______________ AMBIENTEDIRITTO ______________

 

L’INIZIATIVA REGIONALE PER IL REFERENDUM ABROGATIVO NAZIONALE: CORRETTIVO DEL PARLAMENTARISMO ITALIANO?

 

Fabio Ratto Trabucco

 

ABSTRACT [ITA]: Il contributo analizza il potere d’iniziativa referendaria consiliare regionale ai fini del referendum nazionale abrogativo, ex art. 75, Cost., in un quadro attuativo che denota ostacoli per la sua implementazione. Tuttavia, resta comprovato che, da un lato, si tratta di una titolarità sub-statale che trova rarissimi esempi nel quadro comparato, mentre dall’altro s’assiste in Italia ad una recente enfasi sull’utilizzo dell’istituto dopo le prime iniziative regionali degli anni Novanta del secolo scorso (referendum upstream del 2015 e richiesta manipolativa inammissibile per il Rosatellum del 2019). Altresì è esaminato il quesito circa la configurazione dell’istituto quale ipotesi correttiva del parlamentarismo che non appare peregrina a fronte di una sempre maggiore consapevolezza regionale d’incidere sulle logiche dell’indirizzo di governo nazionale attraverso il potere di richiesta del referendum abrogativo il cui esito approvativo appare potenzialmente capace di “sfiduciare” le politiche dell’esecutivo.

ABSTRACT [ENG]: The article analyzes the regional council referendum initiative for the national abrogative referendum, ex art. 75, Const., in a framework that denotes obstacles to its implementation. However, it remains proven that, on the one hand, it is a sub-state entitlement that finds extremely rare examples in the comparative overview, while on the other hand we are witnessing in Italy a recent emphasis on the use of the institute after the first regional initiatives of the Nineties of the last Century (upstream referendum of 2015 and inadmissible manipulative request for the Rosatellum Act of 2019). It is also examines the question of configuration of the tool as a corrective hypothesis of parliamentarism which does not appear peculiar in the face of an ever greater regional awareness of possibility to influence the national government policy. Particularly, through the power to request the abrogative referendum whose approval outcome appears potentially as a vote of no confidence towards executive policies.

 

SOMMARIO: 1. L’evoluzione storica dell’iniziativa referendaria regionale abrogativa nazionale. – 2. L’iniziativa referendaria sub-statale a valenza nazionale nel quadro comparato. – 3. L’iniziativa referendaria regionale abrogativa nazionale fra caratteri ed ostacoli. – 3.1. Segue: l’area d’azione dell’iniziativa referendaria regionale. – 4. I fattori comuni delle iniziative referendarie regionali a fini abrogativi nazionali. – 5. Il caso del referendum abrogativo d’iniziativa regionale sulle cd. trivelle del 2016. – 6. Il referendum abrogativo nazionale quale generale ipotesi correttiva del parlamentarismo? – 7. La consapevolezza e capacità regionale d’incidere sulle logiche di Governo nazionale a mezzo referendum abrogativo.

 

Scarica allegato

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!