TAR BASILICATA - 22 marzo 2017

* VIA, VAS E AIA – RIFIUTI – Verifica di assoggettabilità a VIA - Art. 20, c. 2 d.lgs. n. 152/2006 – Pubblicazione del progetto preliminare sul sito web dell’autorità competente – Regione Basilicata – Applicazione diretta del d.lgs. n. 152/2006, in mancanza di adeguamento dell’ordinamento regionale – Impianti di smaltimento e recupero con capacità inferiore a 100 tonnellate giornaliere – Verifica di assoggettabilità a VIA – Criteri indicati nell’allegato V alla Parte II del d.lgs. n. 152/2006 – Autorizzazione ex art. 208 d.lgs. n. 152/2006 – Fase istruttoria del procedimento - Violazione del termine di 150 giorni – Effetti – Nuovi impianti di trattamento e/o recupero di rifiuti - Allegazione di un progetto definitivo conforme a quello contenuto nell’art. 23, c. 7, del codice degli appalti

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 22 marzo 2017

* RIFIUTI – Materiali residuali rispetto a procedimenti di lavorazione – Rifiuti e non rifiuti – Sottoprodotti, materie prime secondarie e End of waste – Sottoprodotti – Destinazione al riutilizzo – Altre condizioni previste dall’art. 184 bis d.lgs. n. 152/2006 – Dimostrazione da parte di chi intende qualificare il materiale come sottoprodotto – Fanghi e limi di lavaggio degli inerti di cava – Disciplina applicabile - Art. 185 d.lgs. n. 152/2006 – Riconducibilità alla nozione di sottoprodotto – Limiti e fanghi trattati con flocculanti contenenti poliacrilamide – Qualifica come sottoprodotti – Condizioni – Residuo di acrilamide inferiore allo 0,1% - Regolamento UE n. 366/2011.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 22 marzo 2017

* APPALTI – Procedure negoziate – Art. 53, c. 2 , lett. b) d.lgs. n. 50/2016 – Differimento dell’accesso all’elenco dei soggetti che hanno fatto richiesta di invito fino alla scadenza del termine per la presentazione delle offerte – Finalità – Sorteggio degli offerenti da invitare – Seduta pubblica – Modalità – Punti 4.1.5 e 4.2.3 delle Linee Guida ANAC n. 4 del 26.10.2016

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 20 marzo 2017

* APPALTI – Procedura di scelta del contraente - Volontaria applicazione del d.lgs. n. 50/2016 da parte di una società non tenuta – Giurisdizione amministrativa  – Esclusione – Art. 25 Cost – Procedure ad evidenza pubblica – Soggetti obbligati – Art. 3, c. 1, lett. d) d.lgs. n. 50/2016 – Organismo di diritto pubblico – Nozione – Requisiti – Carattere cumulativo – Requisito di cui all’art. 3, c. 1, lett. d), n. 3 del d.lgs. n. 50/2016 – Generico esercizio dell’attività di vigilanza e controllo esercitato dalle pubbliche autorità nei mercati regolati  - Insufficienza – Società concessionaria autostradale  - Natura di organismo di diritto pubblico – Requisito dell’influenza dominante dei pubblici poteri – Art. 177 d.lgs. n. 50/2016 – Obbligo di indire procedure di evidenza pubblica per i contratti di servizi e forniture dal 2018.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 15 marzo 2017

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Minieolico – Autorizzazione - Procedimento semplificato di cui all’art. 6 d.lgs. n. 28/2011 – Inapplicabilità della previsioni di cui all’art. 12 d.lgs. n. 387/2016 e della Linee Guida – Estensione dei poteri del MIBACT agli impianti ricadenti in zone contermini rispetto ad un bene paesaggistico sottoposto a vincolo ex lege – Esclusione.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 14 marzo 2017

* APPALTI – Offerta economicamente più vantaggiosa – Criteri di valutazione delle offerte – Discrezionalità della stazione appaltante – Elemento economico ed elemento tecnico – Peso relativo – Incidenza del prezzo – Canoni di proporzionalità e ragionevolezza, trasparenza e par condicio – Criteri di scelta del contraente – Nuovo codice degli appalti – Prevalenza attribuita al metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa – Art. 95, cc. 3 e 4 d.lgs. n. 50/2016 – Commissione giudicatrice – Nomina precedente la scadenza del termine per la presentazione delle offerte – Vizio dell’intera procedura di gara – Condizioni – Artt. 77, c. 1 e 29, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Scelta dei commissari – Requisito dell’esperienza nello specifico settore cui inerisce l’appalto – Allegazione del curriculum – Esternazione delle motivazioni  – Art. 93 d.lgs. n. 50/2016 – Integrazione del bando o fissazione dei criteri di valutazione successivamente all’apertura delle buste – Illegittimità – Affidamenti di commesse pubbliche – Responsabilità in capo al soggetto agente – Elemento oggettivo – Risarcimento del danno per mancata aggiudicazione – Spese di partecipazione alla gara – Non spettano – Impresa illegittimamente privata dell’esecuzione di un appalto - Danno curriculare – Stima in via equitativa.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 13 marzo 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Omesso pagamento degli oneri relativi al contributo di costruzione – Sanzione pecuniaria – Omessa escussione della garanzia fideiussoria – Sent. Adunanza plenaria n. 24/2016 – Sanzioni pecuniarie comminate per abusi edilizi – Carattere speciale rispetto alla l. n. 689/1991 – Trasmissibilità agli eredi – Ragioni.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 10 marzo 2017

* RIFIUTI – Discariche abusive – Sentenze di condanna rese dalla Corte di Giustizia dell’Unione europea – Diritto di rivalsa dello Stato sui soggetti responsabili – Artt. 250 e 252 d.lgs. n. 152/2006 - Fase istruttoria – Individuazione delle responsabilità sito per sito – Omissione – Illegittimità dell’azione di rivalsa.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PIEMONTE - 8 marzo 2017

* APPALTI – Aggiudicazione al prezzo più basso – Criteri di calcolo della soglia di anomalia – Art. 97, c. 2, lett. b) d.lgs. n. 50/2016 – Meccanismo del taglio delle ali – Individuazione della prima cifra dopo la virgola della somma dei ribassi – Calcolo della media – Interpretazione preferibile.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia – 7 marzo 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Sanzione ex art. 38, c. 1 d.P.R. n. 380/2001 – Relazione descrittivo-estimativa dell’Agenzia delle Entrate – Atto endoprocedimentale – Obbligo di versamento della sanzione – Provvedimento comunale – Agenzia delle Entrate – Calcolo del valore di mercato dell’immobile abusivo – Riferimento alla data della richiesta del Comune – Ipoteche a garanzie di mutui o aperture di credito – Limitazioni imposte da atti amministrativi – Compensazione con le somme versate ex art. 36 d.P.R. n. 380/2001 – Possibilità – Compensazione con le somme versate ex art. 167 d.lgs. n. 42/2004 – Impossibilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 7 marzo 2017

* APPALTI – Concessione di servizi – Bando – Indicazione del valore della concessione – Art. 167 d.lgs. n. 50/2016 – Indicazione essenziale e obbligatoria – Soglie minimi di applicabilità – Non sono previste- Indicazione del valore stimato in termini monetari – Surroga con altri criteri di valutazione – Non è consentita.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 6 marzo 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Arricchimento senza causa – Azione ex art. 2041 c.c. – Onere della prova – Utilitas conseguita dalla P.A. – Riconoscimento da parte degli organi qualificati ad esprimere la volontà dell'ente pubblico – Non è richiesto – Fattispecie: opere di urbanizzazione realizzate in misura superiore al dovuto e utilizzazione mediata da parte del Comune.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 1 marzo 2017

* APPALTI – Avvalimento – Contratto stipulato sia per la categoria OG1 che per la categoria OG11 – Divieto di avvalimento nelle categorie cd. superspecialistiche (OG11) – Art. 89 d.lgs. n. 50/2016 – Contrarietà del contratto, in parte qua, a norme imperative – Art. 1419 c.c. – Presunzione di validità – Verifica circa l’essenzialità della parte viziata da nullità – Idoneità del contratto con riferimento alla categoria consentita (OG1).

