Giurisprudenza: Giurisprudenza Sentenze per esteso massime | Categoria: Agricoltura e zootecnia Numero: C-188/11 | Data di udienza:

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia – Sostegno ai metodi di produzione agroambientali – Controlli – Beneficiario di un aiuto all’agricoltura – Impedimento del controllo in loco – Normativa nazionale che impone la restituzione di tutti gli aiuti erogati per diversi anni – Compatibilità – Reg. (CE) n. 1257/1999 e n. 817/2004.


Provvedimento: Sentenza
Sezione: 7^
Regione:
Città:
Data di pubblicazione: 24 Maggio 2012
Numero: C-188/11
Data di udienza:
Presidente:
Estensore:


Premassima

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia – Sostegno ai metodi di produzione agroambientali – Controlli – Beneficiario di un aiuto all’agricoltura – Impedimento del controllo in loco – Normativa nazionale che impone la restituzione di tutti gli aiuti erogati per diversi anni – Compatibilità – Reg. (CE) n. 1257/1999 e n. 817/2004.



Massima

 

CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA Sez. Settima 24 maggio 2012 Sentenza C-188/11

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Agricoltura – Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia – Sostegno ai metodi di produzione agroambientali – Controlli – Beneficiario di un aiuto all’agricoltura – Impedimento del controllo in loco – Normativa nazionale che impone la restituzione di tutti gli aiuti erogati per diversi anni – Compatibilità – Reg. (CE) n. 1257/1999 e n. 817/2004.
 
Il regolamento (CE) n. 1257/1999 del Consiglio, del 17 maggio 1999, sul sostegno allo sviluppo rurale da parte del Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia (FEAOG) e che modifica ed abroga taluni regolamenti, in combinato disposto con il regolamento (CE) n. 817/2004 della Commissione, del 29 aprile 2004, recante disposizioni di applicazione del regolamento n. 1257/1999, non osta a una normativa nazionale per effetto della quale, nel caso in cui l’esecuzione di un controllo in loco delle superfici interessate sia stato impedito da parte dell’agricoltore beneficiario di un aiuto, tutti gli aiuti già erogati al medesimo nell’ambito di una misura agroambientale nel corso del periodo dell’impegno devono essere restituiti, ancorché tali aiuti siano stati già versati per più anni.
 
domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Landesgericht für Zivilrechtssachen Wien – Austria – Ric. Peter Hehenberger Conv. Republik Österreich 


Allegato


Titolo Completo

CORTE DI GIUSTIZIA EUROPEA Sez. Settima 24 maggio 2012 Sentenza C-188/11

SENTENZA

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!