______________ AMBIENTEDIRITTO ______________

 

LA RIDETERMINAZIONE DEI POTERI DEL GSE NEL D.L. SEMPLIFICAZIONI E LA (APPARENTE) STABILITÀ DEGLI INCENTIVI PER L’ENERGIA DA FONTE RINNOVABILE.

Giuseppe La Rosa

Abstract. Il sistema degli incentivi per la produzione di energia da fonti rinnovabile è al centro di una delicata tensione tra esigenze di interesse pubblico e le ragioni dei privati alla tutela del proprio affidamento a beneficiare della loro erogazione per l’intera durata contrattuale. In questa prospettiva, il d.l. Semplificazioni ha introdotto alcune modifiche all’art. 42 d.lgs. n. 28/2011 con l’obiettivo di circoscrivere il potere di decadenza del GSE e rafforzare la stabilità dei sottesi rapporti amministrativi. Il presente studio, ricostruito il quadro normativo e dogmatico di riferimento, indaga sulle modifiche introdotte al fine di valutare l’effettiva idoneità delle stesse a perseguire i dichiarati obiettivi di stabilità degli incentivi.

Abstract. [eng] The incentives granted for energy from renewable sources meets both public and private interests. By way of d.l. Semplificazioni Article 42 of Legislative Decree No. 42/2011 has been amended with the purpose of limiting the GSE’s administrative power to withdraw the incentives already granted and, as consequence, aiming at guarantee the private legitimate expectations. This paper, within the current regulatory framework, aims at analysing the new legislative provisions in order to assess their actual suitability to pursue the declared goals in terms of stability in the incentives granting.

SOMMARIO: 1. Premessa e finalità dell’indagine. 2. L’art. 42 d.lgs. n. 28/2011 e i controlli del GSE nell’ambito dell’erogazione degli incentivi per la produzione di energia da fonte rinnovabile, energia termica e risparmio energetico. 3. La controversa qualificazione dei poteri esercitati dal GSE nell’ambito dell’erogazione degli incentivi: le tesi contrapposte. 4. Segue: una possibile diversa ipotesi ricostruttiva. 5. Il riferimento all’art. 21-nonies l. n. 241/1990 introdotto dal d.l. Semplificazioni: il rilievo dell’illegittimità del provvedimento originario. 6. L’interesse pubblico e il termine per l’annullamento d’ufficio del provvedimento di erogazione degli incentivi: profili critici. 6.1. Le ragioni di interesse pubblico e il bilanciamento con gli interessi dei privati. 6.2. Il termine per l’annullamento d’ufficio. 7. Considerazioni conclusive.


Scarica allegato

Iscriviti alla Newsletter GRATUITA

Ricevi gratuitamente la News Letter con le novità di AmbienteDiritto.it e QuotidianoLegale.

ISCRIVITI SUBITO


Iscirizione/cancellazione

Grazie, per esserti iscritto alla newsletter!