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 27 febbraio 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Zonizzazione acustica – Peggioramento della classificazione acustica del territorio – Contrasto, in linea di principio, con la normativa di settore – Art. 4, c. 1 l. n. 447/1995 – Art. 2 l.r. Marche n. 28/2001 – Raccordo con la pianificazione urbanistica – Preesistenti destinazioni d’uso –  Fattispecie: modifica in peius della precedente classificazione acustica al fine di consentire anche la modifica della previgente destinazione urbanistica.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 27 febbraio 2017

* APPALTI – Art. 83, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Copertura assicurativa contro i rischi professionali – Massimale adeguato al valore dell’appalto – Interesse pubblico – Momento dell’aggiudicazione – Interpretazione della norma – Elenco delle referenze valide come mezzi di prova – Allegato XVII  e art. 86, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 - Stazione appaltante – Richiesta di una pluralità di mezzi di prova – Limite della ragionevolezza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Reggio Calabria – 25 febbraio 2017

* APPALTI – Metodiche di aggiudicazione – Offerta economicamente più vantaggiosa – Minor prezzo – Servizi e forniture con caratteristiche standardizzate - Art. 95, cc. 2, 3 e 4, d.lgs. n. 50/2016 – Rapporto tra i commi 3 e 4 – Portata autonoma o rapporto di complementarietà – Interpretazione preferibile  – Gare bandite nel vigore del nuovo codice appalti – Art. 95, c. 10 d.lgs. n. 50/2016 – Indicazione dei costi di sicurezza aziendale nell’offerta economica – Soccorso istruttorio – Inapplicabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Lecce - 23 febbraio 2017

* TRIBUTI LOCALI  - RIFIUTI – TARI – Piano finanziario – Profili tecnico-gestionali – Profili economico-finanziari – Costi di gestione e costi comuni – Scostamento rispetto all’anno precedente – Giustificazione – Relazione di accompagnamento – Costi d’uso del capitale – Inserimento – Obbligatorietà – Componenti del costo – Ammortamenti, accantonamenti e remunerazione del capitale investito – Istituzioni scolastiche statali – Criterio forfetario – Contributo sostitutivo del Ministero dell’istruzione - Contributi Conai – Detrazione dai costi – Riduzioni in senso stretto e riduzioni atipiche deliberate dal Consiglio Comunale – Art. 14, cc. 15, 16, 18 e 19 d.l. n. 201/2011 – Differenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR TOSCANA - 23 febbraio 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Principio perequativo – Cessione perequativa – Urbanistica contrattata – Nozioni – Pianificazione territoriale – Cessione gratuita di aree destinate all’edificazione – Larvata espropriazione – Distorsione delle finalità proprie dello strumento di pianificazione – Art. 60, l.r. Toscana n. 1/2005 – Disciplina di dettaglio degli strumenti urbanistici – Introduzione di varianti  e modifiche – Limiti – Regolamento urbanistico – Proprietari interessati – Contributo di sostenibilità – Prestazione patrimoniale sprovvista di supporto normativo – Art. 16, c. 4 d.P.R.  n. 380/2001.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LOMBARDIA, Brescia - 20 febbraio 2017

* VIA, VAS E AIA – VAS – Ricorso – Censure sulla procedura di VAS – Dimostrazione della lesione del proprio interesse derivanti da scelte pianificatorie assunte dagli esiti della VAS – Autorità competente per la VAS – Art. 4, c. 3 ter l.r. Lombardia n. 12/2005 – Scelta all’interno dell’ente competente all’adozione del piano – Adeguato grado di autonomia – Canoni comunitari.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Catanzaro - 16 febbraio 2017

* DIRITTO DELL’ENERGIA – Realizzazione e attivazione di impianti di fonte rinnovabile – Art. 6, c. 4, d.lgs. n. 28/2011 (PAS) – Art. 12 d.lgs. n. 387/2003 – Conferenza di servizi – Concorrente potere di verifica ex post in capo ad un’amministrazione diversa da quella responsabile del procedimento – Violazione die principi di semplificazione, celerità e unicità del centro decisionale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA Catanzaro - 16 febbraio 2017

* FAUNA E FLORA – Alberi di ulivo – L.r. Calabria n. 48/2012, art. 4 – Autrorizzazione all’espianto e al reimpianto – Soggetti legittimati – Proprietario e conduttore – Autorizzazione rilasciata al comune anteriormente al perfezionamento del procedimento espropriativo del terreno cui gli alberi accedono – Illegittimità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR EMILIA ROMAGNA, Bologna - 15 febbraio 2017

* INQUINAMENTO DEL SUOLO – Accertamento della responsabilità per l’inquinamento – Indizi gravi, precisi e concordanti – Vicinanza dell’impianto dell’operatore all’inquinamento accertato – Corrispondenza tra sostante inquinanti ritrovate e componenti impiegati dall’operatore nell’esercizio della sua attività – Legame causale – Principio del più probabile che non – Misure di riparazione e prevenzione – Inquinamenti storici – Art. 242 d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 14 febbraio 2017

