TAR LIGURIA - 22 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Titolo di comproprietà – Legittimazione ad agire in giudizio – Previa deliberazione dell’assemblea dei comunisti – Non è richiesta – Procedimento di rilascio del permesso di costruire – Verifica del titolo – Attività istruttoria dell’Amministrazione – Accertamento del requisito della legittimazione soggettiva – Difformità parziale dal permesso di costruire – Nozione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.5^ 19/04/2019, Ordinanza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Immobile iscritto nel catasto fabbricati come rurale - Imposta comunale sugli immobili (ICI) - Esenzione relativa categoria (A/6 o D/10) - DIRITTO AGRARIO - Dimostrazione della ruralità dei fabbricati - Onere della prova da parte del contribuente - Classificazione della ruralità dei fabbricati retroattiva - Quinto anno antecedente a quello di presentazione della domanda - Legislazione e giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.17691

MALTRATTAMENTO ANIMALI - Impiego di piccioni come esca - Sevizia e rilevanti sofferenze - Mancanza del requisito della necessità - DIRITTO DELLA PESCA - Pesca del pesce siluro - Sofferenza provocate all'esca e non giustificate dall'esigenza della pesca - Artt. 544-ter e 727 cod. pen. - Tutela degli animali ed esclusione dell'applicabilità delle norme penali - Ratio ispiratrice della norma n.189/2004 - Giurisprudenza - Titolo IX bis del libro secondo del codice penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.17701

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazione sostanziale e/o formali in materia antisismica - Omessa denuncia lavori in zona sismica - Configurabilità del reato - Zona inclusa tra quelle a basso indice sismico - Violazione delle prescrizioni tecniche antisismiche - Decorrenza del termine di prescrizione - Giurisprudenza - Artt. 44, 83, 93 e 95, d.P.R. n. 380/2001 - Costruzione abusiva - Reato di natura permanente - Decorrenza e cessazione della permanenza - Edificio concretamente funzionale - Provvedimento di sequestro.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 26 aprile 2019

DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – Accesso a semplificazioni o a strumenti incentivanti - Art. 5, c. 2, lett. b) decreto interministeriale 23/06/2016 – Frazionamento artificioso  di un impianto unitario – Elemento oggettivo della insistenza sulla medesima particella o su particelle contigue.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 20 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva – Art. 30 d.P.R. n. 380/2001 – Inquadramento giuridico – Lottizzazione materiale e cartolare – Ordinanza con cui si contesti la lottizzazione abusiva -  Omessa notificazione ad uno dei comproprietari – Effetti – Perseguimento dell’interno lottizzatorio – Attività negoziale – Qualificazione giuridica – Non è decisiva – Contratto di locazione – Integrazione di uno degli elementi costitutivi della lottizzazione cartolare – Possibilità – Elemento psicologico della mala fede – Non è richiesto – Valutazione degli interventi – Approccio globale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 16 maggio 2019, n. 119

SICUREZZA – Sicurezza stradale – Materia di competenza esclusiva dello Stato – Impianti di distribuzione di carburanti – Adeguamento degli impianti incompatibili - Art. 14 l.r. Friuli Venezia Giulia n. 3/2018 – Contrasto con la l. n. 124/2017 – Illegittimità costituzionale - INQUINAMENTO DEL MARE – Interventi di dragaggio manutentivi - Art. 15 l.r. Friuli Venezia Giulia n. 3/2018 – Art. 109 d.lgs. n. 152/2006 – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 16 maggio 2019, n. 118

