AMBIENTE DIRITTO EDITORE

 

LO SVILUPPO AEROPORTUALE ITALIANO NELLO SCENARIO DEL GREEN DEAL EUROPEO.

 

Marcello Vernola

Docente di Diritto Ambientale – Università di Cassino.

 

 

ABSTRACT

Il mondo delle gestioni aeroportuali in Italia ha subito una profonda trasformazione negli ultimi dieci anni. La crisi economica, il deficit di Stato ed il rispetto delle regole comunitarie sulla concorrenza e libero mercato hanno dato il via libera a corposi processi di dismissione delle partecipazioni pubbliche nelle società di gestione aeroportuale e all’intervento nel nostro mercato dei primi players stranieri. Lo Stato ha sviluppato il suo impegno sul fronte della pianificazione e le regole europee hanno comportato una capacità di regolazione di ENAC e Autorità di Regolazione dei Trasporti che oggi costituiscono un solido punto di riferimento nello scenario europeo. La UE ha voluto il Cielo Unico Europeo e con il Meccanismo per Collegare l’Europa, le TEN-T e i tre Pacchetti Aeroporti ha affermato la centralità del settore nelle politiche di sviluppo europeo; la nascita della Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea ha rappresentato una svolta rispetto ai rischi di una crescita del sistema a diverse velocità rispetto agli standard europei. I diritti degli operatori aeroportuali e i diritti dei consumatori hanno assunto centralità nella qualificazione dei gestori aeroportuali: i servizi di assistenza a terra oggi offrono un livello di qualità alto ed essenziale per rendere appetibile e concorrenziale il sistema aeroportuale europeo. Comprendere le dinamiche dell’affidamento delle concessioni e della gestione degli aeroporti, anche in relazione al loro sviluppo infrastrutturale, richiede una visione d’insieme dei processi amministrativi, urbanistici ed economico-finanziari nell’ambito di un settore regolato con estremo rigore dalla UE.

The world of airport management in Italy has undergone a profound transformation in the last ten years. The economic crisis, the state deficit and compliance with EU rules on competition and the free market have given the green light to substantial processes of divestment of public shareholdings in airport management companies and the intervention of the first foreign players in our market. The State has developed its commitment on the planning front and the European rules have entailed a regulatory capacity of ENAC and the Transport Regulatory Authority which today constitute a solid reference point in the European scenario. The EU wanted the Single European Sky and with the Mechanism to Connect Europe, the TEN-T and the three Airport Packages it affirmed the centrality of the sector in European development policies; the establishment of the European Aviation Safety Agency represented a turning point with respect to the risks of system growth at different speeds compared to European standards. The rights of airport operators and the rights of consumers have assumed centrality in the qualification of airport operators: ground handling services today offer a high and essential level of quality to make the European airport system attractive and competitive. Understanding the dynamics of granting concessions and airport management, also in relation to their infrastructural development, requires an overview of the administrative, urban and economic-financial processes within a sector regulated with extreme rigor by the EU.

 

 

SOMMARIO: 1. Il Libro Bianco dei Trasporti; le Reti Transeuropee dei Trasporti TEN-T; il Cielo Unico Europeo e il Meccanismo per Collegare l’Europa; il Green Deal e la Legge Europea sul Clima. 2. La liberalizzazione degli aeroporti secondo la normativa comunitaria alla luce della evoluzione dei Trattati europei; i tre Pacchetti aeroporti; l’equità di accesso agli aeroporti; i servizi di assistenza a terra; il Regolamento Basico e l’Agenzia Europea per la Sicurezza Aerea. 3. La risposta alla crisi del COVID-19. 4. La disciplina sulle concessioni aeroportuali in Italia: la riforma del Codice della Navigazione; le competenze dell’ENAV e dell’ENAC; le competenze dell’ART sui diritti aeroportuali. 5. La Convenzione per l’affidamento della concessione. 6. I diritti aeroportuali e le competenze dell’Autorità di Regolazione dei Trasporti. 7. La risoluzione delle controversie sui diritti aeroportuali 2020. 8. I contratti di programma. 9. Il Master Plan o Piano di Sviluppo Aeroportuale. 10. Le procedure di approvazione di progetti e varianti di opere e impianti aeroportuali. 11. Il Certificato di Aeroporto. 12. Conversione dei certificati di aeroporto. 13. Il Regolamento di Scalo. 14. La tutela urbanistica delle aree limitrofe – Il Piano di Rischio. 15. L’Accordo Quadro Gestore aeroportuale – ENAV. 16. Il Manuale di aeroporto. 17. La carta dei servizi dei gestori aeroportuali (settore passeggeri). 18. La carta dei servizi del gestore aeroportuale (settore merci). 19. La liberalizzazione dei servizi aeroportuali. 20. L’applicazione delle norme Antitrust ai servizi aeroportuali e di handling. 21. L’impatto della regolazione degli slot aeroportuali sullo sviluppo del sistema aeroportuale. 22. La normativa comunitaria per l’assegnazione di bande orarie. 23. La normativa nazionale per l’assegnazione di bande orarie. 24. Il Piano nazionale aeroporti e gli aeroporti di interesse strategico. 25. Il processo di privatizzazione del sistema aeroportuale italiano e l’evoluzione del mercato delle gestioni aeroportuali. 26. I piani di risanamento delle società con partecipazioni pubbliche. 27. Le società di gestione degli Aeroporti strategici. 28. Le Società di gestione degli aeroporti di interesse nazionale. 29. Gli investimenti privati nel settore aeroportuale. 30. Conclusioni.


Scarica allegato

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!