+39-0941.327734 abbonati@ambientediritto.it

Archivio Giurisprudenza per:
Tag: VIA VAS AIA


TAR BASILICATA – 28 marzo 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – Procedimenti di VIA – Art. 10-bis l. n. 241/1990 (comunicazione dei motivi ostativi) – Inapplicabilità – Art. 6, c. 10 bis d.lgs. n. 152/2006.


T.A.R. PUGLIA, Bari – 26 marzo 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto dell'energia, Diritto processuale amministrativo, VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti eolici di potenza complessiva superiore a 30 MW – VIA – Competenza statale – Studio di impatto ambientale – Prescrizioni contenutistiche di cui all’allegato VII alla parte seconda del TUA – Art. 22 d.lgs. n. 152/2006 – Mancata osservanza – Travisamento dei fatti e carenza di istruttoria – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Sindacato ab externo – Vizi istruttori – Rientrano (Massime a cura di Aniello Formisano)


TAR SICILIA, Catania – 25 marzo 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto dell'energia, VIA VAS AIA

DIRITTO DELL’ENERGIA – VIA, VAS E AIA – Procedura di VIA statale ex art. 23 d.lgs. n. 152/2006 – Impianti ubicati sul territorio della Regione siciliana – Parere in materia di paesaggio – MIC – Incompetenza – Soprintendenze per i beni culturali e ambientali istituite con L.R. n. 80/1977 quali organi periferici dell’Assessorato regionale competente.


CONSIGLIO DI STATO – 19 marzo 2024

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – Progetto per il quale sia stata già esclusa la necessità di VIA – Nuovo screening – Variazioni incidenti negativamente sull’ambiente – Fattispecie.


CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 12 marzo 2024, Sentenza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Rifiuti, VIA VAS AIA

RIFIUTI – Gestione di una discarica per lo smaltimento di rifiuti solidi urbani – Operazioni di estrazione, captazione, recupero energetico o termodistruzione del biogas prodotto dai rifiuti – VIA VAS AIA VINCA AUA – Violazione delle prescrizioni impartite nell’AIA – Responsabilità dell’amministratore di un consorzio – Artt. 29 quattuordecies, 183, d.lgs. n. 152/2006.


TAR BASILICATA – 17 febbraio 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Inquinamento acustico, VIA VAS AIA

VIA,VAS E AIA – Prescrizioni dell’AIA – Diffida ex art 29 decies, c. 9, lett. a) d.lgs. n. 152/2006 – Oggetto – Prescrizioni adempiute tardivamente – Esclusione – INQUINAMENTO ACUSTICO – Limiti previsti dall’art. 6 del D.P.C.M. 1/3/91 – Normale attività di esercizio – Situazioni emergenziali – Autorizzazione in deroga – Fattispecie.


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 12 febbraio 2024, n. 1402

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – Estensione di un progetto già sottoposto a VIA – Interventi di potenziamento/miglioramento della performance infrastrutturale ed ambientale dell’opera – Assenza di modifiche sostanziali – Nuova sottoposizione a VIA – Esclusione.


CONSIGLIO DI STATO – 9 febbraio 2024

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: Beni culturali ed ambientali, Rifiuti, VIA VAS AIA

