PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Reato di falso in atto pubblico – Delitto di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico – Casi e limiti di configurabilità del reato – Atti destinati a provare la verità dei fatti attestati – Dichiarazioni sostitutive – Rilevanza di semplificazione probatoria nell’ambito del procedimento amministrativo – Art. 483 cod. pen. – Reato di falso in atto pubblico mediante una falsa autodichiarazione – Natura fidefacente dell’atto – Fattispecie aggravata di cui all’art. 476, c.2°, cod. pen. – Efficacia fidefacente – Art. 2700 cod. civ. – DIRITTO SANITARIO – Lesioni personali colpose gravi – Attestato falso dei fatti nell’atto destinato a provare la verità – Concorso nel contribuire all’azione o omissione altrui – Fattispecie.

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!