CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 6^, 17 maggio 2018 Sentenza C-229/17

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Assegnazione a titolo gratuito – Art. 10 bis, All. I, Direttiva 2003/87/CE – All. I, p.2 Decisione 2011/278/UE – Determinazione dei parametri di riferimento di prodotti – Produzione di idrogeno – Limiti del sistema del parametro di riferimento di prodotto per l’idrogeno – Processo di separazione dell’idrogeno da un flusso di gas arricchito già contenente idrogeno - Rinvio pregiudiziale – Ambiente.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 4^ 16/04/2018, Sentenza n.16715

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - AMIANTO - Fibre di amianto - Delitto contro l'incolumità pubblica - Decessi provocati da leucemia mieloide acuta - Omicidio colposo - DANNO AMBIENTALE - Condanna al risarcimento dei danni in favore delle parti civili - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Condanna al pagamento delle spese di giudizio - DIRITTO SANITARIO - SICUREZZA SUL LAVORO - Esposizione all'amianto e al benzene - Rilevanza causale rispetto ai decessi determinati da tumore polmonare - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Rigetto delle istanze istruttorie - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 12 aprile 2018 Sentenza C-302/17

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sistema per lo scambio e riduzione delle emissioni di gas a effetto serra – Adozione di misure idonee - Assegnazione di quote a titolo gratuito – Normativa nazionale che assoggetta all’imposta le quote trasferite e inutilizzate - Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Direttiva 2003/87/CE - Giurisprudenza UE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Catanzaro - 21 marzo 2018

* RIFIUTI - Impianto di trattamento - Comuni limitrofi al luogo di ubicazione - Legittimazione e interesse ad agire - Sussistenza - AREE PROTETTE - SIC e ZPS - Piano o progetto con potenziali incidenze significative sul sito - Valutazione di incidenza - Rischio di pregiudizio del sito interessato - Principio di precauzione- Valutazione di incidenza - Strumento preventivo - Impianto già in funzione da diversi anni - Obbligo di VINCA - Esclusione - VIA, VAS E AIA - AIA - Attività che comportino utilizzo, produzione o scarico di sostanze pericolose - Relazione di riferimento - Acquisizione - Linee guida della commissione europea - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissioni odorigene - Limiti di emissione - Non sono previsti - Rilascio di autorizzazione alle emissioni in atmosfera - Profili attinenti alle molestie olfattive - BAT.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez. 3^ 14/03/2018, Ordinanza n.

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Normale tollerabilità (art. 844 cc) - Limite di tollerabilità delle immissioni - Concreta destinazione naturalistica ed urbanistica - Condizioni per il superamento della normale tollerabilità - Valutazione caso per caso - Concreto accertamento del giudice di merito - Insindacabilità in sede di legittimità - Fattispecie: esecuzione di lavori edili - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Apprezzamento delle prove non legali da parte del giudice di merito - Ricorso per cassazione e c.d. riduzione al "minimo costituzionale" del sindacato di legittimità sulla motivazione - Art. 360, c.1, n. 5, c.p.c..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 1^ 28/02/2018 Sentenza causa C-577/16

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sistema di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra nell’Unione europea - Sfera di applicazione - Attività soggette al sistema di scambio - Produzione di polimeri - Utilizzazione di calore fornito da un impianto terzo - Domanda di assegnazione di quote di emissioni a titolo gratuito - Periodo 2013-2020 - Rinvio pregiudiziale - Art. 2, par.1 All. I Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 28/02/2018 Sentenza C-577/16

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Sistema di scambio di quote di emissione di gas a effetto serra nell’Unione europea – Sfera di applicazione – Attività soggette al sistema di scambio – Produzione di polimeri - Utilizzazione di calore fornito da un impianto terzo – Domanda di assegnazione di quote di emissioni a titolo gratuito – Periodo 2013-2020 - Rinvio pregiudiziale – Art. 2, par.1 – All. I Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 22/02/2018 Sentenza C-572/16

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Quote di emissioni di gas a effetto serra nell’Unione europea - Sistema per lo scambio – Armonizzazione delle procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni – Norme transitorie - Periodo 2013-2020 - Domanda di assegnazione - Dati errati - Rettifica - Termine di decadenza - Rinvio pregiudiziale - Art.10 bis Direttiva 2003/87/CE – Decisione 2011/278/UE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 3^ 22/02/2018 Sentenza causa C-336/16

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Concentrazioni di particelle PM10 nell’aria ambiente - Superamento dei valori limite in alcune zone e agglomerati - Art. 23, par.1 - Piani per la qualità dell’aria - Periodo di superamento “più breve possibile” - Assenza di azioni appropriate nei programmi di protezione della qualità dell’aria ambiente - Inadempimento di uno Stato (Polonia) - Direttiva 2008/50/CE - Qualità dell’aria ambiente - Art.13, par. 1 - Art. 22, par.3 - Allegato XI -  Trasposizione scorretta -  Ricorso per inadempimento, ai sensi dell’articolo 258 TFUE - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Trasposizione in diritto interno di una direttiva - Criteri - Contesto giuridico generale che garantisca la piena applicazione di tale direttiva in modo sufficientemente chiaro e preciso.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/02/2018, Sentenza n.6727

DANNO AMBIENTALE - Processi per reati ambientali - Risarcimento del danno ambientale di natura pubblica - Stato in via esclusiva (e per esso al Ministero dell'Ambiente) - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - Legittimazione al risarcimento e esercizio dell’azione civile in sede penale - Tutti gli altri soggetti, singoli o associati, ivi comprese le Regioni e le Provincie e agli enti pubblici territoriali minori - Art. 318 d.lgs n. 152/2006 - RIFIUTI - Reato di deposito incontrollato di rifiuti - Attività di stoccaggio di materiali- Presenza in parte di rifiuti - Prevalenza - Nozione deposito controllato o temporaneo - Gestione illecita dei rifiuti - Luogo di produzione funzionalmente collegato all'impresa produttrice - Adempimenti in tema di registri di carico e scarico e del divieto di miscelazione - Differenza tra deposito preliminare, messa in riserva, deposito incontrollato o abbandono e discarica abusiva  Artt. 183, 256 d.lgs n. 152/2006 - Giurisprudenza - INQUINAMENTO ACUSTICO - Getto pericoloso di cose - Art. 674 cod.pen. - Fattispecie: Attività di vivaista e bruciamento di rifiuti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudizio di legittimità - Profili del giudizio rimessi alla esclusiva competenza del giudice di merito.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 07/02/2018, Sentenza n.5763

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sversamento di acque maleodoranti - Pericolo per la salute - Reato di cui all'art. 674 cod. pen. - Giurisprudenza - Getto pericoloso di cose - ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - INQUINAMENTO DEL SUOLO - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sistema di depurazione delle acque - Negligente opera di manutenzione - Controllo degli impianti - Disservizio della pompa di sollevamento dell'acqua - Estremi del caso fortuito - Esclusione - Negligente manutenzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 1^ 19/01/2018, Sentenza n.2209

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Ecodelitti - Caratteristiche del disastro ambientale - Centrale termoelettrica di Porto Tolle - Emissioni nocive connesse al ciclo di produzione - Inquinamento ambientale - Emissioni inquinanti - Concretizzazione del disastro - Situazione di pericolo per la pubblica incolumità - Valutazione dell'incremento epidemiologico dei ricoveri ospedalieri - Artt. 434, 437 cod. pen. - Perfezione del reato di disastro e sua consumazione - Elementi della fattispecie - Decorso del termine della prescrizione - Reati a consumazione protratta per definizione normativa - Reati permanenti - Calcolo dei termini di prescrizione - DANNO AMBIENTALE - Reati a effetti permanenti - Decorrenza del termine di prescrizione - Successive lesioni riconducibili al disastro - Esclusione - Nozione unitaria di "disastro" - Elementi - Proiezione offensiva e dimensionale - Nozione di evento - Reato aggravato dall'evento - Appello - Declaratoria di estinzione del reato per prescrizione - Revoca delle statuizioni civili - Condanna dell'imputato al risarcimento dei danni - Illegittimità - Effetti sulla responsabilità civile - Reato di cui all'art. 434, 1°c., cod. pen. - Giurisprudenza - ECODELITTI - Realizzazione dell'evento disastroso - Finalità originaria dell'agente - Aggravante - SICUREZZA SUL LAVORO - Reato omissivo improprio - Titolarità di una posizione di garanzia - Automatico addebito di responsabilità colposa a carico del garante - Principio di colpevolezza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Reato di disastro ambientale innominato - Caratteristiche - Pericolo per la pubblica incolumità - Appello del P.M. contro la sentenza di assoluzione emessa all'esito del dibattimento - Ricorso per cassazione del P.M. - Nozione di interesse ad impugnare - Prospettiva utilitaristica - Concretezza e attualità dell'interesse.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 18/01/2018 Sentenza C-58/17

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sistema di scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra nell’Unione europea – Art. 10 bis Direttiva 2003/87/CE – Norme transitorie ai fini dell’armonizzazione delle procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni – Periodo 2013-2020 – Art. 3, lettera h) Decisione 2011/278/UE – Nozione di “sottoimpianto con emissioni di processo” – Emissioni derivanti dalla combustione di carbonio parzialmente ossidato – Residui liquidi – Esclusione - Rinvio pregiudiziale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/12/2017, Sentenza n.57958

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Aria e molestie olfattive - Emissioni odorigene nauseabonde ed emissioni in atmosfera di composti organici volatili - Getto pericoloso di cose e requisiti del reato - Criterio della "stretta tollerabilità" - Sequestro preventivo - Restituzione dell'intero impianto produttivo (Fonderie) - Abuso d'ufficio - Falsità ideologica e falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - VIA VAS AIA - Autorizzazione Integrata Ambientale (A.I.A.) - Assenza - Articoli 323, 479-476,  codice penale - Artt. 29-ter, 137, 256 e 279 d. l.vo n.152/2006 - Sito natura 2000 ZPS - Art. 181 d.lgs. n.42/2004 - Emissioni da un'attività autorizzata o da un'attività prevista e disciplinata da atti normativi speciali - Presunzione di legittimità del comportamento ed evento del reato di cui all'art. 674 c.p. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Abuso di ufficio - Prova del dolo intenzionale - Indici fattuali - Verifiche obbligatorie del giudice - Fattispecie: Sequestro preventivo di un impianto industriale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Misure cautelari reali - violazione di legge deducibile mediante ricorso per cassazione - Preclusione processuale in materia di procedimenti cautelari - Operatività - Obbligo di una specifica motivazione - Appello cautelare - Natura devolutiva del giudizio - Poteri e limiti del giudice cautelare - Vigenza del fumus e dei pericula - Ruolo di garanzia - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 18/12/2017 Sentenza n.56281

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Impianti produttivi di emissioni - Emissioni in atmosfera in assenza della prescritta autorizzazione - Artt.103, 279, 269 d.lgs. n.152/06 - CODICE DELL'AMBIENTE - Tutela ambientale - Funzione abilitativa e di controllo dell'autorizzazione - Valutazione e monitoraggio ecologico della P.A. - INQUINAMENTO DEL SUOLO - Scarichi a suolo - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Omessa indicazione degli articoli di legge nell'imputazione - Limiti alla compressione dell'esercizio del diritto di difesa - Puntuale indicazione del fatto.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/12/2017, Sentenza n.55510

CODICE DELL'AMBIENTE - Inquinamento ambientale (c.d. Ecoreati) - Compromissione e deterioramento ambientale - Necessità - RIFIUTI - Fattispecie: fosse Imhoff e illecito deposito e smaltimento di reflui liquidi - Artt. 674 e 452 bis cod. pen. - ACQUA - INQUINAMENTO IDRICO - Criteri per l'applicazione della disciplina su gli scarichi o su i rifiuti - Artt. 124, 137 e 256 del d.lgs. n. 152/2006 - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Getto pericoloso di cose - Mancanza di elementi fattuali - Esclusione della configurabilità dell'art. 674 cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/11/2017, Sentenza n.50632

ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Impianto per la produzione di calcestruzzo - Emissioni in atmosfera non autorizzate - Natura del reato - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Autorizzazione - Necessità - Controllo preventivo degli organi di vigilanza - Pericolo per l'ambiente - Artt. 267, 269 e 279 d.lgs. n. 152/2006 - GIURISPRUDENZA - Emissioni in atmosfera - Reato di cui agli artt. 269 e 279, c.1, d.lgs. n. 152/2006 - Reato permanente, formale e di pericolo - Inizio attività inquinante - Ininfluenza - Sottrazione dell'attività al controllo preventivo degli organi di vigilanza - Conseguenze potenzialmente dannose per l'ambiente - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Violazione di legge - Vizi della motivazione - Requisiti minimi di coerenza, completezza e ragionevolezza - Art. 125 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.7^ 26/09/2017, Ordinanza n.44257

ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Ristorante emissione di fumi e vapori maleodoranti - Molestie olfattive promananti da impianto munito di autorizzazione - Emissioni in atmosfera - Criteri della normale tollerabilità e stretta tollerabilità - Cortile condominale - Art. 674 cod. pen. - Art. 844 cod. civ. - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Vizi della motivazione - Controllo del Giudice di legittimità - Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 26/09/2017, Ordinanza n.22367

ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Immissioni di fumo provenienti dal camino - Impianti di riscaldamento per uso domestico - Presunzione legale di nocività e pericolosità "relativa" - Onere della prova che non esiste danno o pericolo per il vicino - Distanze per fabbriche e depositi nocivi o pericolosi - Art. 890 cod. civ..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/09/2017, Sentenza n.41530

RIFIUTI - Gestione dei rifiuti - Deposito temporaneo - Requisiti ed onere della prova - Deposito incontrollato di rifiuti - Cumuli di carniccio esausto - Attività di produzione di esche vive - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Emissioni in atmosfera - Nozione di inquinamento ed emissione in atmosfera - Attività di allevamento di esche vive - Autorizzazione - Necessità - Art. 734 cod. pen. - Artt. 183, 268, 269 e 279, dlgs n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 12/09/2017, Ordinanza n.21150

INQUINAMENTO ACUSTICO - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - DANNO AMBIENTALE - Risarcimento dei danni prodotti alla propria abitazione - C.d. danno da svalutazione - Risarcimento del danno per inquinamento acustico e atmosferico - Danno biologico ed esistenziale ex artt. 844 e 2043 c.c. - Immissioni rumorose e di gas di scarico degli autoveicoli - Necessità di prova del danno - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Ricorso per Cassazione - Apprezzamento dei fatti e delle prove dei giudici del merito - Esclusione - Controllo della correttezza giuridica sotto il profilo logico formale - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 30/08/2017, Sentenza n.20555

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Immissioni e livello di normale tollerabilità ex art. 844 c.c. - Individuazione  della intollerabilità delle immissioni di gas di scarico derivanti dalle caldaie e da miasmi da sfiati provenienti dal pozzo nero del condominio - Mezzi di prova esperibili - Indagine tecnica e testimoniale sulle stesse circostanze di fatto - CONDOMINIO - Distanze legali nei rapporti fra proprietari - Condizione abitativa e igiene - Apprestamento di accorgimenti idonei ad evitare danni - Giurisprudenza - RUMORE - Edifici in condominio - Immissioni moleste o dannose nella proprietà di altri condomini - Applicabilità dell'art. 844 c.c. - Criterio di valutazione della normale tollerabilità delle immissioni - Principio della sana convivenza - Limiti - Immissioni di fumo o di calore e rapporti tra i proprietari di fondi vicini - Valutazione di sopportabilità - Disciplina applicabile art. 844 c.c. - Normativa tecnica prescritta per limitare l'inquinamento ed i consumi energetici - Giudizio di intollerabilità, ex art. 844 c.c. - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Spetta al giudice di merito accertare in concreto il superamento della normale tollerabilità e individuare gli accorgimenti idonei.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/08/2017, Sentenza n.39078

INQUINAMENTO DEL SUOLO - Sversamento di reflui fognari non depurati - Inquinamento ambientale - Corpo idrico recettore - Compromissione dell'habitat naturalistico o deterioramento dell'ambiente - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Odori molesti provenienti dal depuratore - Adeguamento tecnologico e strutturale dell'intero ciclo di depurazione - DANNO AMBIENTALE - Rilevante e misurabile - Artt. 137 e 300 d. Lgs. n.152/06 - Artt. 452 bis e 674 c.p. - Esalazioni nauseabonde - Presenza di moltissimi insetti e zanzare - Adeguamento tecnologico e strutturale dell'intero ciclo di depurazione - Getto pericoloso di cose di cui all'art. 674 c.p. - Concorso con i reati ambientali - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ordinanze in materia di sequestro preventivo o probatorio - Ricorso per cassazione - Presupposti e limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 02/08/2017 Sentenza n. 38658

RIFIUTI - AGRICOLTURA - Materiali vegetali - Attività di raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli - Attività di gestione dei rifiuti - Esclusione - CODICE DELL'AMBIENTE - Rifiuti urbani vegetali provenienti da aree verdi, quali giardini parchi e aree cimiteriali - Combustione di residui vegetali abbandonati o depositati in modo incontrollato - Disciplina applicabile - Combustione illecita di materiale agricolo o forestale naturale - Art. 182, 184, 185, 255, 256 e 256 bis d.lgs. n.152/06 - Artt. 674 e 734 cod. pen. - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Getto pericoloso di cose - Emissioni in atmosfera - Potenzialità offensiva dei fumi - Configurabilità dell'articolo 674 cod. pen. - Superamento della normale tollerabilità - motivazione sintetica adeguata - AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Evoluzione giurisprudenziale su incenerimento di sfalci e potature - Processi e metodi costituenti normali pratiche agronomiche - Raggruppamento e abbruciamento in piccoli cumuli - Incenerimento di residui vegetali effettuato nel luogo di produzione - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE Sez. 1^, 1 agosto 2017 Sentenza n.648

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Installazione di una canna fumaria in zona paesaggistica - Atti antecedenti e successivi - Collocazione di canne fumarie sul muro perimetrale di un edificio o una corte interna - CONDOMINIO - Art. 11 DPR n. 380/2001 - Artt 21, c,4, 143 e 146 d.lgs. n. 42/2004 - ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Immissioni sgradevoli o nocive - Canna fumaria - Interpretazione funzionale della norma - CODICE DELL'AMBIENTE - Norma UNI 7129 e UNI 10683 e all’allegato IX alla parte V del d.lgs n. 152/2006 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 26/07/2017 Sentenza C-80/16

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Ambiente quote di emissioni – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Assegnazione gratuita delle quote – Validità – Principio di buon andamento dell’amministrazione – Determinazione del parametro di riferimento per il prodotto per la ghisa allo stato fuso – Ricorso ai dati provenienti dal “BREF” ferro e acciaio ed alle linee guida per stabilire i parametri di riferimento della ghisa allo stato fuso – Nozione di “prodotti simili” – Impianti di riferimento – Obbligo di motivazione - Rinvio pregiudiziale  – Decisione 2011/278/UE - Art.10 bis, par. 1 Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 20 luglio 2017

* PROCESSO AMMINISTRATIVO - Ricorso avverso un’ordinanza contingibile e urgente - Notifica - DIRITTO DELL’ENERGIA - Impianto di microgenerazione - Sospensione dell’agibilità dell’immobile, in attesa dell’AUA - Assenza di elementi ostativi sotto il profilo igienico - sanitario - Illegittimità - PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO - Conferenza di servizi - Omessa verbalizzazione - Espressione in forma orale dell’attività amministrativa - Esclusione - Acquisizione di un parere da parte di un tavolo tecnico in forma orale - Completezza dell’istruttoria - Inconfigurabilità - INQUINAMENTO ATMOSFERICO -  Impianto di microgenerazione produttivo di emissioni in atmosfera - AUA  - Necessità, a prescindere dalla potenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/07/2017 Sentenza n.

* ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissioni moleste "olfattive" - Reato di cui all'art. 674 cod.pen. - Configurabilità - Superamento della normale tollerabilità - Accertamento attraverso prova testimoniale - Compimento di accertamenti tecnici specifici - Necessità - Esclusione - Fattispecie: Esalazioni maleodoranti nel giardino confinante provenienti dalle deiezioni canine.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 14/07/2017, Sentenza n.34517

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Valori limite di emissione e di qualità dell'aria - Finalità degli artt. 278 e 279 D.L.vo n.152/06 - Rilascio del titolo abilitativo e l'imposizione di specifiche prescrizioni e di obblighi di comunicazione - Tutela dell'ambiente e della salute - Controlli adeguati e meccanismo di tutela anticipata del bene ambientale - ARIA - Disciplina in materia di inquinamento atmosferico - Continuità normativa tra d.lgs. n. 152/2006 e D.P.R. 203/1988 - Situazioni di pericolo per la salute o per l'ambiente - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Autorità di controllo - Potere di ordinanza - Esigenze di precauzione e di controllo - Poteri e limiti - Eccesso di potere - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Verifica del giudice della ragionevolezza delle disposizioni impartite.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 13/07/2017 Sentenza C-129/16

DANNO AMBIENTALE - Responsabilità ambientale in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale - Rinvio pregiudiziale – Ambiente – Articoli 191 e 193 TFUE – Direttiva 2004/35/CE – Applicabilità ratione materiae INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Inquinamento dell’aria causato dall’incenerimento illegale di rifiuti - Inquinamento illecito - Principio del «chi inquina paga» – RIFIUTI - Normativa nazionale che stabilisce la responsabilità solidale del proprietario del fondo sul quale l’inquinamento è stato generato e della persona che causa l’inquinamento.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 25 maggio 2017

* RIFIUTI – Impianti di incenerimento e coincenerimento – Artt. 237-duodecies e quattordecies d.lgs. n. 152/2006 – Limiti di emissione – Campionamento e analisi delle emissioni - Vincolo per progettisti, costruttori e gestori degli impianti – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – BAT, BREF e BAT AEL – Nozioni – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Soglia massima non superabile – Previsione di parametri più rigorosi – Principio di precauzione – Adozione di misure di protezione sovradimensionate – Incertezze scientifiche sui rischi – BAT – Parametri di cui all’art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Parametri tecnici variabili – Migliore tecnologia – Art. 29-sexies, c. 4 bis d.lgs. n. 152/2006 – Fissazione di parametri più rigorosi di quelli associabili alle BAT – Ipotesi – VIA, VAS E AIA – Prescrizioni dell’AIA – Verifica di conformità dei valori misurati ai valori limite - Pluralità di metodiche di misurazione – Gradiente di flessibilità – Impianto di incenerimento – Superamento dei valori limite di emissione – Limite delle quattro ore consecutive – Blocco dell’incenerimento - Art. 237-octiesdecies, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – Fissazione di limiti più rigorosi  – Art. 237 sexies, c. 1, lett. b d.lgs. n. 152/2006 – Carico termico nominale – Nozione – Approvazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti o di modifiche sostanziali – Sottoposizione a VAS – Necessità - VIA, VAS E AIA – Valutazione ambientale strategica – Finalità – Fasi procedimentali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/04/2017 Sentenza n.

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Reato di getto pericoloso di cose - Effetti delle immissioni (odorose e rumorose) - INQUINAMENTO ACUSTICO - Effettivo nocumento - Necessità - Esclusione - Superavano della normale tollerabilità - Fattispecie: attività di osteria e produzione di fumi e rumori - Artt. 659 e 674 del cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudice di appello - Sentenza di assoluzione - Valutazione della prova - Necessità di rinnovo dell'istruzione dibattimentale - Esclusione - Assoluzione con la formula "perché il fatto non è più previsto dalla legge come reato" e impossibilità ad impugnare - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 27/04/2017 Sentenza C-535/15

INQUINAMENTO ACQUA, ARIA, SUOLO - Registrazione, valutazione, autorizzazione e restrizioni applicabili alle sostanze chimiche – Sostanze chimiche non registrate – Obbligo generale di registrazione e prescrizioni in materia d’informazione – Esportazioni al di fuori del territorio dell’Unione europea delle sostanze chimiche non registrate - Rinvio pregiudiziale – Regolamento (CE) n. 1907/2006 (regolamento REACH).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.12388

RIFIUTI - Mancata comunicazione e reato di cui all’art. 257 d.l.vo n.152/06 - DANNO AMBIENTALE - Sversamento di fluidi - Responsabile dell'inquinamento - Messa in sicurezza e immediata comunicazione - Art. 242, 256, 257, 269 , 279 e 304 d.lgs. n.152/06 - CODICE DELL'AMBIENTE - INQUINAMENTO DEL SUOLO - Azione di prevenzione del danno ambientale - Comunicazione e destinatario dell'obbligo - Responsabile dell'evento potenzialmente inquinante - Presupposti per la configurabilità del reato - Autonomo intervento della polizia locale e dell'ARPA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Autorizzazione e comunicazione - Funzione e differenze - Procedimento amministrativo e situazione esistente - Richiesta di nuova un'autorizzazione per modifiche sostanziali -  Comunicazione per modifiche non sostanziali - Sanzione penale per le modifiche sostanziali - Sanzione amministrativa pecuniaria per le modifiche non sostanziali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/02/2017 Sentenza n.

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Emissioni nauseabondi - Attività di raccolta e trasformazione di sottoprodotti di origine animale e vegetale - Esercizio di attività in assenza di autorizzazione alle emissioni in atmosfera - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro dello stabilimento - Valutazione del periculum in mora - Istanza di sequestro parziale - Fattispecie - Artt. 268, lett. h), 269 e 279, d. lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 9 febbraio 2017

* VIA, VAS E AIA  - INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Emissioni odorigene – Sistema Odortel – Nozione – Prescrizione AIA – Costi connessi alla prevenzione, mitigazione e controllo degli impatti industriali – Operatore economico che svolge attività produttiva di inquinamento – Impianti assoggettati ad AIA -  Art. 29 sexies, c. 3, d.lgs. n. 152/2006 – Valori limite di emissione – Emissioni odorigene – Deroghe in pejus rispetto ai valori limite fissati dal legislatore regionale – Preclusione – Rispetto di standard maggiormente rigorosi – BAT – Inquinamento atmosferico – Livello di abbattimento delle emissioni odorigene – Linee guida di cui al D.M. 29/01/2007 – Riferimento al caso concreto – Tempi necessari per la messa a regime dell’impianto – Indicazione del proponente – Art. 269, c. 6 d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 9 febbraio 2017

* INQUINAMENTO – RIFIUTI – Autorizzazione unica ambientale (AUA) – Banca dati nazionale unica della documentazione antimafia – Informative antimafia – Rapporti con la pubblica amministrazione – Mere autorizzazioni, concessioni e contratti – Art. 2, c. 1, lett. c)  l. n. 136/2010 – Prefetto – Comunicazioni e informazioni antimafia – Art. 91, c. 1, 88, c. 2 e 89 bis d.lgs. n. 159/2011.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 19/01/2017 Sentenza

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Sistema per lo scambio di quote di emissione di gas a effetto serra nell’Unione europea – Piano di monitoraggio – Calcolo delle emissioni dell’impianto – Sottrazione del biossido di carbonio (CO2) trasferito – Esclusione del CO2 utilizzato nella produzione di carbonato di calcio precipitato – Validità dell’esclusione - Rinvio pregiudiziale  – Direttiva 2003/87/CE – Regolamento (UE) n. 601/2012 – Articolo 49, paragrafo 1, e punto 10 dell’allegato IV - DIRITTO DELL'ENERGIA - Sistema per lo scambio di quote di gas a effetto serra - Differenza tra gestore che rilascia gas a effetto serra nell’atmosfera e gestore che evita tali emissioni - Integrità del mercato interno e delle condizioni di concorrenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 18/01/2017 Sentenza n.2240

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Aria emissioni moleste o fastidiose - Impianto munito di regolare autorizzazione alle emissioni in atmosfera e molestie olfattive - Emissioni odorigene realizzata nell'ambito dell'ordinario ciclo produttivo dell'impresa - Reato di getto pericoloso di cose - Configurabilità - Adozione di puntuali accorgimenti tecnici -  All.I Parte V del TUA - Art. 674 cod. pen. - Art. 844 c.c. - ARIA - Configurabilità del reato di cui all'art. 674 cod. pen. - Natura di reato di pericolo concreto - Criterio di valutazione della tollerabilità delle emissioni olfattive - Non necessario un accertamento tecnico - Giurisprudenza - Valori limite in materia di odori - Parametro per valutare la legittimità dell'emissione - Criterio della "stretta tollerabilità" previsto dall'art. 844 cod. civ. - Protezione dell'ambiente e della salute umana.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.4^ 21/12/2016 sentenza C-272/15

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra – Obbligo di restituire quote di emissioni per i voli tra gli Stati membri dell’Unione e la maggior parte degli Stati terzi – Articolo 1 Decisione n. 377/2013/UE – Deroga temporanea – Esclusione dei voli da e verso aeroporti situati in Svizzera – Disparità di trattamento tra Stati terzi – Principio generale della parità di trattamento – Inapplicabilità - Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 23/11/2016 sentenza C-673/13 P

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ASSOCIAZIONI E COMITATI – Accesso ai documenti delle istituzioni – Regolamento (CE) n. 1049/2001 – Ambiente – Convenzione di Aarhus – Art. 6, par. 1 Regolamento (CE) n. 1367/2006 – Rischio di pregiudizio per gli interessi commerciali di una persona fisica o giuridica – Nozione di “informazioni riguardanti emissioni nell’ambiente” – Documenti relativi alla procedura di autorizzazione di una sostanza attiva contenuta in prodotti fitosanitari – Sostanza attiva glifosato - Impugnazione - Nozione di «emissioni nell’ambiente» - Divulgazione delle informazioni ambientali - Emissioni del prodotto fitosanitario o della sostanza attiva glifosato - Valutazioni dei rischi (nella specie pesticidi).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 23/11/2016 sentenza C-442/14

 INQUINAMENTO ATMOSFERICO - AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Tutela dell'ambiente – Convenzione di Aarhus – Immissione in commercio di prodotti fitosanitari e biocidi – Accesso del pubblico all’informazione – Nozione di “informazioni sulle emissioni nell’ambiente” –  Riservatezza – Tutela degli interessi industriali e commerciali Rinvio pregiudiziale – Limiti - Art.4 par.2 Direttiva 2003/4/CE – Direttiva 91/414/CEE – Direttiva 98/8/CE – Regolamento (CE) n. 1107/2009 - Nozione di «emissioni nell’ambiente» - Prodotti fitosanitari o biocidi - Disposizione per il rilascio di prodotti o sostanze nell’ambiente - Controlli - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Pesticidi - Richiesta di accesso a informazioni sulle emissioni nell’ambiente - Poteri del giudice.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/11/2016 Sentenza n.46170

INQUINAMENTO - ACQUE - SUOLO - ARIA - DANNO AMBIENTALE - Reato di INQUINAMENTO AMBIENTALE di cui all'art. 452-bis cod. pen. - Criteri per la configurabilità del delitto di “inquinamento ambientale” - Deterioramento significativo e misurabile - Fattispecie: valutazione della responsabilità del progettista e direttore dei lavori di dragaggio di un molo - Artt. 5, 260, 300 d.lgs. n.152/06 - Ambito di operatività dell'art. 452-bis cod. pen. - Definizione e significato dei termini «compromissione» e «deterioramento» "squilibrio strutturale" e "squilibrio funzionale" "significativo" e "misurabile" - RIFIUTI - Traffico illecito di rifiuti - Requisito dell'abusività della condotta - Concetto ampio di condotta «abusiva» - Violazione di leggi statali o regionali, ancorché non strettamente pertinenti al settore ambientale, ma anche di prescrizioni amministrative - Art. 260 del d.lgs. n.152/06 - Direttiva 2008/99/CE - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo - Valutazione della sussistenza fumus e dell'elemento soggettivo del reato - Giudice del riesame.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 31 ottobre 2016

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Gas a effetto serra - Sistema di scambio di quote di emissione – Disciplina comunitaria e nazionale – Definizione di “nuovo entrante” – Dir. 2003/87/CE – D.lgs. n. 216/2006 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – PROCESSO AMMINISTRATIVO – Giudicato - Attività amministrativa discrezionale – Effetto conformativo - Nuove ragioni ostative al soddisfacimento della pretesa azionata – Adozione di un secondo diniego – Presunzione di elusione del giudicato.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 26/10/2016 Sentenza n.

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Molestie olfattive (provenienti da una pizzeria) - Sussistenza del superamento del limite delle normale tollerabilità - Criteri di legittimità delle emissioni ai sensi della seconda parte dell'art. 674 cod. pen. - Risarcimento del danno alla parte civile - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 18/10/2016 Sentenza n.43953

INQUINAMENTO ARIA - Emissioni nocive ed inquinamento da sostanze tossiche - Sequestro parziale degli impianti - Proporzionalità ed adeguatezza del vincolo cautelare reale - Monitoraggio sulla qualità dell'aria - Prescrizione attuate parzialmente - Permanenza delle esigenze cautelari - Rigetto l'istanza di restituzione di beni sottoposti a sequestro preventivo ex decreto del 21/07/2014 - Studio di previsione sulla dispersione dei contaminanti - Art. 321 c.p.p. - Art. 674 c.p. - Art. 279, cc.2 e 5 D.lgs n. 152/2006 - Art. 17 CEDU - Art. 25 undecies, c. 2 lett. h) D.LGS n. 231/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro e periculum in mora - Qualificazione della legittimità dell'imposizione del vincolo - Verifica della persistenza delle ragioni giustificanti il mantenimento della misura cautelare reale - Diritto di proprietà e di libera iniziativa economica privata - Rispetto dei principi di adeguatezza, proporzionalità e graduazione - Art. 275 c.p.p. - Giurisprudenza - Fattispecie - Giudizio di legittimità - Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 13/10/2016 Sentenza n.43246

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Emissioni in atmosfera senza autorizzazione - Modifica di impianto e delega di funzioni - Soggetto legittimato a richiedere l'autorizzazione ex art. 279 d.lgs n.152/2006 - Persona giuridica - Legale rappresentate - Artt. 183, 256, 268, 269, 279 d.lgs n.152/2006 - Richiesta di autorizzazione - Soggetto legittimato è il legale rappresentante della persona giuridica - Possibilità di delega per lo specifico atto - SICUREZZA SUL LAVORO - Reati ambientali e prevenzione degli infortuni sul lavoro - Validità e l'efficacia della delega di funzioni - Art. 16 d.lgs. n. 81/2008 - CODICE DELL'AMBIENTE - RIFIUTI - Deposito "controllabile" di rifiuti - Omessa rimozione nei tempi e nei modi previsti dall'art. 183, c.1, lett. bb), D.Lgs. n. 152/2006 - Reato di deposito incontrollato - Natura permanente - Reato di abbandono incontrollato di rifiuti - Natura istantanea con effetti permanenti - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sezioni Unite 03/10/2016 Sentenza n.19672

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Accertamento della non tollerabilità di immissioni di polveri e rumori - Risoluzione del conflitto di giurisdizione - Competenza del giudice ordinario.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 14 settembre 2016

DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti alimentati da fonti rinnovabili – Materia ambientale – Istituto della convalida – Applicabilità - VIA, VAS  E AIA -  Procedimento di VIA -  Partecipazione – Nuova sottoposizione alla valutazione del pubblico – Presupposti -  Procedimenti di VIA e di AIA-AU – Rapporto -  Compatibilità ambientale – Nozione - INQUINAMENTO ATMOSFERICO – VIA, VAS E AIA -  Fissazione dei limiti alle emissioni inquinanti – Iter e criteri.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 8/09/2016

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Ambiente – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Obbligo di informazione per il gestore dell’impianto – Armonizzazione delle procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni – Direttiva 2003/87/CE – Decisione 2011/278/UE – Modifica dell’assegnazione – Portata - Rinvio pregiudiziale. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 08/09/2016 sentenza C-180/15

TUTELA AMBIENTALE - ARIA - procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni - Sistema per lo scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra nell’Unione europea – Metodo di assegnazione delle quote a titolo gratuito – Calcolo del fattore di correzione uniforme transettoriale  – Validità – Determinazione del parametro di riferimento di prodotto per la ghisa liquida – Assegnazione delle quote a titolo gratuito per il consumo e per l’esportazione di calore – Calore misurabile esportato verso utenze private – Divieto di doppi conteggi delle emissioni e di doppie assegnazioni delle quote - Rinvio pregiudiziale  – Art. 10 bis Direttiva 2003/87/CE – Art. 4 All. II Decisione 2013/448/UE – Decisione 2011/278/UE - ENERGIA - Quote di emissioni di gas a effetto serra gratuite aggiuntive per le emissioni legate alla produzione di calore misurabile mediante la combustione dei gas di scarico generati da un impianto.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 31/08/2016 Sentenza n.35854

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Autolavaggio - Reato di cui all’art.659 cod. pen. non è abrogato - Delega conferito al Governo non esercitata - Valutazione dell'impatto acustico-ambientale - INQUINAMENTO ARIA - Getto pericoloso di cose - Configurabilità del reato di cui all'art. 674 cod. pen. - Artt. 606, 659 e 674 codice penale - Attività produttiva di carattere industriale (autolavaggio) - Obbligo di attuazione dei possibili accorgimenti tecnici - PROCEDURA PENALE - Reato permanente - Contestazione c.d. "aperta" ovvero senza indicazione della data di cessazione della condotta illecita - Individuazione della cessazione della permanenza - verifiche ed effetti giuridici.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 8 agosto 2016

* VIA, VAS E AIA – Funzione della VAS – Rapporto con la VIA – Analisi propria della VAS – Effetti cumulativi di piano – Valutazione delle implicazioni secondarie e indirette - Misure compensative – corrispondenza temporale con l’effetto nocivo da controbilanciare - Necessità - Riduzione della velocità su tratti autostradali – Competenza regionale – Esclusione - INQUINAMENTO ATMOSFERICO  – Regioni – Previsione di una disciplina più severa rispetto a qualle statale – Art. 271, c. 4 d.lgs. n. 152/2006 - INQUINAMENTO DEL SUOLO – Siti a inquinamento diffuso – Obbligo di bonifica – Non sussiste – AREE PROTETTE - VAS – Valutazione di incidenza – Incompatibilità dell’intervento con il sito protetto – Conseguenze – VAS – Piano finanziario che dimostri la redditività degli investimenti previsti – Non è richiesto – BENI CULTURALI E AMBIENTALI - VAS – Impatti significativi su siti UNESCO.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 28 luglio 2016 sentenza C-457/15

DIRITTO DELL'ENERGIA – INQUINAMENTO - Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra nell’Unione europea – Ambito di applicazione ratione temporis – Momento di insorgenza dell’obbligo di scambio di quote – Nozione di “impianto” – Attività di combustione di carburanti in impianti di potenza termica nominale totale superiore a 20 MW - Rinvio pregiudiziale – Art. 3 All.I Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Parma - 30 giugno 2016

VIA, VAS E AIA – Giudizio di valutazione ambientale – Discrezionalità dell’amministrazione – Funzione di indirizzo politico-amministrativo – Bilanciamento dei contrapposti interessi - RIFIUTI – Criteri di priorità nella gestione dei rifiuti – Artt. 179-181 d.lgs. n. 152/2006 – Rifiuti in gomma utilizzati come combustibile – Positiva valutazione di impatto ambientale - INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Regione Emilia Romagna – Accordo di Programma per la gestione della qualità dell’aria – Riferimento al singolo impianto produttivo in sede di A.I.A. – Impianto preesistente – Cementifici che coinceneriscono rifiuti - Limiti di emissione previsti per i combustibili alternativi – Direttiva 75/2010.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 22 giugno 2016 sentenza Cause riunite C-540/14 P

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Sistema per lo scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra – Norme transitorie riguardanti l’armonizzazione delle procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni a partire dal 2013 – Decisione 2011/278/UE – Misure nazionali di attuazione presentate dalla Repubblica federale di Germania – Rigetto dell’iscrizione di alcuni impianti negli elenchi degli impianti che ricevono quote di emissioni assegnate a titolo gratuito – Clausola relativa ai casi che presentano “difficoltà eccessive” – Competenze di esecuzione della Commissione - Impugnazione - Ambiente – Articolo 10 bis Direttiva 2003/87/CE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2016 Sentenza n.

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissione di gas, vapori o fumo - Getto pericolose di cose - Natura di reato istantaneo - Esercizio di attività economiche e legate al ciclo produttivo reato permanente - Dipendenza della durata istantanea o continuativa della condotta - Art. 674 cod.pen. - Giurisprudenza - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Emissione del decreto penale di condanna - Richiesto dal Pubblico Ministero - Poteri del G.I.P. - Presupposti per la sentenza di proscioglimento - Artt.129 e 459 c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.6^ 9 giugno 2016 sentenza C-158/15

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra – Nozione di “impianto” – Inclusione del sito di stoccaggio del combustibile – Regolamento (UE) n. 601/2012 – Nozione di “combustibile esportato dall’impianto”- Rinvio pregiudiziale –  Direttiva 2003/87/CE. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/05/2016 Sentenza n.22245

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Emissioni in atmosfera - Illecita installazione o attivazione di impianto - Assenza della preventiva autorizzazione - Artt. 267 e 279, comma 1, d.lgs. n.152/06 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Violazione dell'art. 279, c.1°, d.Lgs. n.152/2006 - Natura di un reato permanente, formale e di pericolo - Controllo preventivo della pubblica amministrazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 28/04/2016 Sentenza cause riunite C-191/14, C-192/14, C-295/14, C-389/14 e da C-391/14 a C-393/14

INQUINAMENTO ATMOSFERICO  - ARIA – Sistema per lo scambio di quote di emissioni di gas a effetto serra nell’Unione europea – Art. 10 bis, par.5 Direttiva 2003/87/CE –  Metodo di assegnazione delle quote – Assegnazione delle quote a titolo gratuito – Modalità di calcolo del fattore di correzione transettoriale uniforme – Decisione 2011/278/UE – Decisione 2013/448/UE – Validità - Rinvio pregiudiziale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE, Sez. 1^ - 21 aprile 2016, n. 186

CIRCOLAZIONE STRADALE – Provvedimenti limitativi – Istituzione di ZTL – Scelte discrezionali – Sindacato giurisdizionale – Limiti – Mancata adozione del Piano Urbano del Traffico - Presupposto essenziale - Esclusione – Ragioni – Istituzione di aree pedonali e ZTL – Competenza – Art. 7, cc. 1 e 9 d.lgs. n. 285/1992.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 6/04/2016 Sentenza n.13735

ARIA - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Realizzazione di impianto in difetto di autorizzazione o di gestione - Natura permanente del reato - Esecuzione o prosecuzione dell'esercizio dell'attività produttiva - Soggetti responsabili - Obbligo di chiedere il rilascio del titolo abilitativo per le emissioni atmosferiche - Effetti - Artt. 269 c.8 e 279, c.1, d.lgs. n.152/2006 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Inammissibilità del ricorso - Manifesta infondatezza dei motivi o altra ragione - Preclusione della prescrizione - Applicazione delle cause di non punibilità a norma dell'art.129 c.p.p. - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.5^ 10/09/2015 Sentenza C-81/14

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - Composti organici volatili – Limitazione delle emissioni – Uso di solventi organici in talune attività e in taluni impianti – Obblighi a carico degli impianti esistenti – Periodo di proroga - Rinvio pregiudiziale – Autorizzazione delle autorità competenti - Misure alternative idonee a determinare riduzioni di emissione – Direttiva 1999/13/CE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia 14 luglio 2015

* DIRITTO DELL’ENERGIA -  Impianti alimentati da fonti rinnovabili – Procedimento di autorizzazione – Istituto della convalida – Applicabilità– Zona agricola – Compatibilità – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 - Dismissione dell’impianto – Imposizione di un obbligo solo parziale di rimessione in pristino dello stato dei luoghi – Violazione dell’art. 12 comma 4 del Dlgs. 387/2003 – Esclusione - INQUINAMENTO ATMOSFERICO -  Limite del carbonio organico totale (COT) -  Frazione non metanica – Valutazione separata -  VIA VAS E AIA - Impianti alimentati da fonti rinnovabili –  Giudizio di esclusione dell’assoggettabilità a VIA reso a posteriori -  Compatibilità con le indicazioni provenienti dalla giurisprudenza comunitaria.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 8 aprile 2015

* RIFIUTI – DIRITTO DELL’ENERGIA  - Nozione di sottoprodotto – Artt. 184-bis, 184-ter e 185 d.lgs. n. 152/2006 – Uso della pollina come combustibile  - Gassificazione della pollina – Standard di sicurezza previsto per la attività comparabili – Disciplina sul trattamento dei rifiuti - Impianto di produzione di energia alimentato da fonti rinnovabili – Impianto di coincenerimento – Diversità – Principio di precauzione – Valori di emissione previsti per il coincenerimento – D.lgs. n. 133/2005 – Applicabilità alle biomasse - INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Impatto olfattivo – Fattori inquinanti collegati alle emissioni in atmosfera -  Regole tecniche elaborate a livello internazionale e applicazioni regionali.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA 27 maggio 2014

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO – VIA, VAS E AIA – AIA – Autorizzazione alle emissioni – Rapporti – Artt. 267 e 269 d.lgs. n. 152/2006 – Impianti produttivi – Capacità produttiva potenziale – Produzione effettiva – Allevamento intensivo con capacità produttiva superiore a 40.000 polli – Mancato raggiungimento in concreto di tale potenzialità – Sottoposizione ad AIA.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^, 8 Maggio 2014 Sentenza n.18896

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Aria - Emissioni - Rilevanza limiti tabellari - Responsabilità in ordine al reato previsto dall'art. 674 c.p. - Presupposti e limiti - Configurabilità del reato - Presupposti - Immissioni e limiti di tollerabilità - Criterio della "stretta tollerabilità" - Protezione dell'ambiente ed della salute umana - Valutazione da parte del giudice - Art. 844 cod. civ.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 14/02/2014 Sentenza n.

 * RIFIUTI - INQUINAMENTO ARIA - AGRICOLTURA E ZOOTECNIA - Fanghi provenienti da trattamento delle acque di scarico in agricoltura - Irregolare spandimento sul terreno - Getto pericoloso di cose - Fattispecie - Art.674 cod. pen. - Art.16, c.5, d.lgs. n.99/1992.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.4^ 23/01/2014 Sentenza C‑537/11

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Trasporto marittimo e inquinamento atmosferico causato da navi - Convenzione Marpol 73/78 - Navi di linea e da crociera - Servizi di linea - Tenore massimo di zolfo nei combustibili per uso marittimo - Applicazione - All.VI Direttiva 1999/32/CE mod. Dir. 2005/33 Artt. 295 e 296 decreto legislativo n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA 20 gennaio 2014

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Principio di precauzione – Applicazione – Limiti - VIA, VAS E AIA – Fase di esercizio dell’impianto – Artt. 26 e 28 d.lgs. n. 152/2006 – Prescrizioni – DIRITTO DELL’ENERGIA - Deliberazione di Giunta regionale della Toscana n. 344 del 22 marzo 2010 – Valori – Natura – Valori obiettivo – Verifica dell’ottemperanza alle prescrizioni VIA – Vigilanza e controllo – Funzione tecnica – Rilascio dell’autorizzazione – Verifica positiva delle prescrizioni – Rinvio al momento dell’avvio dei lavori o dell’esercizio effettivo dell’impianto – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE 9 ottobre 2013

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO – COT – Scomposizione delle componenti metaniche da quelle non metaniche, ai fini del rispetto dei limiti di emissione – Possibilità – Esclusione – Direttiva 2008/50/CE – Sostanze inquinanti - Mancata inclusione del metano – Stati membri – Imposizione di limiti di emissione con riferimento al metano – Potestà.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 29/05/2013 Sentenza n.

* RIFIUTI - Rifiuti depositati da terzi - Realizzazione e gestione di discarica abusiva - Reato commissivo - Proprietario dell'area adibita a discarica - Fattispecie: obbligo di impedire l’incremento della discarica in esecuzione del preciso ordine impostogli dall'autorità amministrativa - Artt. 255 e 256, c. 3, D. Lgs n. 152/2006 - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Diffusione di polveri nell'atmosfera - Nozione di "versamento di cose" - Art. 674 cod. pen.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 16 Maggio 2013

* INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Odori intollerabili e invasione di insetti causata dalla deiezioni di cavalli - Superamento dei limiti di tollerabilità - Artt. 674 c.p. e 844 c.c. - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sindacato della Corte di Cassazione - Giudice di legittimità – Poteri e limiti - Art.606 lett.e) c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE 18 aprile 2013

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti di produzione di energia da FER – Disponibilità dell’area – Punto 13.1, lett. c) delle linee guida approvate con D.M. 10/9/2010 – Dimostrazione della disponibilità dell’area al momento della presentazione dell’istanza – Conflitto con la norma, di rango superiore, di cui all’art. 12, c. 4-bis del d.lgs. n. 387/2003 – INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Impianti a biogas da biomasse – Attività ad inquinamento scarsamente significativo – Art. 272 d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI PRIMO GRADO C.E. Sez.7^ 7/03/2013 causa T-370/11

INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Ambiente – Sistema per lo scambio di quote di emissioni dei gas a effetto serra – Norme transitorie ai fini dell’armonizzazione delle procedure di assegnazione gratuita delle quote di emissioni a partire dal 2013 – Parametri di riferimento da applicare per il calcolo dell’assegnazione di quote di emissioni – Parità di trattamento – Proporzionalità – Direttiva 2003/87/CE 

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO 4 marzo 2013

INQUINAMENTO ATMOSFERICO – AGRICOLTURA E ZOOTECNIA – Regolamento comunale per l’utilizzo dei prodotti fitosanitari – Coltivazioni intensive – Obbligo di rispettare una fascia di rispetto di 50 metri e di installare idonee barriere vegetali – Principio di precauzione – Canoni di ragionevolezza e proporzionalità - BENI CULTURALI E AMBIENTALI –  Divieto di utilizzo di pali di cemento o metallo – Finalità estetico-percettive – Estraneità.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine