CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 26/06/2019, Sentenza n.27979

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Ordine di sgombero - Manufatto abusivo - Immobili adibiti ad uso abitativo - Sospensione dell'esecuzione del sequestro preventivo - Considerazione delle condizioni di salute - Limiti - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Principi di adeguatezza e di proporzionalità - Diritti fondamentali - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Esecuzione al provvedimento giurisdizionale - Riparto delle competenze.  

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 21/06/2019, Ordinanza n.16684

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Idoneità del bene a produrre reddito o incrementare il valore o il reddito prodotto - Necessità - Esclusione - Area edificabile soggetta ad un vincolo urbanistico - ESPROPRIAZIONE - Esenzione dall'imposta - Esclusione - Giurisprudenza - Art. 1 d.lgs. n. 504/1992 - Unità immobiliare - Iscrizione nel catasto dei fabbricati - Effetti - Assoggettamento all'imposta - Presupposti per la riduzione l'imposta del 50%. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE Sez. LAVORO CIVILE 07/06/2019, Sentenza n.15514

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PUBBLICO IMPIEGO - DIRITTO DEL LAVORO - Assunzione di un dirigente a tempo determinato - Procedura pubblica - Disciplina degli incarichi dirigenziali - Potestà esclusiva dello Stato - Possesso dei requisiti di accesso alla dirigenza - Formazione universitaria e postuniversitaria, pubblicazioni scientifiche e concrete esperienze di lavoro - Attività svolta in organismi ed enti pubblici o privati - Almeno un quinquennio in funzioni dirigenziali - Art. 19, c.6, d.l.gs. n.165/20011. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 6^ 04/06/2019, Sentenza n.

* APPALTI - Informativa antimafia prefettizia attestante la mafiosità dell'impresa - Revoca dell'aggiudicazione - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Informativa non sindacabile da parte dell'Amministrazione - Recesso - Atto necessitato - Scelta di proseguire nel rapporto contrattuale - Interesse pubblico - Prudente e motivato apprezzamento discrezionale - Eccezione - Art. 94, d. L.gs n. 159/2011 - RIFIUTI - Fornitura del servizio di raccolta dei rifiuti - Emissione dell'ordinanza sindacale contingibile ed urgente di affidamento diretto del contratto - Sostituibilità in tempi rapidi del contraente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Ordinanza contingibile e urgente che il Sindaco può emanare in materia di smaltimento dei rifiuti - Presupposti e limiti - Motivazione adeguata - Art. 191 d.lgs n. 152 del 2006 - Ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti anche in deroga - Giurisprudenza - Normativa antimafia - Codice degli appalti pubblici - Codice dell'Ambiente - Disciplina applicabile - Turbamento di gara - Condotta sanzionata - Nozione di collusione - Accordo clandestino diretto ad influenzare il normale svolgimento delle offerte - Mezzo fraudolento o anomalie procedimentali - Danno immediato ed effettivo e danno mediato e potenziale - Contratti pubblici - Revoca o di recesso dal contratto di appalto per infiltrazione mafiosa - Stazione appaltante - Divieto di stipulare o approvare i contratti e i subcontratti - Esecuzione del contratto - Causa di decadenza e nuovo contraente. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 20/05/2019, Sentenza n.22038

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Mediante modifica di destinazione d'uso di immobili - Frazionamento di un complesso immobiliare - Fattispecie: albergo o struttura assimilata per finalità turistico-ricettiva adibita a residenziale - Art. 11, L.R. Emilia-Romagna n.16/2004 - Artt. 30, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - Reati urbanistici - Case e appartamenti per vacanze ed intento lottizzatorio abusivo - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Pianificazione del territorio - Violazione di legge e della volontà della P.A. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione avverso provvedimenti cautelari reali - Nozione di "violazione di legge" - Artt. 325 e  606 cod. proc. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/04/2019, Sentenza n.

* RIFIUTI - Bonifica dei siti inquinati da rifiuti - Obbligo di risanamento - Configurabilità del reato per assenza del progetto operativo - Condotta omissiva - Art. 257 c.1 in relazione all'art. 242 c.7 D.Lgs. n. 152/2006 - Tutela dell'ambiente - Predisposizioni dei mezzi per la bonifica da rifiuti - Redazione del progetto operativo di bonifica - Mancato rispetto dell'obbligo per omissione di qualsivoglia condotta funzionale alla redazione e approvazione del progetto operativo degli interventi di bonifica - Elemento normativo extrapenale quale la bonifica - Situazione di inquinamento «qualificata» - Superamento delle «concentrazioni soglie di rischio» - Intervento eseguito in difformità da quanto formalmente pianificato - Permanenza del reato - Attivazione della procedure di bonifica - Obbligo di bonificare del soggetto collettivo - Responsabile dell'inquinamento - Organo rappresentativo - Persona giuridica e persona fisica - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Mancata bonifica - Principio di giustificazione di tipo economico (in specie, assenza di risorse) o principio generale di inesigibilità della condotta - Causa di giustificazione e rimozione della responsabilità - Esclusione - Violazione di interessi di rango costituzionale, come la salute dei cittadini e la protezione delle risorse naturali - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione - Violazione del principio di autosufficienza o genericità o travisamento di specifici atti del processo - Inammissibilità. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.6^ 16/04/2019, Sentenza n.

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Dirigente dell'Ufficio tecnico - Reato di omissione di denuncia - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Condotta del pubblico ufficiale - Denuncia di reato - Verifica dell'esistenza della notitia criminis - Art. 361 cod. pen. - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Richiesta di sanatoria - Accertamento di conformità - Art. 36 d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Reati contro la P.A. - Pubblico ufficiale - Nozione del dolo di omissione - Elemento soggettivo del reato di omissione di denuncia - Obbligo di informazione penalmente inscusabile - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 11/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Fabbricato accatastato come unità collabente (categoria F/2) - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Non tassabilità in assenza di rendita e in assenza di edificabilità autonoma dell'area - Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 05/04/2019, Sentenza n.15011

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Richiesta di rilascio di un permesso di costruire - Documentazione non veritiera attestante una falsa rappresentazione dello stato dei luoghi - Falso ideologico in sede amministrativa - Configurabilità - Art. 20, c.13, d.P.R. n.380/2001 - Artt. 48 e 480 cod. pen. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Provvedimento adottato da un pubblico ufficiale basato su atti o attestazioni non veri prodotti dal privato - Falso ideologico in documenti a contenuto dispositivo - Effetti - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Rapporti tra il delitto di falso ideologico in atto pubblico per induzione ed il reato di falsità ideologica in atto pubblico commesso da privati - Rapporto di causa-effetto - Condotte riconducibili al decipiens - Artt. 48-479 o 48-480 e 483 cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Riqualificazione del fatto - Difetto di contraddittorio - Violazione del diritto di difesa - Possibilità di proporre ricorso per cassazione e causa di non punibilità. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 04/04/2019, Sentenza n.14725

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di ristrutturazione edilizia - Disciplina applicabile - Applicazione retroattiva della norma extrapenale più favorevole - Artt. 3, 10, 22, 23, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Art. 19, L. n.241/1990 - Art. 2, c.4, cod. pen. - Ristrutturazione edilizia e testo vigente - Successione di leggi - Interventi definiti di ristrutturazione edilizia c.d. "pesante" e  ristrutturazione edilizia "leggera" - Differenze - Regime del permesso di costruire o s.c.i.a. - Esecuzione di lavori in assenza del permesso di costruire - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Successione di leggi penali e punibilità del fatto precedentemente commesso - Principio di retroattività della norma favorevole - Giurisprudenza - Responsabilità del progettista - Asseverazione della conformità delle opere da realizzare agli strumenti urbanistici approvati - False dichiarazioni o attestazioni o asseverazioni - C.d. segnalazione certificata - Tecnici abilitati - Eventuale concorso del privato committente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Verifiche di competenza dell'amministrazione - Fedele rappresentazione dello stato dei luoghi attuale e quello in progetto - Art. 19, c.1, L. 241/1990 e ss.mm..

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli, Sez. 6^ - 20 marzo 2019, n. 1553

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso agli atti di un procedimento disciplinare, strumentale alla difesa del dipendente – Contenuto delle segnalazioni ed identità del segnalante – Sottrazione all’accesso – Tutela del whisteblower – Art. 54 bis d.lgs. n. 165/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 15/03/2019, Sentenza n.11518

ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Autorizzazione allo scarico - Preventivo rilascio di una formale - Necessità - Controllo anticipato delle autorità competenti - Eventuale imposizione di specifiche prescrizioni - Mancato "monitoraggio ecologico" - Att. 124, 125, 137, d.lgs. n.152/2006 - Tutela delle acque dall'inquinamento - Preventiva autorizzazione per tutti gli scarichi - Necessità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Verifiche del procedimento amministrativo - Taciti assensi o illegittime prassi - Esclusione - Att. 124, 125, 137, d.lgs. n.152/2006 - 231 e responsabilità dell'impresa - Individuazione dell'elemento soggettivo di responsabilità dell'ente nella colpa - Oneri probatori - Artt. 1, 6, 12, 25-undecies e 25-undecies, d.lgs. n.231/01 - Fattispecie: scarico in assenza di autorizzazione - Responsabilità degli enti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Attenuante di cui all'art. 12, c.2, lett. a) d.lgs. n.231/2001 - Poteri del giudice - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento integrale del danno da parte ente - Eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato - Giurisprudenza - 231 ambito di operatività - Assoluzione della persona fisica e ente - Automatismo - Esclusione - Accertamento autonomo della responsabilità dell'ente. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/03/2019, Sentenza n.11505

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ristrutturazione edilizia "ricostruttiva" - Rispetto delle distanze - Differenze di condizioni del preesistente fabbricato - Artt. 3, 13, 29, 36, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Reato di costruzione edilizia abusiva - Condotta colposa - Differenza tra semplici cittadini e soggetti con qualifiche professionali - Reati urbanistici - Titolare del permesso di costruire, committente, costruttore e direttore dei lavori - Responsabilità - Responsabilità del direttore dei lavori - Posizione di garanzia - Casistica giurisprudenziale - Concorso di persone nel reato - Carattere meramente fittizio della prestazione - Assenza di idoneo titolo professionale - Mancanza di un effettivo e costante controllo - Mancata conformità alle leggi urbanistiche ed al progetto autorizzato - Assenza sul cantiere - Negligenza - Casi di esonero di responsabilità - Contestazioni al titolare del permesso di costruire, al committente ed al costruttore delle violazione - Rinuncia contestuale all'incarico - Comunicazione motivata all'Amministrazione comunale  - Interventi di ristrutturazione edilizia - Differenza tra ristrutturazione "conservativa" e ristrutturazione "ricostruttiva" - Titoli abilitativi - Permesso di costruire e procedura semplificata della SCIA - Nozione del termine «consistenza» - Accertamento e limiti della preesistente consistenza di un edificio crollato o demolito - Demolizione dell'immobile abusivo - Ordine alla subordinazione della sospensione condizionale della pena - Omessissione di specifica motivazione - DIRITTO AGRARIO - Edificazione in zona agricola - Posizione soggettiva del committente delle opere - Necessaria destinazione funzionale all'attività agricola - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reati urbanistici - Dirigente o responsabile dello sportello unico - Configurabilità del reato di abuso di ufficio - Elemento soggettivo - Consapevolezza dell'ingiustizia del vantaggio patrimoniale - Macroscopica illiceità dell'atto - Fattispecie - Limiti di applicabilità dell'art. 131-bis cod. pen. - Non particolare tenuità del fatto per contestuale violazione di più disposizioni - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Pronuncia assolutoria a norma dell'art. 129, c.2, cod. proc. pen. - Poteri e verifiche del giudice - Nozione di "evidenza".

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/03/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi o urbanistici - Presupposti per la configurabilità - Edificazione con permesso di costruire illegittimo - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Mancanza o l'illegittimità di un atto amministrativo - Principio di legalità - Elementi di natura extrapenale - Giurisprudenza -Artt. 30, 44, 64, 65, 71, 72, 93 e 95 D.P.R. 380/01 - Art. 181 D.L.vo 42/04 - Art. 734 cod. pen. - Artt. 13 e 30 L. 394/91 - Poteri del giudice penale nei reati edilizi - Verifica dell'illegittimità del titolo abilitativo - Contrasto con le previsioni degli strumenti urbanistici, dei regolamenti edilizi e della disciplina urbanistico-edilizia - Configurazione di reati edilizi o urbanistici - Non-conformità dell'atto amministrativo alla normativa - Frutto di attività criminosa e mancanza delle condizioni previste dalla legge - Reato di lottizzazione abusiva - Natura di reato a consumazione alternativa - Il rilascio della concessione edilizia non esclude l'affermazione della responsabilità penale - Contrasto tra la lottizzazione e la normativa urbanistica - Accertamento di conformità - Responsabilità dei titolari di concessione, dei committenti e dei costruttori. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 01/03/2019, Sentenza n.8965

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazione delle norme sulle distanze nelle costruzioni - RISARCIMENTO DEL DANNO - Danno morale subito dal privato confinante - Danno risarcibile - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato commesso contro la P.A. - Artt. 65 e 72 DPR n. 380/2001 - Art. 2059 c.c. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Principio della correlazione tra accusa e sentenza - Nozione di "fatto nuovo" - Nozione di "fatto diverso" - Differenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 17/01/2019, Sentenza n.

* RIFIUTI - Operazioni di recupero dei rifiuti regime semplificato - Prescrizioni amministrative - Verifiche e controlli - Inottemperanza del titolare - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Potere d’intervento dell'ente pubblico provinciale - Procedura semplificata e attività prescrizionale - Artt. 192, 216 e 256 d.lgs n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Struttura motivazionale della sentenza - Motivi di Appello saldati a quelli di primo grado - Migliore comprensione delle censure. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 08/01/2019, Sentenza n.400

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opera precaria stagionale - Mancata rimozione alla scadenza dell'opera - Effetti - Assenza di titolo abilitativo - Configurabilità delle violazioni alla disciplina antisismica, paesaggistica e occupazione di suolo pubblico - Nozione di precarietà di un'opera - Artt. 6, 44, 93, 94 e 95 d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 d.lgs. 42/2004 - Artt. 633 e 639 bis cod. pen. - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di occupazione di suolo pubblico per scadenza del termine previsto nella concessione - Configurabilità - Nozione di invasione e della condotta arbitraria. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 28/12/2018, Sentenza n.58448

RIFIUTI - Reato di attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti - Nozione e configurabilità del reato - Elementi e presupposti - Conseguimento di un ingiusto profitto - Art. 260, D.L.vo 152/2006 oggi art. 452-quattuordecies cod. pen. - Cconfigurabilità del reato di cui all'art. 452-quaterdecies cod. pen. - Natura di reato abituale - Elementi tipici - Consumazione del reato - DANNO AMBIENTALE - Pregiudizio o pericolo per l'ambiente - Esclusione - Giurisprudenza - Fattispecie - APPALTI - Esecuzione di un contratto di appalto - Configurabilità del delitto di frode in pubbliche forniture o nell'adempimento degli altri obblighi contrattuali - Reato in concorso - Principio di buona fede nell'esecuzione del contratto - Violazione - Art. 356 cod. pen. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Differenza tra art. 356 cod. pen. (frode in pubbliche forniture) e art. 355 cod. pen. (Inadempimento di contratti di pubbliche forniture) - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Controllo di legittimità sulla motivazione - Presupposti e limiti. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 17/12/2018, Sentenza n.56678

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Titolo abilitativo illegittimo - Principio di tassatività della norma incriminatrice - Limite della responsabilità penale - Procedimento per rilascio del permesso di costruire  - Giurisprudenza - Provvedimenti cautelari reali - Artt. 6, 20, 44, d.P.R. n.380/2001 - Titolo giuridicamente inesistente o illecito - Abuso ricadente in zona vincolata - Provvedimento illegittimo per vizio macroscopico - Collusione tra amministratore e soggetti interessati - Prova non neccessaria - Disciplina urbanistico-sostanziale - Trasformazione del territorio - Permesso di costruire - Conformità degli interventi edilizi - Sanzioni e ratio - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Lavori edilizi eseguiti in assenza di permesso o di titoli equipollenti - Controllo riservato alla P.A. - Condotte criminose fraudolente o collusive - Segnalazione certificata e perfezionamento tacito del necessario titolo giuridico - Falso ideologico di cui all'art. 20, comma 13, d.P.R. 380/2001 - Autoresponsabilità del privato - Violazione - Effetti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Permesso di costruire  illegittimo - Sindacato del giudice penale sul provvedimento amministrativo presupposto o elemento costitutivo di un reato - Poteri del giudice penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/12/2018, Sentenza n.56096

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di ristrutturazione edilizia su edifici crollati o demoliti - Ripristino o ricostruzione di edifici o parti di essi - Accertamenti sulla preesistente consistenza - Volumetria delle opere - Ristrutturazione di edifici demoliti o crollati - Identificabilità della preesistente consistenza con assoluta certezza - Nozione di "consistenza" - Verifica e limiti - Giurisprudenza  - Lavori eseguiti con permesso di costruire decaduto - Illeciti - Efficacia temporale e della decadenza del permesso di costruire - Situazione fattuale e normativa è mutata - Rilascio di nuovo permesso per le opere ancora da eseguire - Necessità - Art. 15 del d.P.R. 380/01 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Zona paesaggisticamente vincolata - Obbligo di rispetto della precedente sagoma - Disciplina applicabile - Artt. 142, 145, d.lgs. n.42/2004 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Conferenza di servizi - Valore sostitutivo - Presupposti stabiliti dalla legge per il valido e lecito rilascio del provvedimento - Necessità - Art. 36 e 44  d.P.R. 380/01 - Art. 14, c.3 bis, L. n. 241/1990 e ss.mm.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/11/2018, Sentenza n.53638

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Zone terremotate ed emergenza "sisma" - Opere precarie e manufatti leggeri, prefabbricati, strutture di qualsiasi genere quali roulotte, camper, case mobili ecc. - Concetto di "temporaneità" - Artt. 6, 7, 10, 44 d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 142, 181 d.lgs. n. 42/2004 - Nozione di carico urbanistico - Elementi c.d. primari e secondari o di servizio - Proporzione con l'insediamento primario - Opere abusive - Ordine di demolizione - Natura di sanzione amministrativa - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati paesaggistici - Sequestro preventivo - Effettiva lesione dell'ambiente e del paesaggio - Necessità - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Stato di emergenza - Autorità amministrative munite di poteri di ordinanza - Carattere eccezionale del potere di deroga della normativa primaria - Nesso di strumentalità. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE Sez. UNITE CIVILE, 27/11/2018, Ordinanza n.30650

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Presunta violazione di legge e legittimità del provvedimento - DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO - Difetto assoluto o relativo di giurisdizione - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Rifiuto di giurisdizione da parte del giudice amministrativo - Corte di Cassazione - Competenze e limiti - DIRITTO DELL'ENERGIA - Mancata autorizzazione all'installazione di un parco eolico - Risarcimento del danno. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 20/11/2018, Sentenza n.52149

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzione in zona agricola - Destinazione del manufatto alle opere dell'agricoltura - Possesso dei requisiti soggettivi di imprenditore agricolo - Valutazione di conformità ai fini del rilascio della sanatoria - Fattispecie: edificazione ex novo di una villetta con piscina - Artt. 30, 44, d.P.R. n. 380/2001 e 181, d. lgs. n. 42 del 2004 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Sequestro preventivo per reati paesaggistici - Realizzazione di una dimora turistica - Totale snaturamento della pianificazione urbanistica di zona - Valutazione dell'incidenza degli abusi sulle diverse matrici ambientali - Presupposto del "periculum in mora" - Necessità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Ignoranza da parte dell'agente sulla normativa di settore e sull'illiceità della propria condotta - Elemento psicologico del reato - Presupposti per l'esclusione della colpa - Limiti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo o probatorio - Riesame dei provvedimenti in sede di legittimità - Requisiti e limiti - Difetto dell'elemento soggettivo del reato - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 16/11/2018, Sentenza n.51833

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Cessione di cubatura edificabile un fondo in favore di altro fondo - Condizioni - Requisito della reciproca prossimità - Omogeneità urbanistica - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Rilascio di autorizzazione paesaggistica - Responsabile dell'ufficio tecnico - Criteri di valutazione - Presupposti giuridico-fattuali - Falsita' ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - Art. 479 cod. pen. - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Discrezionalità tecnica - Presupposti e limiti - Reato di falso ideologico - Configurabilità - Valutazione normativamente fissati - Criteri tecnici generalmente accettati - Atto pubblico - Funzione di affidamento - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/11/2018, Sentenza n.51576

RIFIUTI - Attività di gestione illecita di rifiuti - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Responsabilità e posizione del sindaco - Limiti alla separazione delle funzioni tra sindaco e dirigenza - Organo politico e organo tecnico amministrativo - Attività di controllo - Dovere di attivazione - Pericolo la salute delle persone o l'integrità dell'ambiente non derivanti da contingenti ed occasionali emergenze tecnico-operative - Art. 107, d.lgs. n. 267/2000 - Gestione illecita di rifiuti - Piattaforma ecologica - Concetto di «ecopiazzola» o «isola ecologica» - Responsabilità del sindaco - Art. 256, d. lgs. n.152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 12/11/2018, Sentenza n.28893

 INQUINAMENTO ACUSTICO - Immissioni acustiche - Vaglio di tollerabilità ex art. 844 c.c. - Tutela della salute - Superamento del livello massimo di immissioni rumorose ex art. 844 c.c. - Accertamento - art. 844 c.c. e 2043 c.c.; artt. 3, comma 1, lett. l),art. 10, comma 5 e art. 11 della L. n.447/1995; artt. 1, 2, 5, 6 D.P.R. n. 142/2004; artt. 3, 4 e 8 D.Lgs. n. 194/2005; art. 5 D.M. Ambiente 29.11.2000; art. 8 D.P.C.M. 14.11.1997; D.P.C.M. 1.3.1991; art. 44 del D.P.R. n. 327/2001 - Differenziazione tra tutela civilistica e tutela amministrativa - Superamento del limite della normale tollerabilità - Normale qualità della vita rispetto alle esigenze della produzione - RISARCIMENTO DEL DANNO - Azione risarcitoria extracontrattuale, ex artt. 2043 e 844 c.c. - Inquadramento normativo e giurisprudenziale - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Gestione dei propri beni - Regole tecniche o dei canoni di diligenza e prudenza - Inosservanza da parte della P.A. - Condanna al risarcimento dei danni - Principio del neminem laedere - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Apprezzamento del giudice di merito - Necessitò di discutere ogni singolo elemento o a confutare tutte le deduzioni difensive - Esclusione - Accertamento di fatto sorretto da adeguata e logica motivazione - Vizio della sentenza previsto dall'art. 360 n. 3 c.p.c. - Presupposti - Limiti del controllo in sede di legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/11/2018, Sentenza n.50161

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Rilascio di titoli abilitativi edilizi - Regolarità dei procedimenti amministrativi - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Verifica di atti della pubblica amministrazione - Insindacabilità in sede di legittimità - Art. 44, lett. b) d. P R. n.380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.49687

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Illegittima autorizzazione a lottizzare - Configurabilità del reato di lottizzazione abusiva - Contrasto tra attività cognitiva del giudice penale e principio di tassatività della norma penale - Articolo 650 codice penale - Inosservanza dei provvedimenti dell'autorità - Giurisprudenza - Artt. 12, 13, 29, 30, 44, d.P.R. n.380/2001 - Urbanistica e titolo abilitativo - Verifica del giudice penale della legalità nell'attività amministrativa (articolo 97 cost.) - Reato urbanistico suscettibile di estinzione ex articolo 45, c.3, d.P.R. 380/2001 - Effetti giuridici - Repertorio giurisprudenziale - Contenuti degli strumenti urbanistici - Regolamenti di igiene - Norme di edilizia e di tutela ambientale - Finalità della disciplina urbanistica - RESPONSABILITÀ PER DANNI - Discipline sulle distanze - Funzione integrativa - Responsabilità risarcitoria nei confronti dei privati confinanti - Art. 872 codice civile - Tutela ripristinatoria- PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Mancanza o l'illegittimità di un atto amministrativo - Potere di accertamento giurisdizionale - Elementi di natura extrapenale  - Principio di legalità - Profili di illegittimità sostanziale del titolo abilitativo - Identificazione in concreto della fattispecie - Controllo della legittimità di un atto amministrativo - Disapplicazione dell'atto amministrativo illegittimo - Ambito di operatività principio di legalità (articolo 97 Cost. e 101, c.2, Cost.) - Rapporto tra giudice ordinario e pubblica amministrazione - Art. 2, c.1, c.p.p. - Risoluzione incidentale della  questione civile, amministrativa o penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.5^ 25/10/2018, Sentenza n.48898

APPALTI - Gara di appalto - Requisiti soggettivi - Dichiarazione richiesta ai partecipanti - Falsa attestazione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Falsità ideologica in atto pubblico - Elementi del dolo generico - Volontarietà e consapevolezza - Fraudolenza del silenzio serbato - Fattispecie: condanna ai sensi dell'art. 444 cod. pen. e recante il beneficio della non menzione sul certificato del casellario giudiziale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 24/10/2018, Sentenza n.48397

RIFIUTI - AGRICOLTURA - Scarti vegetali utilizzati in agricoltura - Processi e metodi costituenti le normali pratiche agronomiche - Eliminazione mediante incenerimento - Gestione dei rifiuti - Esclusione - Incenerimento di residui vegetali e applicabilità della disciplina sui rifiuti - Eccezione - Artt. 182, 185, 256 e 256 bis d.lgs. n.152/2006 - Combustione di residui vegetali agricoli e forestali - Attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli - Non integrano alcun illecito e non costituiscono smaltimento di rifiuti in senso tecnico-legislativo - Norme aventi natura eccezionale e derogatoria - Onere della prova circa la sussistenza delle condizioni di legge - Assolto da chi ne richiede l'applicazione - Giurisprudenza - INCENDI BOSCHIVI - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Combustioni e facoltà di sospendere, differire o vietare - Periodi di massimo rischio per gli incendi boschivi o in presenza di condizioni meteorologiche, climatiche o ambientali sfavorevoli.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/10/2018, Sentenza n.46080

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Vincolo paesaggistico - Requisiti - Pubblicazione nella G.U. - Operatività del vincolo - Notifica del decreto ai proprietari - Limiti - Vincolo imposto sui singoli beni - Art. 44 lett. C d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 d. lgs. n.42/2004 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso di ufficio - Macroscopica illegittimità dell'atto - Istruttoria palesemente lacunosa - Prova del dolo intenzionale - Comportamento non iure dell'agente Art. 323 cod. pen.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/10/2018, Sentenza n.44104

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni urbanistiche e reati di falso materiale e ideologico e abuso d'ufficio - Natura di atto fidefacente del permesso di costruire - Esclusione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in certificati o in autorizzazioni amministrative - Assessore comunale con delega all'urbanistica - Formazione di un falso atto di rettifica e voltura di un permesso di costruire originariamente emanato in favore di un diverso soggetto e altre false attestazioni - Retrodatazione di atti necessaria per evitare la verificazione del silenzio-rigetto - Permesso di costruire - Momento consumativo del reato di abuso d'ufficio - Condotta del pubblico ufficiale - Ingiusto vantaggio patrimoniale per il soggetto beneficiato -  Incremento patrimoniale dell'immobile divenuto edificabile - BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA - False attestazioni sulla natura non "boscata" dei terreni - -Artt. 10 e ss. 36, c.3, d.P.R. n.380/2001 - Artt. 476, 477,478, 479 e 480 cod. pen. - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Autorizzazione paesaggistica - Falso materiale e ideologico - Esclusione di una sua riconducibilità alla categoria degli atti fidefacenti - Querela di falso - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 01/10/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Attività di recupero dei rifiuti - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Prescrizioni contenute nell'autorizzazione - Inosservanza delle prescrizioni normative o imposte dalla P.A. - Effetti - Natura di reato reato proprio - Art. 256 d. lgs. n.152/2006 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.3^ 28/09/2018, Sentenza n.23442

APPALTI - Contratto di appalto di lavori - Attività di manutenzione e/o di esecuzione di opere - Responsabilità del committente per i danni arrecati a terzi - Committente obbligo di custodia e di controllo - Posizione di "garanzia" - Trasferimento della posizione di garanzia ad un terzo - Onere della prova specifica - Art. 2051 c.c. - Impresa appaltatrice e della subappaltatrice - RISARCIMENTO DEL DANNO - Risarcimento per danni subiti da un immobile a seguito di un allagamento proveniente da un cantiere - Responsabilità dell'appaltatore per i danni causati a terzi - Presupposti di applicabilità delle disposizioni di cui all'art. 2050 c.c. - Responsabilità concorrente del committente - Casi di ingerenza del committente o violazione di specifici obblighi di vigilanza  - Appaltatore inadeguato - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Appalti pubblici - Esecuzione dei lavori - Specifici poteri di autorizzazione, controllo ed ingerenza della p.a. - Risarcimento dei danni arrecati a terzi nel corso di esecuzione di un appalto di lavori edili - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE Sez. FERIALE PENALE, Sez.3^, 04/09/2018, Sentenza n.39699

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso d’ufficio - Prova del dolo intenzionale - Accertamento - Indici fattuali - Sufficienza - Art. 323 e 481 cod. pen. - Giurisprudenza - Certificato amministrativo proveniente da un pubblico ufficiale e certificati di esercenti un servizio di pubblica necessità - Differenza - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità - Fattispecie: dichiarazione falsa di conformità dell'intervento edilizio alle norme urbanistiche edilizie vigenti in ambito comunale - Artt. 10, 20, 22, 36 e 37 d.p.r. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Falsità ideologica e bene tutelato - Affidamento dell'immediato destinatario dell'atto pubblico - Interesse protetto - Garanzia di veridicità - Qualificazione giuridica della condotta.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/09/2018, Sentenza n.39430

RIFIUTI - Obbligo di rimozione dei rifiuti - Responsabilità penale e obbligati in solido - Sussistenza di dolo o colpa - Soggetti destinatari dell'ordinanza sindacale - Annullamento - Artt. 192, 255 e 256 d.lgs. n.152/2006 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abbandono dei rifiuti e ripristino dello stato dei luoghi - Procedura amministrativa - Operazioni finalizzate all'adempimento degli obblighi conseguenti alla violazione del divieto - Effetti dell'inutile decorso del termine - Recupero delle somme anticipate - Ordine di bonifica dei terreni contaminati - Reato di mancata ottemperanza all'ordine sindacale - Natura di reato permanente - Artt. 244 e 245 d.lgs. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 31/08/2018, Sentenza n.39340

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ristrutturazione e caratteristiche preesistente edificio crollato o demolito - Limiti e vincoli della discrezionalità tecnica - Provvedimenti autorizzativi falsi - Configurabilità del reato di falso ideologico - Art. 3, c.1, lett. d) d.P.R. n.380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Ristrutturazione edilizia - Provvedimenti autorizzativi rilasciati su presupposti urbanistici e paesaggistici falsi - Procedura - Esclusione degli apprezzamenti meramente soggettivi - Criterio oggettivo della preesistente "consistenza" - Decreto Legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Rilascio di un parere paesaggistico sulla base una relazione tecnica falsa - Mancata attività ricognitiva - Concorso nel reato di falso - Responsabile dell'ufficio tecnico - Sussistenza dei presupposti giuridico­fattuali - Obblighi di verifica - Falso ideologico nella valutazione tecnica - Pubblico ufficiale libero nella scelta dei criteri di valutazione - Parametri normativamente predeterminati o tecnicamente indiscussi - Configurabilità del reato - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 31/08/2018, Sentenza n.39339

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Edificazione in zona agricola e sottoposta a vincolo paesaggistico - Oggettiva correlazione tra immobile realizzato e conduzione del fondo - Elementi di conformità ai fini del rilascio della sanatoria - Artt. 15, 31, 34 e 44, lett. b) e c) d.P.R. 380/2001 e 181, comma 1 d.lgs. 42/2004 - Suddivisione dell'attività edificatoria finale nelle singole opere - Regime dei titoli abilitativi edilizi - Opera considerata unitariamente nel suo complesso - Indicazione dei termini di inizio e di ultimazione dei lavori - Inosservanza dei termini - Effetti - Decadenza del permesso di costruire - Opere abusive e sanatoria c.d. condizionata - Condizioni e limiti - Doppia conformità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Attività vincolata della P.A. e provvedimenti di rilascio illegittimi - Giurisprudenza - Reato urbanistico - Natura di reato permanente - Momento della consumazione e cessazione della permanenza - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Demolizione delle opere abusive e rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Subordine della sospensione condizionale della pena - Funzione direttamente ripristinatoria del bene offeso - Obbligo di specifica motivazione - Esclusione - Motivazione implicita - Natura di provvedimento accessorio alla condanna - Ostinata inottemperanza all'esecuzione dell'ordine di demolizione - Effetti - Revoca della sospensione condizionale della pena.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/08/2018, Sentenza n.38717

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazione disciplina antisimica - Regola tecnica di edificazione - Applicazione su tutto il territorio nazionale - Pericolo di aggravamento del reato e applicabilità del sequestro preventivo - Artt.44, 83, 93, 94 e 95, D. Lgs. 380/2001 - Costruzioni nelle zone sismiche - Preavviso scritto allo sportello unico - Preventiva autorizzazione scritta del competente ufficio tecnico della regione - Reati edilizi in zona vincolata - Costruzioni in zona sismica - Le prescrizioni per le si applicano a qualsiasi manufatto indipendentemente dai materiali impiegati e dalle relative strutture - Reato antisismico - Configurabilità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Disciplina antisismica e  tutela dell'incolumità pubblica - Controllo preventivo della pubblica amministrazione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Violazione della normativa antisismica in zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Sequestro preventivo di cosa pertinente al reato in ipotesi criminosa già perfezionatasi - Pericolo della libera disponibilità - Art. 321 cod. proc. pen. - Integrazione del periculum in mora e vulnus al bene paesaggio - Art. 181, c.1, D.Lgs 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo - Periculum in mora in violazione della disciplina antisismica.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania - 26 luglio 2018

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - ENTI LOCALI – Contabilità-  Art. 162 d.lgs. n. 267/2000 – Entrate finalizzate esclusivamente a fronteggiare l’onere di spese specificamente determinate – Deroga al principio generale – Limiti – Fattispecie: comune in dissesto e destinazione di somme ex art. 6 l.r. Sicilia n. 5/2014 alla liquidazione dei debiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.2^ 17/07/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Servizio per la gestione dei rifiuti - Artifici e raggiri durante la fase di esecuzione del contratto - Falsa attribuzione dei codici rifiuti - Alterazione dati dei rifiuti trattati - APPALTI - Condotte artificiose e violazione degli obblighi - Poteri di controllo e riduzione del prezzo - Impedimento - Rideterminazione del corrispettivo del servizio erogato - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di truffa aggravata nei confronti della P.A. - Induzione ad errore - Ente - Corrispettivo del servizio erogato - Contratti ad esecuzione differita o sottoposti a condizione - Corretta esecuzione del servizio - Art. 640 cod.pen. - Sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca, disposto ex artt. 19 e 53 D.Lgs 231/01 - Determinazione - Servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti - Truffa aggravata commessa ai danni della pubblica amministrazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca - Reato c.d. in contratto e c.d. reati contratto - Differenza - Determinazione del profitto confiscabile - Prestazioni eseguite con modalità non conformi al contratto - Art. 322 ter cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE LAVORO CIVILE, 11/07/2018, Ordinanza n.18274

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - APPALTI - Responsabile unico del procedimento (RUP) - Conferimento della funzione - Formale atto di nomina - Necessità - Compenso incentivante - Dirigente del settore lavori pubblici - Disciplina applicabile - L. n. 241/90 e ss.mm. - L. n.109/1994 e ss.mm.- D. L.vo n.50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 13/07/2018, Sentenza n.

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di abuso d'ufficio - Responsabile dell'Ufficio Tecnico - Art. 323 c.p. - Violazione dell'art. 31 del d.P.R. 380/2001 - Modifica del piano particolareggiato - Carenza probatoria relativa al dolo specifico del reato - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordinanza di demolizione emessa dal Comune ineseguita - Attivazione delle procedure di demolizione - Gare andate deserte per mancanza di offerenti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso in cassazione sulla motivazione della sentenza di non luogo a procedere - Valutazione di effettiva consistenza del materiale probatorio posto a fondamento dell'accusa da parte del G.U.P. - Prova della colpevolezza e impossibilità di sostenere l'accusa in giudizio - Prognosi dell'inutilità del dibattimento in ordine alla completabilità degli atti di indagine sulla prova positiva dell'innocenza o mancanza di prova della colpevolezza - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/07/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Buona fede al momento dell'acquisto - Restituzione del bene - Effetti - Confisca - Art. 31 d.P.R. n.380/2001 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Modificazione della destinazione d'uso dei terreni prima o dopo dell'intervenuto passaggio in giudicato della sentenza - Effetti - Orientamenti giurisprudenziali - DIRITTO DEMANIALE - Provvedimenti amministrativi incompatibili con la demanialità o vincoli in genere - Vincolo ferroviario ai sensi dell'art. 49 d.P.R. 753/80 - Vincolo ai sensi dell'art. 55 del Codice della navigazione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Vincolo paesaggistico ai sensi del d. Lgs. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 05/07/2018, Sentenza n.30170

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Ente locale - Distinzione tra ruolo politico e ruolo amministrativo - Attribuzioni e funzioni dei dirigenti - Funzioni di indirizzo e controllo politico-amministrativo degli organi di governo - Art. 107 d.lgs. n.267/2000 - SICUREZZA SUL LAVORO - Datore di lavoro nelle pubbliche amministrazioni - Dirigente con poteri di gestione - Funzionario non avente qualifica dirigenziale ma preposto ad un ufficio avente autonomia gestionale - Omessa o non conforme individuazione - Responsabilità del sindaco quale organo di vertice - Impianti non dotati di certificato di conformità - Art. art. 2, c.1, lett. b), e art.70, c.1, in relazione all'art. 87, c.2, lett. a) d.lgs. n. 81/2008 - Fattispecie: impianti elettrici, degli edifici scolastici non a norma. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 22/06/2018, Sentenza n.16533

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - P.R.G. - Convenzioni di lottizzazione e perfezionamento del procedimento amministrativo - Modi di attuazione della disciplina urbanistica - Potestà pubblicistica del Comune e facoltà di liberarsi dal vincolo contrattuale - Attuazione dei piani regolatori - Lottizzazione di aree fabbricabili - Convenzioni di lottizzazione - Natura - Rapporti tra le reciproche prestazioni - Compensazione - Esclusione - "Datio in solutum" - Configurabilità - Conseguenze - Riferimenti normativi: Cod. Civ. art. 1197, Cod. Civ. art. 1242, Cod. Civ. art. 1443, Legge 17/08/1942 num. 1150 art. 28 CORTE COST., Legge 06/08/1967 num. 765, DPR 26/10/1972 num. 633 art. 6 com. 3 - Qualificazione giuridica delle convenzioni di urbanizzazione - Contratti con oggetto pubblico - Negoziazione conclusa in condizioni di disparità - Convenzione urbanistica ed esclusione di parità formale tra i contraenti - Dottrina e giurisprudenza - APPALTI - Obbligazione del committente di pagare il corrispettivo - Appalti di opere pubbliche soltanto all'esito del collaudo dell'opera - Fattispecie: disciplina sull'IVA e limiti alla disciplina sanzionatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 21/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione - Sentenza irrevocabile - Revoca o sospensione - Istanza di condono o di sanatoria - Onere del giudice dell'esecuzione - Definizione del procedimento amministrativo - Sospensione dell'esecuzione solo in prospettiva di un rapido esaurimento - Art. 31 del d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Ordine di demolizione adottato dal giudice - Natura di provvedimento giurisdizionale - Organo promotore dell'esecuzione - Pubblico ministero - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Circolare interpretativa - Natura di atto interno alla pubblica amministrazione - Non esplica alcun effetto vincolante - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Pubblico ministero - Status di indipendenza esterna.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DEI CONTI Giurisd. Centrale d'Appello, Sez.I, 18/06/2018 Sentenza n.248

FAUNA E FLORA - Tutela della fauna selvatica - Patrimonio indisponibile dello Stato e non res nullius - DIRITTO VENATORIO - Caccia - Illecita appropriazione e/o soppressione - Applicazione dei reati contro il patrimonio, quali furto e danneggiamento - Prelievi in deroga - Presupposti - Tutela dell'ambiente e dell'eco-sistema - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento del danno erariale diretto - Criteri di valutazione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Caccia in deroga al divieto - Reiterazione di decreti di abbattimento - Illegittimità del provvedimento amministrativo - Conseguente risarcimento - Funzione "ambientale" dell'animale - Tutela dell'ambiente e dell'eco-sistema - Valutazione del danno ambientale e erariale - Ente danneggiato - Stato (patrimonio indisponibile) - Altri Enti gestione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Legittimazione ad intervenire nei giudizi in materia ambientale - ASSOCIAZIONI E COMITATI - Qualificazione delle associazioni ambientaliste - Ambito territoriale rilevante - Giurisprudenza- Fattispecie: territorio regionale del Trentino Alto Adige.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. Un. 18/06/2018, Sentenza n.

* DIRITTO DELL'ENERGIA - Energia da fonti rinnovabili - Realizzazione di un impianto miniidroelettrico - VIA VAS AIA - Procedura di V.I.A. - Situazioni ambientali ostative alle concessioni - Misure di compensazione ambientale - Limiti - Art. 9 D.Lgs. 152/2006 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Legittimità del provvedimento - Violazione dell'art. 10-bis L. n. 241/1990 - Dimostrazione in giudizio dell'utilità della mancata partecipazione procedimentale - DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO - Atti amministravi con espressione di valutazioni tecniche - Violazione del principio di ragionevolezza tecnica - Presupposti e limiti - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Motivo d'impugnazione e diritto d'impugnazione - Ricorso per Cassazione e proposizione di un "non motivo" - Inammissibilità ai sensi dell'art. 366 n. 4 cod. proc. civ..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.1^ 06/06/2018 (Ud. 23/01/2018), Ordinanza n.14632

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Espropriazione per pubblico utilità - Determinazione dell'indennità di espropriazione - Procedimento di liquidazione - Fattispecie: Terreno espropriato - Inclusione in fascia di rispetto stradale - Non edificabilità - Fondamento - Limitazione legale della proprietà - Giurisprudenza - Art. 37 del d.P.R. n. 327/2001 - Potere-dovere del giudice - Individuazione del criterio legale applicabile alla procedura ablatoria - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Piani regolatori delle aree e dei nuclei di sviluppo industriale (P.R. A.S.I.) - Funzione di strutture idonee per le localizzazioni industriali e diritto di proprietà sui suoli interessati.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.2^ 28/05/2018, Sentenza n.23896

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - 231 - APPALTI - RIFIUTI - Reato di truffa aggravata a danno di enti pubblici - Confisca fino a concorrenza dell'illecito profitto - Commisurazione del valore della "utilità conseguita dal danneggiato" - contratto a prestazioni corrispettive - Artt. 1, 5, 6, 7, 19, 24, 24-ter, 25-undecies, 53 d.lgs. 231\2001 in relazione ai reati di cui agli artt. 81 cod. pen. 256, c.1, lett. a) e 260 d.lgs. 152\06, art. 416, c.1 e 2, 452-bis, 640 c.1 e 2 cod. pen. - Fattispecie: operazioni di compostaggio e biostabilizzazione in realtà mai effettuate - Esecuzione del contratto sinallagmatico - Prestazione svolta a vantaggio della controparte - Determinazione dei "costi vivi" sostenuti dall'ente e/o impresa - Poteri del giudice - Profitto assoggettabile a sequestro preventivo finalizzato alla confisca - Determinazione del valore della utilitas conseguita - Ablazione in caso di esecuzione della prestazione parziale o in parte non conforme - Responsabilità da reato degli enti collettivi - Profitto confiscabile - Vantaggio economico diretto e immediato - Nesso causale del reato presupposto - Ambito di un rapporto sinallagmatico - Utilità eventualmente conseguita dal danneggiato - C.d. "reato in contratto" - Reato di truffa o frode nelle pubbliche forniture.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 25/05/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - TIA (tariffa di igiene ambientale) - Inidoneità del locale alla produzione dei rifiuti - Concessionaria del servizio e smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Condizioni di tassabilità rimaste invariate negli anni - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Esigenze impositive dell'ente locale - Obbligo di denuncia annuale - Limiti - Statuto del contribuente - D.lgs. n. 507/1993 - Onere della prova - Sentenze impugnabili e motivi di ricorso - Art. 360 cod. proc. civ., c.1, n. 3 - Giurisprudenza.   

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 23/05/2018, Ordinanza n.

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Esenzione da lCI degli immobili concretamente strumentali all'attività agricola a prescindere dalla loro classificazione catastale conforme - Efficacia retroattiva quinquennale - Classificazione della ruralità dei fabbricati - Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Attribuzione all'immobile di una diversa categoria catastale - Impugnazione - Profili di jus superveniens - Modalità (di variazione-annotazione) - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ininfluenza dello svolgimento o meno, nel fabbricato, di attività diretta alla manipolazione o alla trasformazione di prodotti agricoli - Presentazione di domanda autocertificata di variazione catastale - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Contenzioso tributario - Comunicazione della data di trattazione della causa.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA – 22 maggio 2018

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - PROCESSO AMMINISTRATIVO – Class action nel settore pubblico – Intenti – Presupposti dell’azione - ACQUA E INQUINAMENTO IDRICO – Domande volte ad ottenere la corretta erogazione del servizio idrico - Giurisdizione - Giudice amministrativo – Servizio idrico integrato – Rapporto negoziale tra gestore e utente – Sinallagmaticità – Morosità dell’utente – Diritto all’acqua -  Tariffa idrica – Immanenza alla natura di servizio di rilevanza economica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18907

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva e piani o programmi di recupero - Tutela penale - Tutela sostanziale del corretto assetto del territorio - Concetto di "recupero di aree degradate" - Utilizzazione funzionale al recupero di aree degradate - Finalità della riqualificazione e dei programmi integrati - Valutazioni amministrative - Fattispecie: utilizzazione area agricola non degradata per recupero di aree degradate limitrofe - Artt. 30 e 44, d.P.R. n. 380/2001 - Piano integrato di riqualificazione urbanistica, edilizia e ambientale (PIRUEA) - Riqualificazione urbana e ambientale - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Programmi integrati comunali e PRG - Interesse pubblico del Comune - Edifici destinati a uffici pubblici.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18913

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Decreto di archiviazione emesso "de plano" dal giudice per le indagini preliminari - Richiesta di archiviazione e notifica dell'avviso - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Individuazione della pubblica amministrazione quale persona offesa dal reato - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Procedimenti per reati urbanistici e paesaggistici - Giurisprudenza - Art. 169, D.Lgs. n.42/2004 - Tutela della pubblica incolumità e diritto di proprietà - Opere di conglomerato cementizio armato, normale e precompresso, ed a struttura metallica - Artt. 64, 71 e 72, d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 1 e 10, d.lgs. n. 42/2004 - Circostanza aggravante - Danneggiamento della cosa di interesse storico o artistico - RISARCIMENTO DEL DANNO - Intervento edilizio abusivo - Danno subito dal proprietario e situazioni giuridiche soggettive - Interesse della pubblica amministrazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Richiesta di archiviazione e avviso a favore della persona offesa - Titolare dell'interesse direttamente protetto dalla norma penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 03/05/2018, Sentenza n.18880

RIFIUTI - Gestione dei rifiuti - Momento consumativo del reato di abbandono - Componenti oggettive e soggettive - Decorrenza del termine prescrizionale - Compiti e verifiche del giudice del merito - Art. 192, 256 D.Lgs n. 152/2006 - CODICE DELL'AMBIENTE - ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Criteri per l'applicazione della disciplina delle acque e non quella dei rifiuti - Liquami provenienti da allevamento delle trote - AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Attività di troticoltura - Pratica della fertirrigazione - Deroga alla normativa in materia di trattamento dei rifiuti - Finalità agronomiche - Presupposti - Fattispecie: tracimazione dell'acqua al di fuori delle vasche di sedimentazione con fenomeni di ruscellamento - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Responsabilità omissiva per non avere impedito la verificazione di un evento - Posizione di garanzia - Fattispecie: funzionari del Servizio di Prevenzione dell'Ambiente istituito presso l'ARPA

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, SS.UU. 16/04/2018, Sentenza n.9338

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Conferenza di servizi e tutela del paesaggio - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Meccanismo previsto dal c.3 dell'art. 14-quater L. n. 241/90 e ss.mm. - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi eseguiti in base a permesso annullato - Art. 38 d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 06/04/2018, Sentenza n.15416

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ristrutturazione edilizia - Criteri per l'individuazione - Intervento edilizio qualificato come di ristrutturazione anziché di nuova costruzione - Necessità di preventivo permesso di costruire - Art. 30 d.l. n. 69 del 2013 (conv. in legge n. 98/2013) - Realizzazione di piani interrati - Permesso di costruire - Necessità - Art. 44, c.1, lett.e), d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso d'ufficio in riferimento ad un atto interno al procedimento amministrativo - Formulazione di un parere consultivo espresso contra legem - Fattispecie: Concorso dei privati nell'iter criminis - Reato di falso ideologico in atto pubblico (art. 479 cod. pen.) - Rapporti tra privati e pubbliche amministrazioni - Configurabilità in relazione a qualsiasi documento - Funzione attestativa o probatoria esterna o interna - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Atti interni destinati ad inserirsi nel procedimento amministrativo - Complessa sequenza procedimentale - Prodromico all'adozione di un atto finale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Differimento dell'udienza - Richiesta del difensore - Legittimo impedimento per concorrente impegno professionale del difensore - Effetti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 05/04/2018, Sentenza n.15166

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso di ufficio - Adozione di permessi di costruire in violazione del PRG - Responsabilità del funzionario responsabile dell'Area Urbanistica del Comune - Cambio di destinazione d'uso dell'edificio - Giurisprudenza art. 323 cod. pen. - DIRITTO URBANISTICO - Opere di edilizia scolastica - Iter amministrativo - Violazione delle Norme Tecniche di Attuazione (N.T.A.) e del Piano Regolatore Generale Comunale (P.R.G.C.) - Fattispecie: Cambio di destinazione d'uso dell'edificio - Contrasto con le prescrizioni dello strumento urbanistico - Abuso di ufficio.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 2^ 04/04/2018, Ordinanza n.8234

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Esercizio della professione subordinato per legge all'iscrizione in apposito albo o ad abilitazione - Prestazione d'opera professionale di natura intellettuale - Mancanza d'iscrizione all'albo - Nullità assoluta - TUTELA DEI CONSUMATORI - Rapporto tra professionista non iscritto albo e cliente - Il professionista non iscritto all'albo non ha alcuna azione per il pagamento della retribuzione - Artt. 1418 e 2231 cod. civ..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 6^ 06/03/2018, Ordinanza n.5203

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Istanza di rimborso di imposte - Ufficio non competente - Trasmissione dell'istanza all'ufficio competente - Collaborazione tra uffici della pubblica amministrazione e tra questa ed il contribuente - Art. 12 d.lgs. n. 347/1990 - Statuto dei diritti del contribuente - Art. 111 Cost. - Impugnazione del silenzio-rifiuto dell'amministrazione finanziaria - Decadenza del contribuente dal diritto al rimborso - Interruzione. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018, Sentenza n.

RIFIUTI - Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Regime normativo - Regime fiscale dei rifiuti -  PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI - Non assoggettabilità all'IVA - Assenza di sinallagmaticità del rapporto tra soggetto prestatore del servizio ed utenti - Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente) - Giurisprudenza - Art. 13 Direttiva 2006/112/CE - Comuni e Enti impositivi - Accertamento della non debenza dell' I.V.A. sul tributo - Rideterminazione delle somme dovute a titolo di TIA. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Regime fiscale e normativo dei rifiuti -  PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI - Inserimento IVA - Esclusione - Assenza del rapporto sinallagmaticità - Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente) - Art. 13 Direttiva 2006/112/CE - Giurisprudenza - Comuni e Enti impositivi - Controversie relative alla tariffa - Non debenza dell'I.V.A. sul tributo - Accertamento - Rideterminazione delle somme. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 02/03/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Rifiuti degli imballaggi terziari e secondari - Tariffa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani - Regime fiscale e normativo dei rifiuti - Esenzione parziale sull'area destinata a magazzino - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura tributaria della tariffa TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI - Assenza del rapporto sinallagmaticità - Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente) - Art. 13 Direttiva 2006/112/CE -  Comuni e Enti impositivi - Controversie relative alla tariffa - Raccolta differenziata - Accertamento - Rideterminazione delle somme - Assimilazione ai rifiuti urbani dei rifiuti speciali in genere - Disapplicazione del regolamento comunale - Delimitazione delle aree e quantificazione della complessiva superficie imponibile - Onere di fornire all'amministrazione comunale  - Impresa contribuente - Prova dell'obbligazione tributaria spetta all'amministrazione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 6^ 27/02/2018, Sentenza n.

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Whistleblowing - Tutela del dipendente pubblico che riveli illeciti - Dipendenti infedeli - Denuncia anonima - Identità del segnalante coperta dal segreto - Presupposti e limiti - Art. 329 c.p.p. - Fattispecie: in relazione ad una pluralità di episodi di corruzione per atto contrario ai doveri d'ufficio, truffa aggravata e falso ideologico in atti informatici - (cessione dietro compenso di visura uso ufficio) - Responsabile per la prevenzione della corruzione (RPC) - Reato di corruzione ed il reato di truffa in danno dello Stato - Concorso materiale tra i reati - Accordo corruttivo - Effetti - Induzione in errore - Fattispecie: Falso in atto informatico - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Attualità del pericolo di reiterazione del reato - Possibilità di recidiva - Valutazione del giudice - Intercettazione di conversazioni o comunicazioni - Sussistenza dei gravi indizi di reato - Presupposti - Giurisprudenza WHISTLEBLOWING.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 22/02/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Gestione dei rifiuti - Differenze tra "deposito preliminare", "messa in riserva", "abbandono" e "discarica abusiva" - Nozione di raggruppamento di rifiuti - Operazione di smaltimento in assenza di autorizzazione o comunicazione - Artt. 183, 256 c.1 e 3 d.lgs. n.152/2006 - Deposito controllato o temporaneo - Esclusione dalla disciplina ordinaria sui rifiuti - Sussistenza delle condizioni - Onere della prova - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Ordine inesistente o illegittimo - Esimente dell'adempimento di un dovere - Limiti al dovere di obbedienza - Errore incolpevole dell'agente - Obbligo dell'agente di accertare i limiti e le condizioni della sua attività - Art. 51 cod. pen. - Responsabile dell'area tecnica - Deposito temporaneo e controllato di rifiuti prodromico all'attività di bonifica e riutilizzo - Assenza di autorizzazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mancata concessione delle attenuanti generiche - Art. 133 cod. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/02/2018, Sentenza n.6738

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Parcheggi pertinenziali sotto il piano di campagna naturale - Quota-parte di parcheggi obbligatori - Volumi realizzabili - Calcolo del volume massimo edificabile - Legge c.d. Tognoli - Parcheggi coperti (non interrati) - Edilizia in zone sismiche - Pericolo la pubblica incolumità e normativa antisismica - Variazione delle dimensioni dei pilastri di sostegno di un manufatto - Reati di pericolo - Rilascio postumo del parere favorevole da parte dell'Ufficio del Genio Civile - Ininfluenza - Artt. 12, 17, 22, 32, 44, 93, 94 e 95 d.P.R. 380/2001 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato urbanistico di abuso d'ufficio in concorso - Attività edificatoria realizzata sulla base di titoli illeciti o macroscopicamente illegittimi - Responsabilità del titolare del permesso, progettista e responsabile dell'ufficio tecnico comunale - Art. 323 c.p. abuso d'ufficio giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudizio abbreviato - Giudice di appello - Disposizione d'ufficio dei mezzi di prova (documentali e non) - Poteri suppletivi di iniziativa probatoria - Obbligo di motivazione - Mancata ammissione di una prova - Prove a discarico che abbiano carattere di decisività - Perizia e consulenza tecnica di parte - Limiti di ammissibilità - Artt. 495, c.2 e 606, c.1, lett. d), cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 31/01/2018, Sentenza n.4562

MALTRATTAMENTO ANIMALI - Reati commessi ai danni di animali - Soppressione "senza necessità" di decine e decine di animali - Eutanasia ufficiale in assenza di patologie fisiche negli animali soppressi - DANNO AMBIENTALE - Costituzione di parte civile di un'associazione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Diritto soggettivo - Legittimazione processuale - Risarcimento dei danni derivati dalle violazioni della legge penale - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di abusivo esercizio di una professione - Presupposti e configurabilità - Natura istantanea del reato e solo eventualmente abituale - Art. 348 cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/01/2018, Sentenza n.4181

RIFIUTI - Produzione dei rifiuti e deposito temporaneo - Collegamento funzionale tra aree diverse - Condizioni - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Oneri e controlli dei competenti uffici comunali - APPALTI - Contratto di appalto - Allontanamento dei rifiuti dal cantiere edile - Vincolo di asservimento funzionale al cantiere di altre aree - Assenza di autorizzazioni - Giurisprudenza - Accumulo di quantità consistente di materiali vari - Deposito temporaneo o controllato - Esclusione - Art.6, c.1 lett.b) L. 210/2008 - Configurabilità - Reati ambientali - Raggruppamento di rifiuti - Sussistenza delle condizioni fissate dall'art. 183 del D. Lgs. n.152/2006 - Onere della prova - Regolamento 850/2004/CE - Condizioni - Luogo di produzione dei rifiuti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/01/2018, Sentenza n. 4140

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Varianti in senso proprio e varianti essenziali - Titoli abilitativi - Interventi eseguiti in assenza di permesso di costruire, in totale difformità o con variazioni essenziali - Accertamento di conformità - Vigilanza sull'attività urbanistico-edilizia - Artt. 27, 31, 36, 44 d.P.R. 380\01 - Sanatoria condizionata - Esclusione - Requisito della conformità alla disciplina urbanistica ed edilizia - Necessità - Attività vincolata della P.A. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso di ufficio - Rilascio di un titolo abilitativo edilizio - Configurabilità del reato di abuso di ufficio - Art. 323 cod. pen. - Concorso del privato nel delitto di abuso d'ufficio - Collusione tra il privato ed il pubblico ufficiale - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 22/01/2018, Sentenza n.2401

RIFIUTI - Reato di gestione non autorizzata di rifiuti -  Svolgimento di attività di gestione in forma semplificata - Condizioni prescritte all'atto della richiesta iniziale o nella richiesta di rinnovo - Difformità dal titolo o dalle condizioni - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Attività ad un controllo - Artt. 184-ter, 186, 214, 216 e 256 T.U.A. - Terre e rocce da scavo e materiali di risulta da demolizione - Distinzione - Applicabilità del regime in deroga - Effettiva destinazione finale alla produzione - Configurabilità del reato di discarica abusiva - Test di cessione sui rifiuti non spetta all'acquirente ma ai produttori di rifiuti - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione del terrapieno di rilevanti dimensioni - Permesso di costruire - Necessità - Reato di costruzione edilizia abusiva artt. 10 e 44 d.p.r. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Illogicità della motivazione - C.d. metodo spannometrico (o approssimativo, impreciso) - Spiegazione logiche ed adeguate delle ragioni del convincimento.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 16/01/2018 Sentenza n.1564

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Istanza di rilascio di permesso di costruire in sanatoria - Effetti - Decorso del termine per la demolizione - Acquisizione immobile abusivo al patrimonio comunale - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Nuovo provvedimento demolitorio - Esclusione - Artt. 31, 44, 64, 65, 71, 72, 93 e 95 d.P.R. 308/2001 - Ordine di demolizione della costruzione abusiva - Ingiustificata inottemperanza - Automatica acquisizione del bene al patrimonio comunale - Ope legis - Giurisprudenza penale - Acquisizione gratuita al patrimonio comunale delle opere abusive - Principio di consequenzialità all'inottemperanza all'ordine di demolizione - Giurisprudenza amministrativa.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 15/01/2018, Sentenza n.1488

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Parcheggi pertinenziali - Realizzazione di opere edilizie nel sottosuolo o al piano terreno di fabbricati preesistenti - Segnalazione certificata di inizio attività (SCIA e DIA) - Disposizione derogatoria speciale - Aumenti volumetrici - Esclusione -  Artt.29 e 44, 93, 95, d.P.R. 380/2001 - Nozione di volumi tecnici - Vano tecnico (sistemazione di impianti tecnici) - Rapporto di strumentalità necessaria con l'utilizzo della costruzione - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Falsità ideologica in certificati commessa da persone esercenti un servizio di pubblica necessità - DIA - False attestazioni contenute in elaborati allegati alla relazione di asseverazione integrata - Art. 481 cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/01/2018, Sentenza n.911

DANNO AMBIENTALE - Legittimazione a costituirsi parte civile - Danni risarcibili ex art. 2043 cod.civ. - Delitti contro l'ambiente - RIFIUTI - Attività organizzate per traffico illecito di rifiuti - Risarcimento di un danno patrimoniale e non patrimoniale - Artt. 309, 311 e 318 d.lvo 152/2006 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Risarcimento del danno ambientale di natura pubblica - Interesse pubblico alla integrità e salubrità dell'ambiente - Fede pubblica (falsi) e P.A. (corruzione) - Soggetti idonei al risarcimento di un danno patrimoniale e non patrimoniale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Parte civile - Principio di immanenza della parte civile - Casi di inapplicabilità al processo penale - Denuncia di violazioni di legge non dedotte con i motivi di appello - Inammissibilità originaria dell'impugnazione - Ricorso per cassazione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 5^ 11/01/2018, Sentenza n.

RIFIUTI - Regime fiscale dei rifiuti - Excursus normativo (TARSU, TIA 1, TIA 2, TARES, TARI) - Art. 238 del D.Lgs. n. 152/2006 (Codice dell'Ambiente) - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Dichiarazione del contribuente - Emendabilità da parte del contribuente degli errori anche non meramente materiali o di calcolo - Principi costituzionali di capacità contributiva, di buona amministrazione nonché di collaborazione e della buona fede - Regime fiscale dei rifiuti - Prova dei presupposti relativi alla modifica della dichiarazione originaria - Poteri e doveri dell'Ufficio Tributi - Onere della prova - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/01/2018, Sentenza n.221

VIA VAS AIA - Silenzio-assenso e contenuto dell'AIA - Variazioni non sostanziali - RIFIUTI - Gestione dei rifiuti - Richiesta di aumento dei quantitativi di stoccaggio massimo - Art. 29-quattordecies dlgs n.152/2006 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Parametro della quantità di rifiuti gestiti - Violazioni delle prescrizioni contenute nell'AIA - CODICE DELL'AMBIENTE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.6^ 8/01/2018 Sentenza n.190

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Sequestro di edificio scolastico e normativa antisismica - Inadeguatezza minima rispetto ai vigenti parametri costruttivi antisismici - Adozione del sequestro preventivo di cui all'art. 321, comma 1, cod. proc. pen., nella non prevedibilità dei terremoti - Revocato del sequestro preventivo disposto dal G.i.p. da parte del Sindaco - Reato di cui all'art. 328 cod. pen., (omissione di atti di ufficio) - Configurabilità - possibili conseguenze sulla incolumità dei terzi - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo - Presupposti per il periculum rilevante - Requisiti della concretezza e della attualità - Requisito della pertinenzialità del bene sequestrato. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57914

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzione di fabbricati rurali - Rilascio del permesso di costruire subordinato ad un duplice requisito - Soggettivo, costituito dallo status - Oggettivo, rapporto di strumentalità delle opere alla coltivazione del fondo - Corretto sviluppo della densità edilizia - Rispetto dell'indice di fabbricabilità fondiaria - Limiti fissati dal piano - Stretto e inscindibile legame tra atti di asservimento e normativa urbanistica - Asservimento illegittimo - DIRITTO AGRARIO - Artt. 16, 17, 31, 44, d.p.r. n.380/2001 - Cessione di cubatura o asservimento in sede di rilascio di permesso di costruire - Condizioni e limiti - Fondi compresi nella medesima zona urbanistica - Effettiva e significativa vicinanza tra i fondi asserviti - Nozione di "totale difformità" - Particolare tenuità del fatto e ordine di demolizione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di abuso d'ufficio - Prova del dolo intenzionale - Macroscopica illegittimità dell'atto - Vantaggio - Art. 323 codice penale - Reato di abuso d'ufficio - Mancanza della macroscopica illegittimità dell'atto dal pubblico amministratore - Rilievo del comportamento "non iure" osservato dall'agente - Vantaggio patrimoniale o danno ingiusto - Presenza tra anomalie istruttorie e rapporti personali tra l'agente e soggetto ricevente i benefici dell'atto - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Causa di estinzione del reato - Rilevabilità in sede di legittimità - Vizi di motivazione - Esclusione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Prescrizione del reato - Onere della prova grava sull'imputato - Data di inizio del decorso del termine, diversa da quella risultante dagli atti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57958

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Aria e molestie olfattive - Emissioni odorigene nauseabonde ed emissioni in atmosfera di composti organici volatili - Getto pericoloso di cose e requisiti del reato - Criterio della "stretta tollerabilità" - Sequestro preventivo - Restituzione dell'intero impianto produttivo (Fonderie) - Abuso d'ufficio - Falsità ideologica e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - VIA VAS AIA - Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) - Assenza - Articoli 323, 479-476,  codice penale - Artt. 29-ter, 137, 256 e 279 d. l.vo n.152/2006 - Sito natura 2000 ZPS - Art. 181 d.lgs. n.42/2004 - Emissioni da un'attività autorizzata o da un'attività prevista e disciplinata da atti normativi speciali - Presunzione di legittimità del comportamento ed evento del reato di cui all'art. 674 c.p. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso di ufficio - Prova del dolo intenzionale - Indici fattuali - Verifiche obbligatorie del giudice - Fattispecie: Sequestro preventivo di un impianto industriale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Misure cautelari reali - violazione di legge deducibile mediante ricorso per cassazione - Preclusione processuale in materia di procedimenti cautelari - Operatività - Obbligo di una specifica motivazione - Appello cautelare - Natura devolutiva del giudizio - Poteri e limiti del giudice cautelare - Vigenza del fumus e dei pericula - Ruolo di garanzia - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 18 dicembre 2017

* PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Oneri di urbanizzazione - Versamento nelle mani di un funzionario comunale infedele, che si appropri successivamente della relativa somma di denaro - Estinzione dell’obbligazione - Principio dell’apparenza giuridica - Art. 1189 c.c.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 15/12/2017, Sentenza n.56085

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Opera edilizia in zona paesaggistica - Art. 734 codice penale - Presupposti per la configurabilità - DANNO AMBIENTALE - Reato di danno - Effettiva compromissione delle bellezze protette - Art. 181 c.1 d.lgs n. 42/2004 - Art. 44 lett. e) d.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reato di falso ideologico - Dirigente, committente, esecutore, progettista e direttore dei lavori - Discrezionalità tecnica e valutazione di compatibilità ambientale - Verifica di conformità della situazione fattuale a parametri predeterminati - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Pubblico ufficiale e limiti ai criteri discrezionali di valutazione - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Concessione delle attenuanti generiche - Limiti - Valutazione del giudice - Onere di motivazione per il diniego dell'attenuante - Richiamo all'assenza dagli atti di elementi positivi - Fattispecie - Nozione giuridica di "fatto nuovo" e "mutamento del fatto" - Violazione del principio di correlazione tra accusa e sentenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 15 dicembre 2017

* RIFIUTI - Complessiva azione di gestione del ciclo dei rifiuti - Controversie - Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo - Art. 133 c.p.a. - Fattispecie: danno discendente dalla mancata adozione dei provvedimenti volti alla bonifica del fondo limitrofo a quello del ricorrente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Domanda di risarcimento del danno a carico della p.a. - Presupposti - DANNO AMBIENTALE - Denunzia di danno ambientale ai sensi dell’art. 309 del d.lgs. n. 152/2006 - Verifica dell’effettiva sussistenza dei presupposti per l’azione statale - Ministero dell’Ambiente - Obbligo di avvio del procedimento -  Comunicazione della decisione sulla denuncia e degli interventi conseguentemente assunti - Silenzio inadempimento - Ricorso  ex art. 310 del T.U.A..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/12/2017, Sentenza n.56067

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Normativa antisismica - Inosservanze formali e sussistenza del reato - Effettiva pericolosità della costruzione - Irrilevanza - Opere edili in senso stretto - Costruzione in zona sismica - Opere in cemento armato - Particolari componenti costruttive - Struttura metallica - Reato edilizio di cui all'art. 44 T.U.E - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Controllo preventivo della pubblica amministrazione - Testo Unico Edilizia - Giurisprudenza -  Artt. 44, 64, 71, 65, 72, 93, 94 e 95 d.P.R. n.380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 23/11/2017, Sentenza n.53388

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva materiale - Atto amministrativo illegittimo - Mancanza delle condizioni previste dalla legge - Realizzazione di opere edilizie con finalità commerciale in zona agricola - Falsa dichiarazione della preesistenza dell'immobile al 1/09/1967 - Artt. 30 e 44, d.P.R. n. 380/2001 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Prassi contraria alla legge - Mancato rispetto delle norme che regolano l'esercizio del potere - DIRITTO AGRARIO - Opere edilizie realizzate a fini commerciali in zone qualificate agricole. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/11/2017, Sentenza n.52053

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Abuso di ufficio - Difetto assoluto di attribuzione e carenza in astratto del potere - Art. 323, cod. pen. - Art. 10, 44, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 - Art. 21-septies L. n. 241/1990 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di abuso d'ufficio - Condotta in violazione delle norme - Competenze e attribuzioni del pubblico ufficiale o dell'incaricato di pubblico servizio.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/11/2017, Sentenza n.50632

ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Impianto per la produzione di calcestruzzo - Emissioni in atmosfera non autorizzate - Natura del reato - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Autorizzazione - Necessità - Controllo preventivo degli organi di vigilanza - Pericolo per l'ambiente - Artt. 267, 269 e 279 d.lgs. n. 152/2006 - GIURISPRUDENZA - Emissioni in atmosfera - Reato di cui agli artt. 269 e 279, c.1, d.lgs. n. 152/2006 - Reato permanente, formale e di pericolo - Inizio attività inquinante - Ininfluenza - Sottrazione dell'attività al controllo preventivo degli organi di vigilanza - Conseguenze potenzialmente dannose per l'ambiente - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Violazione di legge - Vizi della motivazione - Requisiti minimi di coerenza, completezza e ragionevolezza - Art. 125 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/10/2017, Sentenza n.46477

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Realizzazione di un muro di recinzione - Tipologia e struttura idonea a modificare l'assetto urbanistico del territorio - Permesso a costruire - Necessità - Art. 3, lett. e), d.P.R. n. 380/2001 - Qualificazione di un vano come "volume tecnico" - Nozione di volumi tecnici - Giurisprudenza - Art. 44, c.1°, lett. b), d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Volumi tecnici - Parametri - Conteggio dell'indice edificatorio - Esclusione - Opere edilizie completamente prive di una propria autonomia funzionale, anche potenziale - Legittimità del permesso in sanatoria - Poteri e verifiche del giudice penale - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Atto amministrativo - Conformità a tutti i parametri di legalità fissati dalla legge, dai regolamenti edilizi, dagli strumenti urbanistici e dalla concessione edificatoria - Illeciti edilizi - Direttore dei lavori - Casi di Esclusione o responsabilità - Rilascio del permesso di costruire in sanatoria - Causa di estinzione del reato per violazioni edilizie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Obblighi e verifiche del giudice penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 06/10/2017, Sentenza n.45946

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - D.i.a. illegittima e responsabilità - Vincolo paesaggistico-ambientale - Presupposti per la procedura semplificata - Perfezionamento della procedura di condono edilizio - Violazione di sigilli - Vincolo della continuazione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati edilizi - Nozione di "nuova costruzione" - Super D.I.A. - Ristrutturazione attuata attraverso demolizione e ricostruzione dell'edificio preesistente - Immobili sottoposti a tutela storico-artistica o paesaggistica-ambientale - Rispetto della volumetria e sagoma dell'edificio preesistente - Preventivo rilascio del parere o dell'autorizzazione - Permesso a costruire - Necessità - Art. 444 cod. proc. pen. - Artt. 3, 10, 22, 23, 29, 36, 44, 64-65 e ss. d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 134, 146, 159 e 181 d.lgs. n.42/2004 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Avvio dell'intervento edilizio - Necessità della prescritta autorizzazione paesaggistica - Inerzia da parte dell'amministrazione comunale - Circostanza legittimante - Esclusione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mancato esame di un motivo di appello in astratto insuscettibile di accoglimento - Effetti - Esclusione di annullamento della sentenza - Omessa motivazione e rimedio, ai sensi dell'art. 619 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 27/09/2017, Ordinanza n.22531

RIFIUTI - Disservizi sulla raccolta rifiuti - Riduzione Tarsu del 40% - Indipendentemente dalla sussistenza di un nesso causale tra condotta ed evento - Presupposto della riduzione tariffaria - Equilibrio impositivo tra l'ammontare della tassa ed i costi generali del servizio - Regolamento comunale che escluda o limiti il diritto alla riduzione Tarsu - Disapplicazione - Prevalenza della disciplina primaria di cui al d.lgs. 507/93 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Disservizi prevedibilità o prevenibilità delle cause - Responsabilità dell'amministrazione comunale - Riduzione o esenzione dalla tassazione - Condizioni di inutilizzabilità - L'onere della prova grava sul contribuente - Elementi obiettivi direttamente rilevabili o idonea documentazione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/09/2017, Sentenza n.43160

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Abuso di ufficio e dolo intenzionale - Responsabile dell'U.T.C. - Fattispecie - Rilascio di concessione edilizia illegittima e successivo rilascio in sanatoria del permesso di costruire - Crollo del fabbricato - Tutela del pubblico interesse e pericolo oggettivo per la staticità degli immobili adiacenti - Ridimensionamento sostanziale dell'intervento edilizio - Art.323 cod. pen. - Artt. 12, 44, lett. b), d.P.R. n. 380/2001 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Dirigenti e responsabili uffici comunali - Abuso di ufficio - Irrilevanza della compresenza di una finalità pubblicistica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/08/2017, Sentenza n.38853

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA -  Modifica dei prospetti - Permesso a costruire - Necessità - Ristrutturazioni edilizie "minori" - Esclusione - C.d. super D.I.A. - Fattispecie: aperture, chiusura modifica di ingressi esterni, finestre balconi - Giurisprudenza - Artt. 22,23, 24, 27 d.p.r. 380/2001 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso d'ufficio - Dirigente - Rilascio del certificato agibilità - Abusi edilizi e verifica dei requisiti - Opere sottoposte a permesso  di costruire - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine