AmbienteDiritto.it 

Legislazione  Giurisprudenza

 


   Copyright Ambiente Diritto.it

Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 8 aprile 2008

Disposizioni urgenti per fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e per consentire il passaggio alla gestione ordinaria. (Ordinanza n. 3666).

(GU n. 88 del 14-4-2008)
 

 

 



IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
Visto l'art. 5, comma 1, della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l'art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto-legge 17 febbraio 2005, n. 14, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 aprile 2005, n. 53;
Visto l'art. 1, comma 6, del decreto-legge 30 novembre 2005, n. 245, convertito, con modificazioni, dalla legge 27 gennaio 2006, n. 21;
Visto il decreto-legge 9 ottobre 2006, n. 263, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 dicembre 2006, n. 290, ed in particolare l'art. 5;
Vista la legge 5 luglio 2007, n. 87, con la quale e' stato convertito con modificazioni il decreto-legge 11 maggio 2007, n. 61, recante interventi straordinari per superare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania e per garantire l'esercizio dei propri poteri agli enti ordinariamente competenti;
Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 6 luglio 2007, n. 3601, recante ulteriori disposizioni urgenti per fronteggiare l'emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania;
Visto, da ultimo, il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 28 dicembre 2007, con il quale lo stato di emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti della regione Campania e' stato prorogato al 30 novembre 2008;
Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3637 del 31 dicembre 2007 e quelle ivi richiamate;
Vista l'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3639 in data 11 gennaio 2008, con cui il prefetto dott. Gianni De Gennaro e' stato nominato Commissario delegato per il superamento dello stato di emergenza nel settore dello smaltimento dei rifiuti nella regione Campania;
Viste le ordinanze di protezione civile n. 3641 del 16 gennaio 2008, n. 3644 del 18 gennaio 2008, n. 3655 del 6 febbraio 2008 ed, in particolare, l'ordinanza n. 3658 del 5 marzo 2008 che attribuisce espressamente al suddetto Commissario delegato il potere derogatoriodi realizzare, nei comuni di cui all'art. 1, comma 1 di quest'ultima ordinanza, interventi di messa in sicurezza, bonifica e ripristino ambientale per le sole aree di discarica gia' esistenti nei siti individuati;
Vista la nota n. 3890 del 19 marzo 2008 con cui il Commissario delegato di cui all'ordinanza di protezione civile n. 3639 del 2008 rappresenta la necessita' che tale potere possa essere esteso, ove ritenuto utile, anche ad altri territori interessati da siti di stoccaggio o di smaltimento di rifiuti;
Vista la nota n. 18592 del 20 marzo 2008 del Dipartimento della protezione civile;
Vista la nota n. 3970 del 20 marzo 2008 con cui il Commissario delegato ha ribadito l'esigenza di potere accompagnare alcune iniziative con mirati interventi di bonifica delle aree interessate;

Dispone:

Art. 1.
1. I poteri attribuiti al Commissario delegato dall'art. 1, comma 3 dell'ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3658 del 5 marzo 2008, possono essere esercitati anche nei comuni in cui sono stati realizzati o sono in corso di realizzazione siti di stoccaggio o smaltimento di rifiuti per far fronte all'emergenza in atto nella regione Campania, avvalendosi, a tal fine, delle risorse finanziarie gia' stanziate di cui al citato art. 1, comma 3.

La presente ordinanza sara' pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Roma, 8 aprile 2008
Il Presidente: Prodi