INQUINAMENTO ACUSTICO – Classificazione acustica del territorio – Discrezionalità tecnica – Principi di proporzionalità e ragionevolezza – Zona interessata esclusivamente da attività industriali – Inserimento in area IV o V – Illegittimità – Pregiudizio delle esigenze dei soggetti operanti nel settore industriale – Piano di zonizzazione acustica – Previsioni finalizzate al miglioramento della qualità dei luoghi e della salute dei cittadini – Bilanciamento con gli interessi propri delle attività produttive legittimamente esistenti sul territorio.

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!