CONSIGLIO DI STATO - 29 dicembre 2016

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Approvazione di un piano attuativo di iniziativa privata – Comune – Discrezionalità valutativa – Valutazione di opportunità – Contrasto con le nuove scelte del piano regolatore generale in corso di formazione - VIA, VAS E AIA –  Art. 11, c. 3 d.lgs. n. 152/2006 – PIano Urbanistico - VAS - Deve precedere l'approvazione del piano urbanistico - AREE PROTETTE – Ente Parco - Nulla osta di cui all’art. 13 l. n. 394/1991 – Iter di formazione di un piano attuativo – Non è richiesto – Rilascio del singolo titolo edilizio.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez. 3^ 18/10/2016 Sentenza n.

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO - AREE PROTETTE - Esecuzione dell'attività edilizia abusiva nonostante il sequestro dell'immobile - Termine della prescrizione - Calcola della decorrenza - Opere abusive in zona sismica sottoposta a vincolo paesaggistico e all'interno di un Parco nazionale - Violazione dei sigilli - Art. 349 c.p. - Artt.44, c.1, lett.e), 64, 65, 71, 72, 75, 93, 94, 95 d.P.R. n. 380/2001 - Art. 181, c.1, del d.lgs. n. 42/2004 - Criteri per individuare la natura pertinenziale delle opere - Requisito dell'individualità fisica e strutturale - Assenza - Permesso di costruire - Necessità - Giurisprudenza - PROCEDURA PENALE - Possibilità di rilevare e dichiarare le cause di non punibilità a norma dell'art. 129 cod. proc. pen. - Limiti - Inammissibilità del ricorso per cassazione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO - 31 agosto 2016

* AMBIENTE IN GENERE – Principio di precauzione – Pericoli non suffragati da evidenze scientifiche – - Amministrazione - Facoltà - AREE PROTETTE – Aree marine e costiere protette - Attività di coltivazione di idrocarburi – Divieto – Art. 35 d.l. n. 83/2012 – Procedimenti concessori in corso alla data di entrata in vigore del d.lgs. n. 128/2010 – Fattispecie - VIA, VAS E AIA – Interventi soggetti a VIA statale – Parere regionale – Natura.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 8 agosto 2016

* VIA, VAS E AIA – Funzione della VAS – Rapporto con la VIA – Analisi propria della VAS – Effetti cumulativi di piano – Valutazione delle implicazioni secondarie e indirette - Misure compensative – corrispondenza temporale con l’effetto nocivo da controbilanciare - Necessità - Riduzione della velocità su tratti autostradali – Competenza regionale – Esclusione - INQUINAMENTO ATMOSFERICO  – Regioni – Previsione di una disciplina più severa rispetto a qualle statale – Art. 271, c. 4 d.lgs. n. 152/2006 - INQUINAMENTO DEL SUOLO – Siti a inquinamento diffuso – Obbligo di bonifica – Non sussiste – AREE PROTETTE - VAS – Valutazione di incidenza – Incompatibilità dell’intervento con il sito protetto – Conseguenze – VAS – Piano finanziario che dimostri la redditività degli investimenti previsti – Non è richiesto – BENI CULTURALI E AMBIENTALI - VAS – Impatti significativi su siti UNESCO.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.1^ 28 luglio 2016 sentenza C-379/15

DIRITTO PROCESSUALE EUROPEO - AREE PROTETTE - Valutazione degli effetti di determinati piani e programmi sull’ambiente – Atto nazionale incompatibile con il diritto dell’Unione – Conseguenze giuridiche – Potere del giudice nazionale di mantenere provvisoriamente taluni effetti di tale atto – Art. 267, 3° c. TFUE - Direttiva 2001/42/CE - Tutela dell’ambiente - Decisioni del giudice nazionale e diritto dell’Unione - Obbligo di adire la Corte in via pregiudiziale - Rinvio pregiudiziale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.7^ 21 luglio 2016 sentenza cause riunite C-387/15 e C-388/15

AREE PROTETTE - Ambiente – Conservazione degli habitat naturali – Zone speciali di conservazione – Sito Natura 2000 “Estuario della Schelda e della Durma dalla frontiera olandese fino a Gand” – Sviluppo di una zona portuale – Valutazione dell’impatto di un piano o progetto su un sito protetto – Realizzazione di un impatto negativo – Sviluppo preventivo, ma non ancora completato, di un’area di tipo equivalente alla parte distrutta – Completamento successivo alla valutazione – Art. 6, par. 3 e 4 Direttiva 92/43/CEE – Rinvio pregiudiziale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, L’Aquila - 20 aprile 2016

* VIA, VAS E AIA – LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – DIRITTO DELL’ENERGIA – Impugnazione del giudizio di VIA o dell’autorizzazione unica per la realizzazione di impianti di produzione di energia da FER – Vicinitas – Possibile compromissione dell’attività agricola – Organizzazioni professionali agricole – Impugnazione - Legittimazione – Sussistenza -  Valutazione di compatibilità ambientale – Discrezionalità tecnica della Pubblica Amministrazione – Accordi e intese preliminari tra autorità pubbliche e soggetto proponente il progetto – Eventuale violazione – Comitato di VIA – Competenza – Esclusione - Regione Abruzzo – Piano energetico regionale – Natura programmatoria – Divieti generali di localizzazione di centrali elettriche – Illegittimità - AREE PROTETTE – Regione Abruzzo – PAN - Istituzione di fasce di rispetto o aree contigue ad una riserva naturale – Delibere adottate ma non approvate – Applicazione – Insuscettibilità - VIA, VAS E AIA – Modifiche progettuali – Art. 5 comma 1, lett. l bis), d.lgs. n. 152/2006 – Modifiche comportanti effetti migliorativi sull’ambiente – Natura di variante sostanziale – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 07/04/2016 Sentenza n.13964

DIRITTO URBANISTICO - BENI CULTURALI E AMBIENTALI - Violazioni edilizie e paesaggistiche - Procedimenti amministrativi di sanatoria - Compatibilità con gli strumenti urbanistici - Illiceità dell'intero manufatto in quanto costruito interamente su particelle gravate da uso civico - Mancanza del requisito della disponibilità dell'area - AREE PROTETTA - Vincolo paesaggistico - Parco Naturale Regionale "Sirente-Velino" - Area a"protezione speciale" (Z.P.S.) - Fattispecie - Artt. 181 e 142 lett. d) ed f) d.L.vo n.42/04 - Artt. 36, 44 lett. e) e 45 dpr n.380/2001DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Congruità della motivazione - Censure con criteri omogenei e passaggi logico-giuridici - Pronuncia di 1° e di appello - Unicità e inscindibililità - Artt. 521, 522, 616 e 606 c.1 lett. e) cod. proc. pen..

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 11 marzo 2016

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Annullamento d’ufficio di un titolo abilitativo edilizio dovuto a fatto dell’interessato – Erronea rappresentazione dei fatti - Motivazione espressa e specifica – Non è necessaria - AREE PROTETTE – Inclusione di un’area nei SIC e ZPS – Inedificabilità assoluta – Esclusione – Nozione di costruzione edilizia – Opere in metallo, laminato plastico, legno o altro materiale – Rientrano.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 14/01/2016 Sentenza C-141/14

AREE PROTETTE - FAUNA E FLORA - DIRITTO DELL’ENERGIA - Conservazione degli habitat naturali e delle specie selvatiche – Zone di protezione speciale Kaliakra e Belite skali – Direttiva 92/43/CEE – Direttiva 2009/147/CE –– Sito d’importanza comunitaria Kompleks Kaliakra – Direttiva 2011/92/UE – Valutazione dell’impatto ambientale di determinati progetti – Applicabilità ratione temporis del regime di protezione – Degrado degli habitat naturali e degli habitat di specie e perturbazione delle specie – Energia eolica – Turismo - Inadempimento di uno Stato (Bulgaria).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 14/01/2016 Sentenza C‑399/14

