TAR PUGLIA, Bari - 17 luglio 2019

* APPALTI – Suddivisione in lotti – Lex specialis – Previsione secondo cui l’operatore economico che intende partecipare a più lotti, è tenuto a presentarsi sempre nella medesima forma – Legittimità – Conformità agli artt. 48 e 51 d.lgs. n. 50/2016 – Mancata indicazione, nel bando, dell’obbligo di indicare il costo della manodopera – Effetto di eterointegrazione delle disposizione di carattere imperativo di cui all’art. 95, c. 10 d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 9 luglio 2019, n. 166

APPALTI – Art 37, c. 1 l.r. Sardegna n. 8/2018 – Istituzione dell’albo telematico regionale dei commissari di gara – Illegittimità costituzionale – Art. 39, cc. 1 e 3 l.r. Sardegna n. 8/2018 – Linee guida, bandi tipo, capitolati tipo e contratti tipo – Istituzione di un sistema parallelo e alternativo a quello nazionale – Illegittimità costituzionale – Art. 45 l.r. Sardegna n. 8/2018 – Sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti affidato alla Giunta regionale – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 8 luglio 2019

APPALTI – Possesso dei requisiti di integrità e affidabilità – Valutazione dell’incidenza di precedenti sull’affidabilità dei concorrenti – Discrezionalità della stazione appaltante – Obbligo dichiarativo – Commissione di reati diversi dalle fattispecie indicate nell’art. 80, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Rilevanza quale grave illecito professionale – Rilevanza temporale dei gravi illeciti professionali – Limitazione triennale – Art. 80, c. 10 d.lgs. n. 50/2016

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 2 luglio 2019

APPALTI – Affidamento di servizi ad enti del terzo settore e a cooperative sociali – Manifestazione di interesse – Sottrazione alla disciplina del Codice dei Contratti – RUP – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Modifiche apportate dall’art. 46, c. 1, lett. d) d.lgs. n.56/2017 – Coincidenza tra il ruolo di RUP e quello di commissario di gara o di presidente della commissione – Possibilità – Valutazione in concreto.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 26 giugno 2019

APPALTI – Anomalia dell’offerta - Trasmissione delle giustificazioni – Previsioni di particolari formalità (invio di plico sigillato, trasmesso a mezzo raccomandata del servizio postale) – Violazione dell’art. 40 d.lgs. n. 50/2016 e 5 bis d.lgs. n. 82/2005 – Utilizzo della posta elettronica certificata – Subprocedimento di verifica dell’anomalia – Elaborazione progressiva del giudizio – Apporto dialettico e collaborativo – Esercizio di poteri istruttori ufficiosi – Documentazione – Differenza rispetto ai criteri di cristallizzazione e intangibilità propri della fase dell’offerta.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara - 24 giugno 2019

APPALTI – Procedura di evidenza pubblica – Istanza ostensiva da parte di un’impresa terza – Legittimazione – Presupposti – Atti di una procedura di aggiudicazione – Diritto di accesso cd. Defensionale – Tutela impugnatoria a fini caducatori - Decorso del termine utile – Non rileva – Ragioni – Art. 53, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Diritto di accesso agli atti delle procedure di affidamento ed esecuzione dei contratti pubblici – Offerte – Limiti a diritto di accesso – Accesso defensionale – Inapplicabilità della disciplina speciale nel caso in cui non si pongano esigenze di riservatezza dei terzi o della stazione appaltante – Applicabilità della generale disciplina sull’accesso.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 20 giugno 2019

* PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO –  Art- 21 quinquies l. n. 241/1990 – Esercizio del potere di revoca - Rispetto di un termine ragionevole o dell’affidamento del provato – Non è previsto – Applicazione del termine dettato per l’esercizio del potere di annullamento d’ufficio, di cui all’art. 21 nonies – Esclusione – APPALTI - Indennizzo per il ristoro dei pregiudizi provocati dalla revoca – Art. 21 quinquies l. n. 241/1990 – Project financing – Inapplicabilità – Disciplina speciale di aui all’art. 183, cc. 12 e 15 d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 4^, 19/06/2019 Sentenza n.

* APPALTI - Aggiudicazione di appalti pubblici di servizi - Motivi facoltativi di esclusione dalla partecipazione a una procedura d’appalto - Grave illecito professionale che rende dubbia l’integrità dell’operatore economico - Risoluzione di un contratto di appalto pubblico per carenze nell'esecuzione - Contestazione in giudizio che impedisce all’amministrazione aggiudicatrice di valutare l’inadempimento contrattuale fino alla conclusione del procedimento giudiziario - Art.57, par. 4, lett. c) e g) Direttiva 2014/24/UE - Art. 80, c.5, lett.c), D. L.vo 18 aprile 2016, n. 50 – Codice dei contratti pubblici - Rinvio pregiudiziale. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 18 giugno 2019

APPALTI – Prescrizioni escludenti – Onere di autonoma e immediata impugnazione – Partecipazione alla gara – Non è richiesta – Mancata suddivisione in lotti - Omessa motivazione – Violazione dell’art. 51, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Applicabilità del principio alle concessioni – Requisiti di partecipazione – Fissazione di requisiti ulteriori rispetto a quelli di legge – Discrezionalità della P.A. - Limiti dell’attinenza e della proporzionalità – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/06/2019, Sentenza n.25993

DIRITTO DEMANIALE - Titolarità di una concessione demaniale valida ed efficace - Presupposti - Rinnovi o proroghe automatiche delle concessioni demaniali - Esclusione - Occupazione del demanio marittimo - Violazione del diritto di stabilimento e di tutela della concorrenza - Direttiva n. 123/2006 (cd Direttiva Bolkestein) - Art. 49 del T.F.U.E  - Art. 1161 codice della navigazione - Art. 117, 1° c., Cost. - Giurisprudenza - APPALTI - Rilascio delle concessioni demaniali marittime e lacuali - Gara pubblica - Esclusione della proroga automatica per attività turistico ricreative - Giurisprudenza della Corte di Giustizia Europea - Artt. 49, 56 e 106 del TFUE - CGUE. 

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO, Sez. 3^ - 5 giugno 2019, n. 3780

APPALTI – Accesso civico – Esclusione dell’accesso civico nella materia degli appalti pubblici – Inconfigurabilità – lettura costituzionalmente orientata delle disposizioni vigenti in materia di accesso -  Accesso civico – Perseguimento di procedure di appalto trasparenti - Prevenzione e contrasto della corruzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 6^ 04/06/2019, Sentenza n.

* APPALTI - Informativa antimafia prefettizia attestante la mafiosità dell'impresa - Revoca dell'aggiudicazione - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Informativa non sindacabile da parte dell'Amministrazione - Recesso - Atto necessitato - Scelta di proseguire nel rapporto contrattuale - Interesse pubblico - Prudente e motivato apprezzamento discrezionale - Eccezione - Art. 94, d. L.gs n. 159/2011 - RIFIUTI - Fornitura del servizio di raccolta dei rifiuti - Emissione dell'ordinanza sindacale contingibile ed urgente di affidamento diretto del contratto - Sostituibilità in tempi rapidi del contraente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Ordinanza contingibile e urgente che il Sindaco può emanare in materia di smaltimento dei rifiuti - Presupposti e limiti - Motivazione adeguata - Art. 191 d.lgs n. 152 del 2006 - Ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti anche in deroga - Giurisprudenza - Normativa antimafia - Codice degli appalti pubblici - Codice dell'Ambiente - Disciplina applicabile - Turbamento di gara - Condotta sanzionata - Nozione di collusione - Accordo clandestino diretto ad influenzare il normale svolgimento delle offerte - Mezzo fraudolento o anomalie procedimentali - Danno immediato ed effettivo e danno mediato e potenziale - Contratti pubblici - Revoca o di recesso dal contratto di appalto per infiltrazione mafiosa - Stazione appaltante - Divieto di stipulare o approvare i contratti e i subcontratti - Esecuzione del contratto - Causa di decadenza e nuovo contraente. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania – 4 giugno 2019

APPALTI – Contratti sottosoglia – Art. 36 d.lgs. n. 50/2016 – Principio di rotazione – Operatore economico invitato a differenti gare per le quali è richiesta una diversa qualificazione – Inapplicabilità del principio – Procedura negoziata – Operatore economico non invitato – Possibilità di presentare la propria offerta – Favor partecipationis – Argine al potere discrezionale della stazione appaltante di scelta dei contraenti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 29/05/2019, Ordinanza n.14751

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA -  Responsabilità e limiti del direttore lavori - Diligenza in concreto - Tutela la posizione del committente nei confronti dell'appaltatore - Vigilanza sulla conformità a quanto stabilito nel capitolato di appalto ed al progetto - Obbligo continuo di vigilanza - Esclusione - APPALTI - Responsabilità dell’appaltatore - Difformità o vizi dell’opera - Cattiva esecuzione dei lavori riferibile all'appaltatore - Esclusiva responsabilità dell'appaltatore sulla esecuzione delle opere - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Palese infondatezza della domanda di garanzia nei confronti del terzo - Effetti - Principio di soccombenza nel rapporto processuale - Applicazione. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara - 24 maggio 2019

APPALTI – Società di revisione – Art. 183, c. 9 d.lgs. n. 50/2016 – Rinvio all’art. 1 della l. n. 1966/1939 – Interpretazione – Società cui il d.lgs. n. 39/2010 affida l’attività di revisione legale – Asseveramento – Divieto di commistione tra offerta economica e offerta tecnica – Principi di imparzialità e buon andamento – Applicazione in concreto – Anomalia dell’offerta – Verifica di congruità – Ruolo del RUP e della Commissione – Art. 97 d.lgs. n. 50/2016 – Linee guida n. 3/2016 – Supporto “eventuale” della commissione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 14 maggio 2019

* APPALTI – Alterazione della data sui verbali di sopralluogo – Art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Esclusione dalla procedura di gara -  Carattere facoltativo del sopralluogo – Irrilevanza – Stato soggettivo – Irrilevanza, se non ai fini del procedimento per l’iscrizione nel casellario informatico – Escussione della garanzia – Art. 93, c. 6 d.lgs. n. 50/2016 – Fase successiva all’aggiudicazione – Inapplicabilità alle ipotesi in cui la stazione appaltante procede discrezionalmente, nel corso della gara, alla verifica dei requisiti – Contratti di concessione – Art. 164 d.lgs. n. 50/2016 – Procedure di aggiudicazione – Applicabilità dell’art. 80, c. 12  – Segnalazione all’ANAC dell’utilizzo di documentazione falsa - Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria - 13 maggio 2019

* APPALTI – Art 1, c. 4 d.l. n. 32/19 – Soppressione del rito superspeciale – Ricorsi proposti avverso i provvedimenti di esclusione o ammissione – Applicazione del rito speciale – Disciplina transitoria – Art. 1, c. 5 d.l. n. 32/19 – Applicabilità ai processi iniziati dopo il 19 aprile 2019 – Interpretazione della norma – Riferimento al momento della notifica del ricorso introduttivo – Lex specialis – Richiesta di indicare tutte le precedenti sentenze di condanna, anche ulteriori rispetto alla previsione di cui all’art. 80, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Esclusione conseguente all’omessa dichiarazione – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE UE Sez. 4^, 08/05/2019 Sentenza n.

APPALTI - Appalti pubblici di lavori – Procedura di gara d’appalto – Centro comune di ricerca (JRC) di Ispra – Lavori di costruzione e di manutenzione di condotte idriche e sottocentrali di teleriscaldamento/raffrescamento – Rigetto dell’offerta di un concorrente – Ricorso di annullamento - Obbligo di motivazione - Artt. 263, 264 e 266 TFUE - Giurisprudenza consolidata - Responsabilità extracontrattuale dell’Unione - Ricorso per risarcimento danni - Presupposti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 08/05/2019, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Direttore dei lavori nominato dal committente - Omessa adozione delle misure antinfortunistiche - Principio dell'effettività delle mansioni - APPALTI - Contratto di appalto - Esecuzione dei lavori - SICUREZZA SUL LAVORO - Sicurezza cantieri - Responsabilità per infortunio sul lavoro - Organizzazione del lavoro e responsabilità dell'evento - Condotte omissive dell'appaltatore, del subappaltatore e del direttore del cantiere - Responsabilità concorsuale, e non alternativa - Posizioni di garanzia - D.lgs. n. 81/2008. 

