APPALTI – Gravi illeciti professionali – Art. 80, c. 5, lett. c) d.lgs. n. 50/2016 – Elencazione meramente esemplificativa – Rinvio a giudizio e adozione di un’ordinanza di custodia cautelare – Astratta incidenza sulla moralità professionale – Discrezionalità della stazione appaltante nella valutazione di situazioni che rendano dubbia l’integrità o l’affidabilità del concorrente – Concetto di grave illecito professionale – Attività contraria a norme giuridiche di natura civile, penale o amministrativa – Completezza nelle dichiarazioni degli operatori economici – Stretto collegamento funzionale con l’apprezzamento della stazione appaltante6 – Integrità e affidabilità professionale dell’operatore economico – Condotte imputabili all’operatore-persona giuridica e alla persona fisica che agisce in nome e per conto dell’ente – Principio dell’immedesimazione organica– Omessa o falsa dichiarazione – Autonoma rilevanza – Art. 80, c. 5 lett. f-bis) d.lgs. n. 50/2016.

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT.
Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!