CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Lavori abusi edilizi in corso (in zona vincolata) - Informazione di polizia giudiziaria - Ordine di sospensione - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Pubblico ufficiale - Rilascio sanatoria - Illegittimità dell'atto - Elemento soggettivo del reato di abuso di ufficio - Prova della collusione del pubblico ufficiale con i beneficiari dell'abuso - Esclusione - Artt. 167 e 181 d.lgs. n. 42/2004 - Art. 36, d.P.R. n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 10 marzo 2017, n. 50

DIRITTO URBANISTICO – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Art. 2, c. 3 l.r. Liguria n. 11/2015 – Piani di bacino e piani per le aree protette – Contrasto con il principio di prevalenza del piano paesaggistico dettato dall’art. 145, c. 3 d.lgs. n. 42/2004 – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati edilizi - Ordine di demolizione o di riduzione in pristino - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Presupposti per la revoca - Verifiche del giudice dell'esecuzione - Artt. 31 e 44  d.P.R. 380/2001 - Art. 181 d.lgs. 42/2004 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Natura sostanzialmente amministrativa di tipo ripristinatorio - Patteggiamento - Effetti della sentenza ex art.444 cod.proc.pen. - Irrilevanza della estinzione del reato conseguente al decorso del termine - Giurisprudenza CEDU - Provvedimenti per eliminare l'abuso edilizio - Poteri del giudice - Garante della legislazione urbanistica - Attribuzione di un autonomo potere di emettere provvedimenti ripristinatori specifici.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Opere abusive - Vincolo ambientale, paesistico, idrogeologico - Sanatoria per gli interventi di minore rilevanza - Restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria - Art.32 L.326/2003 - Art.181 D. L. vo n.42/2004 - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusivamente realizzate - Pena concordata ex art.444 cod.proc.pen. - Ordine di demolizione - Atto dovuto - Insuscettibile di valutazione discrezionale - Sottratto alla disponibilità delle parti - Artt. 31 e 44 DPR 380/01 - Ordine di demolizione o di riduzione in pristino - Presupposti per revoca - Verifiche del giudice dell'esecuzione - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ordine di demolizione - Varie ipotesi di estinzione del reato - Irrilevanza - Natura amministrativa - Giurisprudenza - Esigenze di ripristino dell'assetto urbanistico violato - Art.445 c.2 c.p.p. - Artt.172 e 173 cod.pen. - Mancata previsione di un termine di prescrizione dell'ordine di demolizione - Cost. artt.3 e 117. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.11050

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Zona sottoposta a vincolo - Realizzazione di opere edili - Trasformazioni urbanistiche del territorio - Condotta protratta nel tempo - Natura permanente del reato - Esaurimento totale dell'attività o cessazione della condotta - Art.181 d.l.vo n.42/2004 - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Dichiarazione di estinzione del reato per prescrizione - Prevalenza sulla causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto - Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 08/03/2017 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Ordine di demolizione impartito con la sentenza di condanna - Revoca se incompatibile con atti amministrativi - Diversa destinazione o sanatoria - Potere-dovere del giudice dell'esecuzione - Verifica della legittimità dell'atto - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Vincolo ambientale, paesistico, idrogeologico - Opere abusive - Sanatoria per gli interventi di minore rilevanza - Restauro, risanamento conservativo e manutenzione straordinaria - Abusi edilizi commessi in aree sottoposte a vincolo - Nulla osta della Sovrintendenza per gli interventi minore - Estinzione dei reati paesaggistici ma non quelli urbanistici - Artt. 36 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - L.326/2003 - Art.181 D. L. vo n.42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/02/2017 Sentenza n.7660

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati edilizi - Demolizione dell'opera abusiva - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sospensione condizionale della pena come condizione per la fruizione del beneficio - Fattispecie - Artt. 36, 44 lett. c), 93, 94 e 95 d.P.R. 380/2001 - Art. 142, lett. a), d.lgs. 42/2004 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/02/2017 Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Opere abusivamente realizzate - Declaratoria di incostituzionalità dell'art. 181 c.1-bis lett.a) d.lgs. n. 42/2004 - Effetti - C. Cost. sentenza n. 56/2016 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Modifica in melius della struttura sanzionatoria dell'illecito paesaggistico - La Corte di cassazione deve "autoinvestirsi" del motivo sopraggiunto - Rilevabilità d'ufficio nel giudizio di legittimità anche in caso di inammissibilità del ricorso - Deturpamento delle bellezze naturali Art. 734 c.p. - Art. 142 e 181bis d.lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/02/2017 Sentenza n.6887

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Concorso dei proprietari nel reato - Disconoscimento del concorso del proprietario del terreno non committente dei lavori - Onere della prova - Soggetto responsabile dell'abuso edilizio - Comproprietario non committente - Criteri per l'individuazione - Elementi oggettivi di natura indiziaria e soggettivi - Giurisprudenza - Continuazione dei lavori su immobile non ultimato - Sentenza di condanna - Prosecuzione di un'attività vietata - Effetti - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela del paesaggio - Ordine di rimessione in pristino dello stato dei luoghi a spese del condannato - Revoca - Effetti e limiti - Caso di declaratoria di estinzione del reato per prescrizione - Vincolo paesaggistico - Lavori abusivamente realizzati - Effetti della sentenza C.Cost. n.56/2016 e art. 181, c.1-bis, d.lgs. n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Congruità della motivazione - Sentenza appellata e appello - Rinvio per relationem - Motivazione in ordine alla determinazione della pena base - Uso di espressioni come "pena congrua", "pena equa", "congrua riduzione", "congruo aumento" ecc. - Sospensione condizionale della pena - Valutazione e concedibilità del beneficio - Poteri del Giudice di - Misure cautelari reali - Sequestro preventivo di un manufatto edilizio abusivo - Efficacia del provvedimento - Sentenza di condanna. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 09/02/2017 Sentenza n.

* BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela del paesaggio - Ordine di rimessione in pristino dello stato dei luoghi a spese del condannato - Declaratoria di estinzione del reato per prescrizione - Revoca del giudice dell'impugnazione - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Interventi edilizi in assenza del permesso di costruire e di autorizzazione ambientale - Illegittimità costituzionale dell'art. 181, c.1-bis, D. L.vo n.42/2004 - Effetti - Artt.44,64,65,71,72,83,95 d.P.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Motivazione in ordine alla determinazione della pena - Pena prossima al minimo edittale - Corretto esercizio del potere discrezionale - Criteri dettati dall'art. 133 c.p. - Giurisprudenza - Genericità o la manifesta infondatezza dei motivi - Dichiarazione di illegittimità costituzionale della norma incriminatrice oggetto dell'imputazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/02/2017 Sentenza n.5435

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Reati edilizi - Svolgimento di attività in assenza di autorizzazioni - Interventi edilizi in zona paesaggisticamente vincolata - Difformità totale o parziale o in variazione essenziale - Qualificazione giuridica e individuazione della sanzione penale applicabile - Artt. 31, 32, 34 e 44 lett. c) del d. P.R. n. 380/2001 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Principio di retroattività della legge più favorevole e successione di leggi amministrative - Applicazione - Esclusione - Divieti esistenti ai momento del fatto - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - P.u.t. della Regione Puglia (Piano Urbanistico Territoriale) - Intervento di pianificazione a carattere generale - Individuazione dei beni paesaggistici - Artt. 143, 156 e 181 del d.lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 02/02/2017 Sentenza n.4912

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive su aree dichiarati di notevole interesse pubblico - Illegittimità costituzionale 181 c.1 bis del D. Lgs. n.42/04 - Effetti - Artt. 142, 146 e ss., 181 c.1 bis D. Lgs. n.42/04 - Artt. 44 lett. e), 72 e 95 D.P.R. n.380/01 e 734 cod. pen.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 18/01/2017 Sentenza n.

* DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Sequestro preventivo e sequestro probatorio - Ricorso in Cassazione unicamente per motivi di violazione di legge e non per vizio di motivazione - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Attività di macinatura di roccia - Reati di cui all'art. 16 d. lgs. 157/2006 e 181 d. lgs 42/2004. Fattispecie: sequestro di un'area soggetta a fresatura e macinatura di roccia in zona vincolata.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 11/01/2017 Sentenza n.1162

DIRITTO DEMANIALE - Occupazione abusiva del demanio marittimo - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Realizzazione di opera senza autorizzazione su area demaniale - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Permanenza del reato di abusiva occupazione di spazio demaniale - Area sottratta alla fruibilità collettiva - Ostacolo all'uso pubblico - Artt. 44, lett. e), 71 e 72 d.P.R. 380\01, 134, 136, 181, comma 1, lett. a) d.lgs. 42\2004 - Reato di cui all'art. 1161 Cod. Nav. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Misure cautelari reali - Sequestro preventivo - Valutazione sull'elemento soggettivo del reato - Controllo demandato al giudice del riesame - Compito del Tribunale del riesame - Verifica delle confutazioni e gli altri elementi offerti dalla difesa - Criteri e limiti - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 5 gennaio 2017

* VIA, VAS E AIA – VIA – Discrezionalità dell’amministrazione – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Ministero dei beni culturali – Parere espresso nell’ambito del procedimento di compatibilità ambientale – Valutazione circa la compatibilità del progetto con i valori protetti - Bilanciamento o comparazione con interessi diversi dalla tutela del paesaggio – Non spetta.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 7^ 04/01/2017 Ordinanza n.

* CODICE DELL'AMBIENTE - RIFIUTI - Reati per la gestione dei rifiuti - Subordinazione del beneficio della sospensione condizionale della pena alla bonifica del sito - Eliminazione delle conseguenze dannose o pericolose del reato - Reati di cui agli artt. 256 e 257 d.lgs n. 152/2006 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Artt. 181 d.lgs 42/04 e 734 cp. - Fattispecie: alterazione morfologica dello stato dei luoghi - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Rivalutazione del compendio probatorio e perimetro della giurisdizione di legittimità - Preciso difetto del percorso logico argomentativo - Necessità. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 30/12/2016 Sentenza n.55303

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Violazioni delle disposizioni antisismiche - Deposito "in sanatoria" degli elaborati progettuali - Soluzioni realizzative diverse - Sanatoria delle varianti - Responsabilità - Artt. 45, 52, 83, 93, 94 e 95 d.P.R. n.380/2001 - Violazioni edilizie e norme tecniche - Responsabilità del proprietario, del committente, del titolare della concessione edilizia dell'esecutore delle opere e di qualsiasi altro soggetto che abbia la disponibilità dell'immobile o dell'area - Chiunque violi o concorra a violare a disciplina in materia -  Costruzioni in zone sismiche - Responsabilità del direttore dei lavori - Assenza del previo deposito del progetto presso il Genio Civile - Giurisprudenza - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Violazioni urbanistiche e paesaggistiche e applicabilità dell'art. 131-bis cod. pen. - Criteri e presupposti - Consistenza dell'intervento abusivo - Speciale causa di non punibilità - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso in cassazione per illogicità della motivazione - Presupposti - Limiti agli accertamenti (giudizio ricostruttivo dei fatti) e gli apprezzamenti (giudizio valutativo dei fatti) - Esclusione di una "rilettura" degli elementi di fatto posti a fondamento della decisione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 30/12/2016 Sentenza n.55320

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Tutela del paesaggio - Ordine di rimessione in pristino con sentenza di condanna - Declaratoria di estinzione del reato per prescrizione - Revoca della demolizione da parte del giudice dell'impugnazione - Autonomo potere-dovere dell'autorità amministrativa - Violazioni paesaggistiche - Effetti della sentenza C. Cost. n. 56/2016 - Lavori abusivamente realizzati in zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Riqualificazione del fatto - Art. 44 lett. c) dpr n. 380/2001 - Artt. 142 lett.f), 167 e 181 c.1 bis d.lvo n. 42/2004 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma - 30 dicembre 2016

* DIRITTO DELL’ENERGIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Autorizzazione unica ex art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi – Parere paesaggistico – Termini di efficacia previsti dall’art. 146 d.lgs. n. 42/2004 – Provvedimento conclusivo - VIA, VAS E AIA – Provvedimenti di autorizzazione adottati senza la previa valutazione di impatto ambientale – Art. 29, c. 1, d.lgs. n. 152/2006 – Annullabilità – Omessa tempestiva impugnazione – Definitività e inoppugnabilità – Conferenza di servizi – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – VIA – Condizione di legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/12/2016 Sentenza n.54523

CODICE DELL'AMBIENTE - RIFIUTI - Discarica in fase post operativa - Posizione del gestore della discarica - Responsabilità - Fattispecie: insudiciamento delle acque di un torrente paesaggisticamente tutelato attraverso i reiterati scarichi di percolato e fenomeni di ristagno e ruscellamento - Artt. 182, 183, 256 d.lgs n. 152/2006 - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Art. 181 c.1 d.lgs 42 del 2004 - Attività di gestione di una discarica - Comprende anche la fase post operativa - Responsabilità del soggetto gestore fino alla fase post operativa - Procedure di sorveglianza e di controllo - Obbligo generale di cautela e di prevenzione - Obbligo per il gestore di segnalare alle autorità eventuali effetti negativi sull'ambiente - Art. 13, c.6 D.lgs n. 36/2003 - Natura di reflui/rifiuti - Prelevamento di campioni - Non necessario - Identificazione anche attraverso altri mezzi di prova - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso avverso i provvedimenti in materia di misure cautelari reali - Proponibilità e limiti - Violazione di legge - Art. 325 c.p.p. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/12/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Dichiarazione di notevole interesse pubblico - Effetti della sentenza n. 56/2016 Corte costituzionale - Riqualificazione del reato - Annullamento per prescrizione - Revoca dell'ordine di riduzione in pristino impartito con la sentenza di primo grado - Fattispecie - Artt. 44, c.1, lett. e), e 95 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, c.1-bis d.lgs. n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Obbligo della immediata declaratoria di determinate cause di non punibilità in sede di merito e di legittimità - Art. 129, comma 2, cod. proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/12/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Lottizzazione abusiva - Natura di reato a consumazione alternativa - Presenza di titolo abilitativo illegittimo - Configurabilità del reato urbanistico - Fattispecie: lottizzazione e progetto d'insieme - Artt. 30, 44, comma 1, e, del d.P.R. n. 380/2011 - Art. 181, comma 1-bis, del d.lgs. n. 42 del 2004 - Edificazione di un'area non urbanizzata - Necessità di un piano attuativo - Reato di lottizzazione abusiva configurabilità - Zone di nuova espansione o scarsamente urbanizzate - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Periculum in mora - Sequestro finalizzato alla confisca - Art. 321, c.2, cod. proc. pen. - Giurisprudenza - Fattispecie: reati di lottizzazione abusiva in zona sottoposta a vincoli sismico, paesaggistico, idraulico, idrogeologico e ferroviario.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/12/2016 Sentenza n.52835

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Costruzione piscina - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Permesso di costruire e senza autorizzazione - Natura pertinenziale - Giurisprudenza penale e amministrativa - Artt. 3, 22, 44, c.1, lett.e), d.P.R. n. 380/2001 -Art. 181 c.1, d.lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/12/2016 Sentenza n.52832

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Fiscalizzazione dell’abuso edilizio - Responsabilità del committente del direttore dei lavori e del legale rappresentante della impresa esecutrice - Demolizione ed integrale riedificazione di murature esterne in assenza di permesso a costruire - Revoca dell'ordine di demolizione - Artt. 31,32, 34, 44, lettera a), dPR n. 380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Opere edili in zona paesaggisticamente vincolata - Distinzione tra interventi eseguiti in difformità totale o parziale ovvero in variazione essenziale - Ininfluenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 12/12/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati urbanistici ed edilizi - Riesame delle misure cautelari reali - Nozione di "violazione di legge" - Fattispecie: Trasferimento fittizio di beni immobili e mobili - Sequestro preventivo finalizzato alla confisca - Reati di cui agli artt. 44, lett. e), 93, 94, 95, d.P.R.  n. 380/2001 e 181, d.lgs. n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Motivazione assente (o materiale) - Motivazione apparente.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/12/2016 Sentenza n.

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reato di impossessamento illecito di beni culturali - Ritrovamento di beni archeologici - Configurazione dell'elemento soggettivo del reato - Condotta tenuta - Dolo generico - Inversione dell'onere della prova - Articolo 176 del decreto legislativo n. 42/2004 - Giurisprudenza - Nozione di bene culturale - Interesse culturale oggettivo - Caratteristiche della res - Requisiti peculiari attinenti alla tipologia, alla localizzazione, alla rarità e ad altri analoghi criteri - Formale provvedimento dell'autorità amministrativa - Ininfluente - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Correlazione tra imputazione contestata e sentenza - Violazione del principio - Rapporto di diversità o di inconciliabilità sostanziale - Pregiudizio - Fattispecie: ricerche archeologiche non autorizzate - Art. 521 codice di procedura penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/12/2016 Sentenza n.51681

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Effettuazione di ricerche archeologiche senza autorizzazione - Rilevanza penale della condotta indipendentemente dal rinvenimento di oggetti - Reato di impossessamento di materiale archeologico ritrovato nel sottosuolo e appartenente allo Stato - Necessità della preventiva autorizzazione - Sanzioni penali e diversità delle due fattispecie - Artt. 175 e 176 D. Lgs. n.42/04 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Processo in appello - Inammissibilità del ricorso per cassazione - Maturazione del termine prescrizionale e cause di non punibilità a norma dell'art. 129 c.p.p. - Giurisprudenza. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 02/12/2016 Sentenza n.51414

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Realizzazione di opere edili in zona paesaggistica vincolata e dichiarata di notevole interesse pubblico - Vincolo paesaggistico e oneri di comunicazione - Art. 44 lett. e) del D.P.R. 380/01 e 181 comma 1 bis lett. a) del D. Lgs. 42/04 - Decreto di imposizione del vincolo paesaggistico - Inosservanza della procedura preliminare alla approvazione dell'elenco - Violazione di norme sul procedimento cd. "non invalidanti" - Validità ed efficacia del vincolo - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Disapplicazione dell'atto amministrativo illegittimo da parte del giudice penale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/11/2016 Sentenza n.50499

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Individuazione del responsabile del reato edilizio - Proprietario "estraneo" - Contributo soggettivo all'altrui abusiva edificazione - Reati a soggettività ristretta - Artt. 29 e 44 d.P.R. n. 380/2001 - Reati edilizi - Domanda di condono edilizio - Proprietario del terreno non committente - Responsabile dell'abuso edilizio - Elementi soggettivi e oggettivi - Fattispecie - Giurisprudenza - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Effetti della declaratoria di incostituzionalità (Corte cost. n. 56/2016) -  Termine di prescrizione quinquennale - Parificazione delle condotte purchè non vengano superate le soglie volumetriche - Tutela del paesaggio - Ordine di rimessione in pristino dello stato dei luoghi a spese del condannato - Declaratoria di estinzione del reato per prescrizione - Art. 181, d. lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/11/2016 Sentenza n.49843

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Opere abusive - Ordine di demolizione con sentenza penale passata in giudicato - Presupposti per la revoca - Potere-dovere del Giudice dell'esecuzione di verificare la legittimità dell'atto concessorio - Duplice profilo della sussistenza dei presupposti - Requisiti di forma e di sostanza richiesti dalla legge - D.P.R. n.380/2001 - Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n.42.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/11/2016 Sentenza n.49838

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Reati edilizi e ambientali - Casetta prefabbricata in legno - Estinzione per prescrizione del reato di costruzione abusiva - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Assenza del permesso di costruire e del prescritto nulla osta - Reato di costruzione abusiva - Natura permanente - Condotta, cessazione e prescrizione - Artt. 44 lett. c) DPR n. 380/2001 e 181 d.Lvo n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Nuovo vizio definibile come "travisamento della prova" - Differenza del cd. travisamento del fatto - Sindacato della Corte di cassazione - Artt. 129 e 606 cod. proc. pen. -Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/11/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Serre - Ordine di demolizione dell'impianto serricolo - Richiesta di revoca o di sospensione - Regolarizzazione edilizia e paesaggistica della serra - Istanza di condono o sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Verifica obbligatoria del Giudice dell'esecuzione - Artt. 6 c.1, lett.e), 31, 37 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 167 del d. lgs. 42/2004 (alternativa tra sanzione e demolizione) - Fattispecie - Installazione di serre - Casi in cui necessita il permesso di costruire e casi in cui possono eseguirsi senza alcun titolo abilitativo - Accertamenti di fatto - GIURISPRUDENZA.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/11/2016 Sentenza n.48577

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Immobile abusivamente realizzato - Ultimazione dei lavori - Individuazione giuridica - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Attività edilizia illecita - Consumazione del reato urbanistico edilizio o ambientali - Natura permanente - Momento di cessazione della condotta antigiuridica - Artt. 44, comma 1, lett. c), d.p.r. n. 380/2001 - Art. 181, comma 1 d.lgs. n. 42/2004 - Subordine della sospensione condizionale della pena alla demolizione del manufatto - Acquisizione dell'immobile al patrimonio del Comune - Eliminazione delle conseguenze dannose del reato - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Attenuanti generiche - Poteri discrezionali del giudice di merito - Irrogazione della pena in una misura prossima al massimo edittale - Specifica e dettagliata motivazione - Necessità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/11/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi edilizi abusivi - Responsabilità di chi non è proprietario dell'area - Elementi indiziari - Piena disponibilità di fatto del suolo - Interesse specifico ad effettuare la costruzione - Presenza "in loco" - Richiesta di provvedimenti abilitativi in sanatoria - Proprietario non committente - Contributo causale rilevante e consapevole - Artt. 29, 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001 - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Opere abusive in zona vincolata - Art.181, d. lgs. n. 42/2004 - Giurisprudenza - Reati edilizi - Estinzione per prescrizione - Inizio della decorrenza del relativo termine - Principio "in dubio pro reo" - Onere di allegare elementi probatori. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/11/2016 Sentenza n.48300

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Tettoia - Mancanza di una propria individualità fisica e strutturale - Necessità del permesso di costruire - Nozione tecnico-giuridica di pertinenza - Esclusione - Artt. 44 lett. e), 64, 71, 65, 72, 95 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, c.1 bis, d.lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 11 novembre 2016

* CAVE E MINIERE – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Esercizio dell’attività di cava – Competenza dell’amministrazione per i beni e le attività culturali – Esclusione - DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Adozione di strumenti urbanistici – Affidamento qualificato – Convenzioni già sottoscritte con il comune – Fattispecie: previsioni urbanistiche non più compatibili con un progetto di coltivazione di cava (con connessa demolizione di vecchio silos) già autorizzato.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 11 novembre 2016

DIRITTO DELL’ENERGIA – Autorizzazione unica all’esercizio di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili – Amministrazione preposta alla tutela del paesaggio – Assenso espresso all’interno della conferenza di servizi – Contestuale avvio di un procedimento di dichiarazione di notevole interesse culturale atto ad impedire l’attività autorizzata – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 10/11/2016 Sentenza n.47298

DIRITTO PROCESSUALE PENALE - AVVOCATI - Sopravvenuta carenza di interesse - Ricorso inammissibile - Rinuncia totale o parziale all'impugnazione - Istanza firmata dai soli difensori - Invalida per mancanza di procura speciale - DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DIRITTO DEMANIALE - Domanda di sanatoria - Ricorso accolto dal T.A.R. - Fattispecie: opere insistenti sia su area demaniale in concessione e sia su area privata di superfici - Reati di cui agli artt.3, 6, 10 e 44, lettera e) del d. P. R. 380 del 2001, 181 d. lgs. 42 del 2004 e 734 cod. pen. - Art. 55 e 1161 cod. nav. e 321 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 03/11/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Ricerche archeologiche abusive in zona sottoposta a vincolo - Reperti di interesse storico archeologico - Artt. 10 e 175, co. 1, d. lgs. n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Inammissibilità del ricorso per cassazione fondato su motivi non specifici - Motivi generici ed indeterminati o che ripropongono le stesse ragioni già esaminate e ritenute infondate dal giudice del gravame.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 26 ottobre 2016

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Direzioni regionali per i beni culturali e paesaggistici – Art. 20, c. 4, lett. b) d.P.R. n. 173/2004 – Espressione, in conferenza di servizi, del parere su interventi che riguardano le competenze di più Soprintendenze di settore – Interpretazione - VIA, VAS E AIA – Valutazioni espresse nel procedimento di VIA – Discrezionalità tecnica – Sindacato giurisdizionale – Limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 20/10/2016 Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Lottizzazione abusiva in forza di permesso a costruire - Progetto assentito in variante - Cambio di destinazione d'uso - Modifica del carico urbanistico - Configurabilità del reato - Artt. 30, 32 lett. a) 44 lett. e) d. lgs. n.380/2001 - Art. 181 del d. lgs. n.42/2004 - Reati urbanistici - Responsabilità del progettista e del direttore dei lavori - Configurabilità anche a titolo di sola colpa - Mutamento essenziale dell'opera - Reato di lottizzazione abusiva - Lottizzazione abusiva - Confisca operatività e limiti - Autorizzazione in sanatoria o diniego - Effetti giuridici della volontà della pubblica Amministrazione - Principio di "proporzionalità" art. 5 del Trattato della Comunità Europea - Giurisprudenza - Lottizzazione cartolare - Atti equivalenti alla vendita - Effetti della stipula di un contratto preliminare di vendita con finalità edificatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 19/10/2016 Sentenza n.44319

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Apertura di pareti finestrate - Permesso di costruire - Necessità - Intervento edilizio comportante una modifica dei prospetti - Ristrutturazione edilizia "minore" - Esclusione - Artt. 3, 10, 34, 44, lett. e), d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 167, 181, c.1­bis, D. Lgs. n. 42/2004 - Opere interne e reati edilizi - Realizzazione di un soppalco senza modifiche volumetriche - Incremento della superficie utile calpestabile - Aumento di unità immobiliari o modifiche dei volumi - Necessità di permesso di costruire - Presupposti - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reato paesaggistico - Natura di reato di pericolo astratto - Effettivo pregiudizio per l'ambiente - Esclusione - LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE - RISARCIMENTO DEI DANNI - Proprietario confinante - Legittimazione a costituirsi parte civile - Condanna generica al risarcimento dei danni in favore della Parte Civile - Accertamento della potenziale capacità lesiva del fatto dannoso - Nesso di causalità - Giurisprudenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Valutazione globale di quelle deduzioni e risultanze - Compiti giudice di merito - Particolare tenuità del fatto - Causa di esclusione della punibilità - Presupposti e limiti per la sua applicazione - Art. 131 bis cod. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 18/10/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO - AREE PROTETTE - Esecuzione dell'attività edilizia abusiva nonostante il sequestro dell'immobile - Termine della prescrizione - Calcola della decorrenza - Opere abusive in zona sismica sottoposta a vincolo paesaggistico e all'interno di un Parco nazionale - Violazione dei sigilli - Art. 349 c.p. - Artt.44, c.1, lett.e), 64, 65, 71, 72, 75, 93, 94, 95 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, c.1, del d.lgs. n. 42/2004 - Criteri per individuare la natura pertinenziale delle opere - Requisito dell'individualità fisica e strutturale - Assenza - Permesso di costruire - Necessità - Giurisprudenza - PROCEDURA PENALE - Possibilità di rilevare e dichiarare le cause di non punibilità a norma dell'art. 129 cod. proc. pen. - Limiti - Inammissibilità del ricorso per cassazione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/10/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Cancellata in ferro con piantoni e binario scorrevole - Opere abusive in area sottoposta a vincolo paesaggistico - Demolizione e rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Art. 181 c.1 d.lgs. n.42/2004 - DIRITTO URBANISTICO - Opere abusive e particolare tenuità del fatto - PROCEDURA PENALE - Esclusione della punibilità di cui all'art. 131 bis cod. pen. - Valutazione complessa e congiunta di tutte le peculiarità della fattispecie concreta - Art. 44, c.1 lett.e, del d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 133, 609 c.2, cod. proc. pen. - Subordinazione della sospensione condizionale della pena alla demolizione.

Categoria: 

Autorità: 

T.R.G.A. BOLZANO – 17 ottobre 2016

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Reperti preistorici – Sequestro giudiziale adottato nell’ambito di un procedimento penale radicato avanti al Tribunale di Bolzano – Reperti provenienti dal Veneto – Adozione di misure di conservazione – Organi preposti alla tutela dei beni culturali in provincia di Bolzano – Incompetenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 17/10/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reati urbanistici e paesaggistici - Intervento edilizio - Mancanza del permesso di costruire e dell'autorizzazione paesaggistica - Autorizzazione in sanatoria - Effetti - Artt. 36, 44 e 45 d.P.R. n. 380/2001 - Effetti penali dei procedimenti amministrativi di sanatoria - Rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Art. 181 d.lgs. n. 42/2004 - Deturpamento delle bellezze naturali - Estinzione del reato di cui all'art. 734 cod. pen. per condono edilizio - Presupposti e limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 04/10/2016 Sentenza n.41498

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reati edilizi e diritto comunitario - Ordine di demolizione e diritto "assoluto" alla inviolabilità del domicilio - Disciplina la c.d. demolizione d'ufficio - Giurisprudenza CEDU - Artt. 27, 29, 31, 36, 44,lett. b) e e), d.P.R. 380/2001 - Art. 181, comma 2, d.lgs. 42/2004 - Ordine di demolizione di un immobile abusivo - Autonoma funzione ripristinatoria del bene giuridico leso - Obbligo di fare - Tutela del territorio - Esclusione della prescrizione stabilita dall'art. 173 cod. pen. - Ordine 'giudiziale' di demolizione - Natura di sanzione amministrativa a carattere ripristinatorio - Revocabilità - Effetti della sentenza di applicazione della pena su richiesta (patteggiamento) - Irrevocabilità della sentenza - Competenza del P.M. ad eseguire l'ordine di demolizione - Finalità ripristinatoria dell'assetto del territorio - Diversa natura e finalità delle pene principali - Applicazione analogica della norma sulla prescrizione - Esclusione - Trasferimenti di proprietà del bene da demolire - Competenza del P.M. - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - C.d. demolizione d'ufficio - A prescindere dall'individuazione di responsabili - Finalità esclusivamente ripristinatoria dell'originario assetto del territorio - Differenza tra art. 27 e 31 d.P.R. 380/2001 - Acquisizione dell'opera abusiva al patrimonio del Comune e demolizione 'in danno', a spese dei responsabili dell'abuso - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Reati edilizi - Opere abusive - Richiesta di revoca o di sospensione dell'ordine di demolizione - Istanza di condono o sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Poteri e verifiche del giudice dell'esecuzione - Potere autonomo e non alternativo al quello dell'autorità amministrativa - Esclusione dell'estinzione della sanzione per il decorso del tempo o per la prescrizione quinquennale - Giurisprudenza - Ricorso per cassazione - Casi d'inammissibilità - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - Forme di "normazione mascherata" e c.d. "sentenze gemelle" - Questione di legittimità costituzionale e diritto CEDU quale parametro interposto di legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/09/2016 Sentenza n.40677

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Violazioni paesaggistiche - Sequestro preventivo impeditivo - Esame particolarmente approfondito da parte del giudice di merito - Necessità - Art. 321, comma 1, cod. proc. pen. - Artt. 136 149 e 181, c.1-bis D. L.vo n. 42/2004 - Art. 734 c.p. - DIRITTO URBANISTICO - Opere abusive - Criteri per la valutazione del sequestro - Artt. 3, 6, 10, 22, 31, 44, 64-71,65-72,93-95 d.p.r. n. 380/2001 - Struttura abusiva realizzata in zona paesaggisticamente vincolata - Messa in pericolo del bene giuridico protetto - Sistema di controlli - Sequestro preventivo cd. impeditivo - Valutazione del periculum in mora - Necessità - Abusi urbanistici e paesaggistici - Inapplicabiltà de iure condito della confisca del manufatto abusivo di cui all'art. 240 cod. pen. - Rimedi  percorribile per l'eliminazione degli effetti del reato - Demolizione - Rimessione in pristino - Sequestro - PROCEDURA PENALE - Sequestro preventivo - Poteri e verifiche del giudice - Indiscriminata ed esasperata compressione dei diritti individuali di proprietà e di libera iniziativa economica privata - Bilanciamento di interessi - Art. 321, comma 1, cod. proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo - 28 settembre 2016

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Illeciti amministrativi in materia urbanistica, edilizia e paesaggistica – Termine di prescrizione – Art. 28 l. n. 689/1981 – Dies a quo – Principio di autonomia delle violazioni edilizia e paesaggistica – Concessione edilizia in sanatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 16 settembre 2016, n. 210

AMBIENTE – Materia trasversale – Competenze regionali – Standards di tutela uniformi sull’intero territorio nazionale – Deroghe in peius – Non sono consentite - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – CAVE E MINIERE – Piano regionale delle attività estrattive – Art. 3, c. 1 l.r. Liguria n. 6/2015 – Sostituzione dell’obbligo di coerenza con il piano territoriale di coordinamento paesistico con un vincolo di mero raccordo – Illegittimità costituzionale – Art. 4, c. 1 l.r. Liguria n. 6/2015 – Esclusione del rapporto ambientale nella fase di adozione del progetto di Piano – Illegittimità costituzionale – Attività estrattive – Artt. 8, c. 3, 11, c. 2, 17, cc. 2 e 3 e 24, cc. 1 e 2  l.r. Liguria n. 6/2015 – Introduzione di “margini di flessibilità” – Illegittimità costituzionale – Art. 15, cc. 1 e 2 l.r. Liguria n. 6/2015 – Impianti a servizio dell’attività di cava - RIFIUTI -  Recupero e lavorazione di materiali di provenienza esterna – SCIA – Illegittimità costituzionale – Artt. 208 , 214 e 216 d.lgs. n. 152/2006 – Modifiche al piano regionale delle attività estrattive – Art. 23, c. 1 l.r. Liguria n. 6/2015 – Mancata previsione della partecipazione degli organi ministeriali – Illegittimità costituzionale – Art. 23, c. 2 l.r. Liguria n. 6/2015 – Incremento sino al 25 per cento della superficie dell’area di cava – Presunzione ex lege di irrilevanza di tali incrementi – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/09/2016 Sentenza n.38493

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Violazione paesaggistica di bellezza già alterata - Elementi per la configurabilità dell'art. 734, cod. pen. - Natura di reato permanente e di pericolo - Distruzione o alterazione delle bellezze naturali - Effetti giuridici - Successione di condotte - DIRITTO URBANISTICO - Reato di costruzione abusiva - Natura permanente del reato di abuso edilizio - Individuazione della cessazione della permanenza - Reati edilizi e paesaggistici - Identità di "ratio" - Artt. 44, lett. e), 64, 65, 71, 72, 93 e 95, d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, c.1, d.lgs. n. 42/2004 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/09/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reati edilizi - Individuazione dei responsabili - Direttore dei lavori, committente, titolare del permesso di costruire - Concorso di persone nel reato - Insufficiente la semplice connivenza - Obbligo giuridico di controllo - Esclusione - Artt. 29, 44 lett. e), 64, 65 e 71, 93, 94 e 95, d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, comma 1, d.lgs. n. 42/2004 - Giurisprudenza - Violazioni urbanistiche quali reati comuni - Titolare del diritto reale sull'area di sedime o sull'immobile abusivamente realizzato - Contributo soggettivo all'altrui abusiva edificazione - Necessità - Responsabilità omissiva per difetto di vigilanza - Esclusione - Intervento edilizio abusivo - Sfera delle responsabilità del direttore dei lavori, committente e titolare del permesso di costruire - Usufruttuario o titolare del diritto di abitazione o nudo proprietario con disponibilità dell'immobile - Opere abusive e diritto reale sull'immobile - Individuazione e valutazione della responsabilità - Variabili della gravità dell'indizio - Limiti al principio del "cui prodest" - Criteri per la configurabilità della responsabilità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 01/09/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DANNO AMBIENTALE - Abusi paesaggistici - Principio di offensività - Natura di reato di pericolo - Differenza tra disciplina urbanistica-edilizia e ambientale - Artt. 3 c.1° lett. e) n.5 e 44 DPR n. 380/2001 - Giurisprudenza - Danno al paesaggio ed all'ambiente - Valutazione ex ante - Ripristino originario assetto paesaggistico per mero decorso del tempo - Configurabilità del reato paesaggistico - CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO - Art. 181, c.1-bis D.L. n.42/04 - Declaratoria di illegittimità costituzionale - Effetti - Parificazione delle condotte - Termine massimo di prescrizione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 29/08/2016 Sentenza n.35577

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Vincolo di tutela indiretta e beni paesaggistici - Disciplina dei c.d. "vincoli indiretti" - Artt.45, 46, 47, 172 e 169-181 d.lgs. 42/2004 - Reati di abuso d'ufficio e concorso in esecuzione di opere edili in assenza di permesso di costruire e di autorizzazione della Soprintendenza - Art. 323 cod. pen. - Artt. 10, 22, 27, 44, lett. c), d.P.R. 380/2001 - DIRITTO URBANISTICO - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Integrazione del reato di abuso d'ufficio - Duplice distinta valutazione di ingiustizia - Condotta e vantaggio patrimoniale - Art. 323 cod. pen. - Giurisprudenza - PROCEDURA PENALE - Abuso d'ufficio - Verifica dell'atteggiamento psicologico dell'agente - Prova dell'intenzionalità del dolo - Ricorso per cassazione - Principio di correlazione fra accusa e sentenza - Verifiche.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 24/08/2016 Sentenza n.35456

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reati paesaggistici - Immobile abusivo ultimato in area sottoposta a vincolo paesaggistico - Automatismo tra uso del bene ed alterazione dell'ecosistema - Esclusione - Presupposti per il sequestro preventivo - Art. 181, c.1 bis, d. lgs. n. 42/2004 - Art. 734 cod. pen. - DIRITTO URBANISTICO - Manufatti abusivi - Sequestro preventivo delle opere abusive già ultimate - Presupposti - Conseguenze lesive della condotta sul bene protetto perduranti nel tempo - Congrua e puntuale motivazione sul periculum in mora - Necessità - Art. 321 c.p.p. - Artt. 44 c.1 lett. c), 64-71, 65-72, 93-95, d.P.R. n.380/2001 - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 23/08/2016 Sentenza n.35312

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - RISARCIMENTO DANNO AMBIENTALE -   Reati urbanistici e paesaggistici - Individuazione della persona offesa dal reato - Enti territoriali - Legittimazione a proporre opposizione all'archiviazione e ricorso per cassazione - Interesse diffuso dei privati all'osservanza delle norme - Danno patrimoniale - Veste di persona offesa quale componente necessaria - Poteri e limiti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/08/2016 Sentenza n.35243

DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Nozione di inizio dei lavori - Indizi ed elementi validi - Mera attività di indagine geotecnica - Non costituisce "inizio dei lavori" in senso tencnico - Ultimazione dei lavori - Decorrenza del termine non prorogato - Effetti - Decadenza di diritto del permesso di costruire per la parte ancora non eseguita - Prosecuzione lavori oltre il termine - Configurabilità del reato di cui all'art. 44, lett. b) D.P.R. n. 380/2001 -  BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Coordinamento tra disciplina urbanistica e paesaggistica - Artt. 146 e 181, comma 1-bis, d. lgs. n.42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Nozione di "violazione di legge" - Ricorso per cassazione avverso provvedimenti cautelari reali - Artt. 325 e 606 lett.e) cod. proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 8 agosto 2016

* VIA, VAS E AIA – Funzione della VAS – Rapporto con la VIA – Analisi propria della VAS – Effetti cumulativi di piano – Valutazione delle implicazioni secondarie e indirette - Misure compensative – corrispondenza temporale con l’effetto nocivo da controbilanciare - Necessità - Riduzione della velocità su tratti autostradali – Competenza regionale – Esclusione - INQUINAMENTO ATMOSFERICO  – Regioni – Previsione di una disciplina più severa rispetto a qualle statale – Art. 271, c. 4 d.lgs. n. 152/2006 - INQUINAMENTO DEL SUOLO – Siti a inquinamento diffuso – Obbligo di bonifica – Non sussiste – AREE PROTETTE - VAS – Valutazione di incidenza – Incompatibilità dell’intervento con il sito protetto – Conseguenze – VAS – Piano finanziario che dimostri la redditività degli investimenti previsti – Non è richiesto – BENI CULTURALI E AMBIENTALI - VAS – Impatti significativi su siti UNESCO.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 28/07/2016 Sentenza n.33043

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Beni sottoposti a vincolo paesaggistico - Immobili o aree o intere zone - Nozione di immobili e zone vincolate - Artt. 3, 32 e 44, lett. e), d.P.R. n.380/2001 - Artt. 136, 138, 141, 142 e 181, c.1 bis, d.lgs. n.42/2004 - Violazione dell'art. 181 del D.Lgs. n. 42/2004 - Natura di reato formale e di pericolo - Configurabilità indipendentemente dal danno arrecato al paesaggio - Art. 734 cod. pen. - Giurisprudenza - DIRITTO URBANISTICO - EDILIZIA - Interventi eseguiti in zone assoggettate a vincolo paesaggistico - Permesso di costruire - Opera difforme da quella autorizzata - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Reato di abuso d'ufficio - Presupposti per la configurabilità - Prova del dolo intenzionale - Intenzionalità del vantaggio - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso per cassazione fondato sugli stessi motivi proposti con l'appello e motivatamente respinti - Inammissibilità - Configurabilità del concorso di persone nel reato - Efficacia causale - Contributo agevolatore e di rafforzamento del proposito criminoso - Ricorso per Cassazione - Limiti di intervento. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 18/07/2016 Sentenza n.30383

BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Omessa denuncia della scoperta di cose d'antichità o d'arte - Autore del reato - Detentore di cose scoperte fortuitamente - Artt. 10, 90 e 175, lett. b), d.lgs. 42/2004 - Scoperta di cose d'antichità o d'arte - Reato di omessa denuncia - Natura di reato omissivo permanente e di pericolo presunto - Consumazione del reato - Momento della cessazione della permanenza - Qualificazione della permanenza - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto - Aplicazione - Rilevamento d'ufficio - Art. 609, comma secondo, cod. proc. pen. limiti - Art. 131-bis cod. pen. - Reati permanenti - Causa di non punibilità per la particolare tenuità del fatto - Preclusione finchè sussiste la permanenza - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 11 luglio 2016

* VIA, VAS E AIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Procedimento di valutazione di impatto ambientale  - Espressione del giudizio su profili di carattere paesaggistici – Paesaggio e ambiente – Profili di stretta connessione - DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA -  Pozzo per la ricerca nel sottosuolo di giacimenti di idrocarburi - Riconducibilità alla nozione di volume tecnico o di opera precaria – Esclusione – Strumenti pianificatori - Prescrizioni a tutela dell’interesse paesaggistico – Variante previsto dalla L. 239/2004 – Applicabilità ai soli vincoli di carattere urbanistico.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 07/07/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO -  Manufatti abusivi in zone paesaggistiche - Sequestro preventivo delle opere abusive già ultimate - Verifiche delle conseguenze lesive della condotta sul bene protetto - Necessità - Requisiti della concretezza ed attualità del pericolo - Automatismo tra uso del bene ed alterazione dell'ecosistema - Esclusione - Necessità che il giudice dia specifica motivazione - CACCIA - Appostamenti fissi di caccia e capanni - Sequestro - Artt.3, 6, 44 del d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 181 d. lgs n. 42/2004 - Legge n. 157/1992 - DIRITTO COSTITUZIONALE - Rilascio dell'autorizzazione paesaggistica e titoli richiesti per eseguire un intervento edilizio - Disciplina regionale delle ipotesi di esenzione - Esclusione - Conflitto tra Stato e Regioni - Fattispecie - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Norma sopravvenuta costituzionalmente illegittima - Limiti al principio di retroattività della norma più favorevole - Lex mitior e principio di eguaglianza - Giurisprudenza costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 06/07/2016 Sentenza n.27868

DIRITTO URBANISTICO - Abusi edilizi - Individuazione dei soggetti responsabili - Chiunque compia attività di trasformazione urbanistica ed edilizia del territorio - Sequestro preventivo - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Zona soggetta a vincolo paesaggistico - Realizzazione di un parcheggio - Assenza di autorizzazione - Artt. 29 e 44 lett. e) d.P.R. n.380/2001 - Art. 181 c.1 bis lett. A) d.lgs. n.42/2004 - Art. 734 cod. pen. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ordinanza di sequestro preventivo e ricorso per cassazione - Requisti e limiti - Differenza tra misure cautelari personali e reali - Artt. 273, 321 e 325 cod. proc. pen. - Ricorso per cassazione per violazione di legge - Mancanza fisica della motivazione o presenza di motivazione apparente - Tardività della memoria difensiva - Effetti - Artt. 325, c.1, 616 e 611 cod. proc. pen. - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - Violazioni edilizie - Ordine di demolizione del manufatto abusivo - Natura di sanzione amministrativa di carattere ripristinatorio - Demolizione dell'immobile - Differenza tra demolizione e confisca - Natura sanzionatoria dell'ordine di demolizione - Art. 31, comma 9, del T.U.E. n. 380/2001 - Alienazione a terzi della proprietà dell'immobile abusivamente edificato - Effetti sull'acquirente (reale o simulato) - Reati edilizi - Ordine di demolizione - Richiesta di revoca o sospensione - Presentazione di una istanza di condono o sanatoria successiva al passaggio in giudicato della sentenza di condanna - Verifiche del giudice dell'esecuzione - D.P.R. n. 380/2001 - Giurisprudenza - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Opera abusiva non condonabile - Procedimento di sanatoria - Ininfluenza - Area sottoposta a vincolo paesaggistico.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 22/06/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - Sanatoria edilizia delle opere - Accertamento di conformità - Effetti e limiti - Art. 36 del d.P.R. n. 380/2001 - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Reati paesaggistici - Disciplina differenziata - Art. 181, comma 1, del d.lgs. n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Proscioglimento nel merito e causa di estinzione del reato - Presupposti - Art. 129, c.2, cod. proc. pen. - Cause di non punibilità - Obbligo di immediata declaratoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 16/06/2016 Sentenza n.25041

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Configurabilità del reato paesaggistico - Elementi - Principio di offensività - Natura di reato di pericolo - Compatibilità paesaggistica dell'intervento eseguito - DIRITTO URBANISTICO - Disciplina urbanistica ed edilizia - Differenze ed effetti -  RIFIUTIArtt. 181, 184, 185 c.2° lett.d) e 256 D.Lgs. n. 152/2006 - Artt. 142 lett. f), 146 e 181 c.1 D.Lvo n.42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mancanza assoluta di motivazione della sentenza - Effetti - Giudice di appello - Poteri di piena cognizione e valutazione del fatto - Redazione, anche integralmente, della motivazione mancante - Artt. 604 e 606 cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 15/06/2016 Sentenza n.25041

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Abusi paesaggistici - Natura di reato di pericolo - Principio di offensività - Attitudine della condotta posta in essere ad arrecare pregiudizio al bene protetto - DANNO AMBIENTALE - Danno al paesaggio ed all'ambiente - Individuazione ex ante della potenzialità lesiva degli interventi - DIRITTO URBANISTICO - Diversità di tutela con la disciplina urbanistica ed edilizia - Art. 181 c.1°, 142 lett. f) e 146 D.Lvo n.42/2004 - Artt. 185 c.2° lett. d), 184 e 256 c.1° D.Lgs. n. 152/2006 - Configurabilità del reato paesaggistico - Integrazione della fattispecie - Presupposti - Interventi in zone vincolate - Assenza del controllo e della autorizzazione amministrativa indipendentemente dal risultato sulle bellezze naturali - Reati incidenti su beni paesaggistici vincolati - Introduzione di vincoli paesaggistici generalizzati - Fondamento - Valutazione che l'integrità ambientale è un bene unitario - Bene paesaggistico e tutela ambientale - Unicità del valore estetico-culturale - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Effetti della mancanza assoluta di motivazione della sentenza di primo grado - Poteri del giudice di appello - Art. 604 cod. proc. pen. - Circostanze idonee ad escludere l'esistenza del fatto - Pronuncia di sentenza di assoluzione a norma dell'art. 129 c.2°, cod. proc. pen. - Principio della "constatazione".

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 10/06/2016 Sentenza n.24334

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reati urbanistici e paesaggistici - Realizzazione di opere in variazione essenziale rispetto all'opera assentita - Violazioni paesaggistiche ed urbanistiche - Penale responsabilità del proprietario e committente delle opere, del direttore dei lavori e del titolare della ditta esecutrice dei lavori - Correlazione tra accusa e sentenza - Artt. 44, lett. e), d.P.R. 380/2001 e 181 comma 1 bis d.lgs. 42/2004 - Violazione dei titoli abilitativi ab origine validi ed esistenti - Principio di correlazione tra accusa e sentenza - Reato di esecuzione di lavori in assenza del permesso di costruire e in assenza della concorrente autorizzazione paesaggistica - Configurabilità - Inosservanza di un titolo abilitativo valido ed efficace e dell'autorizzazione paesistica - Minus rispetto ad una costruzione totalmente abusiva - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Ricorso in Cassazione - Poteri e limiti del giudice di legittimità - Determinazione in concreto della pena - Valutazione complessiva ed obbligo della motivazione - Inammissibilità originaria - Inammissibilità di tutti i motivi posti a sostegno del ricorso - Causa di estinzione del reato - Preclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA – 8 giugno 2016

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO DELL’ENERGIA – Rialzamento dei solai finalizzato alla realizzazione di interventi di risparmio energetico – Accertamento di compatibilità paesaggistica – Possibilità – Ragioni – Art. 167 d.lgs. n. 42/2004 – Nozione di volume – Trasformazioni che avvengono nel sottosuolo – Suscettibilità di sanatoria.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 08/06/2016 Sentenza n.23694

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Abusi paesaggistici - Principio di offensività - Natura di reato di pericolo - Causazione di un danno - Esclusione - Semplice incidenza della condotta - Art. 181 bis D.L.vo n.42/04 - Art. 23 bis e 44 DPR n. 380/2001 - DANNO AMBIENTALE - Configurabilità del reato paesaggistico - Danno al paesaggio ed all'ambiente - Criteri per l'individuazione della potenzialità lesiva - Intervento astrattamente idoneo a ledere il bene giuridico tutelato - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO - Declaratoria di illegittimità costituzionale dell'art. 181, c.1-bis d.L.vo n. 42/2004 - Effetti. 

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA - 3 giugno 2016

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Tutela storica artistica – Testimonianza oggettiva di civiltà – Interventi successivi e sedimentati – Alterazioni rispetto all’originaria configurazione del manufatto – Irrilevanza– Nozione di cose immobili e mobili che presentano interesse artistico, storico ed etnoantropologico – Struttura organica del compendio considerato nel suo complesso.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/05/2016 Sentenza n.22264

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Interventi abusivi che ricadono nelle zone sottoposte a vincolo paesaggistico - Reati ambientali - Vincolo gravante sull'area - Riqualificazione giuridica del reato-fatto contestato - DIRITTO URBANISTICO - Artt. 44, lett. e), 64, 71, 93 e 95 d.P.R. 380\01 - Art. 181, comma 1-bis d.lgs. 42\2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Calcolo della pena - Aumenti di pena a titolo di continuazione - Obbligo di specifica motivazione  - Esclusione - Fattispecie: violazione di sigilli - DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO -  Principio di retroattività della lex mitior contenute nell'art. 7 della Convenzione EDU - L'istituto della legge più mite nell'ordinamento italiano - Applicazione e limiti - Giurisprudenza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 27/05/2016 Sentenza n.

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Nozione e caratteristiche dei volumi tecnici - Privi di propria autonomia funzionale - Strumentali di una costruzione principale - Esigenze tecnico-funzionali - Esclusione dal conteggio dell'indice edificatorio - Art. 44, lett. c) d.P.R. n.380/01 - Art. 181, c. 1-bis d.lgs. n.42/2004 - Requisiti dei volumi tecnici - Rapporto di strumentalità necessaria con l'utilizzo della costruzione - Esclusione dei cd. vani di sgombero dai volumi tecnici - Preesistente immobile abusivo non condonato o sanato - Interventi finalizzate ad una migliore coibentazione dell'edificio, restauro e/o risanamento conservativo - Esclusione - DANNO AMBIENTALE - Reati paesaggistici e pericolo il bene protetto - Poteri del giudice - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Configurabilità del reato paesaggistico - Ininfluenza del danno arrecato al paesaggio - Natura di reato formale e di pericolo - Ingiunzione a demolire - Ingiustificata inottemperanza all'ordine di demolizione dell'opera abusiva - Rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Automatica acquisizione gratuita al patrimonio comunale dell'opera e dell'area pertinente - Procedura - CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO - Incostituzionalità dell'art. 181, c.1-bis, D. L.vo n. 42/2004 - Effetti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 25/05/2016 Sentenza n.

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Compatibilità paesaggistica ed incidenza sull'ordine di demolizione - Requisiti di sanabilità dell'abuso - Accertamento del giudice penale - Condono ambientale - Presupposti di fatto e giuridici legittimanti l'applicazione - Compatibilità ambientale e reato urbanistico - Artt. 31 d.P.R. n.380/2001 e 167 d.lgs. n.42/2004 - DIRITTO URBANISTICO - Ordine di demolizione delle opere abusive - Violazione paesaggistica - Obbligo di rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Rilascio compatibilità ambientale - Effetti - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Demolizione di opere abusive - Competenza in materia di esecuzione del Pubblico Ministero - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE - Competenza amministrativa concorrente - Art. 655 cod. proc. pen.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA - 23 maggio 2016

* DIRITTO DELL’ENERGIA – BENI CULTURALI ED AMBIENTALI – Impianto fotovoltaico da realizzare in area sottoposta a vincolo paesaggistico – Parere di compatibilità paesaggistica – Interesse alla preservazione del paesaggio – Interesse all’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili - Valutazione comparatistica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 05/05/2016 Sentenza n.

* DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Intervento edilizio minimo e permesso di costruire - Rilevanza paesaggistica - Presupposto - Delitto paesaggistico ex art. 181, comma 1-bis, d. lgs. n. 42/2004 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Contrasto tra dispositivo e motivazione non contestuali - Carattere unitario della sentenza - Effetti.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 15/04/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO - Dichiarazione di incostituzionalità dell'art. 181 c.1-bis, Decreto Legislativo n.42/2004 - Effetti - Nuova disciplina - Art.44, lett.e), decreto del Presidente della Repubblica 6 giugno 2001, n. 380. 

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 15/04/2016 Sentenza n.15729

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Reati urbanistici e paesaggistici - Responsabilità del comproprietario non committente dell'abuso edilizio - Criteri per l'individuazione - Elementi oggettivi di natura indiziaria - Artt. 44 lett. e), 64, 65, 71, 72, 93, 94, 95 D.P.R. n. 380/2001 e 181 D.L.vo n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 14/04/2016 Sentenza n.15466

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO - Rapporti tra autorizzazione paesaggistica e permesso di costruire - Provvedimento paesaggistico distinto ed autonomo rispetto ai provvedimenti autorizzatori in materia urbanistica - Configurabilità del reato paesaggistico - Fattispecie: assenza di concessione edilizia in zona sottoposta a vincolo e rimessione in pristino dello stato dei luoghi - Art. 181, c.1-bis, decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 - Art. 44, c.1, lett. e), d.p.r. 6 giugno 2001, n. 380.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 07/04/2016 Sentenza n.13964

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Violazioni edilizie e paesaggistiche - Procedimenti amministrativi di sanatoria - Compatibilità con gli strumenti urbanistici - Illiceità dell'intero manufatto in quanto costruito interamente su particelle gravate da uso civico - Mancanza del requisito della disponibilità dell'area - AREE PROTETTA - Vincolo paesaggistico - Parco Naturale Regionale "Sirente-Velino" - Area a"protezione speciale" (Z.P.S.) - Fattispecie - Artt. 181 e 142 lett. d) ed f) d.L.vo n.42/04 - Artt. 36, 44 lett. e) e 45 dpr n.380/2001DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Congruità della motivazione - Censure con criteri omogenei e passaggi logico-giuridici - Pronuncia di 1° e di appello - Unicità e inscindibililità - Artt. 521, 522, 616 e 606 c.1 lett. e) cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 25 marzo 2016

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO DELL’ENERGIA – MIBACT – Impianti di produzione di energia contermini alle aree sottoposte a tutela – Intervento nell’iter autorizzatorio anteriormente all’entrata in vigore delle linee guida nazionali – Preclusione – Art. 152 d.lgs. n. 42/2004 – Organi preposti alla tutela paesaggistica -  Attività di vigilanza – Artt. 136, 142, 150 e 155 d.lgs. n. 42/2004 – Potere di sospensione dei lavori autorizzati in forza di provvedimenti non impugnati nei termini di legge – Non è contemplato - Artt. 2 e 21 quater, L. n. 241/1990  e ss.mm. e ii..

Categoria: 

Autorità: 

Pagine