Provvedimento: Decreto ministeriale | Tipo: Nazionale | Numero:
Argomento: Legislazione | Categoria: Incendi boschivi
| Organo emanante: Ministero dell'Economia e delle Finanze | Data: 30 Maggio 2014
Pubblicato su: Gazzetta Ufficiale | Numero Gazzetta: 136 | Supplemento:
Data pubblicazione: 14 Giugno 2014 | Numero supplemento: | Data suplemento:
Allegato: SCARICA ALLEGATO
Riassunto: Ministero dell’Economia e delle Finanze. Ripartizione delle risorse da assegnare, per l’anno 2013, per le finalita’ di cui alla legge 21 novembre 2000, n. 353, per lo svolgimento da parte delle regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano delle funzioni conferite ai fini della conservazione e della difesa dagli incendi del patrimonio boschivo nazionale. (GU n.136 del 14-6-2014)

 

Decreto 30 maggio 2014

Ministero dell’Economia e delle Finanze. Ripartizione delle risorse da assegnare, per l’anno 2013, per le finalita’ di cui alla legge 21 novembre 2000, n. 353, per lo svolgimento da parte delle regioni e delle province autonome di Trento e Bolzano delle funzioni conferite ai fini della conservazione e della difesa dagli incendi del patrimonio boschivo nazionale.

(GU n.136 del 14-6-2014)

 IL MINISTRO DELL’ECONOMIA  E DELLE FINANZE
 Vista la legge 21 novembre 2000, n. 353 concernente «Legge quadro in materia di incendi boschivi» e, in particolare, l’art. 12, comma 2, il quale prevede il trasferimento statale in favore delle regioni della somma di lire 20 miliardi annue nel triennio 2000-2002, per lo svolgimento di funzioni conferite ai fini della conservazione e della difesa dagli incendi del patrimonio boschivo nazionale;
Visto il comma 3 dell’art. 12 della citata legge 353/2000 il quale prevede che:
 a decorrere dall’anno finanziario 2003, per il finanziamento delle suindicate funzioni si provvede con stanziamento determinato dalla legge finanziaria, ai sensi dell’art. 11, comma 3, lettera d) della legge 5 agosto 1978, n. 468 e successive modificazioni;
 che la ripartizione delle risorse tra le regioni avviene con le medesime modalita’ di cui al comma 2 dell’art. 12 della legge 353/2000;
Visto l’art. 2, comma 109, della legge 23 dicembre 2009, n. 191 che, a decorrere dal 1° gennaio 2010, ha abrogato gli articoli 5 e 6 della legge 30 novembre 1989, n. 386, recante «Norme per il coordinamento della regione Trentino Alto-Adige e delle province autonome di Trento e Bolzano con la riforma tributaria», relativi alla partecipazione delle province autonome di Trento e Bolzano alla ripartizione di finanziamenti statali;
Visto l’art. 14, comma 2, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78 convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122 il quale prevede che «le risorse statali a qualunque titolo spettanti alle regioni a statuto ordinario sono ridotte in misura pari a 4.000 milioni di euro per l’anno 2011 e a 4.500 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2012» e che «le predette riduzioni sono ripartite secondo criteri e modalita’ stabiliti in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano»;
Vista la tabella C allegata alla legge 24 dicembre 2012, n. 228 (legge di stabilita’ 2013), la quale ha previsto uno stanziamento ridotto pari ad € 1.413.000,00 per l’anno finanziario 2013, sia per effetto delle disposizioni previste dal citato art. 14 della legge 122/2010 che dall’art. 2, comma 109, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, per il finanziamento delle funzioni conferite per la difesa dagli incendi del patrimonio boschivo nazionale;
Considerato che, ai sensi del richiamato art. 12, comma 2, della legge 353/2000 il predetto finanziamento deve essere ripartito, per la meta’, in proporzione al patrimonio boschivo rilevato dall’inventario forestale nazionale, costituito presso il Corpo forestale dello Stato e, per l’altra meta’, in quote inversamente proporzionali al rapporto tra superficie percorsa dal fuoco e superficie regionale boscata totale prendendo a riferimento il dato medio del quinquennio precedente;
Considerato che la Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della protezione civile, con nota n. DPC/RIA/0052812 del 13 settembre 2013 ha provveduto a trasmettere i dati concernenti la ripartizione del finanziamento 2013, elaborati sulla base dei criteri stabiliti dal vigente art. 12, comma 2, della legge n. 353/2000, tenendo conto delle superfici percorse dal fuoco nell’anno e dei dati relativi all’Inventario Forestale Nazionale del Corpo Forestale dello Stato, come rappresentati nell’allegata Tabella;
Ritenuto che sia necessario provvedere, sulla base dei dati come sopra indicati, alla ripartizione in favore delle Regioni a statuto speciale della somma complessiva di € 1.413.000,00 in relazione alle predette finalita’, secondo gli importi indicati nell’allegata tabella;
Visto il parere espresso dalla Conferenza permanente tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano nella seduta del 5 dicembre 2013;

 Decreta:
 Il finanziamento autorizzato per l’anno 2013 di € 1.413.000,00, come specificato nelle premesse, per le finalita’ di cui alla legge 21 novembre 2000, n. 353, per lo svolgimento delle funzioni conferite ai fini della conservazione e della difesa dagli incendi del patrimonio boschivo nazionale, e’ ripartito secondo quanto indicato nell’allegata tabella, che forma parte integrante del presente provvedimento.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale delle Repubblica italiana.

 Roma, 30 maggio 2014
 Il Ministro: Padoan

 

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!