MUTUI BANCARI: usura sopravvenuta nel tasso concordato tra le parti.

In tema di mutuo, se il tasso concordato tra le parti superi – nel corso del rapporto – il tasso soglia di usura determinato ai sensi della legge n. 108/1996, non vi è alcuna nullità o inefficacia della clausola contrattuale.   In tale caso, neppure la pretesa degli interessi da parte del mutuante può essere […]

L'articolo MUTUI BANCARI: usura sopravvenuta nel tasso concordato tra le parti. proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. TRIBUTARIO: Ricorso e appello prova di spedizione, ricevimento meccanografico.
  2. I condomini sono parti originarie del processo instaurato dall’amministratore.
  3. Movimenti bancari: onere della prova commisurata agli indizi contrari.

FISCO: la rinuncia ai vantaggi derivanti da un contratto non costituisce comportamento antieconomico.

Il sindacato sulla congruità dei costi da parte dell’Amministrazione Finanziaria non può spingersi fino a verificare l’opportunità di tali costi rispetto all’oggetto dell’attività.   Decisione: Sentenza n.21405/2017 – Cassazione Civile Classificazione: Tributario   Massima: Se l’antieconomicità dell’operazione è fatta dipendere esclusivamente dall’avere la contribuente rinunciato ai benefici derivanti da un contratto, non essendo giuridicamente tenuta […]

L'articolo FISCO: la rinuncia ai vantaggi derivanti da un contratto non costituisce comportamento antieconomico. proviene da Quotidiano Legale.

Altri articoli d'interesse::
  1. Calcio e Fisco, in una circolare le regole per non trovarsi in offside.
  2. Acquisto bonds e intermediario: forma scritta necessaria solo per il contratto-quadro dell’operazione di investimento.
  3. Successione nel contratto di locazione in caso di trasferimento di azienda.