VIA, VAS E AIA – Art- 12 -bis, c. 4 l.r. Valle d’Aosta n. 11/1998, inserito dall’art. 3 della l.r. Valle d’Aosta n. 5/2018 – Sottrazione alla VAS e alla Verifica di assoggettabilità  dei PUD che determinino modifiche non costituenti variante del prg – Illegittimità costituzionale – Artt. 6 e 12 d.lgs. n. 152/2006 – Norme fondamentali delle riforme economico-sociali – Vincolo alla competenza legislativa primaria regionale - Art. 16, comma 1, della l.r. Valle d’Aosta n. 11/1998, come sostituito dall’art. 9 della l.r. Valle d’Aosta n. 5/2018 – Esclusione dalla disciplina della VAS di varianti al PRG che vanno soggette a verifica di assoggettabilità ai sensi della disciplina statale – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 29/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzione in zona agricola e reati urbanistici - Rilascio del permesso di costruire in zona agricola - Presupposti e condizioni - Destinazione del manufatto all'agricoltura - Possesso dei requisiti soggettivi di imprenditore agricolo - Rilascio della sanatoria - Valutazione e parametri per la conformità - Limiti alla voltura del titolo abilitativo in favore di terzi - Art. 44 lett. b) d.P.R. n. 380/2001 - Cessione di cubatura - Elementi per applicare l'istituto dell'asservimento ai fini della sommatoria della cubatura edificabile di fondi - Comune titolarità dei due terreni - Elusione dei vincoli e disciplina in materia - Limiti alla "cessione di cubature" fra terreni fra loro distanti - Fattispecie: cessione di cubatura tra fondi agricoli in assenza dei presupposti normativi - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Condanna al là di ogni ragionevole dubbio - Dato probatorio acquisito - Ricorso in cassazione. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 18/04/2019, Sentenza n.

 VIA VAS AIA - Reati ambientali - Modifiche al CODICE DELL'AMBIENTE - Autorizzazione integrata ambientale - Inosservanza delle prescrizioni - Depenalizzazione a illecito amministrativo - Limiti - D.lgs. n. 46/2014, recante attuazione della direttiva 2010/75/UE relativa alle emissioni industriali che modifica il d.lgs. n. 152/2006 - Impianto di macinazione batterie - Attività di recupero di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi in violazione delle prescrizioni - Autorizzazione integrata ambientale (AIA) - Inosservanza - Realizzazione di un danno ambientale - Necessità - Esclusione - Art. 29 quattuordecies, c.2, d.lgs. n.152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/05/2019, Sentenza n.19230

INQUINAMENTO ACUSTICO - Immissioni rumorose - Disturbo della pubblica quiete - Verifica del superamento della soglia della normale tollerabilità - Elementi probatori - Dichiarazioni - Attività di un bar regolarmente autorizzato dall'autorità amministrativa - Esercizio di un "mestiere rumoroso" - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Piano di zonizzazione acustica - Calcolo dei cd. limiti differenziali - Contenuto del documento unico attività produttive (DUAP) - Fattispecie - Giurisprudenza - Bene tutelato dall'art. 659 cod. pen. - Nozione di quiete pubblica - Configurabilità del reato - Diffusività dell'evento di disturbo - Società in accomandita semplice - Responsabilità ex art. 659 cod. pen. - Individuazione. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 6 maggio 2019

* APPALTI – Attività di handiling aeroportuale – Espletamento in regime di libera concorrenza -Restrizioni giustificate dall’interesse alla sicurezza e al corretto funzionamento dell’aeroporto -  Affidamento di concessione di servizi – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Procedure di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture di cui all’art. 119 c.p.a. - Affidamento di concessioni di servizi – E’ compreso - Fase di prequalifica dei concorrenti – Pubblicità – Non è richiesta – Ragioni – Apertura delle offerte in sede pubblica – Finalità – Procedure telematiche – Tracciabilità delle diverse fasi e inviolabilità delle buste elettroniche – Applicazione del principio di pubblicità in relazione alle peculiarità dell’evoluzione tecnologica – Settori speciali – Art. 114 d.lgs. n. 50/2016 – Artt. 62, 77, 78 e 216 d.lgs. n. 50/2016 – Inapplicabilità – Commissione giudicatrice – Competenza ed esperienza professionale dei commissari.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 3 maggio 2019

