DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Condominio – Appoggio di una canna fumaria al muro comune perimetrale dell’edificio – Modifica della cosa comune – Presupposti e condizioni – Pregiudizio al decoro architettonico dell’edificio condominiale – Verifica del giudice – Art. 1102, Cod. civ. – Uso della cosa comune – Limite alle sopraelevazioni – Nozione di decoro architettonico e aspetto architettonico – Danno economico valutabile – Definizione di sagoma dell’edificio – Interventi sulla facciata principale o secondaria dell’edificio – Irrilevanza – Artt. 1102, 1120, comma 4, 1122, comma 1, e 1122-bis, 1127 c.c. – Nozioni di modificazione della cosa comune e di innovazione – Condominio – Innovazioni e modificazioni – Differenze – Ambiti di operatività diversi – Artt. 1102 e 1120, c.c. – Domanda azionata da un condomino ad installare una canna fumaria sulla facciata dell’edificio – Natura reale – Verifica dei limiti del diritto di comproprietà su un bene – Richiesta di accertamento giudiziale delle condizioni di liceità del mutamento di uso.

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!