PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reato minaccia a pubblico ufficiale – Continua ed insistente presenza per richiedere elargizioni legate allo stato di indigenza – Semplice condotta invasiva e petulante – Reato di molestie – Presupposti per la configurabilità – Giurisprudenza – Mera espressione di sentimenti ostili non accompagnati dalla specifica prospettazione di un danno ingiusto – Configurabilità del reato di minaccia – Esclusione – Condotta posta in essere dall’agente – Rilevanza – Art. 336 cod. pen..

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!