TAR TOSCANA - 11 novembre 2016

* CAVE E MINIERE – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Esercizio dell’attività di cava – Competenza dell’amministrazione per i beni e le attività culturali – Esclusione - DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Adozione di strumenti urbanistici – Affidamento qualificato – Convenzioni già sottoscritte con il comune – Fattispecie: previsioni urbanistiche non più compatibili con un progetto di coltivazione di cava (con connessa demolizione di vecchio silos) già autorizzato.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 16 settembre 2016, n. 210

AMBIENTE – Materia trasversale – Competenze regionali – Standards di tutela uniformi sull’intero territorio nazionale – Deroghe in peius – Non sono consentite - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – CAVE E MINIERE – Piano regionale delle attività estrattive – Art. 3, c. 1 l.r. Liguria n. 6/2015 – Sostituzione dell’obbligo di coerenza con il piano territoriale di coordinamento paesistico con un vincolo di mero raccordo – Illegittimità costituzionale – Art. 4, c. 1 l.r. Liguria n. 6/2015 – Esclusione del rapporto ambientale nella fase di adozione del progetto di Piano – Illegittimità costituzionale – Attività estrattive – Artt. 8, c. 3, 11, c. 2, 17, cc. 2 e 3 e 24, cc. 1 e 2  l.r. Liguria n. 6/2015 – Introduzione di “margini di flessibilità” – Illegittimità costituzionale – Art. 15, cc. 1 e 2 l.r. Liguria n. 6/2015 – Impianti a servizio dell’attività di cava - RIFIUTI -  Recupero e lavorazione di materiali di provenienza esterna – SCIA – Illegittimità costituzionale – Artt. 208 , 214 e 216 d.lgs. n. 152/2006 – Modifiche al piano regionale delle attività estrattive – Art. 23, c. 1 l.r. Liguria n. 6/2015 – Mancata previsione della partecipazione degli organi ministeriali – Illegittimità costituzionale – Art. 23, c. 2 l.r. Liguria n. 6/2015 – Incremento sino al 25 per cento della superficie dell’area di cava – Presunzione ex lege di irrilevanza di tali incrementi – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 16 marzo 2016

* LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Realizzazione di un’opera sul territorio di un comune limitrofo – Amministrazione comunale – Legittimazione – Prova puntuale della concreta pericolosità – Non è necessaria - CAVE E MINIERE – DIRITTO URBANISTICO – Destinazione agricola di un’area – Attività estrattiva – Compatibilità – Strumenti urbanistici – Disciplina della materia estrattiva – Estraneità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 16 luglio 2014, n. 199

APPALTI – Regione Sardegna – Art. 6, c. 1, l.r. n. 25/2012 – Affidamento diretto dei servizi pubblici ad organismi a partecipazione mista pubblico/privata – Questione di legittimità costituzionale – Infondatezza - DIRITTO DELL’ENERGIA – Disposizioni di legge in tema di energie rinnovabili – Materia della tutela dell’ambiente – Competenza esclusiva dello Stato – Produzione, trasporto e distribuzione nazionale dell’energia – Potestà legislativa concorrente – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili – Tutela del paesaggio – Punto di equilibrio – Art. 12 d. lgs. n. 387/2003 Impianti eolici – Art. 8, c. 2 l.r. Sardegna n. 25/2012 – Limiti alla localizzazione – Illegittimità costituzionale - VIA, VAS E AIA – VIA – Discipline relative alla VIA – Materia della tutela dell’ambiente – Competenza legislativa esclusiva statale – CAVE E MINIERE – Art. 18 l.r. Sardegna n. 25/2012 – Proroga automatica dei titoli minerari – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 31/07/2013 Sentenza n.33162

CAVE E TORBIERE - Attività estrattiva - Violazione della disciplina urbanistica - Limiti - DIRITTO URBANISTICO - Attività estrattiva - Apertura e coltivazione di cava - Poteri e limiti dell’autorità comunale - Rispetto della pianificazione territoriale comunale - Art. 44, lett. b), d.p.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Tribunale del riesame - Ruolo di garanzia.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia 10 dicembre 2012, n. 1927

* LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Associazioni ambientaliste – Tutela ambientale in senso lato – Atti aventi finalità urbanistico-edilizia - VIA, VAS E AIA – Atti di pianificazione avviati anteriormente al 21/7/2004, ma approvati in data successiva al 21/7/2006 – Sottoposizione a VAS – Necessità - CAVE E MINIERE – Piano cave – Approvazione regionale – Variazioni sostanziali introdotte in assenza del coinvolgimento dell’autorità provinciale – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia, Sez. 2^ – 24 agosto 2012, n. 1460

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso all’informazione ambientale – Presunzione di conoscenza – Adempimenti formali (pubblicazioni delle delibere) – Insufficienza – Ragioni – Errore scusabile ex art. 37 c.p.a. – Fondamento - VIA – CAVE E MINIERE – Potenzialità dell’intero territorio – Rilevanza – Esclusione – Riferimento ai singoli progetti di sfruttamento – Soluzione formale potenzialmente inidonea ad essere applicata ad ogni caso concreto – Punto di equilibrio – Verifica di assoggettabilità - AREE PROTETTE – Valutazione di incidenza – Progetti che possono influire sull’area protetta dall’esternodel perimetro – Rilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 13/06/2012 Sentenza n.23222

DIRITTO URBANISTICO - CAVE E MINIERE - Installazione di due silos metallici - Permesso di costruire - Necessità - Scavo con dinamite - Trasformazione del suolo - Fattispecie - Art. 44, D.P.R. n. 380/2001 - Opere abusive - Condono edilizio - Nozione di ultimazione - Cessazione della permanenza del reato - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati paesaggistici - Cessazione e permanenza del reato - Effetti del sequestro - Computo dei termini di prescrizione - Artt. 142, lett. c) e 181  D.L.vo n.42/2004 - INQUINAMENTO ATMOSFERICO - Emissioni di fumi - Idoneità della molestia - Accertamento mediante perizia - Necessità - Esclusione - Elementi probatori di diversa natura - Art. 674 C.P  - D.L.vo n.152/06 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Poteri del giudice di legittimità - Valutazione delle risultanze processuali - Rilettura degli elementi di fatto - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO – 19 marzo 2012

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – CAVE E MINIERE – Autorizzazioni paesaggistiche concernenti le attività di coltivazione delle cave – Competenza – Art. 2, c. 1, lett. d), L. n. 349/1986 – Ministero dell’Ambiente – Entrata in vigore del D.L. n. 70/2011 – Competenza del Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Parma – 9 dicembre 2011

* CAVE E MINIERE – Sanzioni pecuniarie ex art. 22, c. 2 L. n. 17/1191 -  Giurisdizione - Giudice ordinario - INQUINAMENTO DEL SUOLO – Diverso livello di concentrazione dei fattori inquinanti – Art. 242 d.lgs. n. 152/2006 – Potenziale alterazione dell’ambiente – Bonifica dell’area – Amministrazione comunale – Assunzione dell’onere in sostituzione del privato inadempiente – Risanamento ambientale preventivo - Condizione per l’avvio di una regolare attività industriale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA, Sez. 1^ - 2 dicembre 2011, n. 1673

AREE PROTETTE – DIRITTO VENATORIO – Piano del parco – Mancata previsione di specifiche limitazioni all’esercizio della caccia nelle aree contigue – Illegititmità – Esclusione – Caccia controllata – Limiti normativamente predeterminati – Artt. 14 e 18 L. n. 157/1992 – Artt. 17 e 34 l.r. Liguria n. 29/1994 - CAVE E MINIERE – Art. 11 L. n. 394/1991 – Divieto di apertura ed esercizio di cave – Deroghe – Attività tradizionali.

Categoria: 

Autorità: