APPALTI – Bando di gara – Indicazione costo complessivo della mano d’opera – Art. 95, comma 10, D.Lgs. 50/2016 – Legittimità della richiesta – Indicazione qualifiche del personale a pena di esclusione dell’impresa concorrente – Nullità della clausola – Violazione principio di tassatività delle clausole di esclusione di cui all’ art. 83, c. 8 D.Lgs. 50/2016 – Contratto collettivo (CCNL) da applicare per l’esecuzione del contratto – Scelta dell’operatore economico – Libertà di operare gli inquadramenti professionali secondo il CCNL applicato – Difformità tra l’inquadramento attribuito al lavoratore e la qualifica contrattuale riconosciutagli dal CCNL – Rilievo nell’ambito dei rapporti fra lavoratore e datore di lavoro – Deroga nelle ipotesi di incidenza sulla congruità complessiva dell’offerta o di inquadramento anomalo o abnorme – Fattispecie – Verifica anomalia delle offerte – Procedimento – Soggetto deputato – Affidamento a soggetti diversi dal R.u.p. – Commissione di gara – Legittimità – Valutazione del R.u.p. sull’operato della commissione – Necessità – Adozione del provvedimento di esclusione o di aggiudicazione – Prerogativa del R.u.p.(Massime a cura di Alessia Tersigni)

Per leggere il contenuto completo di questo articolo devi ACCEDERE AL SITO o REGISTRARE UN ACCOUNT. Consulta la pagina Abbonamenti per maggiori dettagli.

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!