IL DISTRETTO CULTURALE: L’INVERAMENTO DELLE GARANZIE OBBIETTIVE ATTRAVERSO LA CODETERMINAZIONE DELL’INTERESSE COLLETTIVO.

 

Giacomo Biasutti

 

Abstract: lo studio, partendo dall’analisi del c.d. distretto culturale, mira a dimostrare come la gestione territorialmente integrata dei beni culturali costituisca una forma di coprogrammazione efficace quando si tratta di beni collettivi, ossia pubblici per destinazione. Il distretto, ove istituito attraverso formule di amministrazione consensuale, è un modello organizzativo che consente la partecipazione procedimentale dei privati così come la tutela giurisdizionale del cittadino-utente che ambisca pro quota all’accesso alla risorsa culturale, rispetto al quale l’amministrazione è onerata di obblighi precisi di servizio pubblico.

Abstract: the study, starting from the analysis of the so-called cultural district, aims to demonstrate how the territorially integrated management of cultural heritage reveals itself as an effective form of co-programming when it comes to collective goods, which are public by destination. The district, established through consensual administration formulas, is an organizational model that allows the procedural participation of private individuals as well as the judicial protection of the citizen-user who aspires to be granted pro quota access to the cultural heritage. The public administration, in fact, is burdened of specific public service obligations in order to grant access to each citizen to the cultural resource.

 

SOMMARIO: 1. La coprogrammazione della gestione dei beni collettivi: la formula del distretto culturale. – 2. Segue. Gestione condivisa dei beni culturali nell’accordo di programma. – 3. La sfida aperta della codeterminazione dell’interesse pubblico. – 4. Aspetti pratici della costituzione del distretto culturale. – 5. Segue. L’accordo di programma come strumento di codeterminazione delle politiche pubbliche. – 6. Contenuto dell’accordo. – 7. Rapporto giuridico inverso e beni culturali: una teoria realizzata nel distretto culturale. – 8. La garanzia dell’effettività del servizio distrettuale. – 9. Il distretto culturale quale forma evoluta di accesso alla risorsa culturale.


Scarica allegato

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!