti di piani e programmi sull’ambiente – Elaborazione di una proposta di piano alternativa – Necessità – Esclusione – Valutazione di alternative diverse all’interno dello stesso piano – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Commissario straordinario per la gestione dei rifiuti di Roma capitale – Potere di deroga di cui all’art. 13 del d.l. n. 50/2022 – Limiti individuati in riferimento al d.lgs. n. 42/2004 – Operatività con riguardo alle sole disposizioni normative del Codice dei beni culturali e ambientali – Prescrizione dei piani paesaggistici – Non rientrano – Realizzazione di inceneritori – Contrasto con la direttiva rifiuti – Insussistenza – Fondamento.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 9 febbraio 2024, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Necessità o meno di richiedere l’autorizzazione paesaggistica – Difetto dell’elemento soggettivo del reato ictu oculi – Buona fede degli acquirenti – Artt. 142, 181, c.1-bis del d.lgs. n. 42/2004 – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Reato di lottizzazione abusiva in zone assolutamente inedificate o in quelle zone parzialmente urbanizzate – Presupposto del periculum – Mappe di zonizzazione l’area e tavole del piano di indirizzo forestale – Funzioni – Fattispecie – Art. 44, c.1, lett. b), del d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Ricorso per cassazione – Misure cautelari reali – Ordinanze emesse nel procedimento di riesame – Limiti – Art. 325, c.1, cod. proc. pen.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 6 febbraio 2024, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Zona sottoposta a vincolo paesaggistico con divieto di qualsiasi tipo di intervento edilizio – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Ordine di demolizione del manufatto abusivo impartito con sentenza irrevocabile – Efficacia anche nei confronti dell’erede o dante causa del condannato o di chiunque vanti su di esso un diritto reale o personale di godimento – Richiesta di revoca o sospensione – Limiti – Natura di sanzione amministrativa di carattere reale a contenuto ripristinatorio – Fattispecie – Artt. 3-7 Legge n. 241/1990 e 31, c.9, del d.P.R. n. 380/2001 – Reati di abusivismo edilizio – Richiesta di sanatoria – Effetti sulle sentenze e decreti penali di condanna irrevocabili – Lungaggini nella definizione dei procedimenti amministrativi e giurisdizionali – Ininfluenza sulla legittimità degli ordini di demolizione – Artt. 24 Cost. e 6 C.E.D.U..


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 2^, 30 gennaio 2024, n. 945

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Beni paesaggistici – Autorizzazione paesaggistica – Mancanza – Conseguenze – Ordine di rimessione in pristino o versamento di indennità pecunaria risarcitoria abusi paesaggistici minori – Continuità normativa con la disciplina previgente – Sussiste (Massima a cura di Aniello Formisano)


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 6^ – 30 gennaio 2024, n. 920

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Premio per ritrovamento archeologico – Natura indennitaria – Profili partecipativi (Massima a cura di Aniello Formisano)


CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 26 gennaio 2024, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto processuale civile, Pubblica amministrazione

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Beni di interesse artistico e storico di proprietà privata – Alienazione o trasmissione di beni di valore storico e artistico – Esistenza del vincolo storico-artistico – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Esercizio del diritto di prelazione dello Stato (c.d. prelazione artistica) – Regolamenti di giurisdizione – Principio generale dell’inderogabilità della giurisdizione per motivi di connessione – Accertamento della proprietà nei confronti della P.A. – DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Giurisdizione del giudice amministrativo – Sussistenza – Fattispecie – Art. 29 legge n. 364/1909.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 23 gennaio 2024, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia, Procedimento amministrativo

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Abuso edilizio realizzato in area sottoposta a vincolo paesaggistico – Rilascio del provvedimento in sanatoria previsto dalla legge sul condono edilizio – Applicazione della disciplina speciale di maggior rigore – Esclusione dell’art. 146 del d. lgs. n. 42/2004 – Limiti del regime del silenzio-assenso in zona sottoposta a vincolo paesaggistico – Necessità di un atto esplicito autorizzativo – Fattispecie – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Procedimento per il rilascio del provvedimento in sanatoria – Decorrenza del termine dei decorso del termine dei 180 gg. – Silenzio-rifiuto – Impugnabilità in sede di giustizia amministrativa – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Condanna per costruzione abusiva a demolire – Sentenza di patteggiamento – Istanza di revoca o sospensione dell’ordine di demolizione – Revoca della ingiunzione – Applicabilità e limiti del cd. “decreto Genova” – Giudice potere-dovere di verifica – Ordine di demolizione di un manufatto abusivo ai sensi dell’art. 31, c. 9, del d.P.R. n. 380/2001 – Principio del “ne bis in idem” – Natura di sanzione amministrativa – Prescrizione stabilita dall’art. 173 cod. pen. per le sanzioni penali – Esclusione – Diritto al rispetto della vita privata e familiare e del domicilio – Esclusione di un diritto “assoluto” a occupare un immobile – Diritto della collettività a rimuovere la lesione di un bene o interesse costituzionalmente tutelato – Ripristinare l’equilibrio urbanistico-edilizio – Principio di proporzionalità – Art. 8 C.E.D.U..


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 9 gennaio 2024, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Interventi di ristrutturazione edilizia mediante “semplice” denuncia di inizio attività – Interventi che si palesino inidonee, anche in astratto, a compromettere i valori del paesaggio – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Interventi eseguibili con super DIA e necessità autorizzazione paesaggistica – Artt. 44, lett. e), 93, 94, 95, d.P.R. n. 380/2001 e 146, 149, 181, d.lgs. n. 42/2004.


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 4 gennaio 2024, n.144

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Autorizzazione paesaggistica – Rilascio – Parere reso sul piano attuativo (Massima a cura di Aniello Formisano)


TAR CAMPANIA, Salerno – 3 gennaio 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto dell'energia

DIRITTO DELL’ENERGIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Fonti energetiche rinnovabili – Installazione di impianti fotovoltaici e termici sugli edifici – Evoluzione dello stile costruttivo accettata dall’ordinamento e dalla sensibilità collettiva – Art. 7 bis, c. 5 d.lgs. n. 28/2011 – Compatibilità paesaggistica – Comparazione dei diversi interessi coinvolti – Valutazione analitica.


TAR MOLISE, Sez. 1^ – 20 dicembre 2023, n. 346

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto dell'energia, Procedimento amministrativo, VIA VAS AIA

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO DELL’ENERGIA – Conferenza di servizi di cui all’art. 12, c. 3 d.lgs. n. 387/2003 – Dissenso motivato espresso dal MIBAC – Effetti – VIA, VAS E AIA – Atto autonomamente impugnabile, in caso di epilogo positivo o negativo – Orientamento riferibile anche alla specifica previsione di cui all’art. 12 del d.lgs. n. 387/2003 – Giudizio di compatibilità ambientale – Profili di discrezionalità amministrativa – Favor legislativo verso l’incremento della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – Esigenze di tutela del paesaggio e dell’ordinato assetto del territorio – Parere MIBAC – Atto strettamente espressivo di discrezionalità tecnica – Valutazioni comparative e ponderative di interessi – Carattere subordinato – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Conferenza di servizi – Dissenso – Contenuto necessariamente costruttivo – Esclusione – Ragioni – Regola delle “posizioni prevalenti” – Contenuto flessibile – Silenzio assenso cd. Interno ex art. 17 bis l. n. 241/1990 – Procedimenti ad iniziativa di parte – Inapplicabilità.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 20 dicembre 2023, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Reati paesaggistici – Interventi in aree sottoposte a vincolo che non richiedono il rilascio di autorizzazione paesaggistica o quelli di lieve entità sottoposti a procedimento autorizzatorio semplificato – Ambito applicazione dPR n.31/2017 – Esclusione di qualsiasi possibilità di estensione analogica – Installazioni esterne poste a corredo di attività economiche (tende, pedane, paratie laterali frangivento, manufatti ornamentali, elementi ombreggianti o altre strutture leggere di copertura, e prive di parti in muratura o strutture stabilmente ancorate al suolo) – Scarso impatto dell’opera per caratteristiche di materiali e struttura – Assenza di muratura e di stabile collegamento al suolo – Necessità – Punto A17 dell’all. A al DPR 13 del 2017, lettura coordinata con il Dlgs. 42/04 – Manufatti precari o facilmente amovibili idonei a compromettere i valori del paesaggio – Reato di pericolo ex art. 181, d.lgs 24 febbraio 2004, n. 42 – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere precarie – Assoluta e contingente precarietà del manufatto – Nozione di stabilità e inamovibile (manufatto non infisso o incorporato al suolo) – Capacità di trasformare in modo durevole l’area occupata – Caratteristiche di stabile installazione.


TRIBUNALE DI BOLZANO Sez. PENALE. 12 dicembre 2023, Sentenza n. 1715

Autorità: Tribunali di Merito | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Falso d’arte ed erronea attribuzione dell’opera d’arte – Tutela dell’acquirente delle opere d’arte sul mercato – Artt. 20 e 23 legge n. 633/1941, “Legge sul Diritto d’ Autore” – Art. 64 d.lgs. n.42/2004, “Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio – Art. 518-quaterdecies cod. pen. – Distinzione del regime giuridico – Tutela della produzione artistica e del patrimonio culturale contro le falsificazioni e le false attribuzioni di paternità – Attribuzione dell’opera all’autore – Rilevanza e limiti dell’archivio o dell’artista o dei familiari – Manifestazione di una expertise di livello privatistico (soggetto accreditato come esperto dal mercato) – Giurisprudenza – In mancanza della prova della falsificazione delle opere il fatto non sussiste – Tutela del proprietario dell’opera.


TAR LOMBARDIA, Brescia – 29 novembre 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Piano particolareggiato – Procedimento di approvazione – L. n. 1150/1942 – Parere della Soprintendenza – Concreta realizzabilità dell’intervento.


TAR CAMPANIA, Salerno, Sez. 2^ – 8 novembre 2023, n, 2489

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Attività di ristorazione – Canna fumaria – Autorizzazione paesaggistica – Soprintendenza – Parere – Valutazione di compatibilità – Tutela del vincolo – Valutazione discrezionale – Valutazione rigorosa e puntuale – Ampia e circostanziata motivazione – Necessità (Massima a cura di Ilaria Genuessi)


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 17 ottobre 2023, Sentenza n. 42238

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto urbanistico - edilizia

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere in regime di attività edilizia libera – Rispetto delle normative di settore aventi incidenza sulla disciplina dell’attività edilizia – Concetto unitario di costruzione – Permanenza del reato di costruzione in difetto del permesso di costruire – Decorso del termine di prescrizione del reato – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Codice dei beni culturali e del paesaggio – Attività edilizia non soggetta ad alcun titolo abilitativo e tutela del paesaggio – Presupposti e limiti – Fattispecie – Artt. 44, d.P.R. n. 380/2001 e 181, d. Lgs. n. 42/2004


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 2^, 10 ottobre 2023, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Reato di impossessamento illecito di beni culturali – Sequestro beni di presumibile interesse archeologico – Beni appartenenti allo Stato – Riconoscimento o meno della “culturalità” – Ininfluenza – Reato di cui agli art. 518-ter, 518-undecies cod. pen. – Convenzione del Consiglio d’Europa sulle infrazioni relative ai beni culturali – Convenzione UNESCO del 1970 – Artt. 2, 13, 174, 176 del TU 42/2004.


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 2 ottobre 2023, n. 8610

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Parere – Soprintendenza – Autorizzazione paesaggistica – Silenzio assenso – Conferenza di servizi (Massima a cura di Augusto Di Cagno)


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

N.B.: se non ricevi la News Letter occorre una nuova iscrizione, il sistema elimina l'e-mail non attive o non funzionanti.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!