TAR SICILIA, Palermo, Sez. 1^ - 13 febbraio 2015, n. 461

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – MUOS -  Opere destinate alla difesa militare – Autorizzazione paesaggistica – Esonero – Inconfigurabilità -  Autorizzazione paesaggistica – Durata quinquennale – Caducazione ex lege – Fatti impeditivi di carattere assoluto (factum principis o forza maggiore) – Irrilevanza – AREE PROTETTE – Valutazione  di Incidenza Ambientale  -  Carattere preventivo – MUOS – “Revoca delle revoche” – Erroneità ed icompleteza dei presupposti.
 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 11 dicembre 2013, n. 298

VIA, VAS E AIA – VAS – Art. 5, cc. 8 e 9 l.r. Friuli Venezia Giulia n. 19/2002 – APR predisposto nelle more dell’approvazione del PER – Esclusione dalla VAS – Illegittimità costituzionale – Contrasto con l’art. 6, c. 2 del d.lgs. n. 152/2006 – Art. 12, c. 8 – Applicazione della procedura abilitativa semplificata ex art. 6 d.lgs. n. 28/2011 alle varianti sostanziali in corso d’opera – Illegittimità costituzionale - DIRITTO DELL'ENERGIA - Art. 13, c. 6  – Autorizzazione per gli impianti alimentati da fonti rinnovabili – Limitazione del novero dei soggetti produttori di energia rinnovabile – Dimostrazione della titolarità delle aree – Contrasto con l’art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Illegittimità costituzionale – Elettrodotti - Art.14 – Autorizzazione alla realizzazione di una nuova infrastruttura - Apposizione di misure di salvaguardia – Mancata previsione – Illegittimità costituzionale – – Parere favorevole dell’ARPA al di fuori della conferenza di servizi – Art. 14, c. 7  – Illegittimità costituzionale – Contrasto con l’art. 1 sexies, c. 5 d.l. n. 239/2003 – Unicità del procedimento – Infrastrutture energetiche lineari - Artt. 14, cc. 9 e 18 , c. 2  - Autorizzazione unica – Effetto di variante urbanistica – Mancata previsione – Illegittimità costituzionale – Impianti di produzione di energia elettrica o termica da fonti rinnovabili su edifici o aree di pertinenza degli stessi- Art. 16, c. 2   - Assoggettamento al regime della comunicazione di inizio lavori –Illegittimità costituzionale – Linee elettriche esistenti  - Misure compensative o opere di razionalizzazione - Art. 17, 2   - Subordinazione dell’intesa Stato Regioni all’accordo tra proponenti e Giunta regionale – Contrasto con l’art. 1, c. 5 l.n. 239/2004 – Aggravamento del procedimento – Illegittimità costituzionale – Autorizzazione unica per le reti degli scambi transfrontalieri  - Art. 18, c. 4   - Riserva di una quota di energia al fabbisogno energetico regionale -  Contrasto con l’art. 1, comma 4, lettere a), b) e c), della legge n. 239 del 2004 – Illegittimità costituzionale – Ingresso di nuovi operatori  - Art. 35  - Previsione di divieti e restrizioni – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano 25 ottobre 2012

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Impianti di radio telecomunicazione – Art. 87 d.lgs. n. 259/2003 – Termine di 15 gg. per la richiesta di integrazione della documentazione prodotta – Natura ordinatoria – Comune – Previsioni regolamentari volte ad assicurare il corretto insediamento urbanistico – Fondamento normativo.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. Lavoro 12/10/2012 sentenza n.17438

SICUREZZA SUL LAVORO - INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO - Uso di telefoni cordless e cellulari e patologie tumorali - Malattia professionale non tabellata - Malattia ad eziologia multifattoriale – Causa di lavoro - Nesso causale - Onere della prova.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo 9 maggio 2012

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – INCENDI BOSCHIVI – DIRITTO URBANISTICO – Infrastrutture di reti pubbliche di comunicazione – Aree percorse da incendi – Divieto ex art. 10 l. n. 353/2000 – Applicabilità – Esclusione – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Artt. 86 e 87 d.lgs. n. 259/2003 – Procedimento autorizzatorio per impianti di telefonia mobile – Area sottoposta a vincolo paesaggistico – Dissenso dell’autorità preposta alla tutela del vincolo – Conferenza di servizi.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia – 2 marzo 2012

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Installazione di una SRB – Procedimento semplificato della dichiarazione di pubblica utilità – Riferimento alla singola antenna – Regolamento comunale – Individuazione dei siti idonei all’installazione di SRB – Individuazione delle distanze dalle abitazioni o dalle aree sensibili -  Preclusione – Localizzazione di infrastrutture di telecomunicazioni - Art. 86 d.lgs. n. 259/2003 – Assimilazione alle opere di urbanizzazione primaria – Destinazione urbanistica del sito – Irrilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Parma - 25 gennaio 2012

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Istanza di autorizzazione all’installazione di un impianto di telefonia mobile – Art. 87 d.lgs. n. 259/2003  - Decorso del termine di novanta giorni – Costituzione di titolo abilitativo – Successivi provvedimenti di rigetto o ordini di sospensione/demolizione – Illegittimità – Potere di autotutela – Preavviso di rigetto – Interruzione del termine.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 21 dicembre 2011

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Limite di esposizione e valore di attenzione – Differenza – Art. 3, c. 1, lett. b) e c) L. n. 36/2001 – L.r. Piemonte n. 19/2004, art. 8 – Superamento dei limiti di esposizione o dei valori di attenzione – Ordine di riduzione a conformità – Presupposto del mantenimento della qualità del servizio – Ricorrenza per la sola ipotesi del superamento dei valori di attenzione.

Categoria: 

TAR ABRUZZO, Pescara - 9 novembre 2011

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Art. 93 d.lgs. n. 259/2003 – Impianti di rete ed esercizio di servizi di comunicazione elettronica – Divieto di imposizione di oneri e canoni – Regolamento comunale – Previsione di un canone annuo  – Mancato pagamento – Iscrizione a ruolo e decadenza della concessione - Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna, Sez. 2^– 4 ottobre 2011

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Impianti di telefonia mobile – Equiparazione alla opere di urbanizzazione – Art. 86 d.lgs. n. 259/2003 – Compatibilità con qualsiasi destinazione urbanistica – Diniego di autorizzazione in ragione della mancata pianificazione tramite strumento urbanistico attuativo – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce, Sez. 1^ - 29 settembre 2011

* INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – Silenzio assenso ex art. 87 d.lgs. n. 259/2003 – Applicabilità ai manufatti già realizzati – Esclusione – Ragioni – Formazione – Presupposto – Deposito della documentazione prevista dalla normativa – Impianto di radiocomunicazione – Allocazione in zona sottoposta a vincolo paesaggistico – Preventiva autorizzazione paesaggistica – Necessità.

Categoria: 

Autorità: