DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Condono edilizio e bene immobile in comproprietà – Frazionamento artificioso della domanda – Elusione del limite legale di volumetria dell’opera per la concedibilità della sanatoria – Verifica da parte del giudice del provvedimento di condono – Necessità – Fattispecie: disarticolazione fittizia degli interventi riferendoli a plurimi immobili.

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!