TAR UMBRIA - 11 gennaio 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Nozione – Impianto situato in classe VI – Applicazione dei valori limite differenziali – Esclusione – Art. 4, c. 1 DPCM 14/11/1997 – Zonizzazione acustica – Attività economiche precedentemente insediate sul territorio – Art. 4, c. 1, lett. a) L. n. 447/1995 – Divieto di contatto tra zone appartenenti a classi non  contigue – Derogabilità – Presupposti – Piani di risanamento.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 30 dicembre 2016

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza ex art. 9 l. n. 447/1995 – Efficacia provvisoria – Carattere di temporaneità – Mancata indicazione del termine – Individuazione – Fenomeno di inquinamento acustico scaturente da inadempienza della P.A. – Omessa previsione, nel piano di zonizzazione acustica, di fasce “cuscinetto” – Inibizione dell’attività fonte di emissioni – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/12/2016 Sentenza n.53102

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE musica ad alto volume in appartamento - Disturbo al riposo e alle occupazioni dei vicini - Emissioni rumorose e violazione dell'art. 659 cod. pen. - Criteri per la configurabilità reato - Emissioni sonore prodotte dall'impianto stereo - Omissione di adottare le dovute cautele - Anche se solo due persone denunciano il fatto non può incidere sulla sussistenza del reato - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Responsabilità genitoriale nei confronti dei figli minori - Obbligo di sorveglianza - Non impedire un evento che si ha l'obbligo giuridico di impedire equivale a cagionarlo - Art. 40, c.2, cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Responsabilità civile per fatti illeciti commessi dal minore convivente - Onere della prova di non avere potuto impedire il fatto - Artt. 147 e 2048 cod. civ..

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 12 dicembre 2016

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Piano di classificazione acustica – Preesistenti destinazioni d’uso del territorio – Art. 4 l. n. 447/1995 – Discrezionalità tecnica – Accertamento dei presupposti di fatto – Preuso del territorio – Finalità di orientamento dello sviluppo urbanistico – Estraneità – Principi di proporzionalità e ragionevolezza – Attività economiche precedentemente insediate sul territorio.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 7 dicembre 2016

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Nuovi insediamenti residenziali prossimi a opere potenzialmente inquinanti – Valutazione previsionale di clima acustico – L.r. Lombardia n. 10/2001 – Mancato rispetto delle norme relative ai requisiti acustici passivi – Responsabilità di progettista, impresa edile, direzione dei lavori, acquirente e Comune – Fascia di rispetto delle ferrovie - Interventi edilizi – Autorizzazione alla riduzione delle distanze legali -  Esiti delle misurazioni fonometriche – Verifica del rispetto dei limiti acustici – Interventi a carico del titolare della concessione edilizia – Applicazione analogica alle tramvie – Superamento dei limiti acustici in conseguenza di una non corretta pianificazione urbanistica – Provvedimento sanzionatorio e ordine di procedere a bonifica acustica – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/10/2016 Sentenza n.

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - Emissioni sonore moleste - Reato di disturbo al riposo e alla quiete delle persone - Configurabilità dell'articolo 659 cod. pen.- Fattispecie: disturbo ai vicini con urla  e radio ad alto volume - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Speciale causa di non punibilità ex art. 131 bis cod.pen. - Presupposti e limiti per l'applicazione - Particolare tenuità dell'offesa - Non abitualità del comportamento.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.2^ 27/10/2016

* ENERGIA – RUMORE - VIA - Valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente – Presupposti per l’installazione degli impianti eolici, fissati con decreto regolamentare – Nozione di “piani e programmi” – SICUREZZA SUL LAVORO - Disposizioni riguardanti in particolare misure di sicurezza, di controllo, di ripristino e di salvaguardia, nonché norme relative al livello acustico, definite in considerazione della destinazione delle zone - Rinvio pregiudiziale – Artt. 2, lett. a), e 3, par. 2, lett.a) Direttiva 2001/42/CE - Convenzione di Aarhus.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/10/2016 Sentenza n.