APPALTI – Affidamento dei servizi di intercettazione – Art. 162 d.lgs. n. 50/2016 – Contratti secretati o che esigono particolari misure di sicurezza – Deroga alle disposizioni del codice dei contratti pubblici – Gara informale - Esercizio del potere valutativo discrezionale entro i limiti propri della discrezionalità tecnica – Graduazione del punteggio in relazione alle specificità delle offerte esaminate – Idoneità del voto numerico – Articolazione dei criteri e dei sub criteri di valutazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 16 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Azioni giudiziarie relative al rapporto concessorio – Legittimazione – Titolare originario della concessione – Trasferimento del diritto di proprietà del terreno in assenza di formale atto di voltura del titolo abilitativo edilizio – Atto di annullamento del titolo – Avente causa – Difetto di legittimazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 24/04/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione di "varianti in senso proprio",  "varianti essenziali" - Peculiarità del regime giuridico applicabile - Giurisprudenza consolidata - Artt. 22, 32, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Varianti leggere o minori in corso d'opera - Disciplina sostanziale e procedimentale applicabile - Presupposti e condizioni - Sorte dei diritti quesiti - Autorizzazioni, permessi, SCIA - Nozione di volume tecnico - Esigenze tecniche di funzionalità degli impianti nei limiti imposti dalle norme urbanistiche - Natura del c.d. volume tecnico "aggiuntivo" - Nuova opera e parametri urbanistici - Diritto urbanistico - Norme contenute nei piani regolatori - DIRITTO PROCESSUALE AMMINISTRATIVO - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudice di merito e amministrativo - Competenze - Limiti al ricorso in sede di legittimità - Nozione di "travisamento della prova" - Ragionamento del giudice e  tenuta del sillogismo - Motivazione insanabilmente contraddittoria - Errore "revocatorio", per omissione, invenzione o falsificazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 9 maggio 2019

* INQUINAMENTO DEL SUOLO – Responsabilità per inquinamento – Accertamento – Presunzioni semplici ex art. 2727 c.c.  - Indizi gravi, precisi e concordanti – Ipotetica esistenza di altrei concorrenti fattori causativi – Non esclude la responsabilità – RIFIUTI – Inquinamento riconducibile alla gestione di una discarica – Contestazione degli esiti dell’istruttoria – Mancanza di una definizione normativa del nesso di causalità – Teoria del più probabile che non – Principio chi inquina paga – Aumento del rischio – Contribuzione del produttore al rischio del verificarsi dell’inquinamento – Fatti risalenti nel tempo.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 14 maggio 2019

* APPALTI – Alterazione della data sui verbali di sopralluogo – Art. 80, c. 5 d.lgs. n. 50/2016 – Esclusione dalla procedura di gara -  Carattere facoltativo del sopralluogo – Irrilevanza – Stato soggettivo – Irrilevanza, se non ai fini del procedimento per l’iscrizione nel casellario informatico – Escussione della garanzia – Art. 93, c. 6 d.lgs. n. 50/2016 – Fase successiva all’aggiudicazione – Inapplicabilità alle ipotesi in cui la stazione appaltante procede discrezionalmente, nel corso della gara, alla verifica dei requisiti – Contratti di concessione – Art. 164 d.lgs. n. 50/2016 – Procedure di aggiudicazione – Applicabilità dell’art. 80, c. 12  – Segnalazione all’ANAC dell’utilizzo di documentazione falsa - Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 14 maggio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – D.I.A. - Istituto della decadenza – Applicabilità – Fondamento – Interventi su area pubblica – Autorizzazione all’occupazione del suolo pubblico – Presupposto logico/giuridico per il rilascio del titolo edilizio – SCIA in sanatoria – Valenza di nuova istanza di occupazione del suolo pubblico – Esclusione – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 15 maggio 2019

AMBIENTE IN GENERE – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Materia della tutela dell’ambiente – Peculiare ampiezza della legittimazione partecipativa e processuale - DIRITTO DELL’ENERGIA – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Impianto di cogenerazione da biomassa olio vegetale con potenza termica di 2,7 MW – Esenzione dall’autorizzazione alle emissioni in atmosfera – Inconfigurabilità – Art. 272 d.lgs. n. 152/2006 –  Autorizzazione unica ex art. 12 d.lgs. n. 387/2003 -  Autorizzazione alle emissioni rilasciata in un momento successivo - Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/04/2019, Sentenza n.16036

RIFIUTI - Attività organizzate per il traffico illecito di rifiuti - Ecodelitti - Art. 260 d.lgs. 152/2006 (ora 452-quaterdecies c.p.) - Natura di reato abituale proprio - Reato permanente - Cessazione dell'attività - Ecoreati e natura di reato permanente - Contestazione della condotta con la formula "ad oggi" o "tuttora" o "tutt'oggi" - Momento della cessazione della permanenza - Disciplina della prescrizione - Reati abituale o "reato di durata"- Art. 452-quaterdecies codice penale - Giorno dell'ultima condotta tenuta - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 09/04/2019, Sentenza n.15523

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela del paesaggio e provvedimento autorizzatorio - Effetti del silenzio dell'amministrazione - Concorso di competenze statali e regionali - Definizione di pratiche edilizie mediante sanatoria - Art. 181, c.1, d.lgs. n. 42/2004 - Speciale causa di estinzione del reato paesaggistico - Art. 39, c.8, L. n.724/1994 - Giurisprudenza - Fattispecie - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Intervento edilizio su immobili sottoposti a tutela paesaggistica o ambientale - Istituto del silenzio assenso inoperatività - Preventivo parere o autorizzazione - Artt. 20, 22, 23-bis, 44, D.P.R. n. 380/2001. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 14 maggio 2019

VIA, VAS E AIA – PGT – Riproduzione della previgente disciplina del PRG – VAS effettuata in vista dell’adozione del PGT – Sufficienza - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo monumentale – Estensione alle aree esterme – Espressa previsione da parte di un provvedimento che crei un vincolo indiretto – Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 04/04/2019, Sentenza n.14725

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di ristrutturazione edilizia - Disciplina applicabile - Applicazione retroattiva della norma extrapenale più favorevole - Artt. 3, 10, 22, 23, 44, D.P.R. n. 380/2001 - Art. 19, L. n.241/1990 - Art. 2, c.4, cod. pen. - Ristrutturazione edilizia e testo vigente - Successione di leggi - Interventi definiti di ristrutturazione edilizia c.d. "pesante" e  ristrutturazione edilizia "leggera" - Differenze - Regime del permesso di costruire o s.c.i.a. - Esecuzione di lavori in assenza del permesso di costruire - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Successione di leggi penali e punibilità del fatto precedentemente commesso - Principio di retroattività della norma favorevole - Giurisprudenza - Responsabilità del progettista - Asseverazione della conformità delle opere da realizzare agli strumenti urbanistici approvati - False dichiarazioni o attestazioni o asseverazioni - C.d. segnalazione certificata - Tecnici abilitati - Eventuale concorso del privato committente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Verifiche di competenza dell'amministrazione - Fedele rappresentazione dello stato dei luoghi attuale e quello in progetto - Art. 19, c.1, L. 241/1990 e ss.mm..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 22/03/2019, Sentenza n.12735

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opera abusiva e conseguenza dannosa dell'illecito edilizio - Persistente offensività dell'opera nei confronti dell'interesse tutelato dalla norma - Demolizione e sospensione condizionale della pena - Funzione ripristinatoria del bene offeso - Amministrazione inerte e poteri del giudice di merito - Giurisprudenza - Art. 31, c.9 T.U. Edilizia. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria - 3 maggio 2019

* VIA, VAS E AIA – Giudizio di valutazione ambientale – Discrezionalità amministrativa e istituzionale – Limiti al sindacato giurisdizionale – Trasformazioni del territorio – Giudizio di compatibilità del nuovo assetto con i valori tutelati dal vincolo paesaggistico e ambientale – Infrastrutture portuarie – Favor comunitario – Contemperamento con le esigenze di tutela dell’ambiente – Ricerca di una soluzione progettuale concordata tra il soggetto proponente e l’Autorità competente – Dissenso costruttivo – Presupposti – Funzioni assolte dai piani e dai programmi – Logiche e finalità differenti rispetto a quelle proprie della VIA – Rapporto della VIA con la pianificazione e con la VAS – Procedura di VIA – Bilanciamento degli interessi ambientali ed economici – Dimostrazione della convenienza economico-sociale ed ambientale del progetto – Opzione zero– Provvedimento conclusivo della procedura di VIA – Prescrizioni – Rinvio al futuro di adempimenti da compiere prima del rilascio della VIA – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria - 13 maggio 2019

* APPALTI – Art 1, c. 4 d.l. n. 32/19 – Soppressione del rito superspeciale – Ricorsi proposti avverso i provvedimenti di esclusione o ammissione – Applicazione del rito speciale – Disciplina transitoria – Art. 1, c. 5 d.l. n. 32/19 – Applicabilità ai processi iniziati dopo il 19 aprile 2019 – Interpretazione della norma – Riferimento al momento della notifica del ricorso introduttivo – Lex specialis – Richiesta di indicare tutte le precedenti sentenze di condanna, anche ulteriori rispetto alla previsione di cui all’art. 80, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Esclusione conseguente all’omessa dichiarazione – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. UNITE 22/03/2019, Sentenza n.8230

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nullità del trasferimento dell'immobile abusivo attinente al profilo civilistico - C.d. nullità «testuale» - Presenza nell'atto della dichiarazione dell'alienante degli estremi del titolo urbanistico, reale e riferibile all'immobile - Artt. 17 e 40 L n. 47/1985 - Artt. 31, 46, 136 del TUE del 2001 - Art 1418 c.c. - Nullità del contratto di comprovendita per mancata inclusione degli estremi del titolo abilitativo - Dichiarazione reale riferibile all'immobile - Effetti e limiti - Art. 31 Legge Urbanistica - Nullità delle compravendite di terreni abusivamente lottizzati - Sanzione della demolizione - Ordine di demolizione - Responsabilità del dirigente o del funzionario per omissione o ritardo - Illecito permanente - Giurisprudenza amministrativa - Abusivismo edilizio - Disvalore espresso dall'ordinamento - APPALTI - Contratti d'appalto nulli per illiceità dell'oggetto - Importanza della veridicità delle dichiarazioni dell'alienante - Contratto preliminare  - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE UE Sez. 4^, 09/04/2019 Sentenza

* APPALTI - Appalti pubblici di servizi – Gara d’appalto – Esclusione dalle procedure di aggiudicazione di appalti – Potenziale conflitto d’interessi – Omessa fornitura delle informazioni richieste dall’amministrazione aggiudicatrice – Trasparenza – Proporzionalità – Parità di trattamento – Artt. 102, par. 1 e 107, par. 1, lett.b), regolamento finanziario – Prestazione di servizi informatici presso il Parlamento e altre istituzioni e organi dell’Unione. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 1^, 11/04/2019 Sentenza C-473/17 e C-546/17

DIRITTO DELL'ENERGIA - Energia - Settore del gas di petrolio liquefatto (GPL) – TUTELA DEI CONSUMATORI - Obbligo di interesse economico generale – Prezzo massimo della bombola di gas – Obbligo di distribuzione a domicilio – Articolo 106 TFUE – Direttive 2003/55/CE, 2009/73/CE e 2006/123/CE – Interpretazione della sentenza del 20 aprile 2010, Federutility e a. (C-265/08, EU:C:2010:205) – Principio di proporzionalità - Rinvio pregiudiziale. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 4^, 28/03/2019 Sentenza C-614/17

AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Agricoltura – Protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni d’origine dei prodotti agricoli ed alimentari – Formaggio manchego (“queso manchego”) – Utilizzazione di segni suscettibili di evocare la regione alla quale è legata la denominazione d’origine protetta (DOP) – Nozione di “consumatore medio normalmente informato e ragionevolmente attento e avveduto” – TUTELA DEI CONSUMATORI - Nozione di consumatore medio - Consumatore europeo o consumatore dello Stato membro in cui si fabbrica e si consuma maggiormente il prodotto oggetto della DOP - Rinvio pregiudiziale - Art. 13, par. 1, lett. b) Regolamento (CE) n. 510/2006. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 9^, 02/05/2019 Sentenza C-98/18

DIRITTO DEGLI ALIMENTI - Pacchetto igiene – Igiene degli alimenti di origine animale – Obblighi degli operatori del settore alimentare – Requisiti specifici – Carni di ungulati domestici – Magazzinaggio e trasporto – Condizioni di temperatura della carne - TUTELA DELLA SALUTE - Rinvio pregiudiziale – Regolamento (CE) n. 853/2004. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 6^, 08/05/2019 Sentenza C-305/18

RIFIUTI – Ambiente – Recupero o smaltimento dei rifiuti – Principio della “gerarchia dei rifiuti” – Realizzazione di impianti di incenerimento o incremento della capacità degli impianti esistenti – Istituzione di un sistema integrato di gestione dei rifiuti che garantisca l’autosufficienza nazionale – Qualifica degli impianti di incenerimento come “infrastrutture e insediamenti strategici di preminente interesse nazionale” – Direttiva 2001/42/CE – VIA VAS AIA - Necessità di procedere ad una “valutazione ambientale” - Direttiva 2008/98/CE – Rinvio pregiudiziale. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 1^, 03/04/2019 Sentenza C-266/18

TUTELA DEI CONSUMATORI – Clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori – Clausola che attribuisce la competenza territoriale al giudice determinato in applicazione delle regole generali – Esame d’ufficio del carattere abusivo – Obblighi e poteri del giudice nazionale - Rinvio pregiudiziale – Ambito di applicazione della direttiva – Artt. 1, 6 e 7, par. 1 e 2 Direttiva 93/13/CEE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 10^, 02/05/2019 Sentenza C-294/18

TUTELA DEI CONSUMATORI – Efficienza energetica – Sconto e fattura elettronica - Costi dell’accesso alle informazioni su misurazione e fattura – Diritto dei clienti finali - Ricevimento gratuito di tutte le fatture e le informazioni sulla fatturazione per il loro consumo di energia – Canone di base per l’energia elettrica – Sconto sul canone di base per l’energia elettrica concesso da una società di vendita di energia ai clienti che abbiano optato per la fattura elettronica - Rinvio pregiudiziale – Articolo 11, paragrafo 1 Direttiva 2012/27/UE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 18/01/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reato di lottizzazione abusiva - Trasformazione urbanistica od edilizia del territorio - Opere idonee a conferire all'area un diverso assetto territoriale - Necessità di predisporre nuove opere di urbanizzazione o di potenziare quelle già esistenti - Sottrazione delle scelte di pianificazione urbanistica agli organi competenti - Artt. 30 e 44, comma 1 lett.c) dpr n. 380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Zona agricola sottoposta a vincolo paesaggistico - Assenza di permesso di costruire ed autorizzazione paesaggistica - Fattispecie: realizzazione su diversi lotti di due alberghi tra loro interdipendenti - Art. 181, c.1, d.lgs n.42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione contro ordinanze emesse in materia di sequestro preventivo - Art. 325 cod. proc. pen. - Violazione di legge - Nozione di errores in iudicando o in procedendo - Vizi radicali della motivazione - Valutazione del fumus commissi delicti - Poteri e limiti del giudice del riesame - Art. 321, comma 1 cod. proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine