APPALTI – Stazione appaltante – Potere di revoca – Ampia discrezionalità – Adeguata motivazione – Comparazione dell’interesse pubblico con le contrapposte posizioni consolidate dei partecipanti – Rispetto dei requisiti di cui all’art. 21 quinquies l. n. 241/1990.

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!