CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/08/2017 Sentenza n.38973

INQUINAMENTO ACUSTICO - Schiamazzi e rumori - Condominio - Disturbo delle occupazioni ed il riposo dei condomini - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudicato assolutorio pieno sul reato penale - Estinzione del reato per prescrizione - Appello della sola parte civile e intangibilità delle statuizioni penali - RISARCIMENTO DEL DANNO - Condanna dell'imputato al risarcimento del danno - Art. 659 c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/08/2017 Sentenza n.38946

ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Scarichi e autorizzazioni - Assimilazione di determinate acque reflue alle acque reflue domestiche - Azienda vinicola - Artt. 101 c.7, 137 c.1 d.lgs. n.152/06 - Nozione di scarico - Immissione discontinua o occasionale - Irrilevanza - Nesso funzionale e diretto - Disciplina applicabile - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/08/2017 Sentenza n.38950

RIFIUTI - Natura di sottoprodotto di una sostanza - Accertamento tramite prova testimoniale - Esclusione - Natura eccezionale e derogatoria rispetto alla disciplina ordinaria in tema di rifiuti - Onere della prova - Profilo prettamente tecnico - Protezione della salute e dell'ambiente - Artt. 184-bis e 256, c.3 d.lgs. n.152/06 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/08/2017 Sentenza n.38953

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere realizzate in violazione della disciplina antisismica e sulle opere in cemento armato - Efficacia estintiva del permesso di costruire in sanatoria - Esclusione - Artt. 44, lett. b), 64, 65, 71,72, 93, 94, 95 d.P.R. n.380/01 - Giurisprudenza - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Intervento abusivo - Violazioni edilizie e paesaggistiche - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Valutazione della particolare tenuità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/08/2017 Sentenza n. 38687

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Art. 181, c.1 bis, d.lgs. n. 42/2004 e sentenza della Corte cost. n. 56/2016 - Art. 349 cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Dichiarazione di incostituzionalità di norme - Trattamento sanzionatorio - Rilevabilità d'ufficio - Rimodulazione del trattamento sanzionatorio - Inammissibilità del ricorso - Impugnazione tardiva - Preclusioni.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/08/2017 Sentenza n. 38688

RIFIUTI - Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti - Mezzo utilizzato per l'abbandono e il trasporto di rifiuti speciali - Terzo estraneo al reato - Sequestro preventivo finalizzato alla confisca obbligatoria - Effetti anche con riguardo a chi il reato non abbia commesso - Attività di gestione di rifiuti non autorizzata - Artt. 256, 260 ter c.5, d. lgs. n.152/2006 - Artt. 240, comma 3, cod. pen., e 321, comma 2, cod. proc. pen.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 02/08/2017 Sentenza n. 38658

RIFIUTI - AGRICOLTURA - Materiali vegetali - Attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli - Attività di gestione dei rifiuti - Esclusione - CODICE DELL'AMBIENTE - Rifiuti urbani vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini parchi e aree cimiteriali - Combustione di residui vegetali abbandonati o depositati in modo incontrollato - Disciplina applicabile - Combustione illecita di materiale agricolo o forestale naturale - Art. 182, 184, 185, 255, 256 e 256 bis d.lgs. n.152/06 - Artt. 674 e 734 cod. pen. - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Getto pericoloso di cose - Emissioni in atmosfera - Potenzialità offensiva dei fumi - Configurabilità dell'articolo 674 cod. pen. - Superamento della normale tollerabilità - motivazione sintetica adeguata - AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Evoluzione giurisprudenziale su incenerimento di sfalci e potature - Processi e metodi costituenti normali pratiche agronomiche - Raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli - Incenerimento di residui vegetali effettuato nel luogo di produzione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/07/2017 Ordinanza n.37460

RIFIUTI - Gestione rifiuti - Classificazione - Produttore - Codici CER - Voci specchio - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Rinvio pregiudiziale alla Corte di Giustizia UE - Art. 267 del T.F.U.E. - Pericolosità del rifiuto - Principio di precauzione - Principio ed a criteri di ragionevolezza - CODICE DELL'AMBIENTE - Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti - Artt. 183, 184, 260 d.lgs. n.152/2006 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - APPALTI - Frode nelle pubbliche forniture - Truffa in danno di ente pubblico - Illeciti amministrativi - artt. 81, 356, 640 cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 6^ - 27 luglio 2017, n. 3759

VIA, VAS E AIA - DIRITTO DELL’ENERGIA - Elettrodotti - Interconnesione Italia-Albania - Norme in materia di VAS contenute nel codice dell’ambiente - Matrice europea dei principi - Inapplicabilità nei confronti di Stati extraeuropei - Elettrodotto interrato in corrente continua di interconnessione tra la rete di trasmissione italiana e la rete albanese - Riconducibilità alle previsioni di cui agli allegati II e III alla parte II del d.lgs. n. 152/2006 - Esclusione - Modificazioni al progetto imposte nel corso dell’iter autorizzatorio - Carattere sostanziale - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 26/07/2017 Sentenza C-80/16

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Ambiente quote di emissioni – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Assegnazione gratuita delle quote – Validità – Principio di buon andamento dell’amministrazione – Determinazione del parametro di riferimento per il prodotto per la ghisa allo stato fuso – Ricorso ai dati provenienti dal “BREF” ferro e acciaio ed alle linee guida per stabilire i parametri di riferimento della ghisa allo stato fuso – Nozione di “prodotti simili” – Impianti di riferimento – Obbligo di motivazione - Rinvio pregiudiziale  – Decisione 2011/278/UE - Art.10 bis, par. 1 Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.9^ 26/07/2017 Sentenza C-519/16

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Controlli ufficiali dei mangimi e degli alimenti e norme sulla salute e sul benessere degli animali – Finanziamento dei controlli ufficiali – Fiscalità generale – Diritti o tasse – Tassa a carico degli stabilimenti commerciali del settore alimentare - Rinvio pregiudiziale – Ravvicinamento delle legislazioni – Articoli 26 e 27 Regolamento (CE) n. 882/2004 – Regolamento (UE) n. 652/2014.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 26/07/2017 Sentenza riunite C-196/16 e C-197/16

VIA VAS AIA – Ambiente – Omissione di valutazione di impatto ambientale di un progetto prescritta dalla direttiva 85/337/CEE - DIRITTO DELL'ENERGIA – Possibilità di procedere, a posteriori, alla valutazione dell’impatto ambientale di un impianto per la produzione di energia da biogas già in funzione al fine di ottenere una nuova autorizzazione - Rinvio pregiudiziale - Direttiva 85/337/CEE – Direttiva 2011/92/UE - CODICE DELL'AMBIENTE - Articolo 29 del decreto legislativo del 3 aprile 2006, n. 152.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/07/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi o urbanistici e reati paesaggistici - Sequestro preventivo di manufatto abusivo - Verifiche del giudice di merito - Giurisprudenza - Artt. 44, lett. e), 71, 94 e 95 d.P.R. n.380/01 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Art. 181 d. Lgs. n.42/04 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo di manufatto abusivo - Riesame del sequestro preventivo - Sindacato sulle misure cautelari reali - Nozione di violazione di legge - Art. 325 c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 20 luglio 2017

* PROCESSO AMMINISTRATIVO - Ricorso avverso un’ordinanza contingibile e urgente - Notifica - DIRITTO DELL’ENERGIA - Impianto di microgenerazione - Sospensione dell’agibilità dell’immobile, in attesa dell’AUA - Assenza di elementi ostativi sotto il profilo igienico - sanitario - Illegittimità - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Conferenza di servizi - Omessa verbalizzazione - Espressione in forma orale dell’attività amministrativa - Esclusione - Acquisizione di un parere da parte di un tavolo tecnico in forma orale - Completezza dell’istruttoria - Inconfigurabilità - INQUINAMENTO ATMOSFERICO -  Impianto di microgenerazione produttivo di emissioni in atmosfera - AUA  - Necessità, a prescindere dalla potenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017 Sentenza n.

* ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissioni moleste "olfattive" - Reato di cui all'art. 674 cod.pen. - Configurabilità - Superamento della normale tollerabilità - Accertamento attraverso prova testimoniale - Compimento di accertamenti tecnici specifici - Necessità - Esclusione - Fattispecie: Esalazioni maleodoranti nel giardino confinante provenienti dalle deiezioni canine.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi finalizzati al cambio di destinazione d'uso - Sopravvenuta prescrizione dei reati edilizi - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Decisione sugli effetti civili nel caso di estinzione del reato per amnistia o per prescrizione - RISARCIMENTO DANNO - Restituzioni o risarcimento dei danni conseguenti a reato - Effetti civili della pronuncia in primo grado - Sopravvivenza - Art. 44, comma 1, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 578 e 622 cod. proc. pen.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Abuso edilizio - Proprietari dell'immobile danneggiato - RISARCIMENTO - Costituzione di parte civile - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Ottenimento del risarcimento del danno in sede penale - Mancanza di legittimazione ad opporsi alla sospensione dell'ordine di demolizione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017 Sentenza n.34550

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione dell'opera abusiva - Efficacia anche nei confronti dell'erede o dante causa del condannato - Natura di sanzione amministrativa di carattere reale a contenuto ripristinatorio - Giurisprudenza - Art. 31 D.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017 Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Abuso edilizio - Presentazione di una istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Revoca o sospensione dell'ordine di demolizione - Accertamenti da parte del giudice dell'esecuzione - Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE - 14 luglio 2017, n. 195

AREE PROTETTE - Vinca - Disciplina - Competenza legislativa esclusiva statale - Art. 1, c. 363 l. n. 208/2015 - Questione di legittimità costituzionale per violazione del principio di leale cooperazione - Infondatezza - Attribuzione della competenza ai Comuni con popolazione superiore a 20.000 abitanti, nel cui territorio ricadono interamente i siti di importanza comunitaria - Questione di legittimità costituzionale - Infondatezza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/07/2017 Sentenza n.

* RIFIUTI - Recupero di rifiuti non pericolosi in procedura semplificata - Inottemperanza alle prescrizioni - Comunicazione di inizio attività - Inosservanza dei requisiti e delle condizioni - Assenza dei requisiti richiesti - Artt. 214 e 256 d.lgs. n. 152/2006 - Giurisprudenza - CODICE DELL'AMBIENTE - Attività di gestione di rifiuti non autorizzata - Natura del reato di cui all'art. 256, c.4, d.lgs. n. 152/2006 - Reato autonomo integrante un'ipotesi attenuata.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 13/07/2017 Sentenza C-129/16

DANNO AMBIENTALE - Responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale - Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Articoli 191 e 193 TFUE – Direttiva 2004/35/CE – Applicabilità ratione materiae INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Inquinamento dell’aria causato dall’incenerimento illegale di rifiuti - Inquinamento illecito - Principio del «chi inquina paga» – RIFIUTI - Normativa nazionale che stabilisce la responsabilità solidale del proprietario del fondo sul quale l’inquinamento è stato generato e della persona che causa l’inquinamento.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE - 13 luglio 2017, n. 173

ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO - Risorse idriche - Gestione - Disciplina degli ambiti terrItoriali ottimali - Regioni - Deroga alla disciplina definita dalla disciplina statale sulle dimensioni ottimali degli ambiti territoriali - Limiti - Artt. 1, cc. 1 e 2 e 2 della L. r. Liguria n. 17/2015 - Illegittimità costituzionale

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE - 13 luglio 2017, n. 174

CACCIA - Recupero della fauna abbattuta tramite l’utilizzo di un natante con l’ausilio del fucile  - Art. 69, c. 2 l.r. Veneto n. 18/2016 - Illegittimità costituzionale - Misure per il contenimento del cormorano - Art. 71 l.r. Veneto n. 18/2016 - Autorizzazione ad abbattere specie protette con legge regionale invece che con atto amministrativo  - Illegittimità costituzionale - Soggetti abilitati all’attività di contenimento delle specie protette  - Ampliamento -  Art. 71 l.r. Veneto n. 18/2016 - Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 13/07/2017 Sentenza C-651/15 P

DIRITTO SANITARIO - TUTELA DEI CONSUMATORI - DIRITTO DEGLI ALIMENTI - Protezione della salute umana e tutela dell’ambiente - Autorizzazione – Sostanze estremamente preoccupanti – Esenzione – Regolamento che modifica l’allegato XIV del regolamento (CE) n. 1907/2006 – Inclusione del triossido di cromo nell’elenco delle sostanze soggette ad autorizzazione - Impugnazione – Art. 58, par.2 Reg. (CE) n. 1907/2006 (REACH).

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 13 luglio 2017

* PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Accesso - Accesso civico e accesso ex art. 22 l. n. 241/1990 - Differenza - Diritto di accesso di cui alla l. n. 241/1990 - Funzione strumentale - Tutela di preesistenti ed autonome posizioni di diritto soggettivo e interesse legittimo - Accesso a documenti sensibili a fini di tutela giurisdizionale - Allegazione in ordine all’indispensabilità dei documenti e alla stretta connessione con le esigenze difensive - Possibilità di acquisire il documento attraverso le forme processuali tipiche di cui agli artt. 211 e 213 c.p.c. - Effetti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania - 11 luglio 2017

* APPALTI - Avvalimento - Art. 89 dlgs. n. 50/2016 - Modifiche apportate dal dlgs. n. 56/2017 - Specificazione dei requisiti forniti e delle risorse messe a disposizione dall’impresa ausiliaria - Ammissione delle sole imprese che hanno prodotto negli anni precedenti un determinato fatturato attinente a rapporti analoghi - Requisito di natura tecnica - Trasferimento, dall’ausiliario all’ausiliato, delle competenze tecniche acquisite.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 10 luglio 2017

* VIA, VAS E AIA - Procedimento amministrativo - Discrezionalità tecnica - Nozione e differenza rispetto all’accertamento tecnico - Nozione di discrezionalità mista - Controllo giudiziario - Profili - Giudice amministrativo - Controllo cd. debole - Indicazione della corretta soluzione al problema tecnico - Preclusione - Impianto di termovalorizzazione -  Istruttoria - Verifica del nesso eziologico tra aumento delle forme tumorali e presenza dell’impianto - Principio di precauzione - Prescrizioni dell’AIA - Adeguamento successivo all’avvio dell’esercizio dell’impianto - AREE PROTETTE - Interventi relativi a SIC o ZPS ricadenti in aree naturali protette.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 10 luglio 2017

* APPALTI – Requisiti di ammissione – Collegamento all’oggetto dell’appalto – Art. 68, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Fattispecie: prestazioni ambientali e certificazione di qualità secondo le norme UNI EN ISO 14067  – Bando di gara – Clausole che soggiacciono all’onere della immediata impugnazione – Clausole per le quali l’interesse al ricorso nasce con gli atti che ne facciano applicazione-  Fattispecie: mancata predisposizione dei criteri motivazionali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017 Sentenza n.

* RIFIUTI - Gestione di rifiuti - Condotta materialmente contestata - Individuazione e riqualificazione corretta del reato - Reato oblabile - Rimessione in termini - Artt. 256 e 260 d.lgs. n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Attivazione del meccanismo di cui all'art. 141, comma 4 bis, disp. att. cod. proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di demolizione e ricostruzione dell'organismo edilizio preesistente - Nozione di ristrutturazione edilizia - DIA e  permesso di costruire solo in caso di "nuova costruzione" necessità - Artt.3, 30, 32, 44 lett.c) e 72 DPR 380/2001 - Attività demolitoria-ricostruttiva - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Ruderi - Disciplina applicabile - Immobili sottoposti a vincoli - Preesistente "consistenza" - Riscontri documentali o altri elementi certi e verificabili - Obbligo di rispettare la precedente sagoma - Interventi eseguiti in zona vincolata - Regime semplificato della s.c.i.a. - Presupposti - Accertamento dell'esistenza dei connotati essenziali dell'edificio preesistente (pareti, solai tetti) o la preesistente consistenza dell'immobile in base a riscontri documentali - Rispetto sagoma ed elementi della precedente struttura - Art. 181, D.L.vo n.42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017 Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Immobili sottoposti a vincoli - Ristrutturazione edilizia in zona a "vincolo paesaggistico speciale" - Interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti - Rispetto della sagoma della precedente struttura - Permesso di costruire - Necessità - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Differenza legislativa tra disciplina urbanistica e paesaggistica - Art. 181 D.L.vo n.42/2004 - Artt. 2, 3, 44 lett.c) D.P.R. 380/2001 - Legislazione regionale (Sicilia) interpretazione e rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sindacato di legittimità della Corte di Cassazione - Valutazione della correttezza dell'iter argomentativo seguito dal giudice di merito - Art.606 lett.e) cod.proc.pen. - Giurisprudenza - Prescrizione in presenza di più atti interruttivi - Termine massimo e ordinario - Calcolo.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2017 Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Immobili sottoposti a vincoli - Ristrutturazione edilizia in zona a "vincolo paesaggistico speciale" - Interventi di demolizione e ricostruzione e gli interventi di ripristino di edifici crollati o demoliti - Rispetto della sagoma della precedente struttura - Permesso di costruire - Necessità - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Differenza legislativa tra disciplina urbanistica e paesaggistica - Art. 181 D.L.vo n.42/2004 - Artt. 2, 3, 44 lett.c) D.P.R. 380/2001 - Legislazione regionale (Sicilia) interpretazione e rispetto dei principi fondamentali della legislazione statale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sindacato di legittimità della Corte di Cassazione - Valutazione della correttezza dell'iter argomentativo seguito dal giudice di merito - Art.606 lett.e) cod.proc.pen. - Giurisprudenza - Prescrizione in presenza di più atti interruttivi - Termine massimo e ordinario - Calcolo.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017 Sentenza n.

* RIFIUTI - Gestione di rifiuti - Sequestro preventivo - Riesame delle prove - ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO -Analisi sulle acque e sui materiali trattati - CODICE DELL'AMBIENTE - Inquinamento ambientale - Valutazione delle prove di plurimi reati - Argomenti carenti e manifestamente illogici - Artt. 192, 256 e 260 d.lgs. n.152/2006 - Artt. 273, 274, 321, 325, 606  cod. proc. pen. e art. 416 cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Misure cautelari personali e provvedimenti cautelari reali - Ricorso per cassazione - Verifica della gravità del quadro indiziario a carico dell'indagato e di controllo della congruenza della motivazione - Nozione di "violazione di legge".

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017 Sentenza n.32363

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Prescrizione del reato di lottizzazione abusiva - Possibilità di confisca nei confronti del terzo estraneo al procedimento penale - Artt. 30, 31, 44, lett. c) d.P.R. 380/01 - Paesaggio, ambiente, la vita e la salute - Valori costituzionali oggettivamente fondamentali - Prevalenza nel bilanciamento con il diritto di proprietà - Giurisprudenza Corte EDU - Artt. 2, 9, 32, 41, 42, 117, c.1^, Cost. - Confisca urbanistica - Non esige una sentenza di condanna da parte del giudice penale - Disposta anche in caso di sentenza di proscioglimento per prescrizione del reato - Confisca nei confronti di terzi - Erede e terzo acquirente - Differenze giuridiche - Giurisprudenza - Competenza generale del giudice dell'esecuzione - Terzo estraneo al reato - Concetto di buona fede - Lottizzazione abusiva - Compatibilità dell'intervento edilizio con gli strumenti urbanistici - Confisca - Accertamento della sussistenza di profili di colpa a carico del terzo acquirente - Cognizione del giudice dell'esecuzione - Presupposti essenziali ed indefettibili - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Confisca - Procedimento di esecuzione - Competenza - Giudice dell'esecuzione - Nozione di "interessato".

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/07/2017 Sentenza n.

* RIFIUTI - Discarica non autorizzata di rifiuti - Abusivo deposito ad opera di ignoti - Area sottoposta a sequestro - Bonifica - Messa in sicurezza dei luoghi e totale rimozione dei rifiuti - Patteggiamento e confisca dell'area - CODICE DELL'AMBIENTE - Inquinamento ambientale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ripristino dello stato dei luoghi - Prerogativa esclusiva del giudice su pronuncia di sentenza di condanna Artt. 192, 250 e 256 d.lgs. n.152/2006 -  Art. 444 cod. proc. pen. e 452-duodecies cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 5 luglio 2017

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Principio del tempus regit actum – Momento in cui il provvedimento ha avuto avvio – Momento in cui l’amministrazione provvede - VIA, VAS E AIA – Regolamento VAS della Regione Campania - Aree già urbanizzate - Esclusione dall’assoggettamento a VAS - Aree prive di qualsiasi opera infrastrutturale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2^ 04/07/2017 Ordinanza n.16407

INQUINAMENTO ACUSTICO - Immissioni rumorose illecite - Risarcimento del danno biologico e del danno morale - Assenza di prova di un danno biologico documentato - Ininfluenza - Accertamento di fatto adeguatamente motivato - Superamento della normale tollerabilità - Prova mediante presunzioni -  Art. 844 c.c. - Responsabilità aquiliana del proprietario - Diritti costituzionalmente garantiti - RUMORE - Divieto di immissioni sonore specificamente previsto nel contratto di locazione - Domanda risarcitoria nei confronti del proprietario dell'immobile - Presupposti e limiti - Responsabilità aquiliana -  Fattispecie - Artt. 2043 e 2051 c.c. - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Esercizio del potere discrezionale conferito al giudice di merito - Motivazione della decisione adeguata - Sindacato in sede di legittimità - Esclusione se manca l'indicazione del "fatto storico" - Artt. 366, 369 e 360.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 2^ 04/07/2017 Ordinanza n.16408

INQUINAMENTO ACUSTICO - Immissioni rumorose illecite - Risarcimento del danno non patrimoniale - Assenza di prova di un danno biologico documentato - Ininfluenza - Accertamento di fatto adeguatamente motivato - Superamento della normale tollerabilità - Prova mediante presunzioni - Diritti costituzionalmente garantiti - Diritto al normale svolgimento della vita familiare all'interno della propria abitazione - Art. 8 Conv. Eur. Dir. Uomo - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Esercizio del potere discrezionale conferito al giudice di merito - Motivazione della decisione adeguata - Sindacato in sede di legittimità - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SARDEGNA - 3 luglio 2017

* ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Autorizzazione provvisoria agli scarichi – Art. 124 d. lgs. n. 152/2006 – Regione Sardegna – Direttive approvate con deliberazione della Giunta regionale n. 75/15 del 30/12/2008 – Diversa indicazione della Provincia territorialmente competente – Effetti - AMBIENTE IN GENERE – Procedimenti amministrativi in cui il rilascio di autorizzazioni  è subordinato ad accertamenti tecnici di natura vincolata – Artt. 2 , 3 ter e 3 quinquies d.lgs. n. 152/2006 – Applicazione - Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Adunanza Plenaria – 3 luglio 2017, n. 3

APPALTI – Cessione del ramo d’azienda – Automatica perdita della qualificazione – Inconfigurabilità – Valutazione in concreto dell’atto di cessione – Impresa cedente - Accertamento positivo effettuati dalla SOA  in ordine al mantenimento dei requisiti di qualificazione – Conservazione dell’attestazione senza soluzione di continuità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 27 giugno 2017

* PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – APPALTI -  Istanza di accesso – Amministrazione – Verifica della proponibilità/ammissibilità in sede giudiziaria – Non compete – Inutile decorrenza del termine per l’impugnazione – Utilità ricavabile dalla conoscenza degli atti – Accesso agli atti di gara – Art. 53 d.lgs. n. 50/2016 – Differimento fino al momento dell’aggiudicazione – Ipotesi di esclusione – Difesa in giudizio.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 27 giugno 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza sindacale extra ordinem ex art. 9 l. n. 447/1995 – Presupposti – Controllo del rispetto della normativa per la tutela dell’inquinamento acustico – Ordinarietà delle competenze – Art. 6 l. n. 447/1995 – Esercizi commerciali e pubblici esercizi – Prescrizioni relative alle singole autorizzazioni – Fissazione dell’orario di attività – Art. 9 T.U.L.P.S.  – Competenza – Dirigenti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VALLE D’AOSTA - 23 giugno 2017, n. 36

APPALTI - Art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 - Gravi illeciti professionali - Affidabilità  dell’operatore economico - Discrezionalità della stazione appaltante - Oggetto - Art. 36 d.lgs. n. 50/2016 - Procedure di affidamento di servizi cd. semplificate - Motivazione - Acquisizione di una pluralità di preventivi - Non è richiesta - Modifiche apportate dal d.lgs. n. 56/2017.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/06/2017 Sentenza n.31364

RIFIUTI - Delega di funzioni in materia ambientale - Requisiti della delega di funzioni - Compresenza dei requisiti - Necessità - Art. 256 c.1 lett.a) d. lgs. 152/2006 - CODICE DELL'AMBIENTE - Gestione dei rifiuti - Delega di funzioni - SICUREZZA SUL LAVORO - Deleghe e direzione di singoli rami o impianti - Soggetti dotati di capacità tecnica ed autonomia decisionale - Responsabilità penale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano – 22 giugno 2017

* APPALTI – Offerta anomala – Giudizio sulla congruità dell’offerta – Responsabilità della stazione appaltante –Svolgimento in via sostitutiva da parte del giudice – Esclusione – Commissione di gara – Giudizio – Attribuzione del valore medio – Verbalizzazione del punteggio attribuito dai singoli commissari – Non è necessaria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31262

RIFIUTI - Guasto meccanico - Irrilevanza - Responsabilità del titolare dell'impianto - Guasto nel funzionamento dell'impianto di depurazione - Gestione non autorizzata - Art. 256, lett. a), d. lgs. n. 152/2006 - Testo Unico Ambientale - ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Smaltimento dei rifiuti - Impianto deficitario nel garantire il rispetto della normativa sugli scarichi - Impianto di depurazione - Guasto nel funzionamento - Delega conferita dal legale rappresentante - Individuazione delle responsabilità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 22/06/2017 Sentenza C-549/15

DIRITTO DELL'ENERGIA – Promozione dell’energia prodotta da fonti rinnovabili – Biocarburanti usati per il trasporto – Sistema di “equilibrio di massa” destinato a garantire che il biogas soddisfi i criteri di sostenibilità prescritti – Validità – Normativa nazionale che richiede che l’equilibrio di massa venga raggiunto all’interno di un luogo chiaramente delimitato – Prassi dell’autorità nazionale competente che ammette che tale condizione possa essere soddisfatta qualora il biogas sostenibile sia trasportato tramite la rete di gas nazionale – Ingiunzione di detta autorità che esclude che la medesima condizione possa essere soddisfatta in caso di importazioni provenienti da altri Stati membri di biogas sostenibile tramite le reti di gas nazionali interconnesse – Libera circolazione delle merci - Rinvio pregiudiziale - Art. 18, par.1 Direttiva 2009/28/CE – Artt.34 e 114 TFUE. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31282

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Esecuzione di un'opera - Doveri e responsabilità del committente e dell'esecutore - Artt. 29, 31 e 44 d.P.R. 380/01 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Bellezze naturali e zone di "elevata naturalità" - Divieto di distruzione o di alterazione mediante costruzioni, demolizioni, o in qualsiasi altro modo - Riferimento alla “speciale protezione dell’autorità” - Piano Territoriale Paesistico Regionale - Natura dell’art. 734 c.p. - Artt.157 e 181 c.1 bis lett. A) e B) D.Lgs n.42/2004 - Concorso nel reato del progettista - Presupposti - Mera redazione del progetto - Nesso di causalità tra la redazione del progetto e l'attività di attuazione dello stesso - Esclusione - TUTELA DELL'AMBIENTE - La materia urbanistica rientra nella tutela dell'ambiente - Ordinato sviluppo del territorio sotto il profilo urbanistico ed edilizio - Responsabilità per il reato urbanistico e per la contravvenzione di cui all'art. 734 cod. pen. - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Interessi delle associazioni di tutela ambientale in relazione a violazione edilizia e abuso di ufficio - Sussiste - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Non conformità dell'atto amministrativo alla normativa o conseguenza di attività criminosa - Rilevabilità - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Valutazione del giudice penale sulla legittimità dell’atto amministrativo - Giudicato amministrativo - Effetti - Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/06/2017 Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine giudiziale di demolizione - Mancata notifica agli altri eredi o al comproprietario - Nullità - Esclusione - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Reati concernenti violazioni edilizie e giurisprudenza della Corte EDU - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio - Mancanza di un termine di prescrizione dell'ordine di demolizione - Ininfluenza - Manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale - Artt. 3 e 117 Cost., dell'art. 31 del d.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Compatibilità dell'ordine di demolizione e del sequestro con la condanna penale - Ordine eseguito dopo la cessione a terzi del manufatto abusivo.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/06/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Immobile abusivamente costruito - Ordine giudiziale di demolizione - Revoca - Presupposti e limiti - Giurisprudenza - Interessi pubblici prevalenti sugli interessi urbanistici - Art. 31, c.3 e 5, D.P.R. n. 380/2001 - Reati edilizi - Ordine di demolizione delle opere abusive - Richiesta di revoca o di sospensione - Istanza di condono o sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Elementi esaminabili e conclusione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura amministrativa della demolizione - Esplicazione di un potere autonomo e non alternativo a quello dell'autorità amministrativa - Prescrizione - Limiti - Sanzione "ripristinatoria" - Efficacia anche nei confronti dell'erede o dante causa del condannato o di chiunque vanti su di esso un diritto reale o personale di godimento - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'Uomo e delle libertà fondamentali - Giurisprudenza della Corte EDU.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Estinzione del reato di costruzione abusiva per prescrizione - Travolge l'ordine di demolizione dell'opera indipendentemente da una espressa statuizione di revoca - Artt. 44 lett. b) 64, 65, 71, 72, 93 e 95 d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Imputato dichiarato contumace - Avviso di deposito della sentenza - Omessa notifica - Effetti - Art. 178, c.1°, lett. e), cod. proc. pen. - Principio di immediata declaratoria di determinate cause di non punibilità - Operatività della causa estintiva e nullità processuale assoluta e insanabile - Art. 129 c.p.p.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.

RIFIUTI - Gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi - Condotta di trasporto abusivo di rifiuti - Rifiuti provenienti da demolizioni edili - Responsabilità del titolare dell'impresa - Omessa vigilanza sull'operato dei dipendenti - Riferimento alla disciplina in materia di SISTRI - Erronea indicazione della norma violata - Effetti - Riqualificazione giuridica del fatto - Artt.  188, 256 d. lgs. n. 152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione - Travisamento di una prova decisiva - Fattispecie: attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.30189

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - Reato di disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Responsabilità  del gestore di un pubblico esercizio che non impedisca i continui schiamazzi provocati degli avventori in sosta davanti al locale - Obbligo giuridico di controllare - Art. 659 cod. pen. - Rilevanza penale della condotta produttiva di rumori - Prove - Disturbo potenzialmente idoneo ad essere risentito da un numero indeterminato di persone - Produzione di rumori idonei ad arrecare disturbo o a turbare la quiete e le occupazioni. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.

* RIFIUTI - Attività di raccolta e trasporto di rifiuti (materiale ferroso) - Mancanza di autorizzazione - Esclusione di una assoluta occasionalità - Natura "emergenziale" della norma - Fattispecie - Art. 6, c.1, lett. d) d.l. n. 172/2008 - Art. 256, c.1, lett. a) d.lgs. n. 152/2006 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.

* INQUINAMENTO ACUSTICO - CONDOMINIO - Attività rumorosa determinata dall'esercizio commerciale - Grave pregiudizio per la quiete pubblica e per il riposo delle persone - Accertamento testimoniale e documentale - Inottemperanza all'ordinanza sindacale che vietava di diffondere musica dopo le ore 24 - RUMORE - Disturbo al riposo o alle occupazioni - Natura di reato di pericolo concreto - Effettiva idoneità della condotta - Semplice dichiarazioni dei soggetti disturbati - Giurisprudenza - Esercizio di professione o mestiere rumoroso - Contravvenzioni concernenti l'ordine pubblico e la tranquillità pubblica - Finalità dell'art. 659 cod. pen. - Messa in pericolo del bene giuridico della pubblica tranquillità - Attività idonee ad interferire nel normale svolgimento della vita privata di un numero indeterminato di persone.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2017 Sentenza n.30177

MALTRATTAMENTO ANIMALI - FAUNA E FLORA - Detenzione di crostacei in condizioni incompatibili con la loro natura e produttive di gravi sofferenze - Analogie con la  tutela apprestata nei confronti degli animali di affezione - Natura di reato permanente - Art. 727 cod. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30121

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Tettoia di copertura su un terrazzo di un immobile - Necessità del preventivo rilascio del permesso di costruire - Presupposti - Art. 44 c.1 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 - Pertinenza - Requisito della individualità fisica e strutturale - Nozione tecnico-giuridica di pertinenza in urbanistica - Natura precaria delle opere di chiusura e di copertura di spazi e superfici - Esclusione di concessione e/o autorizzazione - Criterio strutturale e non funzionale -  Facile rimovibilità dell'opera - Presupposti e limiti - Art. 20 L.R.Sicilia n. 4/2003 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30171

PESCA - Pesca di frodo con ordigni esplosivi - Limiti all'obbligo motivazionale ed evidente aspecificità - Mere posizioni difensive negatorie o le prospettazioni di tesi interpretative alternative - Illecita detenzione di materiale esplodente - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Disamina di specifiche allegazioni difensive - Controllo del giudice di legittimità - Requisiti - Esposizione delle ragioni giuridicamente significative - Assenza di illogicità evidenti - DANNO AMBIENTALE - Danni all'habitat irrecuperabili - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30157

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Nozione di bellezze paesaggistiche - Luogo soggetto a vincolo paesaggistico - Configurabilità del reato di cui all'articolo 734 cod. pen. - Elementi - Alterate o turbate le visioni di bellezza estetica e panoramica - Artt. 181, co. 1 bis, d. lgs. n. 42/2004  -  DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione urbanistica di "costruzione" - Interventi di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio - Permesso di costruire - Reati urbanistici - Opere abusive - Responsabilità del proprietario non committente - Onere della prova - Elementi indiziari - Compartecipazione morale - Artt. 10, 44, 53, 54, 62, 64, 65, 71, 72 e 75, 93, 94 e 95, d.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Inammissibilità del ricorso per cassazione - Motivi non specifici - Manifesta infondatezza dei motivi - Effetti - Cause di non punibilità a norma dell'art. 129 cod. proc. pen. - Preclusione di rilevarle e dichiararle - Ricorso avverso una sentenza di condanna cumulativa - Ammissibilità dell'impugnazione per uno dei reati - Effetti processuale anche per gli altri reati - Esclusione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30168

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi soggetti a S.C.I.A. su manufatti abusivi non sanati o condonati - Ripetizione delle caratteristiche di illegittimità dell'opera principale - Mancata attestazione della c.d. doppia conformità - Art. 36 d.P.R. 380\01 - Giurisprudenza - Provvedimenti amministrativi di sanatoria o condono - Automatica revoca dell'ordine di demolizione  - Esclusione - Sindacato del giudice penale - Obbligo di accertare la legittimità sostanziale e conformità alla legge.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30170

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Manufatto abusivo - Ingiunzione alla demolizione - Rigetto della richiesta di revoca o sospensione - Condanna definitiva - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Valutazione effettuata dall'amministrazione comunale - Criteri - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Immobile abusivo in zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Condono edilizio ex legge 326\03 - Provvedimento di sanatoria - Amministrazione comunale - Presupposti per l'emissione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2017 Sentenza n.30135

ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Scarico di acque reflue recapitati in pubblica fognatura - Campionamento del refluo - Metodiche di prelievo - Superamento dei limiti di emissione - Minore durata del campionamento - Parametri del cd. "Disciplinare del parmigiano reggiano" - Artt. 101, 137, 140, d.lgs. n. 152/2006 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine