CORTE DEI CONTI Giurisd. Centrale d'Appello, Sez.I, 18/06/2018 Sentenza n.248

FAUNA E FLORA - Tutela della fauna selvatica - Patrimonio indisponibile dello Stato e non res nullius - DIRITTO VENATORIO - Caccia - Illecita appropriazione e/o soppressione - Applicazione dei reati contro il patrimonio, quali furto e danneggiamento - Prelievi in deroga - Presupposti - Tutela dell'ambiente e dell'eco-sistema - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento del danno erariale diretto - Criteri di valutazione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Caccia in deroga al divieto - Reiterazione di decreti di abbattimento - Illegittimità del provvedimento amministrativo - Conseguente risarcimento - Funzione "ambientale" dell'animale - Tutela dell'ambiente e dell'eco-sistema - Valutazione del danno ambientale e erariale - Ente danneggiato - Stato (patrimonio indisponibile) - Altri Enti gestione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Legittimazione ad intervenire nei giudizi in materia ambientale - ASSOCIAZIONI E COMITATI - Qualificazione delle associazioni ambientaliste - Ambito territoriale rilevante - Giurisprudenza- Fattispecie: territorio regionale del Trentino Alto Adige.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 24 maggio 2018

* ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Tutela degli interessi ambientali – Impugnazione di atti amministrativi a valenza urbanistica -  Legittimazione ad agire – Prospettazione delle temute ripercussioni su un territorio comunale limitrofo all’impianto da realizzare – Sufficienza - DIRITTO DELL’ENERGIA – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi decisoria – Struttura dicotomica – Atto a valenza esoprocedimentale – Provvedimento finale – Autorizzazione unica – Verbale della conferenza di servizi – Effetto di variante allo strumento urbanistico – Eventuale mancanza di consenso del Comune – Non ha valore ostativo – Normativa regionale toscana (art. 11, c. 2 l.r. Toscana n. 39/2005) – Autorizzazione unica – Variante urbanistica– Art. 26, c. 2 l.r. Toscana n, 39/2005 – Art. 12, c. 6 d.lgs. n. 387/2003 – Contrasto – Inconfigurabilità – Attuazione del principio di prevenzione – Misure di mitigazione dell’impatto ambientale - VIA, VAS E AIA – Divieto di insediamento di nuove fonti inquinanti in aree di risanamento ambientale – Inconfigurabilità – Bilanciamento con misure di compensazione e mitigazione ambientale.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 4^ - 16 maggio 2018, n. 2910

ASSOCIAZIONI E COMITATI – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Ricorso giurisdizionale collettivo – Ammissibilità – Presupposti – Requisito positivo - Requisito negativo – Ente collettivo volto a perseguire la tutela ambientale – Posizione processuale – Sostituzione processuale di enti distinti – Esclusione – Fattispecie - VIA, VAS E AIA – Procedure di VAS, VIA e AIA avviate precedentemente all’entrate in vigore del d.lgs. n. 128/2010 – Normativa applicabile – Varianti sostanziali presentate in un secondo momento – Irrilevanza – Piani e programmi soggetti a VAS e progetti di opere sottoposti a VIA – Impatti rilevanti su regioni confinanti – Art. 30, c. 2 d.lgs. n. 152/2006, nella formulazione precedente alle riforme del 2010 – Acquisizione del parere degli enti interessati – Mera informativa – Insufficienza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 3 maggio 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire – Termine per l’impugnazione – Decorrenza  - Effettiva conoscenza – Percezione delle caratteristiche e dell’entità delle violazioni urbanistiche – Orientamento applicabile al vicino, ma non alle associazioni ambientaliste – Ragioni – ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Legittimazione ex lege – Impugnazione di atti incidenti sugli interessi ambientali intesi in senso lato – Atti di pianificazione urbanistica – localizzazione di opere pubbliche – Atti autorizzatori di interventi edilizi – Rientrano – Area agricola – Normative comunali – Limitata possibilità di realizzare interventi edilizi in zona agricola – Realizzazione di strutture che pregiudichino definitivamente la destinazione naturale del territorio – Preclusione – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 19 aprile 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Interventi materiali o strutturali su beni culturali - Sovrapposizione di discipline - D.P.R. 380/2001 - D.lgs. n. 42/2004. - Art. 3 , c. 1 d.P.R. n. 380/2001 - Manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro e risanamento conservativo - Nozione e differenze - Conservazione del bene culturale - Finalità di fruizione - Artt. 3, c. 1 e 55 d.lgs. n. 42/2004 - ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE - Impugnazione di atti amministrativi - Deduzione di censure funzionali al soddisfacimento di interessi ambientali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. Un. 13/03/2018 Sentenza causa C-384/16 P

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Prodotti fitosanitari - Immissione in commercio dei prodotti fitosanitari - Istituzione di un elenco di sostanze candidate alla sostituzione - Inserimento in tale elenco della sostanza “composti di rame” - Ricorso di annullamento - Atto regolamentare che non comporta alcuna misura di esecuzione - Nozione - Persona individualmente interessata - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALEASSOCIAZIONI - Difesa degli interessi collettivi dei produttori - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Impugnazione - Regolamento di esecuzione (UE) 2015/408 - Requisiti di ricevibilità - Articolo 263, c.4, TFUE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 06/03/2018, Sentenza n.10164

MALTRATTAMENTO ANIMALI - Detenzione di animali in condizioni incompatibili con la loro natura (elefanti in catene) - Impossibilità per gli animali di deambulare - art. 727, 2 c., cod. pen. - Linee guida CITES - Situazione incompatibile con la loro natura e produttiva di gravi sofferenze - Fattispecie: gestore di un circo - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Reati commessi ai danni di animali - Associazioni non riconosciuta con finalità di tutela degli animali - Legittimazione all'azione civile nel processo penale - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento danni dal reato - Art. 7 L. n. 189/2004 - Affidamento degli animali oggetto di provvedimento di sequestro o di confisca.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 18/01/2018, Sentenza n.1992

ASSOCIAZIONI E COMITATI - Reati ambientali - Associazioni ambientaliste - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Costituzione parti civili iure proprio - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento del danno patrimoniale e morale - RIFIUTI - Sversamento non autorizzato di materiale organico stannico - Analisi dei sedimenti marini - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Estinzione per prescrizione del reato - Decisione su gli interessi civili - Artt. 109, 256 e 260 d.lvo n.152/2006 - Reato di getto pericoloso di cose - Art. 674 cod. pen. - D.M. 173/2016 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.4^ 20/12/2017 Sentenza C-664/15

ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO – Ambiente  - Obblighi di impedire il deterioramento dello stato dei corpi idrici - Promozione della partecipazione attiva di tutte le parti interessate all’attuazione della direttiva – Convenzione di Aarhus – Partecipazione del pubblico al processo decisionale e accesso alla giustizia in materia ambientale – ASSOCIAZIONI E COMITATI - Organizzazioni per la tutela dell’ambiente e diritto di partecipazione e impugnazione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Politica dell’Unione europea in materia di acque – Articolo 47 Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – Diritto a una tutela giurisdizionale effettiva – Progetto che può avere un impatto sullo stato delle acque – Procedimento amministrativo di autorizzazione – Organizzazione per la tutela dell’ambiente – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Domanda diretta a ottenere la qualità di parte nel procedimento amministrativo – Possibilità di far valere diritti conferiti dalla Direttiva 2000/60/CE – Perdita della qualità di parte nel procedimento e del diritto di ricorso nel caso in cui tali diritti non siano stati fatti valere in tempo utile nel corso del procedimento amministrativo.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2017 Sentenza n.31282

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Esecuzione di un'opera - Doveri e responsabilità del committente e dell'esecutore - Artt. 29, 31 e 44 d.P.R. 380/01 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Bellezze naturali e zone di "elevata naturalità" - Divieto di distruzione o di alterazione mediante costruzioni, demolizioni, o in qualsiasi altro modo - Riferimento alla “speciale protezione dell’autorità” - Piano Territoriale Paesistico Regionale - Natura dell’art. 734 c.p. - Artt.157 e 181 c.1 bis lett. A) e B) D.Lgs n.42/2004 - Concorso nel reato del progettista - Presupposti - Mera redazione del progetto - Nesso di causalità tra la redazione del progetto e l'attività di attuazione dello stesso - Esclusione - TUTELA DELL'AMBIENTE - La materia urbanistica rientra nella tutela dell'ambiente - Ordinato sviluppo del territorio sotto il profilo urbanistico ed edilizio - Responsabilità per il reato urbanistico e per la contravvenzione di cui all'art. 734 cod. pen. - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Interessi delle associazioni di tutela ambientale in relazione a violazione edilizia e abuso di ufficio - Sussiste - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Non conformità dell'atto amministrativo alla normativa o conseguenza di attività criminosa - Rilevabilità - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Valutazione del giudice penale sulla legittimità dell’atto amministrativo - Giudicato amministrativo - Effetti - Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/06/2017 Sentenza n.28071

ASSOCIAZIONI E COMITATI - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Associazioni - Costituzione in giudizio - Riconoscimento ministeriale - Necessità - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Processo penale - Finalità di tutela degli interessi lesi dal reato - Esercizio dei diritti e delle facoltà attribuiti alla persona offesa dal reato - Limiti - Art. 91 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/12/2016 Sentenza n.52031

MALTRATTAMENTO ANIMALI - Animali mal custoditi - Corrispondenza biunivoca tra la sofferenza dell'animale e le modalità della sua detenzione - Incompatibilità con la natura dell'animale e concetto di gravità della sofferenza - Reato di maltrattamenti di animali - Configurabilità ex art. 727 cod. pen. - Reato di abbandono di animali e nozione di maltrattamento - Giurisprudenza - ASSOCIAZIONI E COMITATI - Affidamento e la custodia degli animali - RISARCIMENTO DANNO - Risarcimento del danno non patrimoniale in favore delle costituite parti civili - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Legittimazione alla costituzione di parte civile di associazioni diverse da quelle individuate nel decreto ministeriale. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 23/11/2016 sentenza C-673/13 P

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ASSOCIAZIONI E COMITATI – Accesso ai documenti delle istituzioni – Regolamento (CE) n. 1049/2001 – Ambiente – Convenzione di Aarhus – Art. 6, par. 1 Regolamento (CE) n. 1367/2006 – Rischio di pregiudizio per gli interessi commerciali di una persona fisica o giuridica – Nozione di “informazioni riguardanti emissioni nell’ambiente” – Documenti relativi alla procedura di autorizzazione di una sostanza attiva contenuta in prodotti fitosanitari – Sostanza attiva glifosato - Impugnazione - Nozione di «emissioni nell’ambiente» - Divulgazione delle informazioni ambientali - Emissioni del prodotto fitosanitario o della sostanza attiva glifosato - Valutazioni dei rischi (nella specie pesticidi).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 23/11/2016 sentenza C-442/14

 INQUINAMENTO ATMOSFERICO - AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Tutela dell'ambiente – Convenzione di Aarhus – Immissione in commercio di prodotti fitosanitari e biocidi – Accesso del pubblico all’informazione – Nozione di “informazioni sulle emissioni nell’ambiente” –  Riservatezza – Tutela degli interessi industriali e commerciali Rinvio pregiudiziale – Limiti - Art.4 par.2 Direttiva 2003/4/CE – Direttiva 91/414/CEE – Direttiva 98/8/CE – Regolamento (CE) n. 1107/2009 - Nozione di «emissioni nell’ambiente» - Prodotti fitosanitari o biocidi - Disposizione per il rilascio di prodotti o sostanze nell’ambiente - Controlli - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Pesticidi - Richiesta di accesso a informazioni sulle emissioni nell’ambiente - Poteri del giudice.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 06/10/2015 Sentenza C-71/14

 ASSOCIAZIONE E COMITATI - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Accesso del pubblico all’informazione ambientale – Tassa per la fornitura di informazioni ambientali – Nozione di “importo ragionevole” – Costi di mantenimento di una banca dati e spese generali – Accesso alla giustizia – Controllo amministrativo e giurisdizionale della decisione che applica una tassa - Rinvio pregiudiziale – Convenzione di Aarhus – Art. 5 e 6 Direttiva 2003/4/CE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO 17 ottobre 2014

* ASSOCIAZIONI E COMITATI – Legittimazione ad agire – Art. 13 L. n. 349/1986 – Giudice – Valutazione caso per caso della sussistenza – Comitati spontanei – Elasticità del concetto di vicinitas – Legittimazione ad agire dei singoli – Provvedimento amministrativo esplicante i suoi effetti nell’ambiente – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Violazioni della normativa urbanistica-edilizia – Legittimazione ad agire dei singoli – Esistenza del danno

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania, Sez. 2^ - 2 ottobre 2013, n. 2392

ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Riconoscimento alle articolazioni territoriali di associazioni nazionali – Presupposti - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo archeologico indiretto – Area interessata dal vincolo diretto – Progressivo interessamento dell’espansione urbana – Conseguenze – Notifiche di cui all’art. 128, c. 2 d.lgs. n. 42/2004 – Elementi di fatto sopravvenuti – Modifica del vincolo – Competenza – Prescrizioni di tutela indiretta – Immediata precettività – Piano paesaggistico – Finalità – VIA, VAS E AIA - Piano Paesaggistico – Piano urbanistico–territoriale – Sottoposizione a VAS – Differenza - Piano paesaggistico – Adozione – Comuni – Partecipazione alla fase di adozione – Natura istruttoria (Si ringraziano per la segnalzione gli avvocati Corrado Giuliano e Nicola Giudice)

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI AGRIGENTO, 1^ SEZIONE PENALE – 16 settembre 2013, n. 432

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIAArtt. 3 e 10 d.P.R. n. 380/2001 – Modificazioni permanenti del suolo – Regime autorizzatorio – Realizzazione di opere di spianamento – Intervento di trasformazione del territorio – Realizzazione da parte di un ente pubblico – Obbligo di conformazione alle disposizioni urbanistiche – Delibera del consiglio o della giunta comunale - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo paesaggistico – Opere che debbano essere realizzate da un ente pubblico – Autorizzazione paesaggistica – Conferenza di servizi - AREE PROTETTE – SIC e ZPS – Valutazione di incidenza – Disciplina – Regione Siciliana – L.r. n. 13/2007 -  Competenze – Fattispecie - BENI CULTURALI E AMBIENTALIArt. 181 d.lgs. n. 42/2004 – Reato di pericolo astratto – Mancanza di danno attuale e concreto – Realizzazione di spazi destinati alla sosta di autovetture - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso d’ufficio – Illegittimo esercizio del potere di emettere ordinanze con tingibili e urgenti - ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Esercizio dell’azione civile risarcitoria – Costituzione di parte civile – Danno risarcibile – Individuazione (Si ringraziano gli avv.ti Nicola Giudice e Daniela Ciancimino per la segnalazione)

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 8 Aprile 2013

* DANNO AMBIENTALE - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - ASSOCIAZIONI E COMITATI - Violazioni ambientali produttive di danno risarcibile - Delitti di falso ed abuso d'ufficio commessi allo scopo di rendere possibile un abuso edilizio - Risarcimento - Legittimazione alla costituzione di parte civile - Artt. 30, 44, 64, 65, 71 e 72 d.P.R. 380/01, 110 e 483 cod. pen. - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Processi per reati ambientali - Associazioni ambientaliste - Legittimazione alla costituzione di parte civile - Risarcimento -  Artt. 313 c.7 e 318 d.lgs. n.152/06 - Artt. 2043 e 2059 cod. civ. - Art. 185, c.2 cod. pen. - DIRITTO URBANISTICO - Domanda di condono - False dichiarazioni - Reato di cui all'art. 483 cod. pen. - Configurabilità - Presupposti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Diniego delle attenuanti generiche - Onere motivazionale - Poteri del giudice - Manifesta infondatezza dei motivi - Inammissibilità del ricorso - Cause di non punibilità - Inapplicabilità - Art. 129 cod. proc. Pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez.Un. 09/11/2012 Sentenza n.19389

 ACQUE - DIRITTO DELL'ENERGIA - AREE PROTETTE - Derivazione delle acque superficiali e sotterranee per scopi idroelettrici e irrigui - Art. 11, comma 3 lett. c, e 12, comma 2 lett. b, 1. L. 394/1991 (legge quadro sulle aree protette) - Art. 159 d.lgs. 22 gennaio 2004 n. 42.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI PALERMO, Sez. 1^ penale - Ordinanza 20 giugno 2012

SICUREZZA SUL LAVORO – Omicidio colposo e lesioni colpose commesse con violazione delle norme antinfortunistiche – Costituzione di parte civile – INAL –  Legittimazione – Associazioni sindacali  – Ammissibilità – Iscrizione del lavoratore al sindacato – Necessità – Esclusione – Associazioni ambientaliste –  Tutela del diritto alla salute dei lavoratori (Si ringraziano gli avv.ti Nicola Giudice e Daniela Ciancimino per la segnalazione)

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI AGRIGENTO – Ordinanza 11 giugno 2012

ASSOCIAZIONI E COMITATI – DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Esercizio dell'azione civile risarcitoria in sede penale – DANNO AMBIENTALE – Stato ed Enti locali – Titolarità esclusiva dell'azione risarcitoria – Profili di rilevanza sociale ed individuale del degrado ambientale – Tutela giurisdizionale – Interesse all'ambiente – Interesse diffuso – Soggettivazione dell'interesse – Associazione - Centro esponenziale di un interesse della collettività – Presupposti – Atti a contenuto urbanistico o edilizio – Associazioni ambientaliste – Legittimazione ad agire in sede penale – Riconoscimento – Danno risarcibile – Danno patrimoniale e non patrimoniale – Reati commessi in occasione o con la finalità di violare normative dirette alla tutela dell'ambiente – Costituzione di parte civile delle associazioni ambientaliste – Legittimazione – Fattispecie. (Si ringraziano gli avv.ti Nicola Giudice e Daniela Ciancimino per la segnalazione)

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^, 23 maggio 2012

* RIFIUTI - Terre e rocce da scavo - Definizione di sottoprodotto - Condizioni - D.Lgs. n. 205/2010 - Artt. 184-bis e 186 D.Lgs. n. 152/2006 - Progetto soggetto a VIA - Utilizzazione come sottoprodotti – Condizioni – Fattispecie - DANNO AMBIENTALE – ASSOCIAZIONI E COMITATI - Pregiudizi all'ambiente - Associazione ambientaliste o persona singola - Risarcibilità del danno patrimoniale o non patrimoniale - Normativa speciale e diritto dei soggetti danneggiati - Legittimazione a costituirsi parte civile - Artt. 311, 318 del D.Lgs. n. 152/2006 - Dir. 2004/35/CE - Artt. 2043 e 2059 cod. civ. - Art. 185, 2c., cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. III 12 gennaio 2012

* DANNO AMBIENTALE - Lesione dell'interesse collettivo all'ambiente - Risarcimento - Soggetti legittimati - Natura pubblica - Ministero dell'Ambiente - Artt. 183, 311 e 318 D. L.vo n. 152/2006 - ASSOCIAZIONI E COMITATI - Risarcimento di qualsiasi danno patrimoniale- Art. 2043 cod. civ. – PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Regioni, Enti pubblici territoriali minori e associazioni ecologiste - Risarcimento di qualsiasi danno patrimoniale - Tutela dell'ambiente - Regioni, enti locali, persone fisiche o giuridiche – Poteri e limiti - Art. 309, c.1 D.L.vo n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 12 gennaio 2012

* DIRITTO URBANISTICO - Lottizzazione abusiva - Integrazione del reato a titolo di sola colpa - Elemento soggettivo - Lottizzazione abusiva cartolare – Divisioni ereditarie – Configurabilità del reato - Lottizzazione abusiva c.d. negoziale, materiale e mista – Elementi – Unicità del reato - Configurabilità del reato anche in presenza di autorizzazione - Presupposti - Confisca dei terreni in presenza di una causa estintiva del reato - Legittimità - Soggetti in buona fede estranei alla commissione del reato – Esclusione - Artt. 30 e 44 d.P.R. 380/2001 – Configurabilità delle condotte - Attività materiali di trasformazione urbanistica dei terreni - Formazione di atti giuridici di frazionamento e vendita – Lottizzazione abusiva - Risarcimento del danno - ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE - Costituzione parte civile in un giudizio – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Sussiste - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Impedimento a comparire del difensore - Contemporaneo impegno professionale – Presupposti - Tempestività della comunicazione dell'impedimento - Impossibilità per il difensore dell'imputato di farsi sostituire da altro difensore – Fattispecie - Art. 420 del c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Maggio 21016

 BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela paesaggistica di fiumi e torrenti - Iscrizione negli elenchi delle acque pubbliche – Necessità – Esclusione - Art. 1, lett. c), L. n. 431/1985 (attualmente art. 142, c.1 ° - lett. c, D.Lgs. n. 42/2004) - Principi fissati dalla legge statale e disposizioni regionali - Tutela "minimale" e prescrizioni ampliative del vincolo paesaggistico - L. n. 1497/1939 - Art. 117 Cost. – Fattispecie: L.R.Puglia 11.5.1990, n. 30 - DANNO AMBIENTALE – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Danno non patrimoniale – Risarcimento – C.d. "danno-conseguenza" e "danno-evento" - Legittimazione processuale delle associazioni ambientaliste - Azioni risarcitorie per danno ambientale - Costituzione di parte civile "iure proprio" nel processo - (art. 9, c. 3, D.Lgs. n. 267/2000, abrogato dall'art. 318 D.Lgs. n. 152/2006) - Art. 2043 cod. civ. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ignoranza della legge penale – C.d. "dovere di informazione" - Contestazione di un reato permanente – Elemento del perdurare della condotta antigiuridica compresa nell'imputazione - Principio di correlazione fra imputazione contestata e sentenza - Mutamento del fatto - Trasformazione radicale e condizione concreta di difendersi in ordine all'oggetto dell'imputazione - Divieto del "ne bis in idem" - Art. 649 c.p.p. - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - Accertamenti implicanti valutazioni – Rilevanza - Art. 479 cod. pen.

Categoria: 

Autorità: