TAR CAMPANIA, Salerno - 19 febbraio 2019

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lastrico solare già accessibile – Posa della pavimentazione – Non costituisce intervento di trasformazione in terrazzo, se non accompagnata da altri manufatti – Lastrico solare – Terrazza – Differenza – Cambio di destinazione d’uso da solaio di copertura a terrazzo – Permesso di costruire.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 4 febbraio 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Opere di urbanizzazione - Realizzazione diretta a scomputo – Iniziativa subordinata alla valutazione discrezionale del Comune – Individuazione dettagliata delle opere – Computo estimativo – Insufficienza – Pagamento degli oneri di urbanizzazione – Diritto alla realizzazione delle opere interessanti la costruzione oggetto del titolo – Inconfigurabilità – Ragioni – Realizzazione di opere di urbanizzazione in misura superiore al dovuto – Azione di arricchimento senza causa – Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo – Dubbio sulla qualificazione di un intervento come opera di urbanizzazione primaria – Criterio interpretativo.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 2 febbraio 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Muro di contenimento – Natura di costruzione – Esclusione per la parte compresa tra le fondamenta e il livello del fondo superiore – Assoggettamento alla disciplina giuridica propria delle costruzioni per la parte che si eleva oltre il piano del fondo soprastante – Tutela paesaggistica – Irrilevanza della distinzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 29/01/2019, Sentenza n.4237

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Destinazione urbanistica di zona - Disposizioni di pianificazione - D.lgs. 23/05/2011, n. 79, noto come Codice del Turismo - Funzioni amministrative in materia di turismo - Artt. 44, 64, 65, 71, 72, d.P.R. n.380/2001 - Art. 146 e 181, d.lgs. n.42/2004 - Art. 734 cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Revoca della misura cautelare reale - Nozione di motivazione meramente apparente - Inidoneità a delineare l'itinerario logico - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 22/01/2019, Sentenza n.2848

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Deposito "in sanatoria" degli elaborati progettuali e rilascio in sanatoria dell'autorizzazione dell'Ufficio del Genio civile - Reati di violazione della normativa antisismica - Effetti - Giurisprudenza - Artt. 36, 44, 45, 71, 72, 93 e 94 d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380, d.P.R. n.380/2001 - Art. 181, d.lgs. n.42/2004. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 22/01/2019, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati urbanistici - Limiti alla demolizione se pregiudica la porzione di fabbricato non abusiva - Procedura di cd. "fiscalizzazione" di cui all'art. 34 del d.P.R. n. 380/2001 - Ipotesi di parziale difformità - Giurisprudenza - Revoca o sospensione dell'ordine di demolizione del fabbricato - Poteri del giudice dell'esecuzione - Controllo circa la pendenza delle domande di sanatoria - Nuovi atti amministrativi incompatibili con la demolizione - Necessità - Insufficiente la mera pendenza di ricorso al TAR.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 22/01/2019, Sentenza n.2849

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Realizzate di scavi e sbancamenti - Lavori edili oggetto di comunicazione al Comune - Accertamento sul cantiere in corso d'opera - Intervento di permanente trasformazione del suolo - Necessità del permesso di costruire e/o dell'autorizzazione paesaggistica - Artt. 6, 44, d.P.R. n.380/2001 - Art. 181, d.lgs. n.42/2004 - Reati edilizi - Accertamenti e valutazioni di carattere tecnico-scientifico - Deduzioni logiche e massime di comune esperienza e semplici congetture - Differenza - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Valutazione della prova indiziaria - Ricorso al criterio di verosimiglianza e alle massime d'esperienza - Limiti. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Parma, Sez. 1^ - 22 gennaio 2019, sentenza non definitiva n. 12

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PROCESSO AMMINISTRATIVO – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Art. 19, c. 6-ter l. n. 241/1990 – SCIA illegittima – Tutela della posizione giuridica del terzo – Possibilità di esperire la sola azione di cui all’art. 31, cc. 1, 2 e 3 c.p.a. - Questione di legittimità costituzionale – Rilevanza e non manifesta infondatezza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 16/01/2019, Sentenza n.1913

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Realizzazione di una piscina interrata e di locali annessi in zona vincolata - Permesso di costruire e autorizzazione paesaggistica - Necessità - Art. 167 e 181 D.Lgs. n. 42/2004 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Intervento edilizio - Piscina interrata e pertinenze - Valutazione unitaria delle opere - Artt. 3, 10, 11, 44, d.P.R. n.380/2001 - Usufruttuario e legittimazione al rilascio del permesso di costruire - Natura del rapporto "qualificato" che intercorre tra usufruttuario e l'immobile - Giurisprudenza - Reati edilizi - Responsabile dell'abuso edilizio - Proprietario non committente - Natura indiziaria della compartecipazione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 16 gennaio 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Art. 31 d.P.R. n. 380/2001 – Acquisizione gratuita al patrimonio del Comune – Acquisto a titolo originario – Caducazione di tutti i diritti reali minori e di garanzia – Ipoteca – Estinzione – Oggetto dell'acquisizione – Opere abusive – Ulteriori opere o beni necessari per rendere eseguibile l’ordine di demolizione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 9 gennaio 2019, n. 2

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Riserva di legge statale di cui all’art. 25, c. 2 Cost. - Oblazione di cui all’art. 36 TUE – Adempimento del procedimento amministrativo, estraneo allo schema penalistico – Legislatore regionale – Autonoma quantificazione della misura dell’oblazione – Espressione della funzione di governo del territorio – Procedimento di sanatoria degli interventi edilizi eseguiti in base ad un titolo successivamente annullato – Sanatoria ex art. 36 d.P.R. n. 380/2001 – Minor disvalore – Previsioni di identiche conseguenze – Art. 22, c. 2 lett. s) l.r. Lazio n. 15/2008 – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 08/01/2019, Sentenza n.400

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opera precaria stagionale - Mancata rimozione alla scadenza dell'opera - Effetti - Assenza di titolo abilitativo - Configurabilità delle violazioni alla disciplina antisismica, paesaggistica e occupazione di suolo pubblico - Nozione di precarietà di un'opera - Artt. 6, 44, 93, 94 e 95 d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 d.lgs. 42/2004 - Artt. 633 e 639 bis cod. pen. - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di occupazione di suolo pubblico per scadenza del termine previsto nella concessione - Configurabilità - Nozione di invasione e della condotta arbitraria. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/01/2019, Sentenza n.342

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione "volumi tecnici" - Realizzazione in difetto di permesso di costruire - Pertinenza urbanistica e limiti della responsabilità penale - Artt. 3, 6, 44, d.P.R. n.380/2001 - Nozione di manufatto precario - Obiettive esigenze contingenti e temporanee - Fattispecie: struttura di copertura di una preesistente piscina - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione "tardivo" - Specifica contestazione - Riepilogo dei motivi di appello - Necessità. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 2 gennaio 2019

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Attività commerciale – Eliminazione e spostamenti di tramezzature – Modifica della distribuzione interna – Opere di manutenzione straordinaira – Fattispecie assoggettate al regime della comunicazione di inizio lavori – Ordine di demolizione – Illegittimità – Mutamento della destinazione d’uso – Decreto “Sblocca Italia”  - Categorie previste – Mutamento urbanisticamente rilevante – Individuazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 27/12/2018, Sentenza n.58316

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di una tettoia - Disciplina antisismica - Applicazione a tutte le costruzioni realizzate in zona sismica - Pericolo per la pubblica incolumità - Fattispecie: leggi della regione Sicilia in deroga alla legislazione nazionale - Artt. 83 e 93, 95 d.P.R. n.380/2001 - Normativa antisismica - Omesso preavviso d'inizio attività è reato istantaneo - Termine di prescrizione delle contravvenzioni - Decorrenza - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 27/12/2018, Sentenza n.58313

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati concernenti le costruzioni nelle zone sismiche e citazione dirigente ufficio tecnico regionale - Valutazione circa la rilevanza della deposizione - L'omissione non genera nullità - artt. 44, 83, 95 e 98 d.p.r. 380/2001 - Reati riguardanti la prevenzione del rischio sismico - Comuni o aree sottoposte alla legislazione antisismica - Fonti secondarie di diritto oggettivo - Principio "iura novit curia" - Applicabilità della disciplina - Controllo preventivo da parte della P.A. - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Causa di esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto - Sanatoria e configurabilità dell'ipotesi di "comportamento abituale" - Art. 131-bis cod. pen.. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara - 27 dicembre 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Convenzione urbanistica  - Accordo sostitutivo di provvedimento – Vincolo bilaterale – Disciplina di cui all’art. 11 l. n. 241/1990 – Controversia riguardante l’esatta esecuzione degli obblighi derivanti dalla convenzione – Giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo - Accordi ex art. 11 l. n. 241/1990 – Applicabilità dei principi del codice civile in materia di obbligazioni e contratti, in quanto compatibili – Potestà pubblicistica del comune – Esercizio di poteri autoritativi per ragioni di pubblico interesse – Recesso unilaterale – Diritto di recesso o risoluzione stragiudiziale – Presupposti dell’inadempimento gravemente colpevole – Imputabilità e non scarsa importanza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/12/2018, Sentenza n.57989

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Modifica della destinazione d'uso giuridicamente rilevante - Interventi edilizi sugli edifici - Rilascio del permesso di costruire preventivo - Necessità - Manutenzione straordinaria e risanamento conservativo - Originaria destinazione d'uso - Artt. 3, 10, 23 ter, 44, d.P.R. n.380/2001 - Categorie d'interventi funzionalmente autonome e centri storici - Opere interne, ristrutturazione edilizia ordinaria e straordinaria, restauro e di risanamento conservativo - Titoli abilitativi - Permesso di costruire, s.c.i.a., c.i.l.a., nulla osta - Modifica della destinazione d'uso senza opere - Assoluta modestia di opere conservative - Giurisprudenza - Cambio destinazione d'uso di immobili esistenti nei centri storici - Funzionalità delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria - Precisi scopi di interesse pubblico del bene - Disciplina normativa sugli standard - Misura del contributo di urbanizzazione e organizzazione dei servizi - Leggi regionali e strumenti urbanistici comunali - Applicazione e limiti. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 19 dicembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione abusiva – Fattispecie e forma libera e progressiva nell’evento – Concorso di più soggetti – Interventi eseguiti da diversi proprietari – Inconfigurabilità quali abusi individuali a se stanti -  Art. 30 d.P.R. n. 380/2001 – Vendita dei lotti ricavati dal frazionamento di un terreno – Indici rivelatori della destinazione a scopo edificatorio – Elencazione non tassativa.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 17 dicembre 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Pianificazione di dettaglio – Art. 9 d.P.R. n. 380/2001 – Previsioni vincolanti – Corollari – Mera esistenza di infrastrutture all’interno del comparto interessato dall’attività edificatoria – Inidoneità ad escludere l’obbligo della pianificazione attuativa – Ragioni – Aree non ancora urbanizzate – Necessità del piano esecutivo – Zone edificate – Pianificazione esecutiva – Esigenza di raccordare le nuove costruzioni col preesistente aggregato urbano – Lotto intercluso o analoghi casi di totale urbanizzazione – Superfluità dello strumento urbanistico attuativo – Principio di valenza non assoluta.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 17/12/2018, Sentenza n.56678

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Titolo abilitativo illegittimo - Principio di tassatività della norma incriminatrice - Limite della responsabilità penale - Procedimento per rilascio del permesso di costruire  - Giurisprudenza - Provvedimenti cautelari reali - Artt. 6, 20, 44, d.P.R. n.380/2001 - Titolo giuridicamente inesistente o illecito - Abuso ricadente in zona vincolata - Provvedimento illegittimo per vizio macroscopico - Collusione tra amministratore e soggetti interessati - Prova non neccessaria - Disciplina urbanistico-sostanziale - Trasformazione del territorio - Permesso di costruire - Conformità degli interventi edilizi - Sanzioni e ratio - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Lavori edilizi eseguiti in assenza di permesso o di titoli equipollenti - Controllo riservato alla P.A. - Condotte criminose fraudolente o collusive - Segnalazione certificata e perfezionamento tacito del necessario titolo giuridico - Falso ideologico di cui all'art. 20, comma 13, d.P.R. 380/2001 - Autoresponsabilità del privato - Violazione - Effetti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Permesso di costruire  illegittimo - Sindacato del giudice penale sul provvedimento amministrativo presupposto o elemento costitutivo di un reato - Poteri del giudice penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/12/2018, Sentenza n.56096

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi di ristrutturazione edilizia su edifici crollati o demoliti - Ripristino o ricostruzione di edifici o parti di essi - Accertamenti sulla preesistente consistenza - Volumetria delle opere - Ristrutturazione di edifici demoliti o crollati - Identificabilità della preesistente consistenza con assoluta certezza - Nozione di "consistenza" - Verifica e limiti - Giurisprudenza  - Lavori eseguiti con permesso di costruire decaduto - Illeciti - Efficacia temporale e della decadenza del permesso di costruire - Situazione fattuale e normativa è mutata - Rilascio di nuovo permesso per le opere ancora da eseguire - Necessità - Art. 15 del d.P.R. 380/01 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Zona paesaggisticamente vincolata - Obbligo di rispetto della precedente sagoma - Disciplina applicabile - Artt. 142, 145, d.lgs. n.42/2004 - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Conferenza di servizi - Valore sostitutivo - Presupposti stabiliti dalla legge per il valido e lecito rilascio del provvedimento - Necessità - Art. 36 e 44  d.P.R. 380/01 - Art. 14, c.3 bis, L. n. 241/1990 e ss.mm.. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 10/12/2018, Sentenza n.55028

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ordine di demolizione impartito con la sentenza di condanna - Sospensione o revoca - Domanda di sanatoria - Potere-dovere di verifica del giudice dell'esecuzione - Controllo sulla legittimità dell'atto concessorio - Reati edilizi - Disposizioni introdotte da leggi regionali - Rapporti tra la disciplina regionale e la normativa statale - Artt. 36 e 45 del d.PR. n.380\01 - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 10 dicembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Esenzione dal pagamento del contributo di costruzione – Art. 17, c. 3 d.P.R. n. 380/2001 – Opere pubbliche o di interesse generale – Requisiti oggettivo e soggettivo – Parti di una stazione ferroviaria destinate ad attività commerciali – Nesso funzionale con l’erogazione del servizio ferroviario – Opere di interesse generale – Interventi di ristrutturazione – Esenzione dal contributo di costruzione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/12/2018, Sentenza n.54692

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Attività di edilizia libera - Elementi di arredo delle aree pertinenti degli edifici - C.d. "glossario" delle opere libere contenuto nel d.m. 2/3/2018 - Artt. 3, 6, 10, 44 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, d.lgs. n.42/2004 - Reati edilizi - Ampliamento di un fabbricato preesistente - Nozione di pertinenza - Giurisprudenza - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reato di cui all'artt. 146, 181 d.lgs. n. 42/2004 - Configurabilità - Assenza di preventiva autorizzazione - D.P.R. 13 febbraio 2017, n. 31 - Procedura autorizzatoria semplificata. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 29/11/2018, Sentenza n.53661

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Prescrizione dell'ordine di demolizione del manufatto abusivo - Esclusione - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio - Giurisprudenza della Corte EDU - Art. 31 del d.P.R. n. 380/2001 - Reati edilizi - Ordine di demolizione - Eventuale «disapplicazione» dell'atto amministrativo - Potere-dovere di verifica del giudice penale - Fattispecie: Sentenza passata in giudicato - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Definizione della collocazione dell'immobile in sede di legittimità - Preclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 29/11/2018, Sentenza n.53678

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Istanza di prescrizione dell'ordine di demolizione - Richiesta in sanatoria - Mantenimento dell'ordine di demolizione - Poteri del Giudice dell'esecuzione - Art. 31, D.P.R. n.380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per Cassazione - Motivi generici - Inammissibilità originaria - Carenza di motivazione - Effetti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 29/11/2018, Sentenza n.53685

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni edilizi - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Revoca o sospensione dell'esecuzione dell'ordine di demolizione - Limiti - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio - Principio del ne bis in idem - Normativa convenzionale ed eurounitaria - Artt. 23 e 31, comma 9, d.P.R. 6 giugno 2001, n. 380 - Demolizione del manufatto abusivo - Coordinamento tra l'intervento specifico giudiziario e quello generale, di carattere amministrativo - Fase esecutiva dei provvedimenti - Poteri e valutazione del giudice dell'esecuzione - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno - 23 novembre 2018

* AREE PROTETTE – DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Procedimenti riguardanti il patrimonio culturale e paesaggistico, l’ambiente e la difesa nazionale – Operatività del silenzio assenso – Esclusione – Conflitto tra la norma di cui all’art. 20, c. 4 l. n. 241/1990, come sostituita dalla l. n. 80/2005 e l’art. 13 della l. n. 394/91, che invece prevede il silenzio assenso – Prevalenza della prima – Inapplicabilità del principio di specialità - Criterio della successione nel tempo tra due norme generali.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 21/11/2018, Sentenza n.52398

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Mutamento d'uso urbanisticamente rilevante - Configurabilità del reato - Opere in assenza del permesso di costruire in zona sismica e sottoposta a vincolo paesaggistico - Artt. 23 ter, 29, 44, 93, 94, 95, d.PR. n.380/2001 - Art. 181, d. lgs. n. 42/2004 - Direttore dei lavori - Responsabilità - Posizione di garanzia - Recesso tempestivo dalla direzione dei lavori - Illecito edilizio evidenziato in modo obiettivo o conoscenza che le direttive impartite erano disattese o violate - Mutamento rilevante della destinazione d'uso - Esecuzione di opere edilizie - Diversa categoria funzionale - Potestà legislativa regionale - Attività edilizia libera - Vasche di raccolta delle acque - Segnalazione certificata dì inizio di attività (SCIA) - Limiti - Opere urbanisticamente rilevanti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Esclusione della punibilità per la particolare tenuità del fatto - Cassazione - Limiti - Art. 131-bis cod. pen. - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 20/11/2018, Sentenza n.52149

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzione in zona agricola - Destinazione del manufatto alle opere dell'agricoltura - Possesso dei requisiti soggettivi di imprenditore agricolo - Valutazione di conformità ai fini del rilascio della sanatoria - Fattispecie: edificazione ex novo di una villetta con piscina - Artt. 30, 44, d.P.R. n. 380/2001 e 181, d. lgs. n. 42 del 2004 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Sequestro preventivo per reati paesaggistici - Realizzazione di una dimora turistica - Totale snaturamento della pianificazione urbanistica di zona - Valutazione dell'incidenza degli abusi sulle diverse matrici ambientali - Presupposto del "periculum in mora" - Necessità - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Ignoranza da parte dell'agente sulla normativa di settore e sull'illiceità della propria condotta - Elemento psicologico del reato - Presupposti per l'esclusione della colpa - Limiti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo o probatorio - Riesame dei provvedimenti in sede di legittimità - Requisiti e limiti - Difetto dell'elemento soggettivo del reato - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 19 novembre 2018

* PROCESSO AMMINISTRATIVO – Disciplina sul silenzio – Convertibilità del rito camerale in ordinario – Cumulo tra azioni soggette a riti diversi - DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lottizzazione – Piano urbanistico attuativo e schema di convenzione – Unico atto di approvazione di competenza del Consiglio comunale – Convenzione – Atto negoziale autonomo – Sottoscrizione del dirigente – Clausole contrattuali o piano urbanistico in contrasto con disposizioni di legge – Potere di modifica del dirigente – Insussistenza – Trasmissione al Consiglio per l’eventuale esercizio del potere di annullamento – Convenzione di lottizzazione – Atto accessorio al piano di lottizzazione cronologicamente e fisiologicamente distinto – Verifica della persistenza dei presupposti dell’approvazione del piano attuativo – Revoca o annullamento.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA - 19 novembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA -  Contributo di costruzione - Trasformazione edilizia senza opere - Mutamento di destinazione - Debenza - Conseguenze del mancato o ritardato versamento - Irrogazione di sanzioni o applicazione di modalità esecutive diverse da quelle previste dall’art. 42 d.P.R.  n. 380/2001 - Imposizione di condizione di efficacia del titolo abilitativo - Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 16/11/2018, Sentenza n.51833

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Cessione di cubatura edificabile un fondo in favore di altro fondo - Condizioni - Requisito della reciproca prossimità - Omogeneità urbanistica - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Rilascio di autorizzazione paesaggistica - Responsabile dell'ufficio tecnico - Criteri di valutazione - Presupposti giuridico-fattuali - Falsita' ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - Art. 479 cod. pen. - Giurisprudenza - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Discrezionalità tecnica - Presupposti e limiti - Reato di falso ideologico - Configurabilità - Valutazione normativamente fissati - Criteri tecnici generalmente accettati - Atto pubblico - Funzione di affidamento - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 16/11/2018, Sentenza n.51820

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Mancata confisca dei terreni sequestrati - Divieto di reformatio in pejus - Potere-dovere in sede esecutiva - Art. 676 cod. proc. pen. - Artt. 30, 44 lettere b) e e), 64, 65, 71, 83, 95 d.PR. n.380/2001 - Confisca di terreni abusivamente lottizzati - Natura reale e non personale della confisca - Carattere sanzionatorio della misura ablativa - Evoluzione giurisprudenziale - Poteri del giudice dell'esecuzione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Giudice di appello - Misura di sicurezza obbligatoria e illegittimamente esclusa - Integrazione o riscrittura ex novo della motivazione della sentenza - Limiti -  Effetti della mancanza assoluta di motivazione della sentenza - Trasmissione degli atti al giudice di primo grado - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/11/2018, Sentenza n.51600

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reato di omessa denuncia lavori in zona sismica - Aree a bassa sismicità - Obbligo della progettazione antisismica - Introduzione della zona 4 - Facoltà per le Regioni - Disciplina applicabile - Artt. 83, 93, 94 e 95 d.PR. 380/2001 - Zona sismica - Esecuzione di lavori edilizi - Consistenza delle opere "modesta entità" - Natura dei materiali usati e delle strutture realizzate - Progettazione - Necessità - Tutela normativa - Pubblica incolumità e sicurezza delle costruzioni - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Causa di non punibilità - Particolare tenuità del fatto - Giudizio di legittimità - Assenza di specifica richiesta - Obbligo di pronunciarsi - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/11/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di una tettoia - Sanatoria - Sospensione dell'azione penale - Silenzio­rifiuto - Effetti - Esistenza o sopravvenienza della causa estintiva nei successivi gradi di giudizio - Violazioni della disciplina antisismica - Artt. 6, 10, 36, 44, 64, 65, 71, 93, 94, e 95 d.PR. 380/01 - Lastrico solare - Realizzazione di una tettoia - Nuova opera - Permesso di costruire - Necessità - Nozione di opera precaria - Specifiche caratteristiche - Definizione giuridica di interventi edilizi precari - Giurisprudenza - Attività edilizia - Valutazione unitaria e complessiva - Scissione e considerazione separata dei singoli componenti - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 15/11/2018, Sentenza n.51604

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nuove costruzioni - Assenza di titolo abilitativo - Aggravio del carico urbanistico - Sequestro preventivo - Sussistenza del fumus del reato urbanistico - Destinazione d’uso e  destinazione urbanistica - Incidenza sulle esigenze urbanistiche di zona - Committente dei lavori e incolpazione cautelare - Art. 44, lett. b) d.PR. n.380/2001 - Nozione di carico urbanistico - Elemento secondario di servizio proporzionato all'insediamento primario - Manufatto in tendostruttura - Aspetto strutturale e funzionale dell'opera - Riferimento agli standard fissati - Immobile abusivo ultimato - Sequestro preventivo - Incidenza negativa concretamente individuabile sul carico urbanistico - Effetti pregiudizievoli del reato - Adeguata motivazione - Distinzione tra effetto lesivo del reato sul bene giuridico protetto e libera disponibilità del bene - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Motivazione delle ordinanze cautelari personali e misure cautelari reali - Esigenze cautelari e dei gravi indizi di colpevolezza - Motivazione - Disposizione della misura per relationem - Tecnica del c.d. copia e incolla - Previsione di "autonoma valutazione" - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 14/11/2018, Sentenza n.51489

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Responsabilità di un coniuge per il fatto materialmente commesso dall'altro - Individuazione della compartecipazione di un coniuge nel reato materialmente commesso dall'altro - Elementi indizianti - Art. 44, lett. e) d.PR. 380/2001 e 181 d.lgs. 42/2004 - Abuso edilizio - Responsabilità del proprietario (o comproprietario) dell'area non formalmente committente - Principio del "cui prodest" - Compartecipazione, anche morale, all'esecuzione delle opere - Onere della prova - Giurisprudenza - Lottizzazione abusiva - Configurabilità del reato - Art. 30 d.PR. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto - Contestuale violazione di più disposizioni quale conseguenza dell'intervento abusivo - Ipotesi di violazioni urbanistiche e paesaggistiche - Art. 131-bis cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 13 novembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Attività di frazionamento di immobili - D.lgs. n. 222/2016 - Attività di manutenzione straordinaria - CILA - Conformità agli strumenti urbanistici e ai regolamenti edilizi - Disciplina previgente - Art. 6 d.P.R. 380/2001 - Attività edilizia libera - Interventi in contrasto con la disciplina urbanistica - Non erano comunque consentiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/11/2018, Sentenza n.51058

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Demolizione di opere abusive - Individuazione della corrispondenza tra l'immobile da demolire e quello descritto in sentenza - Verifica di tutti gli elementi disponibili - Limiti della verifica - Casi di aggiunte, modifiche e superfetazioni successive alla condanna definitiva - Completa restitutio in integrum dello stato dei luoghi - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 09/11/2018, Sentenza n.51044

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Demolizione di un manufatto abusivo - Effetti sul soggetto che è in rapporto con il bene - Natura di sanzione amministrativa - Autonoma funzione ripristinatoria - Principio ne bis in idem e Corte europea dei diritti dell'uomo - Artt. 23 e 31, comma 9, D.P.R. n.380/2001 - Caratteristiche dell'ordine di demolizione - Violazione del divieto del ne bis in idem - Ordine impartito dal giudice che configura un obbligo di fare - Prescrizione - Giurisprudenza della Corte EDU.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 08/11/2018, Sentenza n.50649

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Serre mobili stagionali sprovviste di strutture in muratura - Attività edilizia libera - Avanserra ancorata su piattaforma in cemento - Requisiti di stabilità, consistenza e non precarietà - Necessita del permesso di costruire - Artt. 3, 6, 44 lett. b), 93, 94 e 95 d.PR. 380\2001 - Strutture di servizio e supporto ad impianti serricoli - Realizzazione della "avanserra" - Platea in cemento - Esecuzione in zona sismica - Rilievo ai fini urbanistici - Permesso di costruire - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/11/2018, Sentenza n.50161

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Rilascio di titoli abilitativi edilizi - Regolarità dei procedimenti amministrativi - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Verifica di atti della pubblica amministrazione - Insindacabilità in sede di legittimità - Art. 44, lett. b) d. P R. n.380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez. 2^, 07/11/2018 Sentenza C-461/17

FAUNA E FLORA – Ambiente – Conservazione degli habitat naturali - Conservazione della flora e della fauna selvatiche – DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Progetto di costruzione stradale –  Il committente deve fornire informazioni relative all’impatto ambientale - VIA VAS AIA – Valutazione dell’impatto di determinati progetti - Opportuna valutazione dell’impatto ambientale – Portata dell’obbligo di motivazione – Perizia scientifica e informazioni supplementari -  Direttiva 2011/92/UE – Portata della nozione di "principali alternative" - Direttiva 92/43/CEE. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 07/11/2018, Sentenza n.50138

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Aree sottoposte a vincoli - Realizzazione, modifica o allargamento di una strada - Permesso di costruire - Necessità - Fattispecie: realizzazione ex novo di una strada - Artt. 3, 29 e 44 D.P.R. n.380/2001 - Art. 181, d.lgs. n. 42/2004 - Reati ambientali - Interventi abusivi che ricadono nelle zone sottoposte a vincolo paesaggistico - Mancata indicazione del provvedimento impositivo del vincolo - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Individuazione responsabile dell'abuso edilizio - Comproprietario non committente - Compartecipazione anche morale - Necessità - Giurisprudenza - Inerzia di chi non rivesta una posizione di garanzia - Irrilevanza penale - Responsabilità e limiti del proprietario dell'area estraneo all'attività edificatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Caratteristiche della pertinenza ed esclusione del permesso di costruire - Oggettiva esigenza funzionale dell'edificio principale - Sfornito di un autonomo valore di mercato - Volume non superiore al 20% di quello dell'edificio cui accede - Esclusione di destinazione autonoma e diversa - Artt. 3, 44, lett. c), 64, 65, 71, 72, 83 e 95 d.P.R. 380/2001- Art. 181, c.1 bis, d.lgs. 42/2004 - Art. 734 cod. pen. e 349, c.2, cod. pen. - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.49687

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Illegittima autorizzazione a lottizzare - Configurabilità del reato di lottizzazione abusiva - Contrasto tra attività cognitiva del giudice penale e principio di tassatività della norma penale - Articolo 650 codice penale - Inosservanza dei provvedimenti dell'autorità - Giurisprudenza - Artt. 12, 13, 29, 30, 44, d.P.R. n.380/2001 - Urbanistica e titolo abilitativo - Verifica del giudice penale della legalità nell'attività amministrativa (articolo 97 cost.) - Reato urbanistico suscettibile di estinzione ex articolo 45, c.3, d.P.R. 380/2001 - Effetti giuridici - Repertorio giurisprudenziale - Contenuti degli strumenti urbanistici - Regolamenti di igiene - Norme di edilizia e di tutela ambientale - Finalità della disciplina urbanistica - RESPONSABILITÀ PER DANNI - Discipline sulle distanze - Funzione integrativa - Responsabilità risarcitoria nei confronti dei privati confinanti - Art. 872 codice civile - Tutela ripristinatoria- PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Mancanza o l'illegittimità di un atto amministrativo - Potere di accertamento giurisdizionale - Elementi di natura extrapenale  - Principio di legalità - Profili di illegittimità sostanziale del titolo abilitativo - Identificazione in concreto della fattispecie - Controllo della legittimità di un atto amministrativo - Disapplicazione dell'atto amministrativo illegittimo - Ambito di operatività principio di legalità (articolo 97 Cost. e 101, c.2, Cost.) - Rapporto tra giudice ordinario e pubblica amministrazione - Art. 2, c.1, c.p.p. - Risoluzione incidentale della  questione civile, amministrativa o penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 30/10/2018, Sentenza n.49679

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Disciplina antisismica e illiceità della condotta - Controllo preventivo della pubblica amministrazione - Effetti della verifica postuma dell'assenza del pericolo ed il rilascio del provvedimento abilitativo - Artt. 93, 94, 95 d.P.R. n.380/2001 - Reati concernenti l'attività edificatoria in zone sismiche - Ufficio del Genio Civile - Rilascio postumo del parere favorevole - Effetti antigiuridicità penale della condotta - Pericolosità o meno della costruzioni - Irrilevanza - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Causa di esclusione della punibilità - Particolare tenuità del fatto di cui all'art. 131-bis cod. pen. - Nozione di abitualità nel reato.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 30/10/2018, Sentenza n.49694

