Sul valore dello “Stato di diritto” in alcune recenti pronunce della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

 

______________ AMBIENTEDIRITTO ______________

IL DISINCANTO E L’ILLUSIONE.

Sul valore dello “Stato di diritto” in alcune recenti pronunce della Corte di Giustizia dell’Unione Europea.

Giancarlo Antonio Ferro

Abstract Il contributo esamina criticamente alcune recenti pronunce della Corte di giustizia dell’Unione europea rese a seguito di ricorsi ex art. 258 TFUE, promossi dalla Commissione contro la Polonia per violazione del valore della rule of law. L’Autore non ritiene condivisibile l’utilizzo strategico del ricorso per inadempimento ai fini della risoluzione di una questione caratterizzata da alto tasso di politicità.

The present essay critically assesses some recent case law of the European Court of justice, following complaints ex art 258 TFEU filed by the Commision against Poland and alleging violations of the rule of law. The Author does not agree with the strategic use of the allegation of infringement for failure to comply in order to resolve an issue that is very political in nature.

Sommario: 1. Premessa. – 2. Gli strumenti “politici” per la tutela dello Stato di diritto nello spazio giuridico europeo: cenni. – 3. Stato di diritto e ruolo della Corte di Giustizia: le risposte alla recente crisi polacca. – 4. Disincanto e illusione. A mo’ di conclusione.

 


Scarica allegato

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!