______________ AMBIENTEDIRITTO ______________

 

L’IMMUNITÀ QUALIFICATA DELLE FORZE DELL’ORDINE NEL DIRITTO STATUNITENSE.

 

Francesco Antonino Laneri

 

Abstract (it): Il presente contributo mira alla disamina delle principali pronunce della Corte Suprema Statunitense aventi ad oggetto l’istituto dell’immunità qualificata. Elaborata in occasione del caso Pierson v. Ray del 1967, la teoria in esame ha costituito per decenni un’immunità processuale in favore delle forze dell’ordine per le violazioni di diritti di rilevanza costituzionale riconosciuti ai cittadini. Dopo l’insorgere dei recenti movimenti di protesta da parte della comunità afroamericana, alcuni Deputati del Congresso hanno presentato il “The ending of qualified immunity Act” al fine di eliminare il suddetto istituto dall’ordinamento statunitense.

Abstract (en): This paper aims to examine the most relevant U.S Supreme Court’s case law regarding qualified immunity. Created in 1967 with the case Pierson v. Ray, this theory has represented for decades an immunity shield in trials in order to protect police officers from liability for constitutional violations. After the recent protests by the afroamerican community, some Deputies of Congress have presented The ending of Qualified Immunity Act to remove this institute from the American legal system.

 

 

SOMMARIO: 1. Introduzione. – 2. Origini e rationes della qualified immunity, il caso Pierson v. Ray. – 3. L’evoluzione della qualified immunity a partire dal caso Harlow v. Fitzgerald. – 3.1 Brosseau v. Haugen e Winzer v. Kaufman County: le recenti interpretazioni dell’immunità qualificata. 3.2 I correttivi apportati dalla giurisprudenza: Hope v. Pelzer. – 4. Prospettive di riforma e conclusioni.

 

 

Scarica allegato

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!