* INQUINAMENTO ACUSTICO – Ordinanza contingibile e urgente ex art. 9 l. n. 447/1995 – Competenza del sindaco – Funzioni di controllo e sanzionatoria ex art. 6, c. 1 – Competenza del dirigente - Fattispecie – Valori limite differenziali  - Art. 4, c. 1, DPCM 14.11.1997 – Immediata vigenza, anche in assenza di zonizzazione acustica  - Valori limite assoluti – Differenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 13 febbraio 2017

* APPALTI – Affidamento di servizi – Curricula vitae delle risorse umane destinate all’erogazione del servizio – Lex specialis – Richiesta della forma anonima – Indicazione dei nomi – Esclusione – Illegittimità – Art. 83 d.lgs. n. 50/2016 – Artt. 152 e 155 in tema di concorso di progettazione – Applicazione analogica – Diversa finalità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO – 10 febbraio 2017

* RIFIUTI – Terre e rocce da scavo - Codice CER 170504 – Procedure di recupero – Mancanza di regolamenti comunitari e decreti ministeriali – Potere dell’amministrazione provinciale di rilasciare l’autorizzazione – Valutazione caso per caso – Soddisfacimento delle condizioni di cui all’art. 184-ter, c. 1 d.lgs. n. 152/2006 – Art. 208 d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR PUGLIA, Bari - 9 febbraio 2017

* VIA, VAS E AIA  - INQUINAMENTO ATMOSFERICO – Emissioni odorigene – Sistema Odortel – Nozione – Prescrizione AIA – Costi connessi alla prevenzione, mitigazione e controllo degli impatti industriali – Operatore economico che svolge attività produttiva di inquinamento – Impianti assoggettati ad AIA -  Art. 29 sexies, c. 3, d.lgs. n. 152/2006 – Valori limite di emissione – Emissioni odorigene – Deroghe in pejus rispetto ai valori limite fissati dal legislatore regionale – Preclusione – Rispetto di standard maggiormente rigorosi – BAT – Inquinamento atmosferico – Livello di abbattimento delle emissioni odorigene – Linee guida di cui al D.M. 29/01/2007 – Riferimento al caso concreto – Tempi necessari per la messa a regime dell’impianto – Indicazione del proponente – Art. 269, c. 6 d.lgs. n. 152/2006.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 8 febbraio 2017

* APPALTI - RTI – Obbligo di specificare le parti del servizio che saranno eseguite da ciascuna impresa – Indicazione della quota di riparto in termini percentuali – Sufficienza – Carenze nell’esecuzione di un precedente contratto d’appalto – Art. 80, c. 13 d.lgs. n. 50/2016 – Linee guida ANAC n. 6/2016 – Omessa dichiarazione – Obbligo di esclusione -  Notizie iscritte nel Casellario Informatico.

Categoria: 

Autorità: 

TAR BASILICATA - 8 febbraio 2017

* RIFIUTI – Regione Basilicata – Carenze nelle capacità di smaltimento e trattamento RSU – Destinazione dei rifiuti all’interno del territorio regionale in deroga alla pianificazione di settore – Art. 42, c. 4, l.r. Basilicata n. 26/2014 – Art. 182 d.lgs. n. 152/2006 – Principio di autosufficienza nello smaltimento dei rifiuti urbani non pericolosi – Eccezione: situazioni di emergenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CAMPANIA, Napoli - 8 febbraio 2017

* APPALTI – Contratti sotto soglia – Affidamento secondo le procedure semplificate di cui all’art. 36 d.lgs.n. 50/2016 – Principi di cui all’art. 30 – Principio di rotazione – Fase dell’individuazione delle ditte da consultare – Discrezionalità della stazione appaltante – Limiti – Principio di rotazione – Carattere assoluto – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma – 7 febbraio 2017

* APPALTI – Rito superaccelerato – Impugnazione immediata delle ammissioni, in fase antecedente al sorgere della lesione concreta e attuale data dall’aggiudicazione - Finalità dell’innovazione – Ricorso proposto nei confronti dell’operatore non utilmente collocatosi in graduatoria rispetto al ricorrente – Ammissibilità - Motivi di esclusione - Art. 80, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Indicazione del nominativo dei soggetti di cui al comma 3 – Fase della verifica delle dichiarazioni – Circostanze di esclusione di cui all’art. 80, c. 5, lett. c) - Requisiti morali – Elenco esemplificativo di cui alle linee guida ANAC n. 6/2016 – Misure di straordinaria e temporanea gestione d’impresa ex art. 32, c. 1, lett. b) d.l. n. 90/2014 – Non sono comprese.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MARCHE - 6 febbraio 2017

* APPALTI – RUP – Coesistenza, nello stesso procedimento, di due RUP – Illegittimità – Previsione di cui all’art. 31, c. 14 d.lgs. n. 50/2016 – Limiti – Linee guida ANAC n. 3/2016  - Incompatibilità del RUP con le funzioni di commissario di gara e di presidente della commissione giudicatrice – Art. 77, c. 4 d.lgs. n. 50/2016 – Acquisizione giurisprudenziali in materia di possibile coincidenza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR MOLISE - 3 febbraio 2017

* APPALTI – Principi generali desumibili dal d.lgs. n. 50/2016, applicabili a tutte le procedure di evidenza  pubblica – Riferibilità dell’offerta all’impresa concorrente – Sottoscrizione apposta sul frontespizio del documento piuttosto che in calce – Sufficienza – Artt. 32 e 83 d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

TAR CALABRIA, Catanzaro - 2 febbraio 2017

* APPALTI – Servizi – Base d’asta – Corrispettivo globale per l’intero periodo (affidamento “a corpo”) – Offerta formulata con riferimento al costo orario – Esclusione per difformità rispetto alle previsioni del bando (art. 94, c. 1, d.lgs. n. 50/2016) - Soggetto legittimamente escluso dalla gara – Interesse alla riedizione della gara – Interesse di mero fatto – Legittimazione a contestare esiti e scansioni procedimentali – Inconfigurabilità.

Categoria: 

Autorità: 

TAR SICILIA, Catania, Sez. 3^ - 2 febbraio 2017, n. 234

APPALTI -  Avvenuto sopralluogo – Attestazione richiesta dal bando a pena di esclusione – Nullità ai sensi dell’art. 83, c. 8 d.lgs. n. 50/2016 – Principio di tassatività delle cause di esclusione – Dichiarazione di assenza di “pregiudizi penali” – Legale rappresentante dell’impresa – Soggetti cessati dalla carica – Art. 83, c. 9 d.lgs. n. 50/2016.

Categoria: 

Autorità: 

TAR ABRUZZO, Pescara - 31 gennaio 2017

* DIRITTO URBANISTICO – EDILIZIA – Permesso di costruire in deroga – Art. 14 d.P.R. n. 380/2001 – Principi di sussidiarietà funzionale, adeguatezza e prossimità – Destinazioni complementari e compatibili individuate dalle Regioni ai sensi dell’art. 5 d.l. n. 70/2001 – Mero presupposto per la valutazione in deroga da parte del Consiglio comunale.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO - 26 gennaio 2017

* DIRITTO DELL’ENERGIA – APPALTI – Rinegoziazione del contratto di servizio energia – Art. 6, all. II, punto 2), lett. b) d.lgs. n. 115/2008 – Principi di evidenza pubblica e libera concorrenza – Direttiva 2004/18/CE – Compatibilità – Rinnovo, proroga o rinegoziazione del contratto – Congrua, adeguata e puntuale motivazione – Proroga o rinnovazione del contratto con il contraente originario prevista da disposizione normativa – Espletamento  di procedura ad evidenza pubblica – Possibilità – Accertamento di sussistenza del pubblico interesse – Espletamento delle ragioni di convenienza.

Categoria: 

Autorità: 

TAR VENETO – 26 gennaio 2017

* APPALTI –Possesso dei requisiti - Dichiarazioni sostitutive degli atti notori – Mancanza degli elementi essenziali – Inapplicabilità dell’art. 86, c. 1 d.lgs. n. 50/2016 – Testo unico sulla documentazione amministrativa e Codice dei contratti pubblici – Reciproca specialità – Bando, disciplinare di gara e capitolato speciale d’appalto – Rapporto gerarchico.

Categoria: 

Autorità: 

TAR LAZIO, Roma - 26 gennaio 2017

* APPALTI – Funzione proconcorrenziale delle regole di evidenza pubblica – Partecipazione delle imprese di piccole e medie dimensioni – Principio del favor partecipationis – Suddivisione dell’appalto in macro lotti aventi ad oggetto una pluralità di servizi eterogeni – Illegittimità – Preclusione alla possibile partecipazione individuale dell’impresa – Vulnus al principio del favor partecipationis – Astratta possibilità di costituire un RTI o di ricorrere all’avvalimento – Non rileva.

Categoria: 

Autorità: 

Pagine