RIFIUTI – VIA, VAS E AIA – Principio di gerarchia – Direttiva europea 98/2008 – Recupero come combustibile per la produzione di energia – Impianti di incenerimento – Ruolo nella transizione all’economia circolare – Principi – Fattispecie: Piano di Gestione dei Rifiuti di Roma Capitale – Individuazione delle aree idonee alla costruzione di un impianto – Preventiva adozione della VAS – Non è richiesta – L.r. Lazio n. 15/2022, art. 4 – Questione di legittimità costituzionale per invasione di una materia di competenza esclusiva statale – Non rilevanza – Ordinanze commissariali – Fonte di legittimazione autonoma nella disciplina statale – D.L. n. 50/2022 – Commissario straordinario per la gestione dei rifiuti nel territorio di Roma capitale – Conferimento dei poteri – D.l. per la gestione del giubileo – Limitazione temporale alla data del 31 dicembre 2026 – Potere di adozione ed efficacia degli atti – Differenza – Ambiente – Materia di competenza esclusiva statale – Riallocazione dele funzioni amministrative in materia ambientale al livello coerente con il principio di adeguatezza – Poteri derogatori attribuiti al commissario – Piani regionali – Portata non vincolante – Autorità competente in materia di VAS – Individuazione in data successiva all’adozione della proposta di piano – Potere speciale e derogatorio attribuito con d.l. n. 50/2022 – Scostamento dalla disciplina tipica del procedimento di VAS – Rapporti tra autorità competente e autorità procedente in materia di VAS – Relazione interorganica – Piano di gestione dei rifiuti di Roma capitale – Nomina di un organo della Città metropolitana quale autorità competente – Soggetto formalmente distinto da Roma Capitale e dal Commissario di Governo – Soggezione dell’organo tecnico al sindaco metropolitano – Inconfigurabilità – Principio generale della distinzione tra organi di indirizzo politico ed organi amministrativi – Produzione regionale di rifiuti urbani indifferenziati – Roma Capitale – Percentuale del 65,1% – Termovalorizzazione – Principi di gerarchia e di autosufficienza e prossimità territoriale – Direttiva 2008/98 CE – Insufficienza delle percentuali di riciclaggio – Potenziamento di altre misure – Inceneritore – Ragionevolezza e sostenibilità degli obiettivi – Obiettivo della gerarchia dei rifiuti – Margine di discrezionalità in capo agli Stati membri – Valutazione degli effetti di piani e programmi sull’ambiente – Elaborazione di una proposta di piano alternativa – Necessità – Esclusione – Valutazione di alternative diverse all’interno dello stesso piano – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Commissario straordinario per la gestione dei rifiuti di Roma capitale – Potere di deroga di cui all’art. 13 del d.l. n. 50/2022 – Limiti individuati in riferimento al d.lgs. n. 42/2004 – Operatività con riguardo alle sole disposizioni normative del Codice dei beni culturali e ambientali – Prescrizione dei piani paesaggistici – Non rientrano – Realizzazione di inceneritori – Contrasto con la direttiva rifiuti – Insussistenza – Fondamento.


TAR VENETO – 2 febbraio 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto dell'energia, VIA VAS AIA

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – DIRITTO DELL’ENERGIA – VIA, VAS E AIA – Mini centrale idroelettrica – Provvedimento di assoggettabilità a VIA – Impugnazione – Giurisdizione del TSAP.


CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 22 gennaio 2024, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto dell'energia, Diritto processuale civile, VIA VAS AIA

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Deterioramento dello stato dei corpi idrici superficiali – Obbligatorietà delle misure necessarie per impedire il deterioramento – Deroga – Principio di precauzione – Principio di non deterioramento – Disciplina unionale e nazionale – Art. 191 TFUE – Artt. 22, 76, 77, 96, d.lgs. n. 152/2006 – DIRITTO DELL’ENERGIA – Sostegno alle energie rinnovabili – VIA – Procedimento di VIA (valutazione di impatto ambientale) – Rilascio dell’autorizzazione unica ex art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Tutela e conservazione dell’ambiente e della qualità dei corpi idrici – Disciplina complessiva in materia di acque pubbliche – Equo contemperamento degli interessi – Giudizio di compatibilità ambientale – Discrezionalità – Fattispecie: costruzione e gestione di una centrale idoelettrica – Violazione dell’art. 65, c.7, d.lgs. n. 152/2006, nonché dell’art. 6 delle misure di salvaguardia del PGDA (piano di gestione delle acque)DIRITTO PROCESSUALE CIVILE – Decisioni pronunciate in unico grado o in grado d’appello dal Tribunale superiore delle acque pubbliche – Ricorso per cassazione – Presupposti e limiti.


TAR TOSCANA – 16 gennaio 2024

Autorità: T. A. R. | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, VIA VAS AIA

ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – VIA, VAS E AIA – Trattamento fuori sito delle acque reflue industriali – Attività IPPC – Livello di protezione a valle – BAT – Trattamento di reflui industriali e di acque reflue urbane – Assenza di pretrattamento a monte – Assimilazione alle acque reflue coperte dalla direttiva 91/271/CEE – Esclusione – Impianti di depurazione che trattano acque a carattere prevalentemente industriale – Art. 13 bis l.r. Toscana n. 20/2006 – Esclusione dal SII – Non assoggettabilità al regolamento del Gestore dell’autorità d’ambito – Soggetti GIND (gestori consortili di impianti di depurazione a carattere prevalentemente industriale ) – Regolamento proprio – Regolamenti consortili di accettabilità – Conseguente assoggettamento dell’atività alla direttiva 91/271/CEE – Inconfigurabilità – Depuratori – Trattamento di reflui industriali e domestici – Assoggettamento ad AIA – Criterio della prevalenza – Mero parametro – Scarichi provenienti da impianti di trattamento delle acque reflue urbane – Individuazione delle aree sensibili – Attribuzione della relativa facoltà alle regioni – Art. 106 d.lgs. n. 152/2006 – Regione Toscana . Delivbera n. 27/2013 r. – Condotta industriale – Presenza di sostanze pericolose ascrivibili alla Tabella 5, allegato 5 alla Parte III del d.lgs. n. 152/06 – Applicazione del disposto dell’art. 108, c. 5 T.U.A. – Diversi limiti di immissione definiti dal regolamento consortile di accettabilità – Non rilevano.