Categoria: 

TAR VENETO - 6 maggio 2019

* APPALTI – Attività di handiling aeroportuale – Espletamento in regime di libera concorrenza -Restrizioni giustificate dall’interesse alla sicurezza e al corretto funzionamento dell’aeroporto -  Affidamento di concessione di servizi – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Procedure di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture di cui all’art. 119 c.p.a. - Affidamento di concessioni di servizi – E’ compreso - Fase di prequalifica dei concorrenti – Pubblicità – Non è richiesta – Ragioni – Apertura delle offerte in sede pubblica – Finalità – Procedure telematiche – Tracciabilità delle diverse fasi e inviolabilità delle buste elettroniche – Applicazione del principio di pubblicità in relazione alle peculiarità dell’evoluzione tecnologica – Settori speciali – Art. 114 d.lgs. n. 50/2016 – Artt. 62, 77, 78 e 216 d.lgs. n. 50/2016 – Inapplicabilità – Commissione giudicatrice – Competenza ed esperienza professionale dei commissari.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 3 maggio 2019

APPALTI – Affidamento dei servizi di intercettazione – Art. 162 d.lgs. n. 50/2016 – Contratti secretati o che esigono particolari misure di sicurezza – Deroga alle disposizioni del codice dei contratti pubblici – Gara informale - Esercizio del potere valutativo discrezionale entro i limiti propri della discrezionalità tecnica – Graduazione del punteggio in relazione alle specificità delle offerte esaminate – Idoneità del voto numerico – Articolazione dei criteri e dei sub criteri di valutazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 3 maggio 2019

* APPALTI – Art. 95, cc. 3 e 4 d.lgs. n. 50/2016 – Rapporto di specie a genere – Fattispecie di cui al comma 3 – Obbligo “speciale” di adozione del criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Manutenzione di autoveicoli -  Natura di servizi ocon caratteristiche standardizzate e prestazioni ripetitive.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 29 aprile 2019

* APPALTI – Art. 63 d.lgs. n. 50/2016 – Scelta del contraente a mezzo di procedura negoziata senza pubblicazione del bando – Eccezione ai principi di pubblicità e massima concorrenzialità – Accertamento rigoroso dei presupposti – Insuscettibilità di interpretazione estensiva – Imprevedibilità e non imputabilità alla stazione appaltante dell’estrema urgenza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA PER LA REGIONE SICILIANA – 26 aprile 2019

* APPALTI – Differenza tra concessione e contratto di appalto – Tratto distintivo – Art. 3, lett. zz) d.lgs. n. 50/2016 – Mancata corrispondenza tra costi operativi gestionali e canone concessorio – Rischio ordinario connaturato allo stesso istituto concessorio – Obbligo per la stazione appaltante di ricondurre il contratto ad una dimensione di remuneratività economica – Insussistenza – Art. 106 d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VALLE D’AOSTA – 23 aprile 2019

* APPALTI – Provvedimenti di ammissione ed esclusione – Impugnazione – Mancato coordinamento tra le norme di cui all’art. 29, c. 1 d.lgs. n. 50/2016, come modificate dal d.lgs. n. 56/2017 e all’art. 120 c.p.a. - Decorrenza del termine di impugnazione – Mera pubblicazione sul profilo del committente  – Insufficienza -  Concreta disponibilità dell’atto corredato da motivazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.1^ 15/04/2019, Ordinanza n.10501

APPALTI - Collaudo di opere pubbliche - Azione di garanzia per i vizi e difetti dell'opera nei confronti dell'appaltatore - Termini di decadenza e prescrizione - Art. 1667 c.c. - Presupposti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Rigetto del gravame - Conferma della sentenza di 1° - Modifica delle spese processuali assunte dal giudice di 1° - Mancanza di uno specifico motivo di impugnazione - Esclusione. 

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 10 aprile 2019

APPALTI – Attività di asseverazione dei piani econoici finanziari – Società iscritte nel registro dei revisori legali e delle società di revisione – Legittimazione – Art. 183, c. 9 d.lgs. n. 50/2016 – Referenze bancarie – Funzione – Referenze bancarie riguardanti la situazione finanziaria del solo rappresentante legale dell’operatore – Inidoneità.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE UE Sez. 4^, 09/04/2019 Sentenza

* APPALTI - Appalti pubblici di servizi – Gara d’appalto – Esclusione dalle procedure di aggiudicazione di appalti – Potenziale conflitto d’interessi – Omessa fornitura delle informazioni richieste dall’amministrazione aggiudicatrice – Trasparenza – Proporzionalità – Parità di trattamento – Artt. 102, par. 1 e 107, par. 1, lett.b), regolamento finanziario – Prestazione di servizi informatici presso il Parlamento e altre istituzioni e organi dell’Unione. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 8 aprile 2019

* APPALTI – Bando di concorso per l’assegnazione di autorizzazioni per il servizi di noleggio con conducente – Preferenza determinata dall’età – Illogicità se il criterio è destinato a trovare applicazione nei confronti di persone giuridiche – Commissione giudicatrice – Natura di collegio perfetto – Conseguenze.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 4 aprile 2019

APPALTI – Art. 86 d.lgs. n. 50/2016 – Presentazione di idonee referenze bancarie – Temperamenti – Principio della massima partecipazione alle gare d’appalto – Valutazione delle offerte e attribuzione dei punteggi – Ampia discrezionalità tecnica riconosciuta alla commissione giudicatrice – Censure – Dimostrazione della palese inattendibilità e dell’evidente insostenibilità del giudizio tecnico.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 2 aprile 2019

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – APPALTI – Art. 5 d.m. 154/2017 – requisiti di qualificazione per lavori su beni tutelati ai sensi del d.lgs. n. 42/2004 – Disposizioni formali destinate a soccombere a fronte di quelle previste dal bando di gara – Inconfigurabilità – Necessaria ostensione dell’abilità maturata – Certificazione camerale.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 2 aprile 2019

* APPALTI – Art. 80, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Violazioni gravi e definitivamente accertate rispetto agli obblighi di pagamento di imposte, tasse o contributi previdenziali – Nozione di “gravi violazioni” e di “violazioni definitivamente accertate” - Elisione degli effetti interdittivi nel caso di pagamento o impegno vincolante prima della scadenza del termine per la presentazione della domanda – Revoca del credito di imposta – Esclusione dalla procedura di gara – Illegittimità – Non autosufficienza dell’avviso di accertamento – Mancanza del requisito della certezza e definitività del credito.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 29 marzo 2019

* APPALTI – Errore materiale dell’offerta – Nozione – Stazione appaltante – Ricerca dell’effettiva volontà del concorrente – Riconoscibilità dell’errore – Requisiti di ammissione alla procedura – Stazione appaltante – Qualificazine espressa dell’elemento dell’offerta come requisito di ammissione – Principio di tassatività.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 10^, 28/03/2019 Sentenza C-101/18

APPALTI - Coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi -Interpretazione dell'art. 45, par. 2, 1°, lett. b) Direttiva 2004/18/CE - Situazione personale del candidato o dell’offerente - Possibilità per gli Stati membri di escludere la partecipazione all’appalto pubblico di ogni operatore a carico del quale è in corso un procedimento di concordato preventivo - Normativa nazionale che prevede l’esclusione dei soggetti nei confronti dei quali è “in corso” un procedimento per la dichiarazione di concordato preventivo, salvo nel caso in cui il piano di concordato preveda la prosecuzione dell’attività - Operatore che ha presentato un ricorso di concordato preventivo, riservandosi di presentare un piano che prevede la prosecuzione dell’attività - Rinvio pregiudiziale. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 28 marzo 2019

APPALTI – Illecito professionale di cui all’art. 80, c. 5, lett. c) d.lgs. n. 50/2016 – Principi di tipicità e tassatività della causa ostativa- Inadempimenti e condotte negligenti poste in essere nell’esecuzione del contratto – Irrilevanza dei fatti occorsi nella prodromica procedura di affidamento – Distinzione tra requisiti soggettivi di prequalificazione e criteri di valutazione dell’offerta – Divieto di commistione – Potenziale idoneità dei requisiti soggettivi a riverberarsi sull’efficienza della prestazione – Iscrizione camerale – Requisito di idoneità professionale – Art. 83, c. 1, lett. a) e 3 d.lgs. n. 50/2016 – Congruenza contenutistica tra  le risultanze descrittive del certificato camerale e l’oggetto del contratto d’appalto -  Criterio di rispondenza alla finalità di verifica della richiesta idoneità professionale – Raggruppamento temporaneo di imprese verticale – Art. 48, c. 2 d.lgs. n. 50/2016 – Preventiva individuazione delle prestazioni principali e secondarie – Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.4^ 25/03/2019, Sentenza n.12876

RIFIUTI - Responsabilità per la gestione dei rifiuti - Stoccaggio o smaltimento a mezzo di impianto indipendente - Sostanze gassose - Omessa classificazione - Produttore o detentore di rifiuto - Individuazione - Posizione di garanzia apicale - Obblighi di legge - Soggetti coinvolti nella produzione o nella detenzione - Omessa classificazione - Protezione della salute umana - Omessa imprudente vigilanza sulle operazioni di bonifica - Art. 183 e ss. 208 e ss. D. Lgs. n.152/2006 - Fattispecie: Vittime dovuti dalla pulitura di cisterne dai rifiuti interni rimasti dopo lo scarico di zolfo liquido - ADR - Tank container - Violazione di cui agli artt. 5 e 25 septies D.L.vo 231/2011 - Norme antinfortunistiche violate e all'art.2087 cod.civ. - DVR non aggiornato - Rischi derivanti dal lavaggio di autocisterne utilizzate per il trasporto di prodotti chimici - Caso Eni di Taranto e Scarlino - APPALTI - Responsabilità dei committenti e rischio interferenziale - Obblighi di coordinamento e cooperazione - Dovere informativo su eventuali pericoli - Contratto di appalto e accordo per una mera prestazione d'opera - Posizione di garanzia propria dell'imprenditore - Infortuni sul lavoro - Responsabilità del committente per "culpa in eligendo" - Verifica dell'idoneità tecnico professionale - Fattispecie: pericolosità derivante dai rifiuti gestiti - SICUREZZA SUL LAVORO - Subappaltato dei lavori - Responsabilità dell'imprenditore che frazioni il ciclo produttivo - Norme antinfortunistiche - Casi di lesioni e di omicidi colposi - Nesso di causalità - Evento dannoso un legame causale - Giurisprudenza - Prevenzione degli infortuni sul lavoro - Individuazione del garante nelle strutture complesse - Relazioni intersoggettive - Datore di lavoro - Persona giuridica - Responsabilità del legale rappresentante dell'ente - Successione di norme e corrispondenza contenutistica - Datore di lavoro dell'impresa appaltatrice - Valutazioni di rischio - Omessa redazione del DVR - Prevenzione dei rischi generici e processo causale che ha dato origine all'infortunio - Sistema di sicurezza aziendale - Procedimento di programmazione della prevenzione globale dei rischi - Responsabilità del datore di lavoro committente - Documento di valutazione dei rischi - Obblighi di cooperazione e coordinamento - Titolari della posizione di garanzia - Responsabilità di ogni singola posizione di garanzia - Nesso di causalità e rischio interferenziale - Coinvolgimento funzionale - Violazione di norme antinfortunistiche - Aggravante speciale - Procedibilità di ufficio in caso di lesioni gravi e gravissime - Addebito di colpa specifica - Posizione di garanzia - Assenza di  diligenza, prudenza e accortezza - Impresa strutturata come persona giuridica - Legale rappresentante e responsabilità penale - Destinatario delle normativa antinfortunistica - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Corte di Cassazione annullamento della sentenza impugnata - Effetti civili e penali. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 22 marzo 2019

* APPALTI – Costo del lavoro – Tabelle ministeriali -  Offerta anomala per costo del personale inferiore ai minimi tabellari  - Indice di inattendibilità economica - Giustificazioni – Inammissibilità – Esclusione, anche in assenza di contraddittorio – Artt. 23, 96 e 97 d.lgs. n. 50/2016 – Norme con finalità di tutela dei lavoratori.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. UNITE 22/03/2019, Sentenza n.8230

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nullità del trasferimento dell'immobile abusivo attinente al profilo civilistico - C.d. nullità «testuale» - Presenza nell'atto della dichiarazione dell'alienante degli estremi del titolo urbanistico, reale e riferibile all'immobile - Artt. 17 e 40 L n. 47/1985 - Artt. 31, 46, 136 del TUE del 2001 - Art 1418 c.c. - Nullità del contratto di comprovendita per mancata inclusione degli estremi del titolo abilitativo - Dichiarazione reale riferibile all'immobile - Effetti e limiti - Art. 31 Legge Urbanistica - Nullità delle compravendite di terreni abusivamente lottizzati - Sanzione della demolizione - Ordine di demolizione - Responsabilità del dirigente o del funzionario per omissione o ritardo - Illecito permanente - Giurisprudenza amministrativa - Abusivismo edilizio - Disvalore espresso dall'ordinamento - APPALTI - Contratti d'appalto nulli per illiceità dell'oggetto - Importanza della veridicità delle dichiarazioni dell'alienante - Contratto preliminare  - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 18 marzo 2019

* APPALTI – Seggio di gara e Commissione giudicatrice – Differenza - Valutazioni tecnico discrezionali – Spettano alla commissione -  Fattispecie: illegittima riformulazione della graduatoria da parte del seggio di gara – Offerta economicamente più vantaggiosa – Separazione tra la fase di valutazione dell’offerta tecnica e quella dell’offerta economica – Annullamento giudiziale o in autotutela dell’aggiudicazione – Rivalutazione delle offerte tecniche da parte della commissione nella stessa composizione – Preclusione – Violazione del principio di segretezza – Effettiva lesione del bene tutelato – Rischio di pregiudizio – Sufficienza – Principi di imparzialità e buon andamento dell’azione amministrativa.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 14/03/2019, Ordinanza n.7336

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Difformità o difetti costruttivi dell’opera - Responsabilità del direttore dei lavori - Vigilanza urbanistica ed alta sorveglianza delle opere - Attività del direttore dei lavori - Controlli, verifiche e istruzioni - Giurisprudenza - Art. 24, 25, 29 D.P.R. n. 380/2001 - APPALTI - Vizi o difformità dell'opera (privata) appaltata - Obblighi del direttore dei lavori - Tutela del committente - Impiego di peculiari competenze tecniche - Normale diligenza - Omissione in vigilanza, controlli o istruzioni - Responsabilità del direttore dei lavori - Sussistenza.   

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.1^ 13/03/2019, Ordinanza n.

* APPALTI - Appalto di opera pubblica - Ritardo del collaudo - Condizioni e limiti all'estinzione delle garanzie - Vizio dell'opera riscontrato in sede di tardivo collaudo - Effetti - Responsabilità dell'appaltatore - Presupposti - Giurisprudenza - Esecuzione dei contratti pubblici - Pagamento della rata di saldo delle opere pubbliche - Termini entro i quali deve essere compiuto il collaudo - Ritardo imputabile alla P.A. - Effetti - Azioni dell'appaltatore e messa in mora dell'amministrazione inerte - Decorrenza della prescrizione del credito - Superamento del termine di sei mesi dalla data di ultimazione dei lavori - Ritardo imputabile alla P.A. - Presunzione "iuris tantum" di responsabilità della committenza - Onere della prova - Diritto dell'impresa alla restituzione della cauzione prestata - Estinzione di eventuali fideiussioni - Responsabilità dell'impresa per i vizi dei lavori commessi - Novazione oggettiva - Nuove ed autonome situazioni giuridiche del contratto - Nuovo rapporto obbligatorio in sostituzione del precedente - Elementi essenziali, oltre ai soggetti ed alla causa, l'animus novandi - Transazione contrattuale e interpretazione del contratto - Volontà estintiva della originaria obbligazione - Valutazione del giudice. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 11 marzo 2019

* APPALTI – Suddivisione in lotti – Art. 51 d.lgs. n. 50/2016 – Valutazioni di carattere tecnico-economico – Principi di ragionevolezza e proporzionalità – Obbligo di motivazione per l’ipotesi di mancata suddivisione in lotti – Atto di nomina della commissione – Effetto lesivo immediato – Inconfigurabilità – impugnazione – Approvazione delle operazioni concorsuali – Disciplina relativa alla composizione della Commissione di gara – Regione Siciliana – Art. 24 l.r. Sicilia n. 8/2016, c. 3, modificato dall’art. 2 l.r. Sicilia n. 1/2017 – Applicabilità sino alla concreta attivazione dell’albo di cui al d.lgs. n. 50/2016 – Commissari – Nomina del RUP a membro della commissione – Automatica incompatibilità – Inconfigurabilità – Dimostrazione in concreto – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 -  Commissari di gara – Svolgimento di attività idonea ad interferire con il giudizio di merito sull’appalto – Concreta partecipazione alla redazione degli atti di gara – Profili – Aggiudicazione della gara secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Commissione giudicatrice – Componenti dotati di competenza tecnica adeguata alla peculiarità del settore interessato dall’appalto.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SARDEGNA - 11 marzo 2019

* APPALTI – Integrazione o modificazione postuma dell’offerta – Violazione della par condicio – Ricorso al soccorso istruttorio – Preclusione – Acquisizione di semplici chiarimenti su alcune voci dell’offerta – E’ consentita – Modulo di domanda allegato al bando – Mancato utilizzo – Esclusione dalla gara – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 4 marzo 2019

* APPALTI – Partenariato pubblico privato – Nozione – Inclusione di una o alcune delle fattispecie elencate all’art. 180, c. 8 d.lgs. n. 50/2016 – Equiparazione alla concessione – Inconfigurabilità – Ragioni – PPP – Trasferimento del rischio in capo all’operatore – Rischio di domanda e rischio di disponibilità – Differenza – Art. 24, c. 7 d.lgs. n. 50/2016 – Situazioni di collegamento e controllo – Estensione della norma al PPP – Limiti – Subprocedimento di verifica dell’anomalia – Rimodulazioni delle quantificazioni dei costi e dell’utile – Giustificazioni sopravvenute e compensazione tra sottostime e sovrastime – Limiti – Piano Economico Finanziario – Nozione – Rapporto con l’offerta.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 4 marzo 2019

* APPALTI – Enti aggiudicatori di cui al punto 1.2. dell’art. 3, lett. e) del d.lgs. n. 50/2016 – Applicazione delle norme del codice dei contratti pubblici per la parte relativa ai settori speciali – Presupposto del nesso di strumentalità – Individuazione del giudice dotato di giurisdizione – Mero richiamo, negli atti della procedura di selezione, a singole disposizioni del d.lgs. n. 50/2016 – Indifferenza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 28 febbraio 2019

* APPALTI – Fusione di società – Art. 2504 bis c.c. - Debiti tributari – Causa ostativa di cui all’art. 80, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Notifica delle cartelle alla società incorporata anteriormente alla fusione – Presupposti della gravità e definitività della violazione riscontrata – Verifica oggettiva – Irregolarità tributaria – Pagamento delle cartelle in corso di gara – Sanatoria in via retroattiva – Inconfigurabilità – Regolarizzazione dei debiti contributivi attestati mediante DURC – Art. 31, c. 8 d.l. n. 69/2013 – Estensione analogica ai debiti tributari – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine