INQUINAMENTO ACUSTICO – Rumori idonei al disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone – Responsabilità del titolare dell’esercizio commerciale che non impedisce i rumori molesti – Attività di somministrazione di alimenti e bevande in ore notturne – Schiamazzi provocati degli avventori – Astratta idoneità del disturbo a più persone – Tutela dell’ordine e della tranquillità pubblica – Fattispecie – DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Capo di imputazione – Contestazione di diversi reati – Accertamento nel corso del processo – Atti conosciuti e conoscibili – Garanzia del contraddittorio – Principio di correlazione tra accusa e sentenza – Art. 521 cod. proc. pen..

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!