TRIBUNALE DI SAVONA, Sez. PENALE, 2 gennaio 2024, Sentenza n.1277

Autorità: Tribunali di Merito | Tags: Danno ambientale, Diritto sanitario, Inquinamento atmosferico, VIA VAS AIA

DANNO AMBIENTALE – Reato di disastro innominato colposo – Disastro ambientale e/o sanitario – La struttura del reato di cui all’art. 434 c.p. – Pericolo per la pubblica incolumità – Effetti diretti sulla salute umana – Rapporti con l’art. 452 quater c.p. – Alterazione dell’equilibrio di un ecosistema – Deterioramento della qualità dell’aria e nella rarefazione della flora lichenica – Omessa copertura del parco carbone – Tutela della salute – Principio di precauzione – Interpretazione giuridica – Fattispecie – VIA VAS AIA VINCA AUA – Provvedimenti autorizzativi rilasciati per l’esercizio della centrale – Condotte anteriori al rilascio dell’ A.I.A. – Inottemperanza alle prescrizioni contenute nel provvedimento di non assoggettabilità a V.I.A. del gruppo a ciclo combinato VLS – Autorizzazioni ambientali – Violazioni delle prescrizioni impartite – Poteri del giudice – Sussistenza dell’elemento normativo – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Improvvisi surplus o picchi di emissioni di breve durata – Riscontro concreto – Necessità- Superamento dei valori – Disastro ambientale – Depenalizzazione della fattispecie- Art. 191 c.2 T.E.U.E. (già art. 74 Trattato CE) – Artt. 3 ter, 29 nonies, 29 quattuordecies D.Lgs. n.152/2006 – DIRITTO SANITARIO – Disastro sanitario – Effetti pregiudizievoli per la salute umana dei prodotti della combustione del carbone – Indagine epidemiologica – Eccesso di mortalità e morbilità – Pericolo per la pubblica incolumità – Immissioni inquinanti attribuite alla centrale – Elemento costitutivo del reato – Conseguenze sanitarie tra la popolazione esposta alle emissioni di sostanze inquinanti – Nesso di causalità – Rapporto tra prova epidemiologica e ragionevole dubbio


CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 27 dicembre 2023, Ordinanza n.

Autorità: Corte di Cassazione | Tags: Acqua - Inquinamento idrico, Diritto dell'energia, Pubblica amministrazione, VIA VAS AIA

ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Acque pubbliche e private – Concessioni per impianti energetici da fonti rinnovabili – VIA VAS AIA – Provvedimento di valutazione di impatto ambientale non favorevole al progetto – Provvedimento di ritiro della concessione di derivazione ad uso idroelettrico – Obiettivi del Piano di Gestione delle Acque (PdGA) – Piano per l’Assetto Idrogeologico (PAI) – Piano Energetico Integrato per Energia e Clima “PNIEC” – Protocollo di Kyoto – Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici – Piano di tutela delle acque (PTA) – PNRR, legge sul clima e Green Deal europeo e Direttiva UE 2018/2001 – Art. 76, c.4, d.lgs. n. 152/2006 – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Autorizzazioni amministrative e tutela del patrimonio ambientale – Discrezionalità amministrativa ed istituzionale in relazione all’apprezzamento degli interessi pubblici e privati coinvolti – Giudizio avanti i Tribunali delle Acque Pubbliche – Ricorso per cassazione – Limiti – Artt. 143 e 201 R.D. n. 1775/1933 – Giudizio di compatibilità ambientale – Funzione della VIA – Tutela preventiva dell’interesse pubblico – Macroscopici vizi di irrazionalità – Verifica della ragionevolezza e proporzionalità della scelta rispetto al fine della P.A. – Ricorso innanzi al Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche (TSAP) – Ambito del sindacato – Obbligo di impedire il deterioramento dello stato di tutti i corpi idrici superficiali – Art. 4, par. 1, lett. i), Dir. 2000/60/CE (Quadro Acque) – Principio di precauzione, di cui all’art. 191 TFUE – DIRITTO DELL’ENERGIA – Realizzazione degli impianti energetici da fonti rinnovabili (FER) – Disciplina delle fonti rinnovabili – C.d. ‘favor FER’ – Limiti.


TAR SICILIA, Catania – 22 dicembre 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto urbanistico - edilizia, VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PRG – Termini per l’espletamento della valutazione ambientale – Data di approvazione del piano – Adozione – Non rileva.


TAR MOLISE, Sez. 1^ – 20 dicembre 2023, n. 346

Autorità: T. A. R. | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto dell'energia, Procedimento amministrativo, VIA VAS AIA

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO DELL’ENERGIA – Conferenza di servizi di cui all’art. 12, c. 3 d.lgs. n. 387/2003 – Dissenso motivato espresso dal MIBAC – Effetti – VIA, VAS E AIA – Atto autonomamente impugnabile, in caso di epilogo positivo o negativo – Orientamento riferibile anche alla specifica previsione di cui all’art. 12 del d.lgs. n. 387/2003 – Giudizio di compatibilità ambientale – Profili di discrezionalità amministrativa – Favor legislativo verso l’incremento della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – Esigenze di tutela del paesaggio e dell’ordinato assetto del territorio – Parere MIBAC – Atto strettamente espressivo di discrezionalità tecnica – Valutazioni comparative e ponderative di interessi – Carattere subordinato – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Conferenza di servizi – Dissenso – Contenuto necessariamente costruttivo – Esclusione – Ragioni – Regola delle “posizioni prevalenti” – Contenuto flessibile – Silenzio assenso cd. Interno ex art. 17 bis l. n. 241/1990 – Procedimenti ad iniziativa di parte – Inapplicabilità.


CORTE DI GIUSTIZIA UE, Sez.9^, 7 dicembre 2023, Sentenza n. C‑434/22

Autorità: Corte di Giustizia UE | Tags: Fauna e Flora, Incendi boschivi, VIA VAS AIA

FAUNA E FLORA – Conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche – Attività esercitate in una zona forestale designata come zona speciale di conservazione – Nozione di “piano o progetto” su un sito protetto – INCENDI BOSCHIVI – Prevenzione dei rischi da incendi boschivi – Intervento in una foresta per assicurarne la protezione contro gli incendi – Necessità di effettuare una valutazione preventiva dell’incidenza di tale intervento sul sito interessato – Manutenzione delle infrastrutture di protezione delle foreste – VIA VAS AIA – Incidenza significativa sull’ambiente di lavori eseguiti senza l’opportuna valutazione preventiva di tale incidenza – Riparazione di un tale danno – Principio di leale cooperazione – Art. 6, par. 3 Direttiva 92/43/CEE.


TAR MARCHE – 20 novembre 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – Valutazione di impatto ambientale – Nozione e finalità – Progetti relatici ad opere o interventi di nuova realizzazione ricadenti all’interno di aree naturali protette – Sottoposizione a VIA – Art. 6, c. 7 d.lgs. n. 152/2006 – Art. 2, c. 2, lett. a) l.r. Marche n. 11/2019 – D.M. 30/03/2015.


CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ – 27 ottobre 2023, n. 9285

Autorità: Consiglio di Stato | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – AIA – Modifiche progettuali – Silenzio dell’amministrazione – Art. 29 novies d.lgs. n. 152/2006 – Natura (Massima a cura di Augusto Di Cagno)


TAR SICILIA, Catania – 10 ottobre 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: Rifiuti, VIA VAS AIA

RIFIUTI – VIA, VAS E AIA – Impianto di compostaggio – Piano di monitoraggio – ARPA – Introduzione di prescrizioni innovative rispetto all’A.I.A. – Illegittimità – Incompetenza – – Modulo procedimentale contemplato per il rilascio dell’autorizzazione originaria – Art. 208 d.lgs. n. 152/2006.


TAR LOMBARDIA, Brescia, Sez. 1^ – 9 ottobre 2023, n. 730

Autorità: T. A. R. | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – VIA e AIA – Differenze – Impianti già esistenti e impianti da realizzare – Coordinamento – Inquadramento generale della localizzazione dell’impianto (Massima a cura di Augusto Di Cagno)


TAR LIGURIA – 3 ottobre 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: Aree protette, VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – AREE PROTETTE – Contenuto ampliamento della superficie di un’area protetta – Sottoposizione a VAS – Non è richiesta – Garanzia di più elevato standard di tutela ambientale.


TAR LAZIO, Roma – 18 settembre 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: VIA VAS AIA

VIA VAS E AIA – Prescrizioni introdotte con l’AIA – Necessario ancoramento alle BAT – Inconfigurabilità – Fissazioni di limiti di emissione più rigidi – Ulteriori condizioni giudicate opportune – Art. 29-sexiese d.lgs. n. 152/2006.


CGA PER LA REGIONE SICILIANA, Sezz. Riunite – 5 settembre 2023, parere n. 395

Autorità: C. G. A. | Tags: VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – VAS – Procedimento di assoggettabilità – Piano già sottoposto a VAS – Impatti significativi sull’ambiente non precedentemente considerati – Strumento urbanistico – Variazioni finalizzate ad incrementare misure di tutela ambientale – Ripetizione del procedimento – Esclusione – Procedimento di verifica di assoggettabilità a VAS – Principi generali dell’attività amministrativa – Divieto di aggravamento.


TAR FRIULI VENEZIA GIULIA – 26 luglio 2023

Autorità: T. A. R. | Tags: Diritto dell'energia, VIA VAS AIA

VIA, VAS E AIA – DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti fotovoltaici – Sottoposizione a verifica di assoggettabilità – Soglia di 1 MW (punto 2, lett. B, allegato IV alla parte seconda del d.lgs. n. 152/2006) – Deroga di cui all’art. 31 d.l. n. 77/2021 – Soglia di 10 MW – Presupposto della realizzazione dell’impianto in aree industriali – Opere connesse.


CORTE COSTITUZIONALE 18 luglio 2023, Sentenza n. 147

Autorità: Corte Costituzionale | Tags: Beni culturali ed ambientali, Diritto demaniale, Diritto urbanistico - edilizia, VIA VAS AIA

VIA VAS AIA – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Paesaggio – Autorizzazione paesaggistica – Norme della Regione Siciliana – Legge di stabilità regionale per il triennio 2022-2024 – Modifiche all’art. 25 della l. reg.le n. 16/2016 – Procedimento per la regolarizzazione di concessioni edilizie rilasciate in assenza di autorizzazione paesaggistica – Applicazione a condizione che le istanze di concessione siano state presentate al Comune di competenza anteriormente alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Regione del decreto istitutivo del vincolo di cui all’art. 140 del d.lgs. n. 42/2004 – DIRITTO DEMANIALE – Demanio e patrimonio dello Stato e delle Regioni – Modifiche all’art. 1 della l. reg.le n. 15/2005 – Opere connesse all’esercizio di attività nei beni demaniali marittimi – Applicazione della disciplina prevista per opere e impianti destinati alla diretta fruizione del mare – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Urbanistica – Titoli edilizi – Abrogazione della lett. b) del c. 1 dell’art. 2 della l. reg.le n. 2/2022, modificativa dell’art. 5 della l. reg.le n. 16/2016 – Interventi subordinati a permesso di costruire – Abrogazione della previsione che limitava sotto il profilo temporale la portata degli interventi di recupero abitativo realizzati in deroga alle disposizioni vigenti. Modifiche all’art. 54, c. 6, della l. reg.le n. 19/2020 – Norme per il governo del territorio – Proroga delle misure di salvaguardia adottate dai Comuni, anteriormente all’entrata in vigore della l. reg.le n. 19/2020, fino alla data di entrata in vigore del Piano Territoriale Regionale [P.T.R.] e, comunque, non oltre tre anni dalla loro entrata in vigore. Modifiche all’art. 49 della l. reg.le n. 16/2017 – Proroga fino al 31/12/2025 del termine di ultimazione dei lavori rispetto ai quali i permessi a costruire siano stati rilasciati prima della pubblicazione della l. reg.le n. 16/2016 e per i quali sia stato comunicato l’inizio dei lavori. (Massima a cura di Agostino Sola)


Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

N.B.: se non ricevi la News Letter occorre una nuova iscrizione, il sistema elimina l'e-mail non attive o non funzionanti.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!