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Difetto del permesso di costruire ed in zona a vincolo paesaggistico ed ambientale - Ordine di demolizione e rimessione in pristino - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Sequestro preventivo - Continuazione, esecuzione e completamento delle opere - Violazione dei sigilli - Fattispecie - Art. 181, comma 1-bis, d.lgs. n. 42/2004 - Art. 349, c.1 e 2, cod. pen.-  art. 44, comma 1, lett. e), d.P.R. n.380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sentenze di primo e secondo grado concordanti - Motivazione e struttura motivazionale della sentenza di appello - Unico complesso corpo argomentativo - Concreta lesione dei diritti di difesa - Necessità - Soglia della specificità - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 29 ottobre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - RIFIUTI - PTRA per un aeroporto - Coordinamento con i piano di settore - Casi dubbi - Opzione interpretativa - Individuazione di precise incompatibilità - Deroga - Esclusione -  Carattere prevalente del PTRA sulle disposizioni urbanistiche comunale e provinciali - Art. 20, c. 4 l.r. Lombardia n. 12/2005 - Vincoli maggiormente restrittivi introdotti dal PTRA - Immediata efficacia in salvaguardia - Presupposto - Coerenza con le finalità attribuita al PTRA dalla legge regionale - Fattispecie: realizzazione di nuove discariche e rischi di interferenza con la sicurezza delle operazioni aeroportuali e della navigazione aerea.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 29/10/2018, Ordinanza n.27413

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - CONDOMINIO - I frontalini dei balconi fanno parte del decoro architettonico dell'edifico comune - La spesa per la relativa riparazione ricade su tutti i condomini - Elementi decorativi della facciata del fabbricato comune - Proprietà condominiale e concetto di proprietà esclusiva - Art. 1117, n. 3, c.c. - Giurisprudenza consolidata.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 29/10/2018, Ordinanza n.27364

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Costruzioni in confine con piazze e vie pubbliche - Protezione di interessi pubblici - Uso concreto del bene da parte della collettività - Disciplina delle norme relative alle distanze - Insussistenza di un diritto soggettivo suscettibile di dar luogo a tutela ripristinatoria - Artt. 872, 873 e 879, c.2 c.c. - Giurisprudenza - Esonero dal rispetto delle distanze legali previsto dall'art. 879 c.c., comma 2 - Interesse pubblico all'assetto viario ed alla circolazione urbana.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/10/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni edilizie - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio - Prescrizione - Alienazione a terzi della proprietà dell'immobile abusivamente edificato - Acquirente (reale o simulato) - Effetti - Artt. 31 e 44, lettera B, d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza  - Violazioni urbanistiche - Ordine di demolizione delle opere abusive - Sentenza passata in giudicato - Effetti della mera proposizione di una sanatori - Automatica sospensione dell'ordine di demolizione - Esclusione - Valutazione del giudice - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Decisività della prova (ritenuta travisata) - Natura di legittimità del giudizio di Cassazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/10/2018, Sentenza n.48835

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive - Ordine di demolizione - Revoca o sospensione dell'ordine di demolizione - Istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Effetti - Pendenza del condono edilizio - Verifiche del giudice dell'esecuzione - Esclusione dell'efficacia sanante sulle opere abusive - Pagamento dell'oblazione - Art. 31 d.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/10/2018, Sentenza n.48845

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Area destinata a campeggio - Stabile collocazione di più manufatti di pernottamento astrattamente mobili - Artt. 3, 30, 44 d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza - Differenza mero abuso edilizio e lottizzazione abusiva - Illegittima trasformazione urbanistica o edilizia del territorio - Rilevante impatto negativo sull'assetto territoriale - Fattispecie: piazzole sormontate da tende.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 24 ottobre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Piano particolareggiato - Artt. 16 e 17, c. 5 l. n. 150/1942 - Decorso del termine di dieci anni - Inefficacia per la parte in cui il piano non abbia avuto attuazione - Parte di piano rimasta inattuata - Presentazione di proposte per la formazione di singoli sub-comparti - Accoglimento - Interesse improcrastinabile della P.A. - Presupposti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 19/10/2018, Sentenza n.47729

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione abusiva - Confisca urbanistica di terreni - Irrevocabilità della sentenza - Richiesta di revoca della confisca - Successione ereditaria - Non rileva la buona fede dell'erede - Inesistenza di una situazione soggettiva attiva - Acquisizione di diritto del terreno al patrimonio comunale - Art. 29, 30 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - Acquisto di un terreno per realizzarvi un'opera che contrasta con la destinazione di piano - Ignoranza incolpevole - Esclusione - Lottizzazione abusiva disposta al di fuori dei casi di condanna - Opposizione del terzo rimasto estraneo al procedimento - Verifiche del giudice dell'esecuzione - Condotta del terzo acquirente dell'immobile - Insussistenza della buona fede - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Motivazione della decisione - Indagine di legittimità - Limiti - Travisamento della prova - Casi di configurabilità - Errore percettivo (e non valutativo) della prova - Frattura logica tra la premessa fattuale del ragionamento e la conclusione - Principio di "autosufficienza del ricorso" - Onere della prova - Integrale contenuto degli atti - Mancanza e manifesta illogicità della motivazione - Allegazione in blocco delle trascrizioni degli atti processuali - Indicazione degli "altri atti del processo" - Esclusione - Art. 606, c.1 lett. e), cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 16/10/2018, Sentenza n.46997

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela delle bellezze naturali - Nozione di paesaggio - Difesa del complessivo equilibrio estetico e culturale in un determinato ambito - Autorizzazione paesaggistica rilasciata in sanatoria - C.d. interventi minori - Fattispecie: unità produttiva, interventi di potenziamento e di rimaneggiamento in difetto di autorizzazione - Artt. 146, 167 e 181, d.lgs. n. 42/2004 - Rilascio postumo dell'autorizzazione paesaggistica in sede di rilascio del permesso di costruire in sanatoria - Effetti - Inibiscono la demolizione o/e la remissione in pristino - Estinzione del reato ex 181, d.lgs. n. 42/2004 - Esclusione - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Edificazione in area vincolata - Difetto della preventiva autorizzazione paesaggistica ex d.lgs. n. 42/2004 - Rilascio di concessione in sanatoria ex artt. 36, 44 e 45 d.P.R. n.380/2001 - Limiti - Autonomia strutturale dei due provvedimenti - Giurisprudenza - Differenza tra autorizzazione paesaggistica e permesso urbanistico ex art. 36 d.P.R. n.380/2001 - Accertamento di conformità e visione unitaria e complessiva - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Opere ultimate in zone vincolate paesaggisticamente - Ordinanza di sequestro preventivo - Presupposto del periculum in mora.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 15 ottobre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Potere di sospensione dei lavori edili in corso - Art. 27 d.P.R. n. 380/2001 - Natura cautelare - Caratteristica della provvisorietà - Termine di 45 giorni - Decorso - Conseguenze1 - Mutamento di destinazione d’uso giuridicamente rilevante - Trasformazione di unità immobiliari da locali residenziali a locali ad uso produttivo-artigianale - Accertamento sul maggior peso urbanistico  determinato dalla trasformazione edilizia - Non è richiesto - CILA - Natura - Mero atto di comunicazione - Esercizio del potere sanzionatorio nel caso in cui l’attività libera non coincida con l’attività ammessa.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 12/10/2018, Sentenza n.46215

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati urbanistici - Opere edilizie in assenza o in totale difformità dal permesso di costruire - Responsabilità del progettista e del direttore dei lavori - Individuazione del dies a quo per la decorrenza della prescrizione - Giurisprudenza - Art. 44, d.P.R. n.380/2001 - Fattispecie: piano seminterrato palesemente non era ancora ultimato - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Istruzione dibattimentale - Elementi di prova e poteri del giudice - Esame del consulente tecnico - Circostanze attenuanti generiche - Riconoscimento o meno del beneficio - Giudizio di fatto del giudice del merito - Insindacabilità in sede di legittimità - Art. 133 cod. pen. - Irrogazione della pena al di sotto della media edittale - Specifica e dettagliata motivazione - Esclusione - Travisamento del fatto - Indagine di legittimità sul discorso giustificativo della decisione - Genericità o pedissequa reiterazione - Assenza di specificità del ricorso - Inammissibilità del ricorso per cassazione - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Rinnovazione dell'istruzione e diritto alla difesa - Diritto dell'imputato di esaminare o fare esaminare i testimoni a carico ed ottenere la convocazione e l'esame dei testimoni a discarico - Art.6, par.3, lett. d) Convenzione europea per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali - Giurisprudenza Corte EDU - Sentenza di appello di riforma totale del giudizio assolutorio di primo grado - Elementi - Confutazione specifica - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 11/10/2018, Sentenza n.46042

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di insediamenti civili e ad attività produttive in zone boscate - INCENDI BOSCHIVI - Edificazione in aree percorse dal fuoco - BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA - Destinazione dell'area e vincoli - Art. 10 L. n.353/2000 -  Art. 44, d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 10/10/2018, Ordinanza n.25057

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Appalto per la costruzione di un edificio - Gravi vizi dell'opera - Infiltrazioni di acqua nelle fondazioni dell'edificio - Artt. 1667 e 1669 c.c. - APPALTI - Difetti della costruzione - Condanna dell'appaltatore - Relazione geologica errata - Indagine sulla natura e la consistenza del suolo edificatorio rientra nei compiti dell'appaltatore - Esecuzione dell'opera a regola d'arte - Garanzia da vizi nei confronti dei terzi acquirenti - Alea d'impresa - Cambio della destinazione d'uso - Ininfluenza - Giurisprudenza - Difetti di cose immobili - Prescrizione dell'azione ex art.1669 c.c. - Dies a quo per il computo dei termini. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.5^ 08/10/2018, Sentenza n.44836

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Lottizzazione materiale - Natura di reato progressivo nell'evento - Momento della consumazione e cessazione del reato - Bene protetto uso e tutela del territorio - Artt. 29, 30, 44 lettera e), d.P.R. 380/2001 - Lottizzazione abusiva cosiddetta "materiale" - Condotta lottizzatoria e reato permanente - Uso o sfruttamento del territorio da parte di terzi contra ius - Perpetuazione dell'offesa - Reati urbanistici ed edilizi e reato di lottizzazione abusiva - Può essere commesso da chiunque violi la disciplina in materia - Condotta illegittima - Commissione del reato - Pluralità di soggetti, in concorso fra loro (proprietari, costruttori, geometri, architetti, mediatori di vendita, notai, esecutori di opere, pubblici ufficiali o amministratori, committente, titolare del permesso di costruire, direttore dei lavori, appaltatore dei lavori ecc) - Illecito lottizzatorio - Natura di reato progressivo nell'evento e reato a consumazione prolungata o frazionata - Medesima ratio - Momento della consumazione del reato - Illegittimità permessi di costruire e gli atti amministrativi successivi e conseguenti - Poteri del Consiglio comunale - Differenza tra opere precarie e non precarie - Titolo abilitativo edilizio - Periodo transitorio - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Prescrizione del reato nel giudizio di cassazione - Onere della prova a carico del ricorrente - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.2^ 08/10/2018, Sentenza n.24679

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ingegneri e architetti - Sospensione dall'esercizio della professione - Violazione dei doveri di lealtà e trasparenza nei rapporti con i colleghi e gli organi istituzionali della professione - Condotte estranee all'esercizio della professione di architetto - Concorrenza fra professionisti - Potere disciplinare, esercitato dai Collegi provinciali e dal Consiglio Nazionale - Principi di indipendenza e imparzialità del giudice - ORDINI PROFESSIONALI - Fatti o comportamenti contrari alle norme di deontologia realizzati dal professionista fuori dall'esercizio della professione - Fattispecie - PROCEDIMENTO DISCIPLINARE - Valutazione della condotta professionale a fini disciplinari - Contestazione al professionista dell'addebito - Comunicazione di una incolpazione - Diritto alla difesa - DIRITTO PROCESSUALE CIVILE - PENALE - AMMINISTRATIVO - Ingegneri e architetti - Sospensione dall'esercizio della professione - Violazione dei doveri di lealtà e trasparenza nei rapporti con i colleghi e gli organi istituzionali della professione - Condotte estranee all'esercizio della professione di architetto. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 04/10/2018, Sentenza n.44104

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni urbanistiche e reati di falso materiale e ideologico e abuso d'ufficio - Natura di atto fidefacente del permesso di costruire - Esclusione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in certificati o in autorizzazioni amministrative - Assessore comunale con delega all'urbanistica - Formazione di un falso atto di rettifica e voltura di un permesso di costruire originariamente emanato in favore di un diverso soggetto e altre false attestazioni - Retrodatazione di atti necessaria per evitare la verificazione del silenzio-rigetto - Permesso di costruire - Momento consumativo del reato di abuso d'ufficio - Condotta del pubblico ufficiale - Ingiusto vantaggio patrimoniale per il soggetto beneficiato -  Incremento patrimoniale dell'immobile divenuto edificabile - BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA - False attestazioni sulla natura non "boscata" dei terreni - -Artt. 10 e ss. 36, c.3, d.P.R. n.380/2001 - Artt. 476, 477,478, 479 e 480 cod. pen. - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Autorizzazione paesaggistica - Falso materiale e ideologico - Esclusione di una sua riconducibilità alla categoria degli atti fidefacenti - Querela di falso - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 01/10/2018, Sentenza n.

* RIFIUTI - Direttore dei lavori di un cantiere - Violazione della normativa sui rifiuti - Corretta gestione dei rifiuti - Responsabilità e limiti - Smaltimento rifiuti in assenza di autorizzazione - Opere di scavo e di interramento di rifiuti speciali non pericolosi - Partecipazione attiva all'attività illecita - Art. 29 D.P.R. n.380/2001 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Attività di costruzione e demolizione, terre e rocce, - Differenza con la disciplina in materia edilizia - Committente di lavori edili e appaltante - Gestione dei rifiuti prodotti dalla ditta appaltatrice o subappaltatrice - Art. 256, comma 1, lett. a), d.lgs. 152/2006 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Risoluzione del vincolo della continuazione conseguente alla esclusione della punibilità del più grave reato - Criteri di individuazione della pena per i reati satellite - Art. 181, 185 d.lgs. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano - 27 settembre 2018

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Lotto edificabile – Nozione – Profilo dominicale – Irrilevanza – Rilascio della concessione edilizia – Concreta delimitazione – Esercizio della pianificazione – Funzione perequativa – Ampio potere discrezionale – Aspettativa qualificata del privato a mantenere la volumetria preesistente – Esclusione - VIA, VAS E AIA – Vas – Procedimento autonomo rispetto alla procedura di pianificazione – Esclusione – Autorità competente – Organo o ufficio interno alla stessa autorità procedente – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 25/09/2018, Sentenza n.41256

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Ampliamento della volumetria preesistente all’esterno della sagoma esistente - Apertura di nuove pareti finestrate - Interventi classificabili come di “nuova costruzione” - Permesso di costruire o altro titolo equipollente - Necessità - Ristrutturazione cd. "minore" - Esclusione - Artt. 3, 10, 22, 44, d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Inammissibilità del ricorso per cassazione - Motivi generici - Validità del ricorso per cassazione - Sufficiente grado di specificità - Onere del ricorrente.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli – 24 settembre 2018

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA – Annullamento d’ufficio – Art. 21 nonies, c. 1 l. n. 241/1990 - Termine di 18 mesi – Applicabilità alla DIA – Atti adottati anteriormente alla novella ci cui alla l. n. 124/2015 – Decorrenza del termine – Operatività del “termine ragionevole” – Sforamento – Motivazione rafforzata – Contrasto tra planimetrie/grafici e relazioni descrittive di un piano o di un titolo edilizio – Preminenza – Individuazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 13/09/2018, Sentenza n.40678

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Mutamento di destinazione d'uso senza opere - SCIA o permesso di costruire - Presupposti - Stessa categoria urbanistica - Categoria omogenea - Centri storici - Art. 44 lett. a) d.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - Destinazione d'uso - Funzione - Organizzazione e gestione del territorio comunale - Mutamento della destinazione d'uso - Aggravamento del carico urbanistico - Regimi urbanistico-contributivi diversi.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE, Sez.6^ 12/09/2018, Ordinanza n.22156

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Tutela dell'aspetto architettonico di un fabbricato - Nozioni di aspetto architettonico e di decoro architettonico - Diversità e complementarietà - Qualifiche e limiti alle sopraelevazioni - Distonia con i ritmi architettonici del fabbricato - Fattispecie: Demolizione di una veranda costruita sul terrazzo di copertura - Giurisprudenza - Artt. 1120 e 1127 c.c..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/09/2018, Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive - Revoca o la sospensione dell'ordine di demolizione - Sentenza di condanna - Presentazione di istanza di condono o sanatoria successivamente al passaggio in giudicato - Art. 31, c.9, d.P.R. 380/2001 -  Giurisprudenza  - Reati edilizi - Ordine di demolizione impartito dal giudice - Natura di sanzione amministrativa - Revoca della  sentenza di condanna - Verifica della legittimità dell'atto concessorio - Potere-dovere del giudice dell'esecuzione - Requisiti di forma e di sostanza  - Manufatto abusivo - Ordine di demolizione indipendente al rapporto col bene - Ragioni di tutela del territorio - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio - Inapplicabilità della disciplina generale della prescrizione - Giurisprudenza della Corte EDU - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Giurisprudenza - Zona vincolata di tipologia 1 del d.lgs. 42/2004 - Esclusione della condonabilità dell'opera - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Impugnazioni nel procedimento di esecuzione - Censura manifestamente infondate - Mancato esame da parte del giudice di merito -  Annullamento del provvedimento - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 12/09/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Sospensione del processo con messa alla prova passa - Applicazione e limiti - Art. 168-ter cod. pen. - Ordine di demolizione dell'opera edilizia abusiva - Declaratoria di estinzione del reato per esito positivo della messa alla prova - Applicazione delle sanzioni amministrative accessorie - Art. 168-ter cod. pen. - Artt. 31 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, d. lgs. n. 42/2004 - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Natura di sanzione amministrativa - Procedimento di sospensione con messa alla prova - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - La messa alla prova nei reati edilizi - Eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato - Cd. sanatoria di (doppia) conformità - Funzione deflattiva, ripristinatoria e risarcitoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez. 3^ 10/09/2018, Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi in zona sismica - Sequestro delle opere abusive - Potenziali rischi per l'incolumità fisica dei terzi - Fattispecie: Bar, ampliamento l'attività commerciale costruendo in adiacenza un manufatto, in assenza di qualsiasi progettazione e titolo abilitativo - Artt.3, 6, 44, 71, 72 e 95 d.P.R. 380/01.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine