DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Abusivismo edilizio – Rapporto di coniugio – Reato edilizio materialmente commesso dall’altro coniuge – Responsabilità e mera qualità di comproprietario – Responsabilità concorsuale – Rilevanza degli elementi oggettivi e soggettivi – Artt. 3, 10, 29, 31, 44, d.P.R. n. 380/2001 – Responsabilità per abuso edilizio del proprietario (o comproprietario) dell’area non formalmente committente – Criteri o elementi di individuazione – Principio del cui prodest – Eliminazione delle conseguenze dannose del reato – Subordine della sospensione condizionale della pena alla demolizione dell’opera abusiva – Poteri del giudice – Art. 165 cod. pen..

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!