 AREE PROTETTE - Iscrizione di un sito nell’elenco dei siti di importanza comunitaria dopo l’autorizzazione del progetto ma prima dell’inizio dell’esecuzione dello stesso – Esame del progetto dopo l’iscrizione del sito in detto elenco – Criteri relativi a tale esame – Conseguenze della conclusione del progetto sulla scelta delle alternative - Rinvio pregiudiziale – Direttiva 92/43/CEE.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Palermo, Sez. 1^ - 13 febbraio 2015, n. 461

INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – MUOS -  Opere destinate alla difesa militare – Autorizzazione paesaggistica – Esonero – Inconfigurabilità -  Autorizzazione paesaggistica – Durata quinquennale – Caducazione ex lege – Fatti impeditivi di carattere assoluto (factum principis o forza maggiore) – Irrilevanza – AREE PROTETTE – Valutazione  di Incidenza Ambientale  -  Carattere preventivo – MUOS – “Revoca delle revoche” – Erroneità ed icompleteza dei presupposti.
 

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE, 10 luglio 2014

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Impianti alimentati da fonti rinnovabili – Linee guida regionali – Individuazione di aree inidonee – Cogenza e immediata applicabilità – Scelte urbanistiche compiute dai Comuni – Preclusione alla realizzazione di impianti alimentati da fonti rinnovabili – Esclusione - AREE PROTETTE – Giudizio di incidenza ambientale – Esito negativo – Presupposti.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno 6 giugno 2014

* VIA, VAS, AIA – AIA – Art. 4, c. 4 lett. c) d.lgs. n. 152/2006 – Nozione e finalità – Modifiche sostanziali – Nozione – Fattispecie - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – AREE PROTETTE – DIRITTO DELL’ENERGIA – Prevalenza riconosciuta alla promozione delle fonti energetiche rinnovabili – Realizzazione di un impianto nell’area di protezione esterna di una riserva naturale – Valutazione già effettuata circa la preminenza dell’interesse alla salvaguardia dell’ambiente.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 1/04/2014 Sentenza n.14950

AREE PROTETTE - Definizione di aree naturali protette - Art. 3, c.4, lett. a), L. n. 394/1991 - Convenzione di Ramsar - D.P.R. n. 448/1976 - Dir. 79/409/CEE - Dir. 92/43/CEE - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Effetti penali della successione di leggi extrapenali - Criteri di ermeneutica.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE, Sez.3^ 28 Gennaio 2014 Sentenza n.

AREA PROTETTA - Ormeggio in zona protetta marina - Fattispecie: violazione del regolamento dell'area protetta di Portofino - Art. 19, c.3 e 30 L. n. 394/1991 - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Mancato esame di un motivo di appello che risulti manifestamente infondato - Richiesta di rinnovazione dell'istruzione dibattimentale - Annullamento della sentenza - Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA PER LA REGIONE SICILIANA – 15 gennaio 2014, n. 4

BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Conservazione di una specifica coltura tipica del territorio – Valenza paesaggistica – Piano urbanistico – Violazione della normativa regionale a tutela delle colture specializzate – Censura proposta da un’associazione ambientalista – Ammissibilità – Concetto di coltura specializzata – Sicilia – Coltivazione di agrumi – Specifiche caratteristiche quali-qauntitative - AREE PROTETTE – Variante ad un piano urbanistico non direttamente connessa alla gestione del sito – Effettuazione di una preventiva valutazione di incidenza – Piani urbanistici e varianti a contenuto generale posti all’esterno di un sito della Rete Natura 2000 – Probabilità di un’incidenza significativa – Distanza dell’area oggetto dell’intervento dai siti della Reta Natura 2000 – Esclusione della probabilità di qualunque incidenza significativa – Inconfigurabilità – Effettuazione caso per caso – Variante ad un piano urbanistico -  Valutazione di incidenza – Mancanza – Successiva effettuazione sui piani attuativi della variante – Effetto sanante – Esclusione – Art. 5 del D.P.R. n. 357/1997 – Orientamento eurounitario – Distinzione tra piano e intervento - Inconfigurabilità (Si ringrazia l'avv. Nicola Giudice per la segnalazione)

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 15 Gennaio 2014 Sentenza n.1486

BENI CULTURALI E AMBIENTALI - AREE PROTETTE - DIRITTO URBANISTICO - Interventi edilizi  eseguiti su immobili - Area vincolata - Totale difformità dal permesso - Delitto paesaggistico - Configurabilità - Area vincolata - Reati urbanistici - Concessione in sanatoria - Effetti - Autorizzazione paesaggistica in sanatoria - Esclusione - Autonomia della valutazione dell'A.G. penale - Artt. 32, 34, c.2-ter e art. 44, lett. C), d.P.R. n. 380/2001 - Artt. 136, 142, lett. F), 167, cc.4 e 5, e 181, c.1-bis, d. Lgs. n. 42/2004.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 4/12/2013 Sentenza n. 48486

DIRITTO VENATORIO - AREE PROTETTE - Introduzione di armi in aree protette - Trasporto di armi  all'interno dei centri abitati - Introduzione di armi zone dove è vietata l'attività venatoria - Artt. 11, c.3, lett. f) e 30 c.1 L.n. 394/91 - Artt. 21, c.3 lett. b) e g) e 30 L. n.157/92.

Categoria: 

Autorità: 

TAR UMBRIA 7 novembre 2013

* AREE PROTETTE – Valutazione di incidenza - Discrezionalità tecnica e amministrativa – Sindacato del giudice amministrativo – Limiti -  Regione Umbria – Linee guida ex DGR 1274/2008 – Fasi – Relazione di non incidenza e misure di mitigazione – Regione – Possibilità di soluzioni alternative all’opzione zero.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA 31 ottobre 2013

* FAUNA E FLORA – CACCIA – AREE PROTETTE – Art. 10, c. 3 L. n. 157/1992 – Percentuale del territorio agro-silvo-pastorale destinata alla protezione della fauna - Aree inibite alla caccia in forza di altre norme – Sono comprese - BOSCHI E MACCHIA MEDITERRANEA -  L.r. Liguria n. 35/2008 – Aree boschive percorse dal fuoco – Riduzione a tre anni del periodo di interdizione alla caccia – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TRIBUNALE DI AGRIGENTO, 1^ SEZIONE PENALE – 16 settembre 2013, n. 432

DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIAArtt. 3 e 10 d.P.R. n. 380/2001 – Modificazioni permanenti del suolo – Regime autorizzatorio – Realizzazione di opere di spianamento – Intervento di trasformazione del territorio – Realizzazione da parte di un ente pubblico – Obbligo di conformazione alle disposizioni urbanistiche – Delibera del consiglio o della giunta comunale - BENI CULTURALI E AMBIENTALI – Vincolo paesaggistico – Opere che debbano essere realizzate da un ente pubblico – Autorizzazione paesaggistica – Conferenza di servizi - AREE PROTETTE – SIC e ZPS – Valutazione di incidenza – Disciplina – Regione Siciliana – L.r. n. 13/2007 -  Competenze – Fattispecie - BENI CULTURALI E AMBIENTALIArt. 181 d.lgs. n. 42/2004 – Reato di pericolo astratto – Mancanza di danno attuale e concreto – Realizzazione di spazi destinati alla sosta di autovetture - PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – Abuso d’ufficio – Illegittimo esercizio del potere di emettere ordinanze con tingibili e urgenti - ASSOCIAZIONI AMBIENTALISTE – Esercizio dell’azione civile risarcitoria – Costituzione di parte civile – Danno risarcibile – Individuazione (Si ringraziano gli avv.ti Nicola Giudice e Daniela Ciancimino per la segnalazione)

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE 28 giugno 2013

* DIRITTO DELL’ENERGIA – AREE PROTETTE – Aerogeneratori non finalizzati all’autoconsumo – Divieti generalizzati di localizzazione in aree ZPS – Conformità al diritto comunitario – Previsioni del D.M. 17.10.2007 – Regioni – introduzione di previsioni derogatorie – Linee guida della Regione Molise adottate con deliberazione n. 1074/2009 – Modifica della disciplina intertemporale – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI GIUSTIZIA UE Sez.3^ 11/04/2013 Sentenza C-258/11

AREE PROTETTE - FAUNA E FLORA - Conservazione degli habitat naturali - Zone speciali di conservazione - Valutazione dell’incidenza di un piano o di un progetto su un sito protetto - Criteri da applicare per la valutazione della probabilità che un tale piano o progetto pregiudichi l’integrità del sito interessato - Sito di Lough Corrib - Progetto di circonvallazione N6 della città di Galway - Art.6 Dir. 92/43/CEE.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 21 Marzo 2013

DIRITTO URBANISTICO – VIA - Interventi in zone individuate come S.I.C. (siti di interesse comunitario) - Permesso di costruire non preceduto dalla valutazione d'incidenza - Reato ex art. 44, lett. b), T.U. n. 380/2001 – Configurabilità - Art. 5 c.8, d.P.R. n. 357/1997 - Titolo abilitativo edilizio - Valutazione di un'opera edilizia in difetto di permesso di costruire - Concetto unitario di costruzione - Permanenza del reato – Momento della cessazione – Individuazione  AREE PROTETTE - Conservazione degli habitat naturali e seminaturali - D.P.R. n. 357/1997 - Interventi da eseguirsi nelle zone individuate come S.I.C. - DIRITTO PROCESSUALE PENALE – Oggetto  del sequestro preventivo - Art. 321 c.p.p..

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 8 Febbraio 2013

* BENI CULTURALI E AMBIENTALI - AREA PROTETTA - Zona sottoposta a vincolo paesaggistico - Ripristino dei luoghi senza intervento umano per decorso del tempo - Natura del reato paesaggistico - Configurabilità - Artt. 110 cod. pen., 181 c. 1 d.lgs. n. 42/2004  Artt. 32 e 44, c. 1, lett. c) d.P.R. n.380/01.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara 23 gennaio 2013

* AREE PROTETTE – Attività esercitata in difformità dal piano o dal regolamento, in assenza di nulla osta – Sanzione pecuniaria – Ordine di sospensione dell’attività e di riduzione in pristino – Artt. 29 e 30 L. n. 394/1991 – Potere autonomo e distinto – Deroga al principio di specialità ex art. 9 L. n. 698/1981 – Fattispecie.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO 15 gennaio 2013

* DIRITTO DELL’ENERGIA – AREE PROTETTE - Fonti energetiche rinnovabili – Interesse alla promozione - Prevalenza riconosciuta in sede comunitaria – Realizzazione di un impianto fotovoltaico in un’area di protezione esterna di una riserva naturale – Valutazione di preminenza dell’interesse alla salvaguardia dell’ambiente.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 20/12/2012 Sentenza n.49451

AREA PROTETTA - Attraversamento con arma di area protetta - DIRITTO VENATORIO – Introduzione di armi integra il reato - Art.11 co.3 lett.f) e 30 L.394/1991 - Introduzione da parte di privati di armi, esplosivi e qualsiasi mezzo distruttivo o di cattura - Preventiva autorizzazione degli enti preposti - Necessità - DIRITTO PROCESSUALE PENALE - Pena irrogata di gran lunga superiore alla misura media di quella edittale - Specifica e dettagliata motivazione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Salerno 27 novembre 2012

* AREE PROTETTE – Piano del Parco – Formazione – Procedimento – Art. 12, cc. 3 e 4 L. n. 394/1991 – Partecipazione del Ministero per i Beni e le Attività culturali – Necessità – Esclusione -  Zone del parco – Regione - Provvedimento finale – Zone a), b) e c) – Intesa con l’Ente Parco – Zona d) (di promozione economica e sociale) – Necessaria intesa con i comuni interessati – VIA, VAS E AIA – Piano del Parco – Assoggettabilità a VAS – Fondamento.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 16 Novembre 2012

* DIRITTO URBANISTICO - Lottizzazione materiale abusiva - Realizzazione impianto industriale e di altri manufatti - Configurabilità - Presupposti  - Terreni abusivamente lottizzati - Confisca obbligatoria - Natura di sanzione amministrativa - AREE PROTETTE - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - Violazioni edilizie e paesaggistiche - Natura permanente - Sequestro cessazione della commissione dei reati - RIFIUTI - Attività produttiva di fertilizzanti biologici e trasformazione di prodotti agricoli in compost - Autorizzazioni - Modifiche apportate in corso d'opera - Effetti - Fattispecie: opificio per la produzione di fertilizzanti biologici e trasformazione di prodotti agricoli in compost - Art. 142 lett. G e F, 143, 146 e 181 D. Lgs n. 42/2004 - Artt. 30 e 6 c.3 L n. 394/1991 - Artt. 30 e 44 DPR n. 380/2001 - Art. 734 c.p. - Art. 208 D. Lgs n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE CIVILE Sez.Un. 09/11/2012 Sentenza n.19389

 ACQUE - DIRITTO DELL'ENERGIA - AREE PROTETTE - Derivazione delle acque superficiali e sotterranee per scopi idroelettrici e irrigui - Art. 11, comma 3 lett. c, e 12, comma 2 lett. b, 1. L. 394/1991 (legge quadro sulle aree protette) - Art. 159 d.lgs. 22 gennaio 2004 n. 42.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE, Sezioni Unite Civili – 9 novembre 2012, n. 19389

PARCHI, RISERVE E AREE PROTETTE – Art. 11, comma 3, seconda parte, L. 394 del 1991 – Catalogo di attività ed interventi direttamente inibiti dalla legge, tra cui il divieto assoluto di modificazione del regime delle acque – Necessario apprezzamento della concreta pericolosità dell’attività – Esclusione – Necessario bilanciamento con altri interessi – Esclusione – Art. 11, c. 4, L. n. 394 del 1991 – Potere di introduzione di deroghe ai divieti dell’art. 11, c. 3, della L. 394 del 1991 – Esclusiva competenza del regolamento del Parco – Possibilità di desumere deroghe dal piano del Parco - Esclusione – Disposizioni derogatorie dei divieti dell’art. 11, comma 3, seconda parte, L. n. 394 del 1991 – Necessaria stretta interpretazione – Deroga al divieto di modificazione del regime delle acque per la realizzazione di modeste derivazioni idriche da riservare a finalità istituzionali – Possibilità di derivazione idrica funzionale all’esercizio di impresa di produzione idroelettrica – Esclusione – Zone di riserva generale orientata dei parchi nazionali - Art. 12, c. 2, lett. b), L. n. 394 del 1991 – Divieto di costruire nuove opere edilizie, ampliare le costruzioni esistenti, eseguire opere di trasformazione del territorio – Possibilità di realizzazione all’interno di zona di riserva orientata del parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi di centrale idroelettrica e di opere connesse – Esclusione – Zone di riserva generale orientata dei parchi nazionali - Art. 12, c. 2, lett. b), L. n. 394 del 1991 – “Utilizzazioni produttive tradizionali” consentite all’interno di zona di riserva orientata di un parco nazionale - Identificazione con le attività “agro–silvo-pastorali” – Possibile inclusione di attività imprenditoriale di produzione di energia elettrica da fonte rinnovabile – Esclusione (Si ringrazia per la segnalazione l'avv. Matteo Ceruti)

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 18 ottobre 2012

* DIRITTO VENATORIO – Delimitazione del periodo venatorio – Disciplina statale – Nucleo minimo di salvaguardia vincolante per le Regioni – Amministrazione – Determinazioni contrarie al parere dell’ISPRA – Adeguata motivazione – Necessità – Art. 18 L. n. 167/1992 – Finalità – Obbligo del rispetto del divieto sancito dalla norma – AREE PROTETTE – ZPS – Direttiva Habitat - Valutazione di incidenza – D.P.R. n. 357/1997 – Piano faunistico venatorio – Calendario venatorio  - Zone contigue – Prelievo venatorio – Caccia controllata – Ammissione all’esercizio della caccia dei soggetti non residenti – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE 16 ottobre 2012

* VIA, VAS E AIA – Regione Molise – Art. 9 l.r. n. 21/2000 – Previsione di un provvedimento implicito di esclusione dalla VIA – Contrasto con gli artt. 2-6 della dir. 85/337/CE – Disapplicazione - AREE PROTETTE – SIC e ZPS – Valutazione di screening – Effetto cumulo – Rilievo – Opere poste a ridosso della perimetrazione – Valutazione delle interferenze – Mancanza dello studio delle interferenze – Applicazione del principio di precauzione – Sottoposizione dell’opera a VIA – Legittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia, Sez. 2^ – 24 agosto 2012, n. 1460

PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO – Accesso all’informazione ambientale – Presunzione di conoscenza – Adempimenti formali (pubblicazioni delle delibere) – Insufficienza – Ragioni – Errore scusabile ex art. 37 c.p.a. – Fondamento - VIA – CAVE E MINIERE – Potenzialità dell’intero territorio – Rilevanza – Esclusione – Riferimento ai singoli progetti di sfruttamento – Soluzione formale potenzialmente inidonea ad essere applicata ad ogni caso concreto – Punto di equilibrio – Verifica di assoggettabilità - AREE PROTETTE – Valutazione di incidenza – Progetti che possono influire sull’area protetta dall’esternodel perimetro – Rilevanza.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE 6 luglio 2012 n.171

AREE PROTETTE – URBANISTICA ED EDILIZIA – Art. 25-bis, c. 1 L.r. Lazio n. 13/2007 (inserito dall’art. 2 della l.r. n. 14/2011) – Mezzi mobili di pernottamento – Ruolottes e caravan – Installazione e rimessaggio all’interno di aree naturali protette – Qualifica di “attività edilizia libera” – Contrasto con gli artt. 3 e 6 d.P.R. n. 380/2001 e con gli artt. 11 e 22 L. n. 394/1991 – Illegittimità costituzionale – Installazione, rimozione e movimentazione dei mezzi mobili di pernottamento – Art. 25-bis, c. 8, secondo periodo – Esclusione del preventivo parere degli enti gestori dell’area protetta – Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR FRIULI VENEZIA GIULIA 10 maggio 2012

* LEGITTIMAZIONE PROCESSUALE – Associazioni ambientaliste – Atti di pianificazione urbanistica suscettibili di incidere su beni ambientali – Legittimazione – Sussistenza - VIA, VAS E AIA – Piani o programmi già sottoposti a verifica di assoggettabilità o VAS – Modifiche minori -  Nuova sottoposizione a VAS – Necessità – Esclusione - AREE PROTETTE – SIC – Pianificazione urbanistica (o varianti) – Assenza di intersezioni totali o parziali con il sito – Valutazione di incidenza – Necessità – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

CONSIGLIO DI STATO – 8 marzo 2012

* PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO -  AREE PROTETTE – Apprezzamenti discrezionali – Perimetrazione di un Parco naturale – Principio dell’insindacabilità nel merito – Evoluzione – Parametri di attendibilità della valutazione (discrezionalità tecnica) e di non arbitrarietà della scelta (discrezionalità amministrativa).

Categoria: 

Autorità: 

CORTE DI CASSAZIONE PENALE Sez.3^ 29/02/2012

* AREE PROTETTE - BENI CULTURALI ED AMBIENTALI - DIRITTO URBANISTICO – Realizzazione di interventi ed opere in aree protette - Preventivo rilascio di tre autonomi provvedimenti - Permesso di costruire - Autorizzazione paesaggistica - Nulla osta del parco - D.P.R. n.380/2001 - Art. 146, D.L.vo n.42/2004 - L. n. 394/1991 - Zona sismica - Preventiva denuncia al competente ufficio – Necessità - Violazioni – Effetti - Soggetti attivi del reato - Art.93 TUE n.380/2001 - Compatibilità paesaggistica - Causa di non punibilità - Effetto estensivo  - Natura Oggettiva - Art. 181 c.1 D.L.vo n.42/2004 - Accertamento conformità - Rilascio permesso - Effetto estintivo - Limiti - Norme relative all'azione penale - Artt. 36, 45 e 44 c.1 lett.c TUE n.380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 9 febbraio 2012, n. 20

* DIRITTO VENATORIO E DELLA PESCA – Caccia – Art. 18 L. n. 157/1992 – Calendario venatorio – Procedimento amministrativo – Divieto di impiegare la “legge-provvedimento” – Artt. 1 e 2 L. r. Abruzzo n. 39/2010 – Illegittimità costituzionale - AREE PROTETTE - ZPS - Misure di conservazione - Regioni - Mancata adozione - Divieti di cui al D.M. 17 ottobre 2007 - Applicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LIGURIA, Sez. 1^ - 2 dicembre 2011, n. 1673

AREE PROTETTE – DIRITTO VENATORIO – Piano del parco – Mancata previsione di specifiche limitazioni all’esercizio della caccia nelle aree contigue – Illegititmità – Esclusione – Caccia controllata – Limiti normativamente predeterminati – Artt. 14 e 18 L. n. 157/1992 – Artt. 17 e 34 l.r. Liguria n. 29/1994 - CAVE E MINIERE – Art. 11 L. n. 394/1991 – Divieto di apertura ed esercizio di cave – Deroghe – Attività tradizionali.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari, Sez. 1^ - 19 ottobre 2011, n. 1553

AREE PROTETTE – Inclusione nel perimetro del parco di aree adibite all’agricoltura – Aree limitrofe connesse – Valutazione di merito – Artt. 1 e 2 L. n. 394 del 1991 – Qualificazione di un territorio quale area naturale protetta – Condizione necessaria e sufficiente – Oggettiva sussistenza di un rilevante valore naturalistico-ambientale.

Categoria: 

Autorità: 

CORTE COSTITUZIONALE – 12 ottobre 2011, n. 263

AREE PROTETTE – CACCIA - Aree contigue – Disciplina statale – L. n. 349/1991 – Riforma costituzionale del 2001 – Forza vincolante delle norme statali – Permanenza – Standard minimi uniformi – Regioni – Livelli maggiori di tutela – L.r. Liguria n. 21/2010, art. 1, cc. 1 e 2 - Illegittimità costituzionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 6 ottobre 2011

* DIRITTO DELL’ENERGIA – BENI CULTURALI E AMBIENTALI – DIRITTO URBANISTICO - Pannelli solari aderenti o integrati nei tetti degli edifici – Installazione in area sottoposta a vincolo paesaggistico – Rilascio dell’autorizzazione paesaggistica – Esonero – Inconfigurabilità – Allegato 1 al DPR n. 139/2010, art. 11, c. 3 d.lgs. n. 115/2008 – Artt. 146 e 149 d.lgs. n. 42/2004 – Art. 11, c. 3 d.lgs. n. 115/2008 – Artt. 22 e 23 DPR n. 380/2001 – Interventi liberi a fini edilizi e interventi esonerati dall’obbligo del previo rilascio dell’autorizzazione paesaggistica – Corrispondenza biunivoca – Esclusione - AREE PROTETTE  - Parchi nazionali – Interventi edilizi di manutenzione ordinaria e straordinaria – Art. 6, c. 3 L. n. 349/91 – Rinvio all’art. 31, c. 1, lett. a) e b) L. n. 457/1978 – Rinvio statico – Fattispecie di manutenzione individuate successivamente dal legislatore – Art. 5, c. 1, L. lgs. n. 115/2008 – Estensione – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Milano, Sez. 2^ – 8 settembre 2011

* DIRITTO URBANISTICO – P.T.C.P. - L.r. Lombardia n.12/2005 – Prescrizioni provinciali – Riferimento al p.t.c.p. nella sua integralità – Contrasto con l’art. 18 (casi di prevalenza) – Esclusione - AREE PROTETTE – Valutazione di incidenza negativa – Amministrazione comunale – Adesione alla valutazione negativa o scostamento – Diverso onere motivazionale.

Categoria: 

Autorità: