+39-0941.327734 abbonati@ambientediritto.it

Ultime sentenze inserite:

  • TAR LAZIO, Roma – 11 maggio 2024
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Diritto degli alimenti, Tutela dei consumatori

    DIRITTO DEGLI ALIMENTI – Barretta di cioccolato – Etichetta – Percentuale di cacao – Pubblicità ingannevole – Pratica commerciale scorretta – Condizionamento della libera scelta commerciale del consumatore (Massima a cura di Aniello Formisano)


  • TAR CAMPANIA, Salerno – 22 maggio 2024
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Diritto processuale amministrativo

    PROCESSO AMMINISTRATIVO – Contratto transattivo – Recesso dell’amministrazione – Nomen utilizzato – Qualificazione in termini di annullamento in autotutela – Non rileva – Sottoscrizione dell’atto negoziale – Passaggio dalla fase pubblicistica a quella privatistica – Giurisdizione dell’AGA – Esclusione.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 8 maggio 2024, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale penale, Diritto urbanistico - edilizia

    DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Nozione di ristrutturazione edilizia – Caratteristiche funzionali o identitarie coincidenti con quelle del corpo di fabbrica preesistente – Conservazione del patrimonio edilizio esistente – Artt. 3, 10, 23 e 44, d.P.R. n. 380/2001 – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Misure cautelari reali – Nozione di “violazione di legge” – Ricorso per cassazione – Art. 325, c.1, cod. proc. pen. – Differenza tra motivazione assente, apparente e meramente apparente – Omesso esame di punti decisivi per l’accertamento del fatto – Violazione di legge per mancanza di motivazione su questioni decisive – Oneri del ricorrente – C.d.”effetto devolutivo” del riesame.


  • CONSIGLIO DI STATO – 13 maggio 2024
    AUTORITÀ EMANANTE: Consiglio di Stato
    CATEGORIA: Diritto processuale amministrativo

    PROCESSO AMMINISTRATIVO – Ottemperanza – Sentenza emessa dall’A.g.o. – Vicende successive, modificative o parzialmente estintive del rapporto sostanziale – Non costituiscono oggetto di analisi del giudice amministrativo – Dedotto e deducibile (Massima a cura di Giovanni Zaccaria)


  • CONSIGLIO DI STATO – 22 maggio 2024
    AUTORITÀ EMANANTE: Consiglio di Stato
    CATEGORIA: Rifiuti

    RIFIUTI – RAEE – Differenza tra rifiuti elettrici ed elettronici – Direttiva RAEE – D.lgs. n. 49/2014 – Carico di rifiuti contenente sia rifiuti elettrici che elettronici – Procedura semplificata – Inapplicabilità.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 7^, 18 aprile 2024, Ordinanza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Rifiuti

    RIFIUTI – Trasporto di rifiuti con mezzi propri e non autorizzati – Presupposti per la configurabilità del reato – Natura istantanea del reato del trasporto illecito – Reato di cui all’art. 256, comma 1, lettera a), D.Lvo n.152/2006 – Rilevanza della condotta isolata ed occasionale – Valutazione di fatto rimessa al giudice del merito – Incensurabilità in sede di legittimità.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 8 maggio 2024, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Rifiuti

    RIFIUTI – Smaltimento mediante abbandono incontrollato di rifiuti (pericolosi e non) da parte di titolari di imprese o responsabili di enti – Responsabilità – Qualifica soggettiva dell’autore della condotta – Art. 256, c.2, d.lgs. n. 152/2006 – Qualifica di “privato” e d’imprenditore – Differenze tra art. 256 e art. 255 T.U.A. – Rilevanza della condotta – Titolare di un’impresa o del responsabile di un ente – Oggetto materiale dell’abbandono dei rifiuti – Distinzione tra rifiuti pericolosi e rifiuti non pericolosi ai soli fini sanzionatori – Artt. 183, 184, T.U.A. – Condotte di abbandono, deposito incontrollato e immissione – Rapporto di specialità – Art. 256, c.2, e art. 255, c.1, d.lgs. n. 152/2006 – Art. 15 cod. pen..


  • TAR PUGLIA, Lecce – 20 maggio 2024
    AUTORITÀ EMANANTE: T. A. R.
    CATEGORIA: Appalti, Beni culturali ed ambientali

    APPALTI – Qualificazione per lavori su beni culturali – Certificato di esecuzione lavori (CEL) – Visto della Soprintendenza – Natura – Omessa comunicazione – Silenzio tra amministrazioni – Art. 17 bis l. n. 241/1990.


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 16 maggio 2024, Sentenza n. 19391
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Acqua - Inquinamento idrico

    ACQUA – INQUINAMENTO IDRICO – Acque reflue provenienti da una clinica specialistica sanitaria – Reflui provenienti dai reparti e relativi laboratori di un presidio ospedaliero – Qualifica di acque reflue industriali – Impiego di sostanze estranee al metabolismo umano ed alle attività domestiche – Definizione di “acque reflue domestiche” e di “acque reflue industriali” – Criterio della provenienza – Discrimine, all’interno delle acque reflue tra quelle “domestiche” e quelle “industriali” – Artt. 74, 101, 137, D.Lgs. n.152/2006 – omessa indicazione all’indagato delle prescrizioni da parte dell’organo di vigilanza o della polizia giudiziaria – Condizione di procedibilità dell’esercizio dell’azione penale – Limiti della procedura estintiva – Danno o pericolo concreto e attuale alle risorse ambientali, urbanistiche o paesaggistiche – Artt. 318 – bis e ss. T.U.A..


  • CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^, 28 febbraio 2024, Sentenza n.
    AUTORITÀ EMANANTE: Corte di Cassazione
    CATEGORIA: Diritto processuale penale, 231

    231 – Responsabilità amministrativa degli enti – Sequestro preventivo giustificato solamente con la confiscabilità del profitto – Contenuto – Violazione dell’obbligo di motivazione – Effetti – Violazioni di legge – Art. 321, c.2, cod. proc. pen. – Art. 240 cod. pen. – Artt. 19, 34, 35, 53 d.lgs. n.231/2001 – Irrilevanza della semplice qualifica di “indagato” dell’ente – Individuazione del responsabile per reati commessi dai suoi rappresentanti – Necessità – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Interpretazione globale e complessiva degli atti giuridici e processuali – Fattispecie: misure cautelari ingiustificate – Misure cautelari reali – Sede di riesame – Integrazioni delle motivazioni assenti – Esclusione anche attraverso la tecnica della redazione per relationem – Artt. 324, c.7, e 309, c.9, cod. proc. pen..

     
     

     

     


Articoli recenti:

Archivo Dottrina

RSS News ANSA

ABBONATI SUBITO alla Rivista e Banca Dati di Giurisprudenza

ABBONATI alla RIVISTA e alla BANCA DATI di AMBIENTEDIRITTO advertisement

RICERCA GENERICA su AMBIENTEDIRITTO

Iscriviti alla NewsLetter GRATUITA

RICERCA GENERICA su AMBIENTEDIRITTO

 

Collabora con AMBIENTEDIRITTO.IT – Rivista Giuridica

Scrivi a:  info (at) ambientediritto .it

Prenotazione per ricevere il link del convegno su:
https://www.eventbrite.it/e/biglietti-la-sentenza-giudizio-universale-890171395607

 

 

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

N.B.: se non ricevi la News Letter occorre una nuova iscrizione, il sistema elimina l'e-mail non attive o non funzionanti.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!