INQUINAMENTO ACUSTICO - Disturbo della quiete pubblica, del sonno e del riposo delle persone - Illecito amministrativo e reato penale - Art. 659, cc.1 e 2, cod. pen. - D.P.C.M. del 14/11/1997 - Concorso tra disposizioni - Configurabilità, applicazioni e limiti - Fattispecie: emissioni sonore prodotte dalla musica diffusa nelle pertinenze di un locale - RUMORE - Illecito amministrativo di cui all’art. 10, comma 2, della legge 26 ottobre 1995, n. 447 – Tutela - Oggetto - PROCEDURA PENALE - Correlazione tra l'imputazione contestata e la sentenza - Condotta, nesso causale ed all'elemento soggettivo del reato - Verifiche - Trasformazione radicale del fatto - Art. 521 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sezioni Unite 03/10/2016 Sentenza n.19672

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - ARIA - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Accertamento della non tollerabilità di immissioni di polveri e rumori - Risoluzione del conflitto di giurisdizione - Competenza del giudice ordinario.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/09/2016 Sentenza n.40689

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - Condotta produttiva di rumori - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Presupposti per la rilevanza penale - Incidenza sulla tranquillità pubblica - Diffusività del disturbo - Numero indeterminato di persone - Pubblica quiete - Lamentele di una o più persone definite - Artt. 610, 629, 659 c.p. Giurisprudenza - Fattispecie: disturbo sia limitato ad appartamento sovrastante in ambito condominiale - PROCEDURA PENALE - Archiviazione disposta de plano - Presupposti - Infondatezza della notizia di reato - Inammissibilità dell'opposizione - Omessa indicazione dell'oggetto delle investigazioni suppletive o dei relativi elementi di prova - Difetto di pertinenza o di rilevanza degli elementi indicati - Artt. 410, 408, c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 22 settembre 2016

* INFORMAZIONE AMBIENTALE – INQUINAMENTO ACUSTICO – Richiesta di accesso ad atti riguardanti le modalità di svolgimento del lavoro di un’impresa – D.lgs. n. 195/2005 – Ampliamento della nozione di legittimazione all’accesso – Tutela della riservatezza di dati aziendali – Carattere recessivo – Dati relativi alla fase interlocutoria del procedimento – Irrilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/09/2016 Sentenza n.

INQUINAMENTO ACUSTICO - Emissioni sonore (discoteca) - Decreto di sequestro preventivo - Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone - Pericolo "concreto" - Configurabilità dell'llecito amministrativo e del reato penale - Art. 10, c.2, L. 447/1995 - Art. 659, cod. pen. - Giurisprudenza - Verifiche del Tribunale del riesame - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Nozione di "violazione di legge" nel giudizio di legittimità - Art. 125 cod. proc. pen. - Riesame di provvedimenti di sequestro - Procedimenti incidentali - Verifica e limiti del Tribunale del riesame - Obiettivi endoprocessuali - Ruolo di garanzia - Elementi rappresentati dalle parti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 31/08/2016 Sentenza n.35854

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Autolavaggio - Reato di cui all’art.659 cod. pen. non è abrogato - Delega conferito al Governo non esercitata - Valutazione dell'impatto acustico-ambientale - INQUINAMENTO ARIA - Getto pericoloso di cose - Configurabilità del reato di cui all'art. 674 cod. pen. - Artt. 606, 659 e 674 codice penale - Attività produttiva di carattere industriale (autolavaggio) - Obbligo di attuazione dei possibili accorgimenti tecnici - PROCEDURA PENALE - Reato permanente - Contestazione c.d. "aperta" ovvero senza indicazione della data di cessazione della condotta illecita - Individuazione della cessazione della permanenza - verifiche ed effetti giuridici.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/08/2016 Sentenza n.35422

INQUINAMENTO ACUSTICO - Emissioni rumorose - Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone - Condotta idonea a turbare la pubblica quiete - Rumori eccedenti la normale tollerabilità - Valori limite di emissione sonore - Concorso formale tra le ipotesi di cui al primo e secondo comma dell’art. 659 cod. pen. - RUMORE - Disturbo delle occupazioni o del riposo delle persone - Ipotesi di configurabilità dell'llecito amministrativo e del reato penale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudizio di cassazione - Rilettura degli elementi di fatto - Preclusione - Art. 606, lett. e), cod.proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 1^ 12/07/2016 Sentenza n.14180

INQUINAMENTO ACUSTICO - RUMORE -  Superamento della soglia di tollerabilità delle immissioni acustiche - Diritto alla salute - Realizzazione della barriera antirumore - Art. 844 cod. civ. - Art. 32 cost. e 2043 cod. civ.- DANNO AMBIENTALE - Immissioni recanti pregiudizio alla salute umana e all'ambiente - Artt.115, 167, 374, 669-octies e 700 cod. proc. civ. - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - Principio di non contestazione e comparsa di costituzione e risposta.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez. 3^ 27/06/2016 Sentenza n.

* INQUINAMENTO ACUSTICO - Immissioni rumorose (attività di discoteca) - Superamento della soglia di normale tollerabilità - Danno alla salute in re ipsa - Configurabilità - Presuppoposti - Artt. 844, 1226, 2043, 2056, 2059, 2697 c.c. - RISARCIMENTO DEL DANNO - DANNO AMBIENTALE - Liquidazione equitativa del danno - Apprezzamento del giudice di merito - Giudizio di fatto che si sottrae al controllo di legittimità (se non inficiato da errori logico-giuridici).

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 27 giugno 2016

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti di piccola cogenerazione – P.A.S. – Indizione della conferenza di servizi – Aggravio ingiustificato del procedimento semplificato  di cui al d.lgs. n. 28/2011 – Esclusione - INQUINAMENTO ACUSTICO – Limiti di inquinamento acustico – Applicabilità solo in momento successivo all’entrata in funzione dell’impianto – Inconfigurabilità – Art. 8, c. 6 L. n. 447/1995.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/06/2016 Sentenza n.25424

INQUINAMENTO ACUSTICO - Rumore o vibrazioni sonore - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Esercizio di una professione o di un mestiere rumorosi Distinzione - Turbativa della pubblica tranquillità -  Emissioni oltre la normale tollerabilità - Illecito penale e amministrativo - Inosservanza dei provvedimenti dell'Autorità - Art. 10, c.2 L. n. 447/1995 - Artt. 650 e 659 cod. pen. - Giurisprudenza -  Emissioni sonore provenienti dall'esercizio di una attività commerciale rumorosa (bar con intrattenimento musicale) - Superamento della soglia di normale tollerabilità e potenziale turbativa della quiete pubblica - Distinzione - Configurabilità del reato art. 659 c.p..

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 28 aprile 2016

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza ex art. 9 L. n. 447/1995 – Potere di ordinanza – Autorità competente – Presupposti per l’emanazione – Eccezionali ed urgenti necessità di tutela della salute pubblica – Carattere di temporaneità delle misure adottate – Fattispecie: inquinamento acustico da traffico veicolare – Opere di mitigazione – Inserimento nel Programma triennale delle Opere Pubbliche – Autovincolo per l’amministrazione – Silenzio-inadempimento – Configurabilità – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE, Sez. 1^ - 21 aprile 2016, n. 186

CIRCOLAZIONE STRADALE – Provvedimenti limitativi – Istituzione di ZTL – Scelte discrezionali – Sindacato giurisdizionale – Limiti – Mancata adozione del Piano Urbano del Traffico - Presupposto essenziale - Esclusione – Ragioni – Istituzione di aree pedonali e ZTL – Competenza – Art. 7, cc. 1 e 9 d.lgs. n. 285/1992.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 5 aprile 2016

* VIA, VAS E AIA  - VAS – Funzione – Complessiva aderenza di piani e programmi alle esigenze di protezione ambientale - Valutazione di singoli progetti riguardanti specifiche opere  – Oggetto della VIA – Art. 5, par. 1, dir. 42/2001/CE - Valutazione di soluzioni alternative – Limite della ragionevolezza - RIFIUTI – Centri di raccolta dei rifiuti urbani – Realizzazione o adeguamento – Permesso di costruire – Sufficienza – Verifica di assoggettabilità a VIA – Centri di raccolta di rifiuti – Non è richiesta – Artt. 6, c. 7, 19, c. 1, lett. a) e 20 d.lgs. n. 152/2006 – Impianti di trattamento, recupero e smaltimento di rifiuti – Centri di raccolta – Differenza – Art. 183 d.lgs. n. 152/2006 - INQUINAMENTO ACUSTICO - Artt. 6, c. 1, lett. d)e 8, c. 4, L. n. 447/1995 – Rilascio di un titolo edilizio – Verifica del rispetto della normativa per la tutela dall’inquinamento acustico – Controllo preventivo – Specifiche categorie di opere.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 14/03/2016 Sentenza n.10478

INQUINAMENTO ACUSTICO - Disturbo della pubblica quiete - Attitudine dei rumori a disturbare il riposo o le occupazioni delle persone - Superamento della soglia della normale tollerabilità - Emissioni sonore e pregiudizio ad un numero indeterminato di persone - Accertamento del fatto - Convincimento del giudice di merito su elementi probatori di diversa natura - Perizia o consulenza tecnica - Necessità - Esclusione - RUMORE - Idoneità della condotta ad arrecare disturbo - Reato di pericolo presunto - disturbo potenzialmente riferito ad un numero indeterminato di persone - Art. 659 cod. pen. - Art. 844 cod. civ. - PROCEDURA PENALE - Assoluzione perché il fatto non sussiste - Mancanza, insufficienza o contraddittorietà della prova - Limiti all'interesse ad impugnare - Artt. 652,125, 654 e 530, c.2°, cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 26/02/2016 Sentenza n.

* RUMORE - INQUINAMENTO ACUSTICO - Attitudine dei rumori a disturbare il riposo o le occupazioni delle persone - Superamento della soglia della normale tollerabilità - Emissioni sonore e pregiudizio ad un numero indeterminato di persone - Accertamento del fatto - Convincimento del giudice di merito su elementi probatori di diversa natura - Perizia o consulenza tecnica - Necessità - Esclusione - Artt. 110, 650 e 659 c.p. (capo a) - Regime autorizzativo ex art. 68 del TULPS - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Provvedimento giurisdizionale impugnato con un mezzo di gravame diverso da quello normativamente previsto - Verifica dell'oggettiva impugnabilità del provvedimento e dell'esistenza della volontà di impugnare - Trasmissione degli atti al giudice competente - Conversione della impugnazione e principio di conservazione degli atti - Atto convertito e requisiti di sostanza e di forma - Artt. 529 e 568 c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 25/02/2016 Sentenza n.

* RUMORE - INQUINAMENTO ACUSTICO - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Emissioni sonore idonee ad arrecare pregiudizio ad un numero indeterminato di persone - Accertamento di fatto rimesso all'apprezzamento del giudice di merito - Specifiche indagini tecniche - Non necessarie - Sussistenza di un fenomeno in grado arrecare oggettivamente disturbo della pubblica quiete - Art. 659 cod. pen. - Fattispecie: transito su strada pubblica con alto volume dello stereo, sequestro dell'impianto montato sull'autovettura - intensità delle emissioni sonore ricostruita mediante la deposizione di testimoni - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Prova decisiva - Presupposti per il rilievo - Art. 606 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez.2^ 12/02/2016 Sentenza n.2864

INQUINAMENTO ACUSTICO - Rumore - Emissioni superiori alla normale tollerabilità - Diritto al risarcimento del danno - Deposizione testimoniale - Ammissibilità - Fattispecie: risarcimento del danno cagionato da immissioni rumorose in condominio - Artt. 844 e 2043 cod. civ. - Artt. 112-244-115-116-378 cod. proc. civ..

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli 15 settembre 2015

INQUINAMENTO ACUSTICO – Elevato livello di rumorosità ambientale – Pregiudizio per la salute pubblica – Esercizio del potere di ordinanza sindacale – Rilevazione delle emissioni sonore prodotte da un’attività imprenditoriale – Potenziale rumorosità delle macchine utilizzate – Circostanza del mancato utilizzo di alcuni macchinari in determinate fasi del ciclo produttivo – Irrilevanza – Superamento del limite differenziale – Istruttoria dell’ARPA – Mancata allegazione di diagrammi e tracciati temporali del rumore – Irrilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 10 luglio 2015

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Valore limite differenziale – Nozione – Allegato A, punto 12 D.M. 16 marzo 998 – Definizione di rumore residuo – Esclusione della specifica sorgente disturbante – Accertamento  in presenza della fonte disturbante – Attività continuative o sorgenti disturbanti non sopprimibili – Emissioni/immissioni acustiche provenienti da un’attività produttiva – Attività di controllo – Diritto alla sorpresa – Deroga ai principi in tema di partecipazione ex artt. 7 e ss. L. n. 241/1990 – Ordinanze contingibili e urgenti per il contenimento delle emissioni sonore – Art. 9 L. n. 447/1995 – Potere “normalmente consentito” – Minaccia per la salute– Valori di qualità di cui all’art. 2 comma 3 lettera h L. 447/95 e art. 7 D.P.C.M. 14/11/97 – Valori limite differenziali di cui all’art. 2, comma 3, lettera b L. 447/95 e art.4 D.P.C.M. 14/11/97 – Differenza – Rapporto con la pianificazione acustica – Applicazione del criterio differenziale per gli impianti a ciclo produttivo continuo – Esenzione dall’osservanza agli impianti a ciclo continuo esistenti alla data di entrata in vigore del D.M. 11/112/1996 – Impianti oggetto di modifica – Interpretazione dell’art. 3, c. 1.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano 9 dicembre 2014

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Disciplina acustica dei suoli – Competenza – Aree collocate fuori dal territorio comunale – Zonizzazione acustica – Zone cuscinetto dichiaratamente insufficienti  - Imposizione  di obblighi di risanamento acustico ad attività preesistenti – Illegittimità – Piano di risanamento acustico – Art. 2, c. 1, lett. d) l.r. Lombardia n. 13/2001 – Obblighi di risanamento acustico a favore di aree non ancora urbanizzate – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE 28 novembre 2014

* INQUINAMENO ACUSTICO – Zonizzazione – Classi di zonizzazione – Tabella A allegata al D.P.C.M. 14 novembre 1997 – Regione Piemonte – Art. 6, c. 1, lett. e) l.r. n. 52/2000 – Principi  – Preesistenza di una determinata destinazione d’uso -  Attività industriale preesistente – Rilevanza – Riferimento a parametri potenziali non esistenti allo stato – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA , Brescia 26 novembre 2014

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Zonizzazione – Preesistenti destinazioni d’uso del territorio – Approssimazione – Parametri contenuti nell’art. 844 c.c. – Limite di tollerabilità – Immissioni che superino di 3 dB(A) la rumorosità di fondo – Differenziale ammissibile sotto il profilo amministrativo – Armonizzazione della disciplina civilistica con la tutela amministrativa – Doppia tutela – Esigenze legate alla produttività.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano 30 agosto 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Pianificazione acustica – Attività già legittimamente insediate – Zone cuscinetto – Piani di risanamento acustico – L.r. Lombardia n. 13/2001, art. 2, c. 1, lett. d) – Presupposti – Infrastrutture stradali – Previsione di fasce di rispetto – d.P.R. n. 42/2004 - SICUREZZA – Stabilimenti a rischio di incidente rilevante – Enti locali – Attività di pianificazione urbanistica – Zone residenziali - Valutazione del rischio e previsioni di opportune distanze.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia 15 luglio 2013

* LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Associazioni ambientaliste – Artt. 18 c. 5 e 13 l. n. 349/1986  - Estensione – Enti non iscritti – Comitati – Principio di sussidiarietà orizzontale – Criterio della vicinitas – Specifico pregiudizio – Natura, dimensioni e implicazioni urbanistiche del nuovo insediamento - VIA, VAS E AIA – INQUINAMENTO ACUSTICO – Zonizzazione acustica – VAS – Necessità – Art 5 d.lgs. n. 152/2006 – Piani e programmi – Definizione – Ricorso al criterio interpretativo di cui all'art. 12 delle preleggi.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE 12 giugno 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Art. 9 L. n. 447/1995 – Ordinanza per il contenimento o l’abbattimento delle emissioni sonore – Competenza – Sindaco – Accertata presenza di un fenomeno di inquinamento – Sufficienza – Emissioni acustiche provenienti da un’attività produttiva – Organo pubblico incaricato dei controlli – Cd. diritto alla sorpresa – Art. 2 L. n. 447/1995 – Valori limite di immissione – Distinzione tra valori limite assoluti e valori limite differenziali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE - 29 maggio 2013, n. 103

INQUINAMENTO ACUSTICO – Procedimento di formazione delle leggi – Divieto di retroattività – Norme di interpretazione autentica – Principi giustificativi della retroattività – Art. 3, c. 1, lett. e) L. n. 447/1995 – Requisiti acustici passivi degli edifici – Art. 15, c. 1, lett. c) L. n. 96/2010 – Norma di interpretazione autentica – Illegittimità costituzionale.
 

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna 22 aprile 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza ex art. 9 L. n. 447/1995 – Verifica del superamento dei limiti relativi alle emissioni degli impianti industriali – Limiti differenziali – Preventiva zonizzazione acustica – Necessità – Esclusione – Esposto di una sola persona – Sufficienza – Accertata sussistenza per l'adozione di un'ordinanza extra ordinem – Risoluzione della questione mediante accordo sostitutivo – Facoltà dell'amministrazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA 10 aprile 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza ex art. 9 L. n. 447/1995 –  Natura del potere esercitato – Rimedio ordinario in tema di inquinamento acustico –  Pericolo per la salute umana – Coinvolgimento della salute dell'intera collettività – Necessità – Esclusione – Immobile abusivo – Abitabilità e agibilità - Mancata adozione degli interventi finalizzati alla protezione acustica – Traslazione integrale degli oneri per la riduzione del rumore all'attività fonte delle emissioni – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara 18 marzo 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Accertamenti tecnici effettuati della competenti agenzie regionali – Fenomeno di inquinamento acustico – Legittimo utilizzo dello strumento dell’ordinanza contingibile e urgente – Omessa adozione del piano di zonizzazione acustica - Valori limite differenziali – Applicabilità – Art. 8 D.P.C.M. 14 novembre 1997 – Interpretazione costituzionalmente orientata.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA 13 marzo 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Area classificata dal vigente PRG come area a destinazione produttiva – Assenza di zonizzazione acustica – Rilievo della pianificazione urbanistica a fini acustici – Possibilità di qualificare l’area come “zona esclusivamente industriale” – D.P.C.M. 1 marzo 1991 – Esclusione dal limite differenziale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO 7 gennaio 2013

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Limitazioni agli orari di apertura degli esercizi commerciali - Regolamento di polizia urbana che attribuisca alla giunta comunale il potere di individuare aree in cui si evidenziano fenomeni di degrado – Illegittimità – Potere attribuito al Sindaco – Applicabilità dell'art. 6 L. n. 477/1995 sull'inquinamento acustico – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia 15 novembre 2012

INQUINAMENTO ACUSTICO – Potere di ordinanza ex art. 9 L. n. 447/1995 – Generale potere di ordinanza contingibile e urgente in materia di sanità ed igiene pubblica  – Differenza – Immissioni eccedenti la normale tollerabilità – Art. 844 c.c. – Ordinario strumento di intervento – Configurabilità – Esclusione – Rilievi fonometrici-  Art. 2, c. 1, lett. b) L. n. 447/95 – Definizione di ambiente abitativo – Bagno – Rientra – Pianificazione acustica – Finalità – Rapporti con la pianificazione urbanistico-edilizia.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano 9 novembre 2012

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Classificazione acustica del territorio – Pianificazione urbanistica – Rapporti – Art. 4, c. 3 L. n. 447/1995 – Tutela delle attività economiche già insediate sul territorio – Tutela della salute e dell’ambiente – Comparazione dei contrapposti interessi – Sussumibilità del piano di zonizzazione acustica tra i regolamenti – Potere discrezionale dell’amministrazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA 28 agosto 2012

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Piano di zonizzazione acustica – Errata classificazione acustica – Immediata lesività – D.M. 163/1998 – L. n. 447/1995 – Limite di immissione – Rumore residuo – D.P.C.M. 14.11.1997 – Sorgente e ricettore siti in zone acustiche diverse - Limiti di emissione – Misurazione – Riferimento alla classe acustica del ricettore.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano 27 luglio 2012

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Elisuperficie – Procedimenti per la realizzazione della piattaforma e per l'autorizzazione all'utilizzo – Connessione – Progetto di realizzazione dell'immobile – Parere acustico – Autorizzazione ad un traffico aereo superiore a quello valutato in sede di parere acustico – Possibilità – Esclusione – Autorizzazione al volo – Mancato rispetto dei limiti sonori  previsti in sede progettuale – Autonoma e concreta lesività - Valutazione dell'impatto acustico – Normativa applicabile – Limiti previsti dalla classificazione acustica del territorio comunale – Classificazione acustica adottata ma non approvata – Applicabilità dei limiti ex art. 6, c. 1, D.P.C.M. 1/3/1991 – Elisuperficie – Sorgente sonora fissa - VIA – Progetti per la realizzazione di elisuperfici – Sottoponibilità – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO 15 giugno 2012

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Immissioni acustiche provenienti da attività produttiva – Misurazione – Preavviso – Necessità – Esclusione – Valore differenziale – Rumore misurato a finestre aperte inferiore a 50dB – Art. 4, c.2 DPCM 14 novembre 1997 – Pianificazione acustica – Discrezionalità amministrativa – Interessi configgenti – Tutela della salute e libertà di iniziativa economica.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA Brescia 18 maggio 2012

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Piano di zonizzazione acustica – Natura – Atto generale a contenuto normativo – Motivazione – Applicabilità dei principi elaborati in tema di pianificazione urbanistica – Parametri di riferimento – Zonizzazione urbanistica – Attività effettivamente esercitate – Assetto della viabilità – Profilo funzionale – Tutela della salute e dell’ambiente – Coordinamento con gli  strumenti urbanistici – Attività economiche esistenti – Tutela dell’affidamento – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE 5 aprile 2012

* INQUINAMENTO ACUSTICO - Disturbo al riposo delle persone - Rumore prodotto da un locale - Schiamazzi e diffusione sonora ad alto volume - Reato di cui all'art. 659 cod. pen. - Configurabilità - Presupposti - Natura - Elemento soggettivo della colpa - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Liquidazione del danno morale - Valutazioni discrezionali ed equitativi - Sindacato di legittimità - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 27 ottobre 2011

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Verifiche – Organo tecnico deputato – ARPA – Ordinanza ex art. 9, c. 1 L. n. 447/1995 –  Assogettamento alla disciplina regolante le sanzioni amministrative – Esclusione  - Tutela della salute pubblica – Fattori estranei – Mancanza di agibilità degli appartamenti ove si è riscontrato il superamento dei limiti di emissione – Irrilevanza – Coinvolgimento di un numero limitato di persone – Sufficienza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.1^ 5 SETTEMBRE 2011 Sentenza n.33072

RUMORE – Attività di fornaio - Superamento dei limiti di emissioni sonore - Esercizio di professione o mestiere rumoroso - Superamento dei limiti massimi o differenziali di rumore - Art. 659 cod. pen. – L.  n. 447/1995 - Art. 9 L. n. 689/1981 – INQUINAMENTO ACUSTICO - Disturbo delle occupazioni e del riposo delle persone - Esercizio di professione o mestiere rumoroso - Autonome fattispecie contravvenzionali - Art. 659 cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia, Sez. I – 30 agosto 2011

  INQUINAMENTO ACUSTICO - Art. 9 L. n. 447/95 - Ordinanza di abbattimento delle emissioni sonore - Natura - Minaccia per la salute pubblica - Art. 2, c. 1, lett. a) L. n. 447/95 - Art. 844 c.c. -  Esecuzione dei rilievi fonometrici - Comunicazione di avvio del procedimento - Necessità - Esclusione - Rumore ambientale - Valore limite differenziale - Nozione -  Rumore ambientale inferiore a 50 db (periodo diurno) o 40 db (periodo notturno) - Applicazione disgiunta.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA, Sez. I – 26 agosto 2011

  INQUINAMENTO ACUSTICO – Poteri del Sindaco – Potere generale di ordinanza ex art. 54, c. 2 d.lgs. n. 267/2000 – Poteri di ordinanza con contenuti e finalità specifici – Art. 54, c. 3 d.lgs. n. 267/2000 – Art. 9 L. n. 447/1995 - Concetto di inquinamento acustico  - Pericolo per la salute umana – Zonizzazione acustica – Assenza – Limiti differenziali – Applicabilità – Fondamento – Art. 8 d.P.C.M. 14/11/97 – Art. 15 L. n. 447/95 – Art. 6 d.P.C.M. 01/03/1991 – Circolare MATT 06/09/2004 – Disciplina di tutela dall’inquinamento acustico – Discordanza tra la classificazione urbanistica e la situazione di fatto – Prevalenza della situazione di fatto.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI UDINE, Sez. distaccata di Palmanova – 17 agosto 2011, n. 273

INQUINAMENTO ACUSTICO – Esercizio di attività produttive – Emissioni sonore – Art. 659 c. 2, c.p. – Rilevanza penale – Violazione dei limiti di cui alla L. n. 477/95 – Sanzione amministrativa. (Si ringrazia l'avv. Paolo Persello per la segnalazione)

Categoria